ON AIR – ROSSI: ”C’hanno rubato anche questo scudetto”, CORSI: ”Roma capolavoro, ma c’è da recriminare”, FOCOLARI: ”Totti oltre l’immaginazione”, PRUZZO: ”Ma la partita non mi è piaciuta”, BERSANI: ”La Roma lotti per il miracolo”

2
63

onair2

SPECIALE GIALLOROSSI.NET – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore.
Buon divertimento!

Mario Corsi (Centro Suono Sport):La Roma è una squadra capolavoro. E’ seconda a otto punti dalla Juve, in un campionato devastato dai bianconeri con l’aiuti degli arbitri. La Roma più vince, e più viene da recriminare. E’ una Roma meravigliosa, che però molto probabilmente non metterà nulla in bacheca. Pjanic? Mi avveleno quando sento dire: ‘Per 30 milioni glielo incarto’. La Roma ha bisogno di Pjanic e di altri giocatori per la prossima Champions. La grande squadra si fa con questi grandi giocatori che abbiamo. Avete visto che foga avevano all’inizio della gara? E’ una foga però supportata dai piedi. E’ una Roma cattiva, spietata, e tecnica”.

Alessandro Doria (Centro Suono Sport): “Ora la Roma deve battere il Cagliari, perchè vincendo andrebbe a 5 punti dalla Juventus. I bianconeri giocheranno lunedì sera, e anche se affronteranno il Livorno in casa, avrebbero  una certa pressione addosso, perchè saprebbe di non poter sbagliare”.

Max Tonetto (Tele Radio Stereo): “La Roma aveva una fame e una voglia ieri incredibile, voleva far sua la partita fin da subito. Sembrava quasi l’andata di una partita di Coppa, dove la squadra di casa cerca di attaccare il più possibile.”

David Rossi (Tele Radio Stereo): “Campionato stupendo quello che sta facendo la Roma. E’ una squadra che sta infrangendo tutti i record. Stanca? Intanto gliene ha fatti 4 al Parma. Oggi venendo alla radio ero inca**ato nero: c’hanno rubato anche questo scudetto. Sti cannibali dove stanno? Stiamo a otto punti e con uno scontro diretto da giocare…ma quali cannibali. Francamente per lo scudetto mi sembra difficilissimo, la Juve dovrebbe perderne tre compreso lo scontro diretto…mi sembra impossibile.”

 Luca Valdiserri (Rete Sport): “La Roma ieri ha azzannato la partita come se ci fossero solo pochi minuti da giocare e non ottanta. Ci sono state talmente tante occasioni che sembrava di vedere non la partita, ma gli highlights. E’ giusto scendere in campo come se lo scudetto sia davvero vicino. Percentuali? Io gli do il dieci percento di possibilità”.

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “Per me il podio dei migliori giocatori della Roma di quest’anno è Totti, Gervinho e Maicon. Gervinho ti spacca le partite, è fondamentale per la Roma…”

Roberto Renga (Radio Radio): “Quanto c’è di Garcia in questa Roma? Tolto Totti, tutto…Il podio di quest’anno fra i giocatori giallorossi? Totti, Benatia e Maicon. Pjanic? Non ha giocato sempre come ha fatto ieri. La Juve? Se dovesse vincere lo scontro diretto per 3 a 0, i punti di distacco sarebbero 5. A quel punto la Juve deve avere un colpo di sole e perdere punti nelle partite interne. Ma il calendario dei bianconeri è molto facile.”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Roma – Parma? Non apprezzo molto questo tipo di partite, non c’è tattica, si giocava a briglie sciolte, con Pjanic e Totti liberi di spaziare con 15 metri davanti. Io preferisco lo zero a zero, e vedere una gara intensa e tattica, dove ci sono strategie volte a limitare l’altra squadra. Ieri sembrava quasi un’amichevole, la Roma poteva fare sette o otto gol, il Parma era troppo debole, il Parma non è questo. Meriti di Garcia? Gli do una percentuale alta, ha trasformato una situazione difficile, in una roba semplice, che mi viene da pensare che gli sia venuta un po’ così. Non mi aspettavo che riuscisse in così poco tempo una situazione di grande sicurezza, e prospettiva. Vale molto di più di Totti, che c’è sempre stato. I tre migliori di questa stagione? Totti, Benatia e Maicon. La Juve? Grande merito alla Roma che ha saputo tenere aperto un campionato che pareva chiuso da mesi”

Furio Focolari (Radio Radio): “Splendida Roma, veramente splendida. Parliamo sempre delle paartite del campionato spagnolo, ma ieri Roma – Parma è stato un bello spot per il nostro calcio. Il Parma ha giocato a viso aperto, e se giochi a viso aperto con la Roma ne prendi quattro…e così è stato. C’è sempre un giocatore che fa la differenza, che è Totti. Gli ho visto fare certi lanci di quaranta metri…ragazzi, che giocate. Lui ha un grande rapporto con Garcia, sta facendo un campionato al di là di ogni immaginazione, e questo anche grazie al mister. Garcia ha capito tutto, è un allenatore bravissimo sotto il punto di vista tecnico, ma è bravo in tutto. Tolto Totti, che è fuori concorso, il più bravo di tutti è Pjanic. Il mio podio di quest’anno è Totti, Pjanic e De Rossi. La rimonta? Non credo ci siano possibilità, ma va comunque dato grande merito alla Roma”.

Stefano Petrucci (Tele Radio Stereo): “La Roma ha quasi concluso la sua missione, e cioè il secondo posto. Onore al Parma, che è venuto all’Olimpico a giocarsela a viso aperto. Ieri la Roma doveva puntare sulla qualità e sul gioco offensivo, visto anche che a centrocampo l’unico di sostanza era De Rossi. Ieri è stata spaventosa la quantità di occasioni da gol create dalla Roma. Io una cosa penso si possa dire oggi: che i giallorossi con gli arbitraggi della Juventus, non avrebbero quel distacco dai bianconeri. Cosa mi aspetto ora dalla Roma? Che ci provi fino alla fine”

Max Leggeri (Radio Manà Manà Sport): “La Roma è la squadra che avrebbe meritato lo scudetto ed in testa al campionato non c’è chi merita il primato. I dirigenti avrebbero dovuto alzare la voce in più di qualche occasione e con la squadra di quest’anno sicuramente ora parleremo di un campionato differente.”

Dario Bersani (Tele Radio Stereo): “Cosa chiedere alla Roma in queste ultime partite? Io di chiudere come aveva cominciato, e cioè di vincerle tutte. Non devi lasciare nulla di intentato, non devi avere rimpianti. Metti caso che la Juve rallenta, che ne puoi sapere…Si deve lottare fino alla fine per un miracolo. Ieri c’era un sacro furore in campo, la squadra non sembra accontentarsi” .

(CONTINUA…)

2 Commenti

  1. Ecco la conferma di quanto sei cojo*e Pruzzo! Meglio lo 0-0? Ma va a raccoglie le patate và…. La gente va allo stadio per divertirsi!

  2. Ma pruzzo con la p minuscola chi lo fà parlà di Roma? parla come il rubentino conte ma sono fratelli separati dalla nascita?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome