ON AIR – TRANI: “Dichiarazioni di Pjanic preoccupanti”, CALO’: ”Se le poteva risparmiare”, VALDISERRI: “Telenovela che va avanti da troppo tempo”, MACCHERONI: ”Il bosniaco fa capire che può andarsene”, DORIA: ”L’Italia non juventina oggi gode”, PETRUCCI: ”Strana sfortuna europea?”

0
98

onair2

SPECIALE GIALLOROSSI.NET – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore.
Buon divertimento!

Ugo Trani (Rete Sport): “Nuovo stadio? Si, perchè vedo meglio la partita. Ma prima voglio i campioni. Per vincere in Europa servono quelli, molto più dello stadio, e questo si è capito ieri sera. Pjanic? Io spero che rinnovi entro la partenza per i Mondiali. Però ora i tempi sono davvero ridottissimi. Lette così, le sue dichiarazioni sono molto preoccupanti. Fra l’altro lui parla di Barcellona e Psg, due squadre che guarda caso cercano Garcia. Ci starebbe molto bene una dichiarazione della Roma per chiarire le parole del giocatore”.

Jonathan Calò (Centro Suono Sport): “Le frasi di Pjanic sul Barcellona me le sarei risparmiate. Il fatto che dica quelle cose non ci fa fare i salti di gioia, ma magari oggi arriva il rinnovo e queste parole ce le dimentichiamo subito. Col rinnovo mi sentirei molto più tranquillo. Toloi? Secondo me non è il terzo centrale che ci vuole per giocare la Champions. Toloi va bene per una situazione di emergenza, ma non per affrontare competizioni di un certo tipo. Cinque milioni e mezzo sono troppi per il suo riscatto: se rimane per circa 3 milioni va bene, altrimenti non casca il mondo”.

Alessandro Doria (Centro Suono Sport):Non è vero che la Juve vince ovunque, e l’eliminazione di ieri sera è l’ennesima dimostrazione. La Juve senza aiuti non vincerebbe nemmeno in Italia. E’ per questo che tutta l’Italia non juventina oggi gode.”

Furio Focolari (Radio Radio): “Nel grigiore assoluto, va comunque detto che la Juventus è stata la squadra italiana che ha fatto meglio in Europa e che vincerà lo scudetto.”

Luca Valdiserri (Rete Sport): “Il Benfica in dieci, e perfino in nove negli ultimi minuti, ha dimostrato di saper tenere botta alla Juventus. Questo dimostra che se hai un’organizzazione di gioco solida, puoi anche sopperire all’uomo in meno. Se la Juve domina il campionato italiano, e fa questa fatica in Europa, vuol dire che qualcosa che non va c’è. Io sono ancora convinto che Pjanic resterà, ma quelle parole di ieri non solo il massimo della vita. Cosa ne penso? Che quando una trattativa va per le lunghe, ognuno usa le proprie armi. Lui fa sapere chiaramente che ci sono grandi squadre che si interessano a lui, e che lui non ne è indifferente, ma sarebbe un pazzo se non lo fosse. Questa telenovela va avatni da troppo tempo, vorrei che questa storia del rinnovo fosse risolta prima che Pjanic parta per la Bosnia.”

Stefano Petrucci (Tele Radio Stereo): “Ieri ho sentito Conte parlare di annata straordinaria, ma è uscito dalla Champions da un girone ridicolo, vincendo una partita su sei. Come mai c’è questa sfortuna europea per la Juve? Una volta è il campo che è un pantano, poi è colpa dell’arbitro…ma come mai? Contro la prima squadra vera incontrata in Europa League, la Juventus esce. Senza tutti quegli aiuti, la Juve col piffero che lo vinceva lo scudetto. Quello che è accaduto a Toloi è terrificante, non so come non abbia finito la carriera dopo quel colpo di Robinho, che poteva spezzargli una gamba. Eppure nessuno ha fatto nulla. Robinho per quel colpo volontario meritava sei giornate, e non se ne parla mai! Si fanno processi solo da una parte…ma non vi vergognate un po’?” 

Augusto Ciardi (Tele Radio Stereo): “Chiellini alla fine della partita dice che in finale ci dovevano essere loro. Ma perchè? Perchè? In queste parole c’è tutto lo Juve-pensiero. Così passarà sempre un messaggio distorto, che non è reale”.

Fabio Maccheroni (Radio Manà Manà Sport): “Per il contratto di Pjanic le due parti stanno ancora trattando. Le dichiarazioni del calciatore però fanno intendere che può andare via tranquillamente dalla Roma. Alla fine credo che la Roma accontenterà il giocatore, perché l’obiettivo è quello di essere protagonista in Europa“.

(CONTINUA…)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome