ON AIR – Trani: “Arriverà Mazzarri”, Corsi: “Se viene, c’è un grande progetto”, Renga. “Se salta lui non c’è nessuno”, Bersani: “I giornali ci stanno capendo poco” (AUDIO)

0
710

onair2

GIALLOROSSI.NET – Prosegue la nostra rubrica dedicata al variopinto mondo delle radio romane. Un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore.
Buon divertimento!

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Se Mazzarri viene alla Roma, vuol dire che c’è dietro un grande progetto. Possibile che questo viene qui senza una garanzia? Sarà pure verò che è matto da andare dalla Champions a niente, ma non così matto da venire a Roma senza aver chiesto qualcosa. Io so che lui di garanzie ne ha chieste e tante: se arriverà a Roma vorrà dire che le ha avute, bisogna essere onesti.

Jonathan Calò (Centro Suono Sport): “Mazzarri è l’allenatore che potrebbe regalare una seconda giovinezza a De Rossi: in un centrocampo a 5, con le sue grandi qualità di interditore io vedo una sua possibile rinascita. Altrimenti, se non ci si crede, meglio pensare ad un altra soluzione”

Stefano Petrucci (Tele Radio Stereo): ” La Roma è convinta di portare qui Mazzarri, lo so. E’ comica questa storia che stia prendendo tempo: io impazzisco per questa defiinizione. Siccome non si hanno notizie, perchè Mazzarri non ha parlato con nessuno, forse manco con i familiari stretti, si dice che stia prendendo tempo. Mazzarri ha preso tempo con De Laurentiis, non con la Roma. Se Mazzarri avesse già un accordo scritto con la Roma, lo potrebbe annunciare qualcuno?”

Luca Valdiserri (Retesport):Mazzarri? La Roma potrebbe avergli chiesto di aspettare la finale di Coppa Italia prima dell’annuncio. La cosa importante è che la Roma prenda un allentore convinto di venire”

Furio Focolari (Radio Radio): “La Roma a certe cifre Mazzarri se lo deve scordare. Lo vuole il Psg, hai idea di quanto gli offre? Adesso però dimmi che rinuncia alle cifre offerte del Paris Saint Germain per venire alla Roma. E infatti l’offerta della Roma è salita: stiamo già a 3,5 milioni”.

Guido D’Ubaldo (Radio Radio): “In questo momento c’è una situazione di stallo nella trattativa tra Mazzarri e la Roma. Ci sono un paio di situazioni che hanno invitato Mazzarri a riflettere: la prima è che la Roma ha preso tempo. Nel frattempo a Mazzarri erano arrivati altri segnali, dalla Juve ad esempio in caso Conte avesse deciso di andare via. Sarà una riflessione che durerà pochi giorni. De Laurentiis potrebbe fare un ultimo rilancio: 5 milioni per un anno di contratto. Ma Mazzarri sembra abbia ormai deciso di andare via”

Dario Bersani (Tele Radio Stereo): “Non ci resta che attendere, ovviamente più passano i giorni più monta l’impazienza. Forse i dirigenti della Roma si aspettavano una risposta più tempestiva dei loro interlocutori. Si naviga a vista, almeno a quanto dicono i giornali: ci stanno capendo pochissimo, e lo si evince da questa sarabanda di nomi”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “Per Mazzarri si è inserito fortemente il PSG. Lunedì dirà addio al Napoli. Anche l’Inter lo vuole portare su, ma al momento lui ancora vuole la Roma. Ieri sera tutti i giocatori del Napoli lo prendevano per il “bip” dicendo: ‘Mister ci vediamo domani a Trigoria”.

Ugo Trani (Rete Sport): Mazzarri non andrà all’estero. Per lui il problema non sono i soldi ma la squadra, ha bisogno di giocatori veri per vincere. Allegri ha 3 possibilità: la Roma, che è la sua prima scelta, l’estero o il Napoli.La tranquillità della Roma forse è dovuta dal fatto che Mazzarri si sente più giusto per la Roma. Lui si aspetta Milan e Juve nettamente più forti del Napoli l’anno prossimo, e forse anche l’Inter. Ecco perchè continua ad ascoltare i nerazzurri. Io sono convinto che, a meno di clamorosi ribaltoni, arriverà Mazzarri”.

Roberto Renga (Radio Radio): “Sui giornali si dice che lui ha già deciso per la Roma. Io ho ricevuto un messaggio più o meno dello stesso tipo: lui sta ancora pensando tra Roma, Inter, Napoli e le offerte dall’estero. Il Napoli ormai è quasi fuori. La situazione è questa c’è poco da fare. Il cerino in mano resterà o alla Roma o al Napoli. E’ drammatica, perchè se salta Mazzarri non c’è nessuno. Bielsa? Allora meglio Zeman. Guidolin non si muove da Udine. Fine, poi non c’è nessuno”

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome