“ON AIR!” – GALOPEIRA: “L’addio di Tempestilli? E’ il segnale che qualcosa sta succedendo”, AUSTINI: “Siamo entrati nella fase dei tagli”, CORSI: “Cominciano a esserci delle ombre su Friedkin”, PAGLIA: “Il Basaksehir? Mi preoccupa il clima dello stadio”

26
8962

RADIO ROMANE, IL VIAGGIO NELL’ETERE – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Alessandro Austini (Tele Radio Stereo): “Tempestilli è stato un giocatore e un dirigente per tanti anni, è un sinonimo di Roma e della Roma. Detto questo penso che rientri nella fase di tagli… Io ho l’impressione che possa esserci un alleggerimento del club, ma è una nostra supposizione. La Roma per funzionare meglio non deve solo aumentare i ricavi, ma anche tagliare i costi. Ridimensionare i costi può rendere più appetibile il club. Ma tanto arrivano queste notizie dalla Tanzania… Se dovesse cambiare proprietà, mi aspetto delle novità ulteriori. Ma siamo ancora alla fase delle manifestazione di interesse verbali. Non si è ancora entrati in una fase di trattativa esclusiva, e questa è una notizia che ci deve un attimo far frenare. Per ora Friedkin si è informato, sta studiando i documenti, e dovrà inviare una manifestazione scritta per presentare un’offerta. Si va verso questo scenario: se Friedkin confermerà le sue intenzioni, Kenya permettendo (ride, ndr), metterà questa prima tranche per poi studiare un piano per diventare il proprietario, perchè quella è la sua intenzione. Verbale. Perchè le offerte ancora non ci sono…”

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Un abbraccio a Tempestilli. Gli addii sono sempre dolorosi. Ho letto “un altro pezzo di Roma se ne va“, e a me non sembra proprio che sia sto pezzo di Roma…ma raccontata così secondo voi che significa? Sarà anche questo motivo di deromanizzazione, ma a Tempestilli gliene avete dette di tutti i colori… Fra l’altro questo è un altro motivo che indica che nella Roma sta succedendo qualcosa. Si cerca di snellire…anche nel media center è successo qualcosa… Io spero che questo sia la conferma che qualcosa sta accadendo, che la Roma sta snelllendo, sta rendendo più smart la società per permettere l’ingresso a Friedkin…”

Ugo Trani (Rete Sport): “Domani sera mi aspetto ancora Zaniolo e Kluivert e non Under. Mi aspetto la stessa formazione di domenica, con Spinazzola al posto di Florenzi. Fonseca non è un allenatore che si fa influenzare da quello che scrivono gli altri, e questo è un bene. Questa è una partita dove ti giochi la qualificazione, e invece doveva essere una partita per fare rotazione, ma per colpa di Collum ora se perdi sei fuori… Un pareggio? Certo che puoi strapparlo, ma non è così scontato. Loro sono secondi in classifica in Turchia. E’ una squadra in crescendo, e sono tutte cose che dobbiamo tener presente…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Tempestilli lascia la Roma. Io non voglio infierire, non voglio dire niente, sparare sulla croce rossa… Se potesse parlare Franco, ci sarebbe da ridere. Comunque del fatto che se n’è andato io sono contento. Cominciano a esserci delle ombre su Friedkin. Anche se Pallotta ha distrutto questa società, nel senso che calcisticamente prima era conosciuta ovunque e lui l’ha un po’ affossata, però bisogna dire che era super pulito, su di lui non c’è mai stato assolutamente nulla…”

Alessandro Paglia (Roma Radio): “A me preoccupano un paio di cose della partita di domani. Non so che clima ci sarà domani allo stadio, per loro è la partita più importante della storia perchè vale l’accesso matematico ai sedicesimi di finale di Europa League, una cosa a cui qualche tempo fa non avrebbero mai creduto…Rispetto all’andata è una squadra diversa da quella dell’andata, c’è questo Crivelli che ha iniziato a segnare come se non ci fosse un domani. Mi preoccupa il fatto che noi Roma si abbia in testa la partita dell’andata, ma quella per loro è stata l’ultima partita persa… Paradossalmente il tema tattico potrebbe favorirci, perchè loro saranno costretti a vincere, altrimenti all’ultima giornata rischiano di uscire nello scontro diretto col Gladbach…”

Camilla Spinelli (Roma Radio): “Non sono preoccupata della partita di domani, ho dubbi sul fatto che in Europa League ci gira sempre male ma non sulla Roma. Il Basaksheir farà la partita della vita. Ma ho più paura delle cose che non possiamo controllare…”

Alessandro Angeloni (Rete Sport): “L’addio di Tempestilli? Mi sembra che negli ultimi anni aveva un ruolo non dico marginale ma comunque limitato. Tempestilli è stato nella Roma tanti anni, e questo processo di cambiamento sta avvenendo con lentezza. Ora si parla di un possibile ritorno di Bruno Conti per restituirgli un ruolo più consono alle sue caratteristiche e alla sua storia… Fienga ha un’idea diversa, non so se sia più giusta o più sbagliata. Si tratta ti fare delle scelte su personaggi legati a un carro e ripartire con personaggi legati invece a un altro carro. Ci sono gli uomini di Baldissoni e ci sono gli uomini di Fienga…”

Daniele Lo Monaco (Tele Radio Stereo): “Il Basaksehir è in grande forma, ma la Roma non può perdere perchè se lo facesse sarebbe fuori dall’Europa League, dando per contata la vittoria del Borussia sul Wolfsberger. Dzeko? Lo vedo meno feroce rispetto a inizio stagione, lo vedo un po’ appannato. Spero sia solo un momento, perchè ci può stare. Ma non guardo al numero dei gol per parlare di appannamento. Spero che la Roma faccia una partita “atalantina”, con ferocia e determinazione nell’imporre il suo gioco…”

Furio Focolari (Radio Radio): “La Roma deve andare in Turchia, fare la partita e minimo pareggiare. Ma mi aspetto una vittoria. Under? I giallorossi dovrebbero aspettarsi un po’ di più rispetto a quello che abbiamo visto…”

Franco Melli (Radio Radio): “Dalla Roma mi aspetto una partita migliore rispetto all’ultima in Europa League. Mi aspetto una vittoria, può andare avanti: ha 80 possibilità su 100, non penso che le ultime le comprometta in Turchia…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “C’è la possibilità di vincere e andare avanti in una competizione che piace a pochi, men che meno alle italiane. Non so che squadra metterà in campo Fonseca, ma c’è necessità di dar fiato ad alcuni come a Veretout: non so se può giocare tutte le partite a quel ritmo, sta giocando tanto…”

(Continua…)

Articolo precedenteULTIME DA TRIGORIA – Problema alla caviglia per Spinazzola, il giocatore se la prende col campo. Out Florenzi e Pastore
Articolo successivoISTANBUL BASAKSEHIR-ROMA, i convocati di Fonseca: out Florenzi e Pastore, ok Spinazzola e Mkhitaryan

26 Commenti

  1. Se la Roma si sta ancora giocando la qualificazione è perché il sistema ha salvato il borussia da una uscita certa. Purtroppo in un torneo cmq importante dove non si usano mezzi di controllo come il var si assiste al continuo salvataggio di squadre inglesi spagnole e tedesche che “Se la comandano” . Stasera quindi tocca fare i straordinari e vincere una partita cmq difficile mentalmente ma ripeto non per colpa della squadra. Forza roma

  2. Certo , non la conosce nessuno dopo averla portata quasi in finale di Champions, se non fossimo stati derubati al ritorno contro il Liverpool…. Sisi ha ragione il pregiudicato….

    • Marione frustratone, che bisogna fà per sperare che arrivi un tozzo de pane da qualche altro proprietario….!!

  3. Quanto gli piace a Corsi buttare merxa! Si vede che gli piace, la merxa… Ce se trova a casa! La Roma sta snellendo per preparare il terreno a Friedkin? E certo, come no…infatti Fienga, Petrachi, De Sanctus, sono proprio lì a dimostrarlo!!! Ma che kaxxo dite?! Baldissoni dicono sia il prossimo perché oramai ha “solo” lo Stadio a cui pensare.. E te pare poco?! A rinnegatiiii, Baldissoni è tra i vertici dell’attuale Roma!!! Lo Stadio non è un dettaglio! È il fulcro del mostro futuro. Friedkin la deve comprare la Roma, mica gliela si regala. E se la vuole deve essere “convincente” perché alle porte ci sarà altra gente ben più ricca a cui ORA E SOLO ORA la Roma è appetibile. La domanda resta sempre la stessa: di chi è il merito di una Roma così “interessante”? Non si parla più di una società a rischio fallimento, che fu comprata a 110 milioni da Di Benedetto. Ora la Roma vale non meno di 1 miliardo!!! Capito Corsi?! 1 miliardo!!! Alla faccia der fruttarolo… Stai zitto, capra!!! Forza Roma

  4. Raglio d’asino (e in questa rubrica ogni giorno se ne sentono interi branchi) al ciel non sale.
    Ma torna giù nei pollai. E una torma di gallinacci e beccaccioni ci aggiunge del loro.

    • Che poi (come ha già fatto notare giustamente qualche altro utente) sentire le parole “onestà” e “pulito” pronunciate da un Corsi, non sò il perchè ma mi sembra letteralmente un controsenso… Giusto un pò nè -.-
      Senza parole!

  5. “la Roma era conosciuta ovunque, e Pallotta la affossata”

    Quesito:
    Se la Roma ERA “conosciuta ovunque” ed ORA non più, come ha fatto quel burino scamiciato de Pallotta a farsi sponsorizzare da Qatar e Nike?

    eh, se non è più conosciuta gli sponsor dovrebbero essere “Trattoria er Ciofeca” o “Grattachecca Frattocchie”

    Greetings from the Followers “Beyond The GRA”

    • Giustissimo. Gli ultimi anni di Champions e la semifinale hanno affossato la Roma. Corsi è veramente stordito

    • Al povero Corsi, la comparsa di Friedkin come possibile sostituto di Pallotta alla guida della AS Roma ha causato un collasso celebrale; lui sperava in un “magnate” locale e invece ancora una volta si ritroverà con la dispensa vuota.
      Ehehehe.

    • chi conoscevano e conoscono fuori…nel mondo…..è Totti! mi hanno domandato tante volte se giocasse nel Milan o nell’Inter! certo ora in italia non va più di moda ma le magliette all’estero si vendono esclusivamente per il nome del calciatore… per questo la vendita di Salah (a prescindere da ogni commento tecnico/calcistico)
      mi è sembrata un errore commerciale assurdo da farmi pensare veramente male su quali fossero in realtà gli scopi della società. guardatevi un pò le composizioni azionarie di Liverpool e Roma.

    • Basta fare un giro nei Roma store ora sempre pieni di turisti e ricordarseli come erano prima.
      Pallotta ha affossato la Roma, ci dovrebbe essere un limite alle fesserie

  6. Corsi e’ veramente in malafede. La roma ha un valore di quasi un miliardo oggi e 11 anni fa valeva 100 milioni. Sponsorizzazioni internazionali, semifinale di Champions, in Europa in pianta stabile etc.. Etc.. La differenza tra il non amare un uomo e un presidente come pallotta e affossare dati e numeri pesanti e’ netta. I numeri sono sotto gli occhi di tutti a livello di immagine e di valore e dire il contrario e’ come minimo poco intelligente. Astinenza da prosciutti può far questo?

  7. La Roma è da anni che è perennemente in Europa e Corsi sice che Pallotta l’ha fatta scomparire. Piuttosto i Sensi hanno rischiato di portarla in c con un fallimento assicurato.
    Marione frustratone.

  8. Io non amo Pallotta per una questione proprio di appartenenza. Sebbene ne riconosco pregi e limiti.

    Non amo moltissimi giornalisti che hanno posizioni diverse, spesso all’opposto dalle mie; ma che comunque mi sforzo di rispettare.

    Ma Corsi e’ veramente bassezza umana.

  9. Bla bla bla… Pallotta ci sta distruggendo… Ma che parlate a fa tempestilli via e quale è il problema io tifo la Roma nn tempestilli Totti de Rossi…. Ma insomma basta…. Giornalai avete rotto il……

  10. Friedkin comincia male facendo il bracconiere. Si facesse perdonare mettendo soldi come il cinese dell’Inter. Uno che va a fare il classico figlio di papà americano ricco, scemo e viziato in Africa non me lo tengo alla Roma se fa autofinanziamento come rosella e Pallotta.

    • Cominciate ad aprire gli occhi,Bamboli…meglio tardi che mai…a voi se vi raccontano ancora adesso la favoletta dell’asino che vola,andate col cannocchiale allo Zodiaco e vi mettete a scrutare il cielo..

  11. Er poro Corsi nun c’ha li sordi pe li biglietti pe annà a lo stadio a vedè la Roma…bisogna che Pallotta je fa avè sti caxxo de biglietti…sennò sto poro omo campa male e continua a tirà merda sulla Roma e sula società…e fatelo contento…che ve costa a Sor Pallò…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome