ON AIR – GALOPEIRA: “Ljajic per Lamela? La Roma ci ha guadagnato”, CORSI: “De Rossi era stato ceduto in prestito al Chelsea”, ROSSI: “Se non parte Borriello, non arriva nessuno”

0
513

onair2

GIALLOROSSI.NET – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore.
Buon divertimento!

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Pallotta ha convocato Sabatini e Baldissoni a Boston per dire che i soldi erano finiti, che lui per due anni non metteva più una lira. Cioè fino alla posa della prima pietra dello stadio. Perciò via Lamela, Totti, De Rossi…La mano in faccia di Sabatini al gol di De Rossi? E’ questo il motivo: De Rossi era stato dato in prestito al Chelsea che gli pagava l’80% dello stipendio. E qua entra Fenucci, che ha avuto un battibecco con Sabatini e Baldissoni, e gli ha detto: ‘Se mandate via pure De Rossi dopo Lamela, questi ci menano’. Questa è la situazione. DDR si è salvato in extremis. Ora però loro si sentono male perchè Burdisso e Borriello quasagnanao troppo e non. Ora Pallotta non tira fuori più una lira, e per i prossimi due anni si farà mercato con le plusvalenze. Il contratto di Totti sarà un problema, le parti sono lontanissime. Loro gli vogliono dare gli stessi soldi di Maicon.”

Luca Valdiserri (Rete Sport): “La Roma ha dovuto mettere apposto i conti, aggiungendo esperienza alla squadra. Se tu a fine mercato fai zero a zero tra entrate e uscite, allora sei impazzito. Hai ceduto il capocannoniere della squadra e i due giovani più bravi per fare cosa? Invece così lo capisco: si vende i pezzi migliori per far quadrare il bilancio, cercando di non indebolire troppo la squadra. Nainggolan? Non mi sembra che la Roma possa servire. A meno che non sia il presupposto per un’altra cessione a centrocampo. Comunque a me Nainggolan non piace, mi sembra molto limitato. Stiamo parlando di un giocatore che non è preso in considerazione dalla nazionale Belga, e poi nonn chiederei più nulla a Cellino”

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Scambio Lamela-Ljajic? Secondo me la Roma ci ha guadagnato, perchè il serbo è più pronto e più cattivo sottoporta. Borriello? Non vuole rinunciare ad un centesimo del suo ingaggio, non la vedo facilissima la sua cessione, come quella di Burdisso.”

Ubaldo Righetti (Tele Radio Stereo): “Ljajic? Per quello che ho visto e per le informazioni prese sul ragazzo, le qualità del ragazzo sono enormi. Lamela? Non ci perde, anzi può metterci qualcosa in più. Lamela può giocare solo a destra, mentro Ljajic può svariare su tutto il fronte d’attacco.

David Rossi (Tele Radio Stereo): “Sul mercato il grosso è stato fatto. Ora la Roma cerca di cedere, perchè numericamente sono troppi. Sono stati ceduti Tallo e Crescenzi, anche se il nodo resta Borriello che guadagna troppo. un mese fa era del Milan, io sapevo questo. Poi c’è stato un ripensamento. Se rimane Borriello, la punta non arriva. Non è una notizia, è una valutazione. Se invece esce Borriello, allora arriverà una punta con delle caratteristiche diverse e più adatte al gooco di Garcia”

Furio Focolari (Radio Radio): “Io penso che Ljajic sia pronto, uno come lui se lo prendi lo fai giocare, non scherziamo. Il Verona? Ha tanti giocatori bravi e interessanti, ma è una squadra che viene dalla Serie B e che giocher fuori casa. Per la Roma non dovrebbero esserci problemi. Toni non può essere uno spauracchio, non è mica Tevez. Dopo aver venduto Marquinhos e Lamela a 35 milioni, non puoi pensare di andare a fare affari con Cellino: ti chiederebbe uno sproposito per Astori. Borriello guadagna uno sproposito, ma quale squadra può permettersi uno stipendio del genere? Se la Roma deve cederlo e accollarsi 2/3 del suo ingaggio, gli conviene tenerselo!”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Sono molto curioso di vedere come andrà la Roma contro il Verona che ha battuto il Milan, ha l’occasione di partire bene con due vittorie. L’anno scorso giocava una buona partita e una scandalosa, adesso vediamo se ci sono cambiamenti. Portarsi avanti con il lavoro sarebbe molto positivo. Il mercato? Mi aspetto ancora un acquisto in avanti, io Borriello lo vedo ancora verso il Genoa”

Roberto Renga (Radio Radio): “Gervinho non mi è sembrato prontissimo, io partirei ancora con Borriello. Ljajic? Non ha mai giocato con la Fiorentina, non so come sta. Non ci saranno tante squadre a punteggio pieno dopo i primi due turni, la Roma potrebbe invece essere a 6 punti. Nainggolan? Ma no, ma dove lo metti poi? Se la Roma riesce a piazzare Borriello, uno come Gilardino andrebbe benissimo. Poi saresti apposto”

(CONTINUA…)

Articolo precedentePjanic, a breve il rinnovo di contratto
Articolo successivoRoma, il saldo attivo di 20 milioni non basta: servono altre risorse

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome