ON AIR – Carmellini: “Ritorno di Zeman? Idea pazza e affascinante”, Corsi: “Giocatori felici di aver pareggiato il derby”, Damascelli: “Roma sintomo di barbarie”

0
79

onair2

ON AIR (Giallorossi.net) – Prosegue la nostra rubrica dedicata al variopinto mondo delle radio romane. Un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore.
Buon divertimento!

Stefano Petrucci (Radio Radio): “Muzzi? Ma chi l’ha detto che sarà lui l’allenatore della Roma? Muzzi è un’idea di Sabatini, ma è stata una cosa buttata là. Ha solo detto che gli piace durante la riunione con gli altri dirigenti. Qua a Roma si passa da Wenger a Muzzi con una facilità…”

Tony Damascelli (Radio Radio): “Gli scontri nel derby? Roma un tempo aveva portato la civiltà, adesso è sintomo di barbarie”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “La Roma è ridicola. Noi siamo retrocessi. Quando la Roma magari in dieci pareggiava un derby, i tifosi della lazio si abbracciavano. Io venivo in radio e dicevo: ‘Sti pezzenti…hanno pareggiato in undici contro dieci e sono contenti!’. Adesso invece lo stiamo facendo noi. La cosa grave è che sono contenti i giocatori. Erano felici e soddisfatti. Alcuni di loro mi hanno detto che la devo smettere di dire che sono undici seghe, perchè la Lazio è un’ottima squadra, e che il pari è un buon risultato”.

Ugo Trani (Rete Sport): “Muzzi? L’ho visto allenare i giovani ed è bravissimo. Ma non si può passare da Ancelotti a Muzzi: è un altro tipo di progetto. Chi prenderei? Allegri mi piace, ed è una possibilità concreta. Possibilità che arrivi alla Roma? Anche il 70%”.

Tiziano Carmellini (Radio Manà Manà Sport):Un ritorno di Zeman sulla panchina della Roma? Pensare che la Roma si possa ripresentare col boemo, dopo quello che è successo, mi sembra una follia. E’ un’idea affascinante ma sarebbe veramente da pazzi.”

Dario Bersani (Tele Radio Stereo): “Al Bayern hanno deciso di spostare i festeggiamenti per il compleanno di Ribery in vista della sfida contro la Juve? Proprio come qua, prima della sfida di Palermo…”

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome