ON AIR – FERRETTI: ”Roma svuotata, e Garcia le ha dato una mano”, DI GIOVAMBATTISTA: ”Squadra indegna, ha perso volontariamente”, GALOPEIRA: ”Come si può attaccarla così?”, ROSSI: ”Ha dimostrato di essere umana”, CORSI: ”Bravi Sabatini e Pallotta, non Baldissoni”

0
84

onair2

SPECIALE GIALLOROSSI.NET – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore.
Buon divertimento!

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “A me erano giunte in settimana voci di una squadra che era scarica, perchè sapeva che non c’era più nulla da fare. Però dire che la Roma ha regalato la partita al Catania è sbagliato, perchè vuol dire che Totti, De Rossi e compagni si sono venduti la partita. Io ho visto due o tre giocatori ridicoli sulla corsia sinistra, ma perchè non gliene importava niente della gara, mentre i giocatori del Catania erano decisamente motivati. Dodò ha fatto una partita vergognosa dal punto di vista tecnico. Ma da qui a dire che se la sono venduta ce ne passa. La Roma ha fatto una partita scandalosa, ma sotto il profilo tecnico. La Roma è entrata svuotata, e l’allenatore gli ha dato una bella mano perchè ti dice prima della partita che è tutto finito. Non c’erano le motivazioni giuste”.

Ugo Trani (Rete Sport): “Io non sono d’accordo con chi dice che la Roma ha sbagliato partita: ieri a Catania non ha proprio giocato.E’ stata una sconfitta brutta. Tutti i discorsi di Garcia sono andati in fumo dopo la gara di ieri, non potrà più parlare della morale. Pallotta? Secondo me viene a Roma principalmente per la questione stadio. Io spero che da qui al prossimo campionato l’obiettivo sia di trovare un socio che ti permetta di portare giocatori come Suarez alla Roma.”

David Rossi (Tele Radio Stereo): “La Roma ieri ha fatto una figuraccia, non presentandosi in campo. Anche il messaggio che ha dato Garcia era un tentativo di scuotere una squadra che aveva capito fosse scarica. Noi ci eravamo stupiti del fatto che Garcia avesse parlato di campionato finito in conferenza stampa, probabilmente aveva visto determinati messaggi da parte della squadra. Da qui a farne una questione di onore, mi sembra troppo. Ieri non c’era furore agonistico, ma non mi sembra una cosa particolarmente grave. La Roma ha dimostrato di essere una squadra umana. Ballardini? Lui che parla di morale fa abbastanza ridere…”

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Dopo 36 partite incredibili di testa a testa, la Roma inciampa e tutti a dire le peggio cose…se avessimo una grande comunicazione, vinceremmo più scudetti…io alla storia dell’ambiente ci credo! Se io fossi Pjanic oggi mi chiederei perchè caz*o dovrei restare a Roma. Io mi rovino questa stagione trionfale, stratosferica, perchè ieri ho toppato la partita a Catania. E se perdessimo anche contro la Juve che cosa diventerebbe? Una stagione fallimentare? Io romanista così’ non ci sono, io così la Roma non la tifo! Io sono dispiaciuto, ma come posso essere arrabbiato con questa squadra?  Ma se avete deciso di fare passi indietro, fateli e non ci rompete li cojo*i. Ma si può discutere della stagione di Pjanic in base alla partita di ieri? Mamma mia, questa gente non la sopporto più…ma fatevi una birretta la mattina, che diventate più allegri.”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Per quello che è successo tutto l’anno bisogna dire ”Grazie Roma”, ma non di certo per la partita di ieri. Secondo posto meritato, ma è un campionato misterioso. Ma che mi frega a me adesso di Roma – Juventus… a meno che non vinciamo nove o dieci a zero, altrimenti ditemi voi cosa me ne frega adesso di questa partita. Non me ne importa più nulla, quasi ai limiti di non vederla. In questo campionato io salvo Sabatini, anzi lui ha avuto grandi meriti, Garcia e la squadra, tutta. A Baldissoni invece dò zero: tutte le sue dichiarazioni pro-Juventus sono incredibili e vergognose. Alla società invece, quella vera e operativa, e cioè Pallotta e i suoi uomini, devo dire ‘bravissimi’.”

Furio Focolari (Radio Radio): “Sconfitta col Catania? Una partitaccia può capitare.”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “La Roma ha regalato la partita al Catania. I ragazzi di Garcia non sono proprio scesi in campo, lo ha detto anche il mister. Complimenti alla Juventus, contro la Roma sarà probabilmente una partita dell’onore, ma ora ha perso molto significato. Sarebbe stato straordinario se fosse stata una sfida scudetto. Questa cosa indegna della Roma di ieri non me l’aspettavo. Partita persa volontariamente? Non si può dire, ma si può pensare… Non ha voluto vincere, e non so il perchè. Quando perdi con il Catania 4 a 1 meriti una critica: qua non ci sono sospetti, c’è una certezza, e cioè che ieri la Roma non ha giocato, non è stata una partita normale, perchè se la Roma avesse giocato normalmente gliene faceva quattro al Catania. Io la penso così, e devo essere libero di dirlo. Così come quando ho detto che l’Udinese contro la Juventus non ha giocato. Questa non è la cultura del sospetto, basta guardare le partite per rendersene conto!”.

Tony Damascelli (Radio Radio): “In pochi pensavano che la Juve potesse ripetersi, e invece lo ha fatto davanti ad una grande squadra come la Roma. Io penso che Conte chiederà di fare il massimo nelle prossime gare, e se Chiellini dice che verrà a Roma per fare una gita, allora Conte non lo farà giocare. Ritengo questa partita contro al Roma una partita importante, anche se non serve a nulla. Che nessuno pensi a una festa domenica prossimo, e la Roma anche stravincendo non dimostrerebbe nulla”.

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Io penso semplicemente che ai calciatori della Roma non  gliene poteva fregare di meno. Non è che uno lo fa apposta, ma capita di staccare la spina.”

Roberto Renga (Radio Radio): “Tutto è partito dalle dichiarazioni di Garcia, che ha avanzato dei sospetti. E il fatto che Ballardini ha risposto così fa parte del gioco, perchè lui ha voluto dire a Garcia che proprio lui che avanzava sospetti, ieri ha perso contro il Catania senza mettere la formazione migliore, perchè ieri ad esempio Benatia e Gervinho erano in panchina… Il primo a sbagliare non è stato Ballardini”.

Luca Valdiserri (Rete Sport): “Secondo me una partita su quaranta la puoi sbagliare. Poi la sbagli completamente, ma chi di noi fa solo cose belle e intelligenti? Devo dire che c’è tanta gente arrabbiata con questa squadra, arrivando a dire “Mercenari, non avete onorato la maglia”. Si tutto vero, ma quello che hanno fatto prima? Ora di nuovo è giusto mandare via Pjanic e Ljajic, quell’altro è diventato una pippa, e Maicon è già in Brasile…Signori, questa squadra ha fatto il record di punti! Vogliamo parlarne di questo? Come si fa a parlare male di questa squadra? Secondo me è giusto dire che hanno fatto una brutta figura, dovrebbe essere questo il tono, e non gridare’mercenari’. Da parte mia posso dire solo grazie a questa Roma.”

Stefano Petrucci (Tele Radio Stereo): “A me questa sconfitta ha infastidito moltissimo, anche considerando chi avevamo davanti. Quando si stacca la spina, poi mentalmente è difficile rientrare. Spero si sbagliarmi e di vedere una grande Roma domenica prossima contro la Juventus”.

Dario Bersani (Tele Radio Stereo): “Ieri ho visto una squadra convinta di perdere. Era quasi infastidita dal gol di Totti che aveva riaperto la gara. E’ stata davvero una brutta pagina, io avrei voluto che la Roma fosse inappuntabile.”

CONTINUA…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome