ON AIR – CORSI: “Amo la Roma, perchè dovrei sfondarla?”, GALOPEIRA: “Pari a Milano sarebbe un buon risultato”, VALDISERRI: “Nemmeno con Spalletti ero così tranquillo”, PETRUCCI: “Mazzarri ha usato la Roma per andare all’Inter”

0
467

onair2

GIALLOROSSI.NET – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore.
Buon divertimento!

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Io alla Roma gli voglio bene, voglio che vinca. Perchè dovrei sfondarla? Ditemi voi cosa devo fare…Ti viene la voglia di non venire. Leggere qualcuno dei tuoi ascoltatori che dicono ‘Bastano sei partite per vendersi’ mi ha davvero sorpreso. Ho detto che la società forte, ed è vero in questo momento. Se volete che sfondo la Roma come David Rossi e qualche maiale vicino a lui pure quando va bene, fate una cosa: sentitevi lui.  Chi attacca la Roma sta rosicando che sta andando bene, secondo me non sono veri tifosi. Oosa devo fare, devo dirvi ogni giorno che Sabatini è della Lazio, o parlarvi di Baldissoni? Io quest’anno difenderò la Roma tutta: se vi sta bene ok, altrimenti fa niente…”.

Jonathan Calò (Centro Suono Sport) : “L’unica trasmissione a non aver avuto un calciatore della Roma  è questa.”

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Se la Roma arrivasse terza sarebbe un piccolo miracolo. Mi dispiacerebbe interrompere la striscia , anche se un pareggio sarebbe comunque un buon risultato. Alvarez è in stato di grazia e può dare fastidio giocando tra le linee.”

Ubaldo Righetti (Tele Radio Stereo): “La Roma farà possesso palla, Mazzarri chiuderà tutti gli spazi e chiederà di dare tutto ai suoi. Giocherà sulle ripartenze, farà tanto pressing nel tentativo di rubare palla.”

David Rossi (Tele Radio Stereo): “Se la Roma dovesse vincere a Milano sarebbe un segnale molto importante. In altre parti si comincerebbe a parlare solo della Roma, prima invece con Zeman si facevano una risatina. La partita di domani potrebbe essere bloccata: sono entrambe squadre che si aspetteranno a vicenda”.

Luca Valdiserri (Rete Sport): “La Roma ha più tecnica a centrocampo, ecco perchè L’Inter può opporre solo il numero. Io sono ottimista, se non lo sono dopo sei vittorie…Scudetto? Ne puoi parlare già adesso, perchè una squadra che vince sei partite consecutive può farcela. C’è una solidità che prima non c’era, solo con la Roma di Capello andavo allo stadio così tranquillo. Nemmeno la Roma di Spalletti mi dava questa sensazione di tranquillità”.

Roberto Renga (Radio Radio): “Con Luis Enrique c’era sempre il toto-formazione, non si sapeva mai chi avrebbe giocato. Con Garcia le cose sono cambiate.”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “Le formazioni di Inter e Roma sono sempre le stesse. La Roma è sempre quella, ce la siamo imparata a memoria.”

Stefano Petrucci (Tele Radio Stereo): “Le analogie tra Garcia e Mazzarri è solo che non hanno mai sbagliato una stagione. Mi intriga il confronto tra i due perchè Mazzarri poteva sedere sulla panchina della Roma. Lui non ha avuto un comportamnto elegantissimo con la Roma, ha utilizzato la sponda romanista per accreditarsi a Milano.”

Articolo precedenteAs Roma, il 14 novembre amichevole in Indonesia (COMUNICATO UFFICIALE)
Articolo successivoMOSCARDELLI: “Sogno di giocare con la Roma, al solo pensiero ho i brividi”

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome