ON AIR – PETRUCCI: «Sabatini all’Inter? Farebbe uno sbaglio», RENGA: «Pallotta non conosce la realtà italiana», PRUZZO: «Gervinho gioca con la Nazionale? Pessima notizia», GALOPEIRA: «Il peggio è passato»

0
444

onair2

GIALLOROSSI.NET – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore.
Buon divertimento!  

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Il peggio, sempre che due pareggi possano essere considerati il peggio, sembra essere passato. Il fatto che i dirigenti dicano che non ci sia complotto è giusto, non mi aspetto nulla da loro da questo punti di vista,  così come non me l’aspettavo dalla vecchia proprietà. Io al complotto ci credo, e penso che la Roma non abbia vinto contro il Sassuolo non per un calo della squadra ma a causa dell’arbitro. Chiediamo almeno che ci mandino arbitri più esperti e capaci, diciamo così “

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Sulla Roma è tutto tranquillo, perchè disturbare? “

Jonathan Calò (Centro Suono Sport): “Rivedere Totti già sul campo a correre mi fa piacere, visto che si era parlato di stop molto più lungo. Se ci fosse un colpo a gennaio la squadra portebbe essere completata, visto che la panchina non è all’altezza dei titolari. In Italia c’è poco da comprare, magari si trova l’occasione all’estero”

Stefano Petrucci (Tele Radio Stereo): “Sabatini all’Inter? Lui starà sentendo quello che gli propone la società nerazzurra. Io al posto suo non ci andrei mai, visto come sta lavorando adesso e il rapporto che si è creato qui a Roma è difficile che possa averlo anche con Thohir. Non mi sorprenderebbe se decidesse di passare all’Inter, anche se non sarei d’accordo con questa scelta, ma comunque siamo sopravvissuti a ben altro.”

Dario Bersani (Tele Radio Stereo):Ci sono conferme sul fatto che l’Inter voglia Sabatini”

Roberto Renga (Radio Radio):  “Pallotta non conosce ancora bene la realtà italiana. La legge sugli stadi sarà una legge sugli impianti sportivi. Ancora non si sa niente, ma le opere primarie e la costruzione saranno a carico di chi costruisce. Questo dovrà trovare i soldi attraverso qualche sponsor. Sappiano, però, che non ci saranno spese da parte del Comune. Gervinho gioca con la Costa d’Avorio? Per me è una bella notizia”

Tiziano Carmellini (Radio Manà Manà Sport): “Prenderei due giocatori, un centrocampista e un esterno basso. La Roma è da vertice per 11 giocatori, fa fatica con la panchina. La Juventus ha una rosa più ampia e lo abbiamo visto. Mio attacco ideale per il momento è Totti-Gervinho-Liajic, diamo tempo a Destro di rientrare e recuperare. Quando sarà al 100% sarà un bel problema per Garcia”.

Fabio Maccheroni (Radio Manà Manà Sport): “Servono delle alternative, senza Totti e Gervinho devi cambiare gioco, di conseguenza hai bisogno di diversi interpreti. Quando rientrerà Destro la Roma sarà una squadra diversa, non mi piace come punta esterna”.

Augusto Ciardi (Tele Radio Stereo): “Neanche Pallotta o il più ottimista dei tifosi della Roma poteva aspettarsi una partenza così lanciata dei giallorossi. Ora gli obiettivi stagionali sono diversi dall’avvio e sono cambiati in corsa”.

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Gervinho gioca? Non è una buona notizia per la Roma, è stato fermo tanto tempo. Era meglio se non giocava, perchè sai come parte ma non sai come torna.”

(Continua…)

Articolo precedenteAg. Iturbe: «Lui alla Roma? Non sento Sabatini da un anno»
Articolo successivoQUI TRIGORIA: terminata l’amichevole con la Primavera, Destro ancora in campo

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome