ON AIR – ROSSI: «Spogliatoio rafforzato dal pari di Torino», VALDISERRI: «Napoli e Juve più forti della Roma», RENGA: «Tante squadre su Destro per gennaio», PETRUCCI: «Serve un bomber», PRUZZO: «E’ la grande occasione di Ljajic»

0
476

onair2

GIALLOROSSI.NET – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore.
Buon divertimento! 

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Quanto mi sarebbe piaciuto avere Higuain alla Roma, cattivo, tecnico, spietato sottoporta...è un gran bel giocatore.”

David Rossi (Tele Radio Stereo): “Torino non ha scalfito l’umore della squadra, ma anzi l’ha rafforzato.”

Max Tonetto (Tele Radio Stereo): “La squadra ha preso coscienza di sè, e ha capito che per andare avanti bisogna sempre più cementare questo gruppo. E la forza interna di questa squadra non è uscita scalfita dal pari con il Torino”

Alessandro Paglia (Tele Radio Stereo): “Le parole di De Sanctis nell’intervista. Un passaggio molto importante è quando racconta delle facce dei suoi compagni nello spogliatoio, al termine di Torino-Roma: i giocatori mostravano l’insoddisfazione, il rosicamento per non essere riusciti a vincere”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Il Sassuolo la sua partita esterna l’ha vinta a Marassi, credo basti e avanzi. Se Ljajic viene usato come finto nove, sarebbe una buona opzione. Con Borriello la Roma p troppo condzionata. Ljajic ha l’occasione per dimostrare di fare il salto di qualità e di essere un grande giocatore, per oggi e per il futuro. Napoli e Juve sono forti, non li elimini dalla corsa scudetto a prescindere da come finirà lo scontro diretto di domenica. Destro? La Samp sta pensando di prendere un attaccante per gennaio, e Delio Rossi, che credo resterà, potrebbe pensare a lui”.

Roberto Renga (Radio Radio): “La Roma deve stare attenta solo a sé stessa. Voi ce la vedete una neopromossa che vince due partite in trasferta di seguito? E’ una squadra giovane, che si diverte e che adesso ci crede. La Roma deve diostrare di non essere un po’ sulle gambe e di non risentire troppo dell’assenza di Totti. Sarà la partita di Ljajic, anche se non so se Garcia lo farà giocare al posto di Borriello o accanto a lui. Napoli-Juve? Per la Roma sarebbe ottimo un pari. Destro bisogna lasciarlo in pace adesso. So che ci sono tante squadre che lo vorrebbero in prestito per gennaio. Destro è un attaccante di movimento, sarebbe l’ideale per sostituire Totti”

Furio Focolari (Radio Radio): “Ma che ha fatto Di Francesco? Sembra un personaggio di Tarantino…Non è più lui, che trasformazione. S’è fatto dei capelli che manco Hamsik avrebbe avuto il coraggio. Fossi in lui mi sistemereri un po’. La Roma con tutti i problemi che ha, con il Sassuolo basta e avanza. Il problema della Roma sarà vedere cosa succederà di là, nella gara tra Napoli e Juventus. Destro? non credo che avrà modo di giocare tanto quest’anno”.

Stefano Petrucci (Tele Radio Stereo): “Ieri ne ho sentite delle belle, come quella che la Roma deve vincere dodici a zero contro il Sassuolo. Non capisco perchè, se vince uno a zero non gli danno lo stesso tre punti? Così come non capisco la storia che la Roma non può giocare con una punta. Datemi Higuain al posto di Borriello, poi vediamo se ci può giocare o no. Un grave difetto di questa squadra è proprio quello di non avere uno stoccatore, quel bomber che si inventa il tiro in porta che decide la partita”.

Luca Valdiserri (Rete Sport): “Juve e Napoli sono più forti della Roma, si vede. Però la Champions gli porterà via tante energie. Oltre all’arbitro, pensiamo come mai la Roma tira la metà in porta ora che mancano Totti e Gervinho. Quello che tira più degli altri è Ljajic, e credo meriti un minutaggio maggiore di quello visto fino a questo momento.”

(Continua…)

Articolo precedenteDe Sanctis: «Nessuno parli di arbitri, né noi né gli altri»
Articolo successivoCalciomercato Roma, Di Marzio: «Roma-Djordjevic, ecco come stanno le cose»

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome