No, così non Var

55
18165

EDITORIALE“Questo non è più calcio“, ho pensato mentre osservavo Massa intento a fare non si sapeva bene cosa dopo il (presunto) gol di Kalinc. “Se il Var è questo, serve solo a rovinare le partite. Meglio tornare a com’era prima”.

In campo c’erano da una parte i giocatori della Roma che esultavano senza che nessuno, arbitro o guardalinee, si azzardasse a dirgli “no, guardate, che quel gol non è valido“. Dall’altra c’erano i giocatori del Cagliari che chiedevano a Massa se la rete fosse stato effettivamente data oppure no.

A questo quadro grottesco si aggiungeva Pisacane, steso per terra, in preda alle convulsioni. Sono trascorsi almeno cinque o sei minuti di caos totale, dove nessuno sapeva esattamente cosa stesse succedendo. Era gol? Non era gol? L’arbitro aveva fischiato fallo? Avrebbe fatto ricorso al Var per decidere in un senso o nell’altro? Confusione totale. Risolta da Massa con grande nonchalance: era stato fischiato fallo in precedenza, era ovvio.  Eppure il direttore di gara non aveva mai portato il fischietto alla bocca, così come non aveva mai dato la sensazione di aver scelto, in un senso o nell’altro.

Tutto questo è semplicemente assurdo. La cosa che mi preoccupa non è tanto l’arbitraggio scellerato di Massa, che nella sua scarsezza tecnica può essere anche compreso, quanto il potenziale utilizzo del Var che, se usato nel modo sbagliato, può portare a falsare partite ed interi campionati molto più di quanto non accadesse prima del suo avvento. Ieri Massa infatti ha deciso di non decidere, sapendo bene che dall’impaccio lo avrebbero tirato fuori i suoi collaboratori nella stanza dei bottoni.

Ma così si stravolge tutto il senso di questa nuova tecnologia che dovrebbe essere usata non per sostituirsi completamente al giudizio del direttore di gara, ma per aiutare a correggerlo nei casi di gravi ed evidenti errore. Se invece lasciamo che ogni decisione, anche quella più controversa, venga decisa non si esattamente da chi e dove, se dall’arbitro in campo o dall’addetto al VAR, allora diventa tutto un pastrocchio di difficile comprensione.

La tecnologia, usata con parsimonia e sapienza, può essere di certo un valido aiuto per evitare evidenti sviste. Ma se viene usata come ha fatto Massa ieri pomeriggio, finirà per rovinare il calcio, la sua immediatezza e la sua essenza. E per di più senza cancellare ombre e sospetti dal campo.

Andrea Fiorini – Giallorossi.net

55 Commenti

  1. a parte le questioni tecniche a me, il gol poteva essere annullato perchè un minimo di spinta c’è stata, mi fa pensare quanto non contiamo niente; ultimo minuto e in casa, se pesassimo politicamente qualcosa, il gol era convalidato, perchè la spinta poteva essere anche valutata ininfluente, è Olsen che piglia in pieno il difensore che rimane in piedi sulla pressione di Kalinic, e maran espulso per proteste perchè s’avvelenava. Immaginare la stessa cosa successa a Napoli, Milano, Torino…forse pure a lazio o bergamo tiè…

  2. Visto e rivisto, il gol è da annullare, Kalinic spinge il difensore sardo causando lo scontro con Olsen, bisogna essere obiettivi, il gol è da annullare
    youtube.com/watch?v=r__NNhal4Uo

    • Non ho effettuato controlli, mi fido.

      La gestione arbitrale che ha portato all’annullamento è stata solo la ciliegina di una torta avvelenata che ci hanno servito per 90 minuti.

      A prescindere da ciò, mi piacerebbe avere una Roma talmente forte da fottersene della sudditanza arbitrale.

    • Scusa Marco,anche io ho scritto che la spintarella c’è stata,ma quanto influente.Prova a fare il ragionamento al contrario: se la spinta l’avesse data il difensore pensi che avrebbe fischiato il rigore,perche’ di situazioni cosi’ in una partita ne capitano 7-8.Una volta ci svantaggiavano contro le strisciate del nord,per la famosa sudditanza psicologica,ma ora la sudditanza ce l’hanno anche con le piccole,e quindi è solo malafede.Tutto cio’ non deve farci dimenticare che la squadra ha limiti evidenti.

    • Finalmente qualcuno che vede le partite senza foderarsi gli occhi con la sciarpetta, se a parti inverse avessero dato un gol del genere ci sarebbero stati i sit-in sotto la lega calcio. Massa ieri è stato una chiavica basta vede il fallo inesistente dato a Diawara che ha portato al rigore dell’ 1-0, ma quella di annullare il gol di Kalinic è una decisione corretta senza se e senza ma.

    • Caro Marco, visto e rivisto, Pisacane, quando vede uscire Olsen, rallenta la sua corsa e si sposta tentando così di ostacolare la corsa di Kalinic e di favorire la presa del portiere. Purtroppo per lui l’uscita di Olsen è timida e Kalinic riesce a inserirsi tra i due. La spintarella è talmente ininfluente che anche quell’idiota di Massa inizialmente convalida il goal. Poi la sceneggiata di Pisacane e Olsen che si portano le mani in faccia anche se nessuno li ha colpiti fa cambiare idea all’idiota.
      Domandina: chi ha colpito in faccia Pisacane e Olsen? E soprattutto perché quella sceneggiata? Coscienza sporca?
      Ma a parte questo episodio, hai visto la partita? E la direzione a senso unico dell’idiota?

    • Io sta grande spinta non la riesco a vedere…

      Si intravede un quasi urto con il terzino che si blocca davanti a kalinic per non franare su Olsen

      .. e infatti lui (il terzino) si butta a terra per il gol preso ma non avanza nessun reclamo per la spinta subita… e se l’avesse ricevuta o si fosse accorto che poteva sembrare tale sai le scene che avrebbe fatto.

    • Aggiungo che ognuno di noi può dare diverse interpretazioni sullo stesso episodio e non metto in dubbio la buona fede di nessuno, ma contesto a Massa di non essersi avvicinato al VAR per avere gli strumenti necessari a decidere se convalidare o no un gol al 90°. Questo se lo avesse fatto comunque annullandolo sto gol, non avrei cambiato idea ma lo avrei accettato diversamente .

    • Ero pure io convinto che il fallo ci potesse stare, quindi l’ho rivista e rivista ovviamente
      Pisacane ostacola regolarmente con il corpo Olsen che però è un attimo in ritardo
      Kalinic tocca Pisacane, il quale non riesce a proteggere la palla, Kalinic segna, Olsen finisce rovinosamente contro Pisacane
      A questo punto il difensore del Cagliari è ancora tranquillamente in piedi, ed anzi guarda la palla andare in porta
      Appena vede Kalinic esultare si butta per terra come se fosse moribondo, tenendosi la testa tra le mani
      Se Kalinic ha fatto fallo, allora è anche fallo su qualsiasi calcio d’angolo o calcio piazzato per la squadra che difende
      A parti invertite se mi avessero dato gol contro mi sarei probabilmente arrabbiato. Sono sicuro però che a parti invertite l’arbitro sarebbe andato…

    • Visto e rivisto il mio giudizio è opposto. Pisacane non si scontra con Olsen per la spinta (leggera tra l’altro) di Kalinic, ma perchè non guarda davanti e con le braccia controlla l’arrivo di Kalinic. Quindi Kalinic si trova a calciare a porta vuota per lo scontro Pisacane Olsen (da lui solo indirettamente provocato visto che Pisacane è attento al suo arrivo e non vede Olsen che gli va incontro) e non certo per la spinta veniale.
      Bisogna essere obiettivi e non subire le manipolazioni mediatiche, secondo me.
      Detto questo ancora peggiore è stata la gestione o fischi prima il fallo o lo devi andare a rivedere al var per annullare non puoi fare come nulla fosse

  3. ha senso tifare, parlare di calcio ed anche inc*****i, spendere soldi in biglietti , trasferte o abbonamenti tv?? a prescindere l’esito della partita … sono sempre più disgustato dal “mondo” del calcio italiano.

  4. Caro Fiorini, giustamente lei evidenzia il discrimine fra il “prima”, quando ci si rimetteva alla bravura e correttezza della terna arbitrale, e il “dopo”. Scontentezza, proteste e maremme maiale ci son sempre state, però oggi dovrebbe andar meglio perché sono state introdotte tecnologie utili a eliminare o ridurre gli errori, come la ricostruzione virtuale della linea di porta per i goal fantasma, ed appunto il VAR.
    Perché invece va peggio? Perché tutto dipende dall’uso che se ne fa, ed è chiaramente scellerato. Per presunzione, superficialità o malafede. Noi ci arrabbiamo vieppiù perché oggi vi sarebbe il modo di correggere l’errore – e si noti bene, accettiamo serenamente che possa funzionare a nostro sfavore – ma, semplicemente, non lo si usa. Si è spostata la (segue…)

  5. (segue)
    discrezionalità dalla valutazione dell’episodio alla valutazione se l’episodio sia o meno lampante. Eppure, quanto meglio sarebbe coltivare l’arte del dubbio e largheggiare. Si perderebbe un po’ di tempo magari per confermare la decisione arbitrale immediata, ma si eviterebbero polemiche, sospetti, svilimenti della classe arbitrale. Ma davvero preferiamo un arbitro pieno di sé che gestisce a modo suo la situazione ad un arbitro aperto alla revisione delle sue scelte?
    Penso, caro Fiorini, che la sua desolata prospettiva di tornare all’antico sia in realtà una provocazione. Come ho scritto, gli strumenti ci sono, basta usarli bene. O basta che vi siano persone serie messe lì a usarli, il che naturalmente è tutto un altro paio di maniche.
    Cari e leonini saluti

    • Concordo pienamente. Il problema non e` il VAR inteso come supporto tecnologico, ma come si usa. Non ci dimentichiamo che 30 anni in televisione non si vedevano nemmeno le partite di calcio. Io aspettavo il domenica sera per vedere UN TEMPO (!) di una partita a scelta della serie A. Pieta`. Ben venga la tecnologia ma deve essere usata con intelligenza. Il gol non dato ieri non ha nulla a che vedere con la VAR, andiamo, non e` stata neanche usata!
      Poi anche li`, se pendiamo al rigore non dato a noi col bologna mi pare per un fallo di mano evidentissimo, be’ se l’addetto alla VAR non dice nulla e` colpa unicamente sua, non del VAR come strumento. Ed e` INSPIEGABILE come cio` sia accaduto. Ma non inneggiamo un ritorno al medioevo del calcio quando non si sapeva NULLA e nulla veniva fuori

  6. Per quel che riguarda la Roma,il problema vero è la conduzione dell’arbitro nei 90 minuti.
    Agli avversari è consentito spingersi sino ai limiti del regolamento e ben oltre, con il fallo tattico sistematico e una certa “cattiveria” che a Kolarov & Company non è di certo concessa.

    Gli Allenatori italiani sono maestri in questo,basta accompagnarli un po’

    Come ha scritto bene Johnny,basta che te la mettano “in salita”,cosa che innervosisce i calciatori
    è più che sufficiente.

    • a proposito del fallaccio da dietro di Cigarini su Diawara,voglio citare il regolamento:
      “con VIGORIA SPROPORZIONATA si intende che il calciatore eccede nell’uso della forza necessaria e mette in pericolo l’incolumità dell’avversario.
      Per questo deve essere espulso”

      Con tanti saluti agli allegroni che 5 secondi dopo l’accasciamento a terra di Diawara se la prendevano come sempre con la Società stracciarola

    • Stavolta concordo: il problema vero, come è emerso anche ieri, sta nella “conduzione” delle gare. Già, perché il sig. massa, non si è limitato ad arbitrare; ha voluto “condurre”, che è cosa ben diversa.
      Se ci soffermiamo sui singoli episodi entriamo nel campo dell’opinabile; per me il gol di Kalinic era irregolare, per un altro no. Sul rigore, dove il ricorso alla tecnologia c’è stato, ci si lamenta per la disparità di trattamento… Si rischia di andare fuori tema e di passare per piagnoni.
      Ma l’indignazione che cresce per 90 minuti (+ recupero), quella non può passare come acqua fresca. Continuo a ritenere che l’ASRoma dovrebbe prendere una posizione forte e ufficiale; che non significa sbraitare o imprecare tramite tweet (quella è roba per noi tifosi).
      Aspetto fiducioso…

    • Per prendere una posizione “forte” hai bisogno di persone che sappiano cosa significhi trattare con una camera tv che sia di sky, dazn. Per intenderci, un personaggio che sappia ammutolire i vari marocchi o bonan che interloquiscono con lui o quantomeno uscirne vincente da un confronto dialettico. Perdonatemi, ma io ieri, anche avendo tutte le ragioni del mondo a fronte anche dei pregeressi torti subiti a bologna e lecce ho provato compassione per petrachi. Perchè ho visto un uomo ‘solo’ che stava reclamando il giusto di fronte ad un tribuna di squali, facendolo con un’italiano che poi purtroppo ha dato spunto a qualche lacchè di sviarne il senso estrapolandone “solo” uno specifico passaggio. A proposito Sara Gama esprimi un pensiero anche sui concetti di Lotito.

    • Uno forte mediaticamente, capace di farsi sentire, ce lo avevi. È stato deciso de mandarlo via, mejo i tweet.

  7. Sig. Fiorini,
    penso che ricorderà juve-ROMA di 5 anni fa (ottobre 2014), quando si precipitò nella mediocrità arbitrale… come un flashback degli scandalosi anni ’80 e ’90.
    Sicuramente non avrà rimosso anche le dichiarazioni a caldo di Totti, Garcia e Sabatini.
    Come mai, dai vertici societari, arrivò presto l’ordine di abbassare i toni, di “silenziarsi”?
    Eppure all’epoca era in gioco uno scudetto, mentre oggi si prega per scavalcare l’Atalanta.
    Tale presa di posizione non passò inosservata, anche se molti tendono a nasconderla…

    • Ricordo.
      Lo status quo dettato dall’alto imponeva di “non piagne”.

      Non c’entra niente che l’avversario fosse la rube.
      zZzZZzZzzZ

  8. Quindi? Stiamo parlando di ERRORE TECNICO vero, o cosa? Mi può dire gentilmente caro Fiorini se ci sono le basi per “ripetere la partita”? Giuro, sono ignorante. Perché se si occorrerebbe tutelarsi, o no? Grazie e Forza Roma

  9. Perfettamente d’accordo con il sign. @Fiorini e con il commento di @Hic Sunt Leones
    A chi ancora adduce che il gol era d’annullare rispondo in questo modo:
    Non guardando al singolo episodio ma al globale:
    Pairetto, Abisso e Massa trà decisioni arbitrali, rigori negati, e cartellini gialli tre arbitraggi uno piu’ sfavorevole dell’altro Ora come già detto e ripetuto non stà a me giudicare se vi sia malafede o meno. Di certo un leggero sospetto ti viene Sopratutto la dove stanno montando un caso apparentemente futile Mi riferivo alle dichiarazioni di Petrachi.
    Chiudo con una piccola postilla:
    Stamattina leggevo:
    Tuttosporc apre così: “Che lezione a Conte!”, mentre la Calzetta titola: “Juve, sorpasso in HD”
    Della Roma e del torto subito nessa traccia A voi le conclusioni

    • Flaco abbi pazienza però pure te dai. Il giorno dopo inter-juve, prima vs seconda, match che dopo 10 anni, rivale forse uno scudetto, su gazzetta e tuttosport tu vai cercando titoli sulla Roma? Un pò come chiedere a milly d’abbraccio o eva henger di dichiararsi vergini. Semmai devi parlare della linea del corsport che dovrebbe essere il giornale sportivo di Roma, anche se ad oggi viene diretto da un tifoso del Bologna, noto più per le sue performance da ballerino in quel di “Ballando sotto le stelle”, che come giornalista.

    • Ops pardon @Samurai scusami ma avevo saltato una risposta
      A parte che è sempre un piacere per me leggere i tuoi commenti Li apprezzo molto 🙂
      Effettivamente non hai tutti torti Anzi… A dire il vero tale “spezzone” era piu’ che altro ironico E’ ovvio che da simili “straccetti” (perchè tali li reputo, Cdsporc compreso) mi aspetto anche di peggio. Distinti saluti 🙂

    • Anch’io ero ironico, spero si sia capito. Ma dimmi quando tuttosport ha mai parlato di Roma? Se e quando lo ha fatto, non è per parlarne bene. La gazzetta è un pò un discorso diverso, perchè effettivamente questa società a suo tempo(qualche anno fà) scelse di dare un canale preferenziale alla rosa, a leggero scapito del corsport, che dìfatti non si è mai espresso in termini positivi su questa Roma e non l’ha mai difesa. Dalla gazzetta io però non m’aspetto grandi prese di posizione in difesa della Roma, perchè il suo “mestiere” è difendere in primis milan e inter, poi eventualmente il Torino per ovvi motivi. Non mi sembra che la Roma americana abbia scelto negli anni i giusti canali comunicativi. Qui siamo in italia non basta un tweet per risolvere le situazioni.

    • @Samurai: Concordo: Praticamente hai espresso anche il mio pensiero Quello che non capisco è come si possa pretendere di essere ascoltati dal Palazzo tramite un Tweet Lotirchio ha fatto fuoco e fiamme per entrare nella Federazione Eppure si deve accontentare delle briciole A tutto questo pongo una domanda: Mi aspettavo una reazione anche da parte di Fienga e Baldissoni Nada Che fine hanno fatto? Silenzio Assoluto!
      Non è cosi’ che si rappresenta la Roma Ultimo pensiero: Visto che avevo ragione su Petrachi? Stanno montando un caso sul nulla Giusto per distogliere l’attenzione
      Infine: mi aspettavo il peggio ed infatti
      “uno degli ispettori federali ha dichiarato di aver percepito degli ululati razzisti nei confronti dell’attaccante del Cagliari”
      Siamo al ridicolo…

  10. Se é vero che l’arbitro non ha mai ne convalidato ne annullato il gol attraverso la segnalazione obbligatoria credo che si possa parlare di errore tecnico e chiedere di ripetere la partita. Credo che dinanzi all’evidenza dei filmati l’arbitro sarà costretto a redimere un supplemento al referto. Mi auguro che qualcuno ci pensi.

  11. Vabbè,
    Ci daranno un rigorino inventato alla prossima e tutti felici e contenti.
    Piagne frutta, frutta si.
    Ma la frutta al nord, al contrario delle logiche agricole, frutta costantemente.

    Lo schifo totale è il salottino di SKY, fossi stato il nostro DS li avrei sfanculati in diretta tv.

  12. Questo è il momento di essere uniti, non facciamo gli onesti di facciata, facciamo come il gladiatore, uniamoci a testuggine, e difendiamoci. È evidente che attaccano la società, dalla prima giornata ce ne siamo accorti, ogni takle un fallo contro, all’i ter di Conte invece?

  13. Io sono un inguaribile ottimista, ma dopo l’Atalanta nulla è andata più bene: l’Atalanta appunto (sconfitta in casa), gli infortuni in rapida successione, il bilancio, il pareggio in coppa, il pareggio ieri (si fa polemica sul gol annullato ma si dimentica che il pareggio è avvenuto su un autogol clamoroso); comunque sempre Forza Roma!

    • Faccio presente che se non prende quella palla ceppitelli, c’è dzeko dietro e la butta dentro lui.

  14. L uso della tecnologia è necessario, ma se si ricorre comunque alla discrezionalità, allora non serve a niente. Che differenza c’è tra il rigore di Mancini ieri e quello non dato la domenica prima a Lecce dopo 8 minuti ? Nessuna. Entrambi falli di mano involontari, ma giudicati in maniera opposta. Come mai ? Eppure esiste un regolamento.

    Ma episodi a parte, quello che lascia sconcertati è la gestione dei falli e dei cartellini. Ieri, chi ha visto Inter-Juve, avrà notato che Skriniar, Godin e Barella hanno menato come fabbri, con qualche intervento abbastanza duro…eppure il primo cartellino giallo è arrivato al minuto 87. Con noi le ammonizioni fioccano al primo starnuto.

    Voi dite che massa, pairetto, ecc…sono incapaci. Io penso che siano proprio in malafede.

    • x temperino …..gli arbitri italiani non sono incapaci , lo si nota quando arbitrano all’estero e fanno meno danni degli altri . il problema GROSSO è quando arbitrano in italia . calciopoli continua con le vittime che sono sempre le stesse . anni fa un noto giornalista disse – PORTATE LE PROVE …SIETE DEI PIAGNONI. nessun tifoso aveva le prove ma solo molti FONDATI SOSPETTI . alla fine a SMERDARE giornalisti compiacenti le prove arrivarono dalle intercettazioni. credetemi calciopoli continua , non è cambiato un cazxo da allora. sono solo diventati più scientifici , il var lo consultano solo quando cazxo gli pare e se è a vantaggio delle squadre che appartengono al sistema. ti possono negare o dare un rigore uguale nella dinamica a distanza di una settimana o arbitrare a senso unico .

  15. Ragazzi sta diventando peggio della politica il nostro calcio ci destabilizzano dal vero bersaglio,,, la roma forte doveva stare gia 2 – 0 nel primo tempo,,, se pensate che al milan hanno fischiato un rigore contro al 90esimo per fortuna loro il genoa la sbagliato senno era 2-2 e mi volete dire che il palazzo favoreggia il genoa o il cagliari? Ma daiiiiiii ,, diciamo che è un campionato molto molto scarso e ci attacchiamo ai fantasmi….

  16. VAR o non VAR la solfa non cambia. È sempre stato così, purtroppo. Le squadre che vantano il maggior bacino d’utenza vengono aiutate (e in 40 anni di serie a sicuramente non ricordo un solo episodio in cui le strisciate siano state danneggiate scientificamente come accade alle altre, tra cui noi).
    Senza torti il nostro palmares sarebbe certamente più ricco. A memoria direi che ci mancano almeno 5 scudetti e 1 coppa UEFA, oltre alla recente finale di cl scippata dal Liverpool.
    Il gol era buono, riguardatevelo: è Olsen che frana sul compagno, che era rimasto in piedi perché il contatto con Kalinic era minimo e senza lo scontro col portiere nemmeno Massa si sarebbe sognato di considerarlo.

  17. Obiettivamente, se in un contesto normale mi annullano quel gol, rosico, ma ci può stare. Sia come, in un contesto normale, se me lo convalidano, contro.
    (E ce ne sono stati!)

    Quello che non è accettabile è il contesto, e intendo l’intero campionato fin qui disputato.

    A un certo punto occorre dire “basta”.
    Altrimenti continuano imperterriti, maledetti puzzoni.

    Almeno così si sentono gli occhi addosso.

  18. L’arbitraggio di Massa ieri in Roma-Cagliari ha del fantozziano, non solo ha deciso di non decidere ma dopo quei 5/6 minuti di accenno di bagarre e confusione generale si è andato ad inventare scuse da partita scapoli-ammogliati che se non era reale sarebbe risultato anche comico. Purtroppo di comico c’era solo la direzione del gioco da parte di Massa, anzi tragicomica. Quello di Kalinic è un fallo supposto senza fondamento poichè se realmente lo aveva commesso con volontarietà Pisacane cadeva al primo contatto tra i due ed invece trattandosi di una banale azione di gioco sfociata in una papera di Pisacane che si lascia sfuggire Kalinic ed un’uscita a vuoto di Olsen la frittata è tutta in casa del Cagliari. Il gol è valido e nessun fallo!

  19. E il buon Pisacane, stunt-man, praticamente morto a comando sul prato dell’Olimpico, diversamente dal suo più glorioso e meno fortunato omonimo Carlo, oggi si sta gustando il sushi con la fidanzata a Cagliari.

  20. E certo non ho le prove, ma a fare 2+2 ci riesco ancora.
    L’accanimento contro la Roma non è in funzione di aiutare altre squadre.

    E’ contro la società.

    Ma vi ricordate le tiritere nei mesi scorsi?
    le cordate che dovevano prendere la roma malagò presidente,
    renzi e lotti che si “interessano” per i qatarioti,
    qualcuno ha persino “imbeccato” Totti a andarsene per poi tornare in pompa magna con la nuova proprietà.

    Intorno alla Roma ci sono interessi enormi: economici e politici. E ovviamente di soldi.

    Pallotta non vuole vendere?
    Ora ti facciamo un mazzo tanto… e vediamo.

    Se Pallotta, Petrachi e Fonseca sono esplosi, quando sappiamo bene che la linea della società era tenere un profilo basso, è perché sanno cosa c’è dietro.

    E l’attacco alla Roma è reale.

    • sono ovviamente d’accordo con te.
      Si vede anche dalle piccole cose:
      i vergognosi riferimenti di un Lotito alla “pelle normale bianca” sono stati praticamente ignorati dai “giornalisti”
      invece Petrachi sta subendo un vero e proprio linciaggio verbale e Social da 24h per aver definito il calcio “gioco maschio”.
      Cioè PER NULLA
      Soprattutto da Repubblica e dagli organi di Cairo

  21. In mezzo al marasma di queste direzioni arbitrali evidentemente falsate (mi unisco ai commenti precedenti) sorge spontaneo dire che i giocatori non hanno un chiaro spirito di squadra. Riescono a rovinare partite come queste perchè sono egoisti, non si passano la palla tra di loro creando malumori nello spogliatoio. Anche ieri potevamo dare una lezione di calcio e bypassare l’arbitro “prevenuto” semplicemente giocando da squadra (concetto che non hanno in testa).
    Forza Roma

  22. Don’t waste your time on me…
    You’re already… the voice inside my head …

    I miss you, I miss you…

    (cit.)

  23. come al solito ineccepibile, però stavolta credo servano alcune precisazioni…
    come già scritto da altri il problema non è solo il singolo episodio ma l’atteggiamento dell’arbitro per tutta la partita che tende ad innervosire anche calciatori più esperti, i continui falletti che spezzano ogni ripartenza non sanzionati e i continui gialli assurdi (alcuni addirittura con falli subiti come MiKi) che ci faranno trovare senza importanti titolari nelle partite più toste, ma anche identiche situazioni che una settima fà non era rigore ieri si…
    il problema è cmq globale con chi non ha potere e una possibile riduzione (per me) si avrebbe nel togliere interpretazione e discrezionalità… se è mano è rigore con o senza volontarietà, fuorigioco lo è sempre etcetc…

  24. …e cmq questo può essere un fattore di incaxxxtura e depressione (sportiva) ma non può esser presa come alibi per un’altra prestazione che in molti (anche pallotiiboys) descrivono deludente, siamo la ASRoma è abbiamo sempre avuto torti arbitrali e media contro, fà parte del nostro DNA e sappiamo da sempre che per puntare al vertice queste partite le devi vince anche con un’arbitraggio sfavorevole, anche se sportivamente non dovrebbe esse cosi… e poi ce devomo inxxzzà tutti insieme quando cè un Rubentus-Roma come c’ha ricordato alieno con la società che si deve far sentire nelle sedi e di persona e non con un twetterino che non sappiamo neanche da chi sia stato scritto…
    CeSoloLaRoma!!!

  25. La Roma è una squadra nuova con un allenatore nuovo ha 12 infortuni e fuori c’è gente di qualità sono nazionali non petecchie.Strameritava di vincere contro una squadra che nn ha fatto mezzo tiro in porta.Subisce un rigore col Var che ci può stare ma quello non dato a Lecce e 100 volte piu netto.Il goal annulato Maran ha detto fallo netto io l’ho visto mille volte incluso lo svenimento del cagliaritano.A parti invertite al 92esimo cosa avrebbe detto Maran?da italiano paraculo avrebbe detto:
    Non so se a parti invertite lo avrebbero annullato…e cmq meritavamo la vittoria mai visto il nostro portiere cosi inoperoso.

  26. Secondo me, parlando troppo del goal annullato a Kalinic si è perso di vista ciò che è successo ieri.. L’arbitraggio di massa e stato vergognoso per 90 minuti, non ha fischiato nemmeno i falli più netti alla Roma (come quello su Veretout al limite dell’area del Cagliari).. Mentre ha fischiato una marea di falli dubbi oppure inesistenti alla Roma.. Inesistenti come il fallo fischiato a Diawara, che poi porterà al rigore per il Cagliari.. Quello NON È MAI FALLO.. MAI!!.. Ed il Cagliari segna così.. Grazie ad un regalo di Massa.. Perché il Cagliari ha scelto di non giocare, ma solo di difendere.. Poteva solo arrivare al goal così.. E Massa ha risposto presente.. Arbitraggio vergognoso.. E dopo Bologna e Lecce.. E veramente troppo.

  27. E’ squallore completo,,,, per come ci vengono appioppati certi arbitri non proprio neutrali nell’intera condotta di gara,,, tanto nessuno qui è presente in Lega, per come reagiamo al risultato,,, e a giuste decisioni arbitrali alle quali possiamo fare delle chiose inutili sui tempi decisionali ma soprattutto per quello che succede in campo dove nessuno capisce se la traiettoria della palla è voluta o no e meglio se i nostri giocatori sanno dove vogliono che la palla arrivi,,,,,,., poi da Radio Boston solo parolacce che peggiorano solo una situazione grottesca con infortuni a cascata dovuta ad incidenti inevitabili come per Dzeko ma anche a fragilità soggettive vedi Diawarà e una cosa certa a parte due tre eccezioni,,,, una squadra di pippe. Quintultimo posto a fine campionato.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome