“ON AIR” – GALOPEIRA: “Roma inguardabile, ho difficoltà a capire il calcio di Di Francesco”, AUSTINI: “Ieri mancavano tanti giocatori, ma un minimo di decenza…”, TRANI: “Karsdorp non finisce una partita, portatelo al Divino Amore”, CORSI: “Povero Pastore, non ce la fa fisicamente”

51
707

onair2
SPECIALE GIALLOROSSI.NET – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore.

Buon divertimento!

Alessandro Austini (Tele Radio Stereo): “Le Roma ha smesso di giocare a calcio…ormai è diventata una sofferenza guardare le partite… E’ vero, ieri mancavano tanti giocatori, ma un minimo di decenza… Il calcio di Di Francesco non lo stiamo vedendo, non può essere questo… E’ strano… Vedo delle difficoltà da parte dell’allenatore a tirare fuori qualcosa da questi ragazzi… Qua a forza di parlare di mercato, dell’allenatore, e dei moduli, non si danno mai le responsabilità ai giocatori… Non si sentono in dovere di vincere… Ma per tre mesi siamo stati a dire che sono tutti più forti… Loro perchè dovrebbero sentirsi obbligati a vincere? Io ci comincio a credere sempre di più che sia così… Ma tanto qualcuno gli dirà qualcosa? No…tanto sarà colpa di Monchi che doveva prendere Malcom, è colpa di Di Francesco e del suo 4-3-3…”

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Non penso di cadere nella blasfemia se dico che ho ancora difficoltà a riconoscere quel calcio che credevo che Di Francesco portasse… Quello che stento a capire è il calcio di Di Francesco, perchè stento a vederlo due volte di seguito… L’ho visto a Londra col Chelsea, l’ho visto col Barcellona… Quello che sto vedendo quest’anno… ci sono giocatori nella Roma che non sanno stoppare il pallone…vi prego di credermi, non sto esagerando… giocatori che hanno difficoltà nel primo controllo di palla… Io vorrei vedere una squadra che gioca a calcio… Non vedo triangolazioni, che sono la cosa più semplici, e nella Roma non esistono… le sovrapposizioni…nella Roma non esistono… Ho problemi a capire che calcio è quello di Di Francesco… Non sono allarmato, sono perplesso…non riesco a capire come gioca la Roma… Ieri è stata una squadra inguardabile…è andata sotto due a zero, ma potevano essere tre… Qui non è in discussione la professionalità di Di Francesco, lui ha ancora due anni di contratto e vanno rispettati…ma allora qualcuno andasse dai giocatori a scuoterli… Aprire il giornale e leggere “Benevento-Roma: 2-1″ fa ridere…fa ridere! La Roma non arriva mai per prima sul pallone, manco col Benevento… A me dispiace di essere il fratello povero delle squadre che giocano bene…”

Ugo Trani (Rete Sport): “La partita di ieri non è attendibile, né nel bene né nel male… che abbia giocato male Pastore, non è una novità… Come fai a valutare una partita del genere, con Fazio regista… Come fai a dire come stanno se gioca il terzo portiere, se gioca una difesa che hai visto com’era, con Karsdorp che non finisce una partita…questa è la notizia dopo un anno di Roma…non finisce una partita…questo è sfigato, lo dovrebbero portare al Divino Amore… Il fisico di Karsdorp è cambiato…era un’altra persona quando era arrivato a Roma…io vorrei vedere le tabelle di quando era arrivato a Trigoria, e di oggi… Sarà pure un potenziamento muscolare… troppi muscoli…e non sempre ti aiutano… ”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Il povero Pastore non si può guardare…nemmeno ieri, eppure a Benevento le pecore ci stanno… Non si può guardare…Il problema è che gioca mezzala? Ma perchè in un altro ruolo scatta, corre e fa il fenomeno? No perchè, se così fosse, mandiamo subito via Di Francesco… Il problema, al di là del ruolo, è che lui non ce la fa fisicamente… Poi magari un gol bello lo fa, e lo ha già fatto…farà una rabona…però non ci fai niente se vuoi vincere… ”

Dado Giannini (Roma Radio): “Questa mattina male…tanti ascoltatori ci stanno scrivendo domandandoci a che serve fare un’amichevole come quella di ieri se poi devi fare delle figuracce…in parte ha già risposto Santon, dicendo che questa partita serviva a mettere in campo quello che chiedeva il mister e per mettere benzina nella gambe… Sui giornali leggo un’altra volta quelle sentenze che stiamo ripetendo da inizio anno, da quando è arrivato Pastore… Ieri la sua prestazione non è stata positiva, non ha giocato benissimo… Mi è sembrato che avesse in testa alcune giocate, ma poi perdeva quel mezzo secondo e non la faceva più…”

Max Tonetto (Roma Radio): “Queste partite servono solo a far mettere minuti nelle gambe in quei giocatori che hanno bisogno di avere ritmo partita… Al di là del risultato e della figuraccia, serviva a far giocare calciatori che hanno giocato meno… Fazio era rientrato dai mondiali e aveva lavorato meno, quindi è stata utile…perdere non fa mai piacere, ma bisogna vedere il lavoro del mister, che  ha voluto provare il 4-3-3 e determinati movimenti… Penso a Coric, un giocatore che secondo me potrà tornare utile…anche ieri ha dimostrato che la qualità ce l’ha… Certe partite devono essere viste come allenamenti…”

Daniele Lo Monaco (Tele Radio Stereo): “C’è ancora qualche dubbio sulla posizione di Pastore, che è stato provato mezzala, poi finto nueve, poi ancora a centrocampo…mi pare di capire che c’è qualche perplessità…tanto che c’è chi ipotizza che la Roma possa tornare in campo senza Pastore tra i titolari…è una ipotesi sulla quale è giusto farsi qualche domanda… Che Pastore non stia bene, si è visto anche ieri…sembrava un pesce fuor d’acqua… Ma sono considerazioni da fare con le pinze, dare un significato alla partita di ieri sarebbe esagerato…Sono convinto che col Chievo vedremo un’altra Roma…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “La Roma non ha un direttore d’orchestra…un tempo era Francesco Totti, che era l’uomo a tutto campo…mi commuovo a ripensare come lui ti metteva il pallone dall’altra parte del campi senza neanche guardare….Ma questa Roma non ha nemmeno Pizarro, Di Biagio, o Falcao… Ma l’amichevole col Benevento lascia il tempo che trova… Il problema della Roma non è l’amichevole…il problema della Roma è che non si capisce che squadra è…questo è il problema della Roma…o sbaglio?”.

Chiara Zucchelli (Rete Sport): “Ho paura che anche all’interno non si capisca che squadra è la Roma… è vero, ieri mancavano tanti giocatori…però magari penso a El Shaarawy, che è molto umorale, Pastore che è molto umorale….vedere ieri una squadra come quella di ieri che non è una squadra, possa aumentare i dubbi e le insicurezze…”

Franco Melli (Radio Radio): “Non sono sorpreso da questo avvio di stagione di Pastore….ero perplesso anche quando è stato preso…nelle ultime due stagioni ha giocato pochissimo… E’ un calciatore molto particolare, delizioso dal punto di vista tecnico, ma con delle controindicazioni atletiche che lo rendono di difficile collocazione…è un giocatore da usare negli ultimi 20 metri…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Pastore? Nel 4-3-3 può essere uno dei tre di centrocampo…io non ci penso neanche a vederlo defilato sulla fascia a fare uno degli attaccanti esterni.. Nel 4-3-3 non vedo altra collocazione… Mi sembra troppo presto per criticare il lavoro di Di Francesco e la sua Roma. E’ una squadra che ancora non si riesce a definire. Può essere un bluff ma può darsi anche che in questi 15 giorni riesca a funzionare e che la qualità di molti giocatori venga fuori…”

Roberto Renga (Radio Radio): “Il flop del campionato è chiaramente Pastore…non la prende mai…nemmeno ieri a Benevento… Non è facile per niente trovargli una sistemazione nel 4-3-3…dove lo metti? Lui non è sicuramente questo, lui paga anche i due anni in cui ha giocato poco… Ha perso il ritmo partita, e in Italia le marcature sono più dure… e poi ha sulle spalle grosse aspettative…. Lui basta guardarlo in faccia, è un bravissimo ragazzo, non è uno sfrontato, è uno a cui pesano tutte queste aspettative… Bisogna volergli bene, aspettarlo, e trovargli una collocazione giusta, che non credo sia in un centrocampo a tre. Secondo me stiamo sottovalutando una cosa, il fatto che abbia provato Fazio a centrocampo… secondo me sta cercando una collocazione anche per Fazio…non è casuale… Me l’avevano detto che lo avrebbe provato in quella posizione, evidentemente un’idea sotto sotto c’è…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Pastore? Io invece sono sorpreso del fatto che stia faticando tanto… C’erano controindicazioni, ma credevo che un giocatore del suo talento sarebbe venuto fuori… Lui si assenta… Ha fatto quel gol di tacco, ma lo sappiamo tutti che ha dei colpi… Il problema è che sul piano del gioco non ha mai convinto… Il problema del ruolo non è tutto, se sei un giocatore importante puoi giocare discretamente anche fuori ruolo… Per Pastore sarà difficile emergere in questa Roma… Fazio regista? Se fosse così’ saremmo alla frutta… Abbiamo detto che De Rossi e Nzonzi non possono giocare insieme perchè sono lenti…e con Fazio che facciamo, il centrocampo dei bradipi…”

Redazione GR.net

Articolo precedenteKLUIVERT: “Ho fatto la scelta giusta, alla Roma mi sento già un calciatore più completo. Avrò successo, ne sono sicuro”
Articolo successivoStadio della Roma, tempi ancora lunghi

51 Commenti

  1. Prandelli é l unico profilo al momento prendibile per ridare almeno un identità tecnica a questa squadra. Conte senza investimenti seri non viene, e il tecnico di Orzinuovi a detta dello stesso De Rossi é maestro di tattica come pochi. Oramai Di Fra é andato incartato dalla sua superbia e cocciutaggine

    • Non ce viene Conte ma te pare? Avrebbe da fa Co ballotta… Che glie direbbe che a gennaio glie comprerebbe bubu il centravanti della focenense e che gli venderebbe dzeko e manolas.. Quindi scordate conte

    • Prandelli? ma ve lo ricordate? facciamo un altro anno da 4 allenatori? Allenatori buoni ce ne sono pochini, e molti di questi sono di categoria. Se La Roma vuole crescere deve fare il salto. In più c’è il fatto che la rosa di quest’anno con il 433 dinamico di EDF c’entra pochissimo…

  2. NON PASSA L’AMMERECANO!

    “Romanisti di curva, di tribuna e di divano! Un’ora segnata dal destino batte nel cielo della nostra amata città! L’ora delle decisioni irrevocabili! La dichiarazione di guerra è già stata consegnata a Baldissoni e inviata via pec a Boston. L’avido affarista yankee James Pallotta jr e il mercenario spagnuolo Ramon Monchi, suo implacabile scagnozzo, che con le loro umilianti plusvalenze hanno stuprato la coscienza collettiva di noi tifosi e ingannato un popolo intero, relegando una fede profonda nel deserto dello spirito e negli abissi più cupi, sono i nemici da abbattere ed è nostro indiscutibile dovere dar loro la caccia per tutta la Città Eterna”! Firm.to Gruppo Michele

    • @Amedeo. Ho conquistato sul campo di battaglia seguendo le legioni del nostro Cesare, la Civitas Romana. Non è che niente niente ce poi mette una bona parola pure per me? Mi dicono che Michele sia partito per radunare le legioni della Britannia.

    • Rikkardo, hai un nome troppo nordiko, direi germanico, ma vediamo che possiamo fare.
      Le legioni britanniche? Cavolo, fra le più valorose. Se Michele riesce a convincere i legionari stanziati in Britannia non ce ne sarà per nessuna.
      Romani a noi!

      Per Sblinda: corri all’ufficio arruolamento di Focene. Sbrigati che i volontari stanno facendo le file notturne. Tutti vogliono la testa di Monchi.

  3. austini ha ridotto il problema al mancato arrivo di malcom. E’ come se un cosmologo descrivesse il big bang come la combustione primordiale di un tricche e tracche.

  4. Per me se il prossimo anno se difra non convince piu si puo prendere de zerbi che lo voglio dimostra un grande calcio e tanti goal

    • Hai ragione però non possiamo negare che al momento pazziamm na’ schifèzz (traduzione: giochiamo una schifezza).
      Sempre e comunque Forza Roma

  5. I grossisti delle macerie ci hanno imbandito anche oggi una ricca tavola, alla terza giornata nonostante un punto in più dello scorso anno che è andato tanto male che siamo finiti nelle semifinali di Champions, è tutto da rifare. Calciatori, allenatore, ds, presidente, si salva solo il magazziniere.

    Questo assedio di stampo medievale al castello di trigoria, a che serve?

    A chi serve? E perché? Io mi sono stancato di spiegarlo, stavolta provateci voi.

    • Altra statistica sbagliata dopo quella delle due sconfitte dell’ inter che non sono mai avvenute nelle 3 partite giocate.
      La Roma ha gli stessi punti dello scorso anno dopo 3 giornate
      Atalanta Roma 0 – 1
      Inter Roma 1 – 3
      Samp Roma 1 – 1 ( venne recuperata più avanti)
      Se invece vogliamo mettere la terza giocata in maniera sequenziale che poi era la quarta da calendario…
      Roma Verona 3 – 0.
      Quindi nel campionato scorso se si conta la samp che era la vera terza giornata anche se venne recuperata più avanti i punti erano 4 come quest’ anno, se prendiamo in esame le 3 partite giocate realmente allora i punti erano 6!
      4 punti appaia il minimo storico deglle ultime 9 stagioni, peggio è stato solo l’ anno che subentrò Ranieri nel quale Spalletti perse le prime 2 nel 2009/2010.

    • E (non capisco che insulto possa essere)

      Diciamo che lasciando qualche briciola di inesattezza (seppure ininfluente ai fini del discorso) nei miei messaggi ti do un senso alla giornata. In fondo è una buona azione ?

  6. Cambiare continuamente allenatore non serve a niente, anzi è peggio. Di Francesco però dovrebbe chiedere un calcio più semplice. Perché è così complicato quello che chiede? Sembra che i calciatori non riescano ad applicare in pratica quello che chiede.

  7. ancora state a senti sti 4 incompetenti delle radio romane…….sono la rovina della roma.nn dimenticare mai,la roma nn si discute si ama.forza romaaaaaaaa

  8. A Di Francesco è giusto concedergli tempo, lui deve trovare la quadratura del cerchio, il problema è che se avessimo confermato per una volta in 7 anni l’ossatura della squadra con innesti mirati sarebbe diverso e potevamo essere competitivi da subito.

  9. ancora ascoltate sti 4 incompetenti delle radio romane .tutti servi delle società del nord.sono la rovina della roma.andate a lavorare servi.la Roma nn si discute si ama.ricordatevelo…….

  10. A brune’ va bene che sono tre giornate,ma se si trova poi la soluzione qundo ormai siamo a 15 punti dalla vetta,poi non serve piu’ allo scopo! In tre partite la juve,ci ha preso 5 punti,poi ci credo che vincono sempre loro! Quimdi prima che i buoi escano dalla stalla,bisogna trovare i rimedi,altrimenti rassegnamoci a un’ altro campionato mediocre!

    • Bravo Cozz, solo che adesso il riferimento non è più la juve ma milan, inter, napoli, lazio, atalanta….

    • Scrivere “Romanisti a me” è sicuramente fondamentale.
      Ma per riprendersi la ASROMA credo che 500mln di €uro possano aiutare

    • Oltremodo venale, quasi sull’orlo dell’avidità!
      Come fosse un freddo lobbista
      “anaffettivo” (cit.)

    • Grazie per il consiglio: va già molto meglio!
      Lei è un generoso!; non avrebbe anche dei suggerimenti per i dischi rotti che qui intorno pretendono di girare fingendo
      “Disincanto”?

    • Caro Michele al sottoscritto basterebbe essere seguito dalle romaniste possibilmente in una fascia d’eta’ dai trenta ai quaranta . Gia’ mi riterrei alquanto soddisfatto…

  11. secondo me dovrebbero stampare tutti questi commenti e consegnarne una copia ad ogni giocatore…. alla ripresa degli allenamenti, la prima mezz’ora non si lavora, si leggono i commenti dei giornali e dei tifosi, cosi almeno qualcuno verrà pungolato nell’orgoglio…. perchè secondo me, questi vivono in un mondo dorato e blindato….. nessuno gioca con il cuore….. vi ricordate Gyomber? Era limitato, ma ci ha messo il cuore ed è diventato beniamino della Curva! Con il Milan non abbiamo vinto un contrasto!!!
    Tutti arretravano fino al limite dell’aria e nessuno contrastava!
    ASSURDO!!

  12. GALOPEIRA: “Roma inguardabile, ho difficoltà a capire il calcio di Di Francesco”.
    E’ partito lo scaricabarile sul tecnico.
    A me Di Francesco come allenatore non piace, sempre affermato, ma in questa situazione è l’ultimo responsabile (nel senso che ha la sua parte DOPO gli altri).
    Prendiamo atto che Galopeira ha difficoltà a capire il calcio di EDF ma non ha nulla da obiettare a pallotta e monchi che a ogni sessione di mercato vendono i migliori e ricominciano da capo con scommesse e/o bambocci da (ri)valutare per poi plusvalenzare.
    Ora tutti i soldatini di pallotta lapideranno il tecnico affinchè solo a lui vengano accollate le ragioni dell’eventuale stagione fallimentare.

  13. La mia spiegazione è semplice.
    La Roma non aveva un gioco manco l’anno scorso, tant’è che quelle buone partite che sono uscite fuori erano contro squadre offensive. Ma a creare facevamo molta difficoltà.
    A quella squadra molto coesa il nostro barbiere di Siviglia ha operato tre tagli netti e letali. Ha tolto il miglior portiere (grazie al quale noi abbiamo portato a casa una decina di partite), un ex fenomeno capace però ancora di strappi decisivi e un grande centrocampista di interdizione e rottura, tra l’altro l’ultimo giorno del mercato come a una svendita, creando anche dubbi sulle intenzioni societarie.
    Sostituiti con giovinotti e un maturo calciatore mai compreso fino in fondo.
    È stato come cominciare a tagliare i cavi a una mongolfiera, e infatti si va giù.

  14. Dare la colpa ai giornali e alle radio vuol dire fare il gioco di Pallotta: svendere una squadra per incassare il più possibile e dare la colpa agli altri!

  15. macchè 4-3-3, 4-3-2-1, 3-5-2 etc etc, devono correre, pressare, raddoppiare, stare attaccati all’avversario, pressarlo appena sta per prendere palla per fargli sbagliare il primo stop, dare la spintarella innocente, entrare in scivolata, non avere paura a mettere la gamba nei contrasti, dare linee di passaggio al compagno di squadra pressato, altro che moduli….

  16. Allora l’anno scorso..cosa e’successo a questo 1 vittoria a Bergamo ( da grande SQUADRA dopo che molti di sti scribacchini ci avevano fatto già il funerale.
    2) una sconfitta assurda, contro l’Inter, in una gara dominata, con tre pali e una traversa scheggiata dal Ninja presa dal dischetto del rigore, perché voleva schiattargli la capa (testa) un rigore sacrosanto non fischiato apposta al punto di andare a vedere la VAR SE MO ERA RIGORE ED ESPULSIONE..e una vittoria sul Verona. La gara con la Samp fu giocata a Gennaio. E’ quelE’stato conta,
    Ma se anche fosse come dice fabianone4 ebbene abbiamo gli stessi punti dell’Anm scorso e quindi?

  17. Leggete questo messaggio di Alesandro: E SIA CHIARO PASTORE FARÀ QUALCHE GOL… ( nel post su Pastore flop..)Leggete cosa ha detto MARIONE..eh? Chissà o e’la sta persona oppure un fedelissimo. Un saluto alla Ferrazza noto con piacere che leggi i nostri ( e miei) messaggi. Brava cosi impari qualcosina. La ROMA tornerà a vincere tirapiedi che non siete altro..

  18. @ Michele io ho radunato la truppa ma non ho ancora capito se fare rotta su trigoria o su Boston. Attendo indicazioni, considera che partendo da roma nord causa traffico abbiamo percorso circa 127 metri ma abbiamo fatto fuori non meno di 15 zanzare e un tafano. Passo

  19. Le responsabilità e le colpe sono equamente divise: Primo Pallotta le cui dichiarazioni è la sua gestione sono incompatibili per un team vincente. Secondo quell’inetto di Monchi che in 2 anni di calciomercato non ha azzeccato un solo acquisto e i giocatori non sono mai funzionali al gioco del tecnico. Non acquista per colmare una lacuna nell’organico, ma cerca le occasioni. Insomma un talent scout da strapazzo. Da cacciare immediatamente. Terzo di Francesco che ha perso completamente il controllo della squadra. La sua unica attenuante, l’ acclarata incompatibilità con Monchi. Raramente si è visto un gioco CORALE, uno schema valido, l’unica costante sono i giocatori costantemente fuori ruolo. da cacciare all’istante per evitare di buttare al vento l’ennesimo campionato.

  20. si fa il paragone con le prime 3 giornate dell’ anno scorso , dimenticando il particolare che la partita con lì inter ,persa per tre a uno , fu uno scandalo. se rigiocata 10 volte la roma vinceva e CONVINCEVA 10 volte. quello che allarma è IL NON GIOCO VISTO finora . una noia incredibile con una lentezza esasperante . MA LE PARTITE DELLE ALTRE SQUADRE LE VEDETE ? anche squadre di livello nettamente inferiore fanno triangolazioni , passaggi che sembrano di un altro pianeta . difra è una bravissima persona , corretta e onesta ma secondo me è in grande confusione . NON VOGLIO VINCERE NULLA ma mi sono scocciato di annoiarmi a vedere questo gioco . non è possibile che è colpa dei giocatori . onestamente rimpiango i 4 a 0 di zeman ( che si DAVANO O SI PRENDEVANO ma almeno o mi ESALTAVO o mi…

  21. Il problema, oltre a quello delle còmprasvendite estive, dell’affiatamento ancora acerbo della squadra, del presunto rincoglionimento di DF, è l’enorme fardello di aspettative scaricato sulla squadra da sti 4 giornalai incompetenti delle radio e testate giornalistiche romane…….sono la rovina della roma. E’ Vero che c’è libertà di parola però tutto ha un limite. A Milano o Torino nn penso che ci sia la censura!! Non si possono più sentire e leggere. Non basta la melma buttata sulla Roma dai soliti strisciati ma c’è la risparmiassero quelli di casa!! forza roma sempre

  22. A parte che è appena iniziato il tutto ( e l’obiettivo non puó certo esser il tricolore) io dico una cosa: se una società vuole affidare una squadra ad un allenatore che adotta il 4-3-3 sceglierà giocatori adatti alla causa e non cerca di adattare a forza giocatori fuori ruolo per dimostrare di aver recuperato un potenziale campione. La colpa non è di pastore e nè di di Francesco ma di chi li ha scelti

  23. Nessuno mega che ci siano così margini per recuperare punti e terreno nei confronti delle prime e tuttavia nemmeno ci si può astenere dal commentare queste prime tre giornate sol perché siamo all inizio del campionato.
    Per ora valutiamo queste poi si vedrà
    E quello che si è visto coincide con uno spettacolo alquanto deprimente
    Zero gioco, zero passaggi in velocità, zero triangolazioni.
    La totale incapacità dei giocatori di trovarsi, di lanciarsi verso la porta
    Non mi pare molto lontano dal vero il commento di chi, con riferimento alla stagione scorsa, ha osservato che la Roma ci ha regalato poche prestazioni esaltanti nelle quali ha offerto un bel calcio. Tranne la Champions, direi che in campionato ha fatto meno peggio delle altre, con un attacco comunque piuttosto sterile. E la…

  24. Trani, sinceramente penso che una visitina al Divino Amore dovresti farla anche tu… e portati pure catapano, ringo, zucchetta, ferraccia, melfo, focolaio. Ma pregate forte, molti hanno bisogno di perdono e di un piccolo miracolo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome