ON AIR – FERRETTI: “Perchè Sabatini non cerca Gomez?”, VALDISERRI: “Non mi piace il trattamento di Osvaldo”, D’UBALDO: “Potrebbe esserci un’altra sorpresa sul mercato”, BERSANI: “Ora Baldissoni dovrà prendersi le responsabilità”

0
22

onair2

GIALLOROSSI.NET – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore.
Buon divertimento!

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “La cessione di Osvaldo sarebbe solo ed esclusivamente per motivi economici, di certo non tecnici. Problemi comportamentali? Ricordo una conferenza stampa di Sabatini nella quale il ds diceva che contava quello che Osvaldo faceva sul campo. Cos’è cambiato nel frattempo?  Se Osvaldo deve essere ceduto, è necessario prendere un attaccante che garantisca i suoi stessi gol. Io non capisco perchè Sabatini non abbia mai preso in considerazione l’acquisto di Gomez del Catania, un ottimo giocatore che conosce bene il nostro campionato e che sarebbe perfetto come attaccante esterno sulla sinistra.”

Luca Valdiserri (Rete Sport): “Non mi piace la Roma, la preferivo prima. Se mi piace Marcos e non Benatia, posso dirlo liberamente, e non credo che il mio editore si lamenti per questo. Invece un direttore generale, o un direttore sportivo, poi dovrà rispondere dei risultati al suo capo. L’unica cosa che mi piacerebbe è che certe decisioni nella Roma siano più trasparenti. Per esempio non mi piace come viene trattato Osvaldo, mandato allo sbaraglio a prendersi gli insulti.”

Bruno Ripepi (Centro Suono Sport): “La corrente che ha ostacolato Baldini è risultata vincente. Le ambizioni sono un fatto umano, ma qui c’è un danno incredibile per la Roma. Perchè chi si è messo i gradi è una persona che non dà nessuna affidabilità per un ruolo così importante all’interno di un club”.

Antonio Felici (Centro Suono Sport): “La Roma in sostanza sta facendo mercato con i soldi delle cessioni, che poi altro non è che autofinanziamento. Dopo tre anni di insuccessi, qualcuno si aspettava un rilancio, e questo non c’è stato. Adesso ci ritroviamo come direttore generale Mauro Baldissoni, che non è un uomo di calcio. L’aggravante è che questa mossa arriva nel momento in cui noi abbiamo già tastato il polso agli americani. Adesso abbiamo capito che i capitali arrivano con una certa difficoltà, e quando arrivano di solito avvengono tramite prestiti della banca. Insomma, è finito il tempo dei voli pindarici”.

David Rossi (Tele Radio Stereo):Su Osvaldo le parole di Garcia sono molto chiare, poi bisogna vedere se è una dichiarazione di facciata per non deprezzare il giocatore. Spero che l’attività del nuovo dg sia pragmatica e asciutta come il comunicato della Roma: porfilo basso e lavorare. Deve essere questo il leit motiv, poche chiacchiere e tanti fatti.”

Dario Bersani (Tele Radio Stereo): “La nomina di Baldissoni era nell’aria, tutti sapevano del peso specifico che aveva questo avvocato. Ora ha la carica più importante del club in Italia, ora potrà prendersi meriti e demeriti. Osvaldo secondo me è ancora sul mercato. Leggo che la società è un po’ seccata, secondo me si sta andando oltre. E’ solo il gesto di un amico e compagno di squadra che vuole aiutare un suo amico. Non so come si faccia a dire che lui volesse comunicare che tutta la squadra stava con Osvaldo e che sarebbe un affronto cederlo. E’ stato solo un gesto che Osvaldo ha apprezzato, punto. Poi se arriverà un offerta che la Roma e il giocatore accetterano, verrà ceduto. Io un’altra cessione me l’aspetto”.

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Nel caso in cui si decidesse di tenere Osvaldo, che le qualità le ha dimostrate, che non si pensi di cambiarlo. Semmai si gestisce, a non fare uscire certe notizie, a non metterlo alla gogna quando fa certe stupidate. Io sarei contento se rimanesse De Rossi, anche se non  gli ho fatto tanti sconti in carriera. Ma a quelle cifre non conviene cederlo. Io ho fame di bel gioco, e di risultati che saranno l’unica cosa in grado di togliere sta cappa. Forse stavolta si sta lavorando con più cognizione, anche se l’ultima parola spetterà al campo”

Stefano Petrucci (Tele Radio Stereo): “La Roma deve fare un discorso che riguardi il proprio interesse. Osvaldo è un giocatore di difficile collocazione per quanto riguarda l’organico attuale: non può giocare con Destro, non può giocare con Borriello, non può giocare con Gilardino, non può giocare con un’altra punta centrale. Se si ha la certezza che Destro bisognerà aspettarlo ancora, allora forse Osvaldo può restare. Le chiacchiere su Totti, sul fatto che il gesto non sia piaciuto ai dirigenti…tutta roba che archivio sotto la voce “minchiate”. Totti ha fatto benissimo, lo ha fatto con grande nobiltà e sincerità. Se qualcuno avrebbe preferito altro, chissene frega. Spero che a Garcia venga dato più di un appoggio formale da parte della società: a Luis Enrique era stato fatto in parte, a Zeman non lo era stato fatto per niente”. 

Guido D’Ubaldo (Radio Radio): “Baldissoni dg? Mi sembra una scelta giusta. Lui diceva che non c’entrava nulla, che faceva solo l’avvocato, quando non era vero. Ora che è ufficiale, e dovrà prendersi le responsabilità delle scelte fatte. Dalla cessione di Osvaldo potrebbe esserci anche un’altra sorpresa, un giocatore che nessuno ha mai trattato dal punto di vista mediatico. Oltre ad altre operazioni di contorno che verranno fatte in base al gioco che vorrà fare Garcia.”.

Furio Focolari (Radio Radio): “Ma davvero si pensa che esiste un ritiro buono o un ritiro cattivo? Ma che state al cinema? L’altro anno c’avete fatto na capoccia così su come si lavorava con Zeman, e poi le prime dieci partite ne ha perse sei. Io non vedo tante squadre davanti alla Roma. La Fiorentina ha preso Gomez, ma ha perso Jovetic. Siamo sicuri che stia meglio? Il Napoli, ad oggi, chi ha comprato? Il Milan chi ha preso? La Roma non fa le coppe, e ha un prganico di livello. L’unico problema che ha grave è il portiere: non mi fido di De Sanctis, ma non fa le papere di Goicoechea. Secondo me se la gioca con quelle squadre.  Ragazzi, ma siete sicuri che Higuain sia più forte di Osvaldo? A De Rossi direi,’ A Daniè, il boemo non c’è più. Faje vedè chi sei'”. “

Franco Melli (Radio Radio): “A me pare di capire che la Roma con i nuovi metodi lavori poco. Secondo me Fiorentina, Napoli, ma anche Milan e Inter sono superiori a Roma e Lazio.”

(CONTINUA…)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome