Pau Lopez fa più del suo, Spinazzola convince

17
105

NOTIZIE ROMA CALCIO – Una Roma all’antica, così almeno all’inizio, al fischio. Di nuovo c’è solo Pau Lopez, che svolazza qua e là, prende gol e si difende degnamente in tante altre situazioni. Doveva far vedere di essere bravo con i piedi, di personalità.

Tutto verificato e verificabile, si attendono partite vere e qualche parata in più. Ma lui fa, per ora, il suo e anche di più. Dopo un’ora di gioco ecco altre facce nuove: Diawara e Spinazzola. L’ex Napoli al momento parte dietro Pellegrini nella testa di Fonseca, che si sta innamorando di Cristante come secondo mediano a centrocampo.

Il sorridente Spinazzola lo vediamo a destra, al posto di Florenzi. Ovvio, con questo Kolarov, il lato debole è l’altro, il destro e Spinazzola ci si infila, finché può, finché il tecnico glielo consentee finché Petrachi non deciderà di comprare un terzino.

(Il Messaggero, A. Angeloni)

17 Commenti

    • Giocherà, giocherà… anche il fatto che lo stia provando sulla fascia destra potrebbe essere indicativo in tal senso.

  1. Si deve giocare e svegliarsi e deve giocare a sinistra bisogna comprare un terzino destro un difensore centrale (Rugani) andrebbe bene e un esterno più un centravanti

  2. Gli uomini non conoscono la propria felicità, ma quella degli altri non gli sfugge mai.
    Dall’invidia si diventa strabici.

  3. Alla faccia di chi ancora critica l’0perato di Petrachi ottimo giocatore grintoso buona tecnica e visione del campo….ora un buon centrale magari pure Zappacosta e Icardi prenderei anche kedira e si lotta x lo scudetto non solo x il secondo posto… sognare non costa nulla forza Roma sempre

  4. Ottimi acquisti, con Pau abbiamo finalmente risolto il problema portiere, ci farà fare parecchi punti in più con le sue parate e con la sua capacità di interagire con i compagni. Spinazzola altro acquisto utile alla Roma, si impegna sempre e dà il massimo, sono questi i giocatori di cui abbiamo bisogno. Daje Roma daje, facci sognare ?❤️?❤️?❤️?❤️?❤️

    • Nessuno ha notato il lancio che manda in contropiede Spinazzola (che poi incespica e sbaglia)?
      Io una cosa del genere coi piedi l’ho vista fare solo a san Alisson. Poi ovviamnte Alisson tra i pali è più forte, ma come dicevo, coi piedi questo è fortissimo al pari del migliore, e per i giocatori che hai avere uno che lancia così significa alleggerire il lavoro dei centrali sia difensivi che di centrocampo nel costruire. Con Under, Spinazzola, Kluivert, Kolarov e Florenzi qualunque squadra dovrà star attenta ai rilanci sulle fasce perché se uno di questi ti scappa non è facile riprenderlo. Un centroavanti che la spizza bene di testa sarebbe l’ideale.

  5. Olsen peccava in personalita .Non era leader non gridava non usava la lingua .Cappelle le fanno tutti ( Donnarumma Handanovic Buffon Neuer TUTTI).
    Reyna è forte perchè leader per dire
    Olsen non ha qst personalità ma e bravo.
    Pau Lopez ce l’ha ..urla sempre .
    Fara i suoi sbagli come Perin Cragno Sirigu ma DEVE avere il carattere di reagire e il tifoso capire che si può sbagliare.

    • Verissimo Ingolstadt3, poi c’è pure il discorso personalità: il confronto con Alisson era durissimo e all’inizio Olsen lo ha pure retto, però poi ha avuto problemi quando tutti lo aspettavano al varco. Tra parentesi facendo i conti di tutto l’anno e degli errori, la stagione di Olsen è stata all’incirca come la prima di Sczezny, non peggiore, però un conto è venire dopo De Sanctis e Lobont, un conto dopo Sczezny e Alisson! Mettere quella maglia non dico sia stato come mettere la “10” ma probabilmente è quella che gli assomigliava di più per come si era guardati.

  6. finalmente… RIABBIAMO..un portiere che sa giocare anche con i piedi e verticalizzare subito..bravo a chi l’ha preso.

  7. …siamo ad agosto per carità, ma se il buongiorno si vede al mattino è un bel buongiorno…ho fiducia…p.s.: oggi chi ha scritto il pezzo ha evitato commenti finali…va già meglio. “Oddio mica tanto”….sempre forza Roma

  8. Bel portiere almeno sembra sicuro tra i pali e con i piedi, forse deve migliorare le uscite credo, anche se su i gol del Real la colpa non è stata certo sua sul primo Marcelo ovviamente si divora Florenzi a metà tra una specie di terzino ed un ala ed ovviamente buca sua maestà la lentezza fatta calciatore Fazio …sul secondo gol c’era un fuorigioco di un metro almeno,ma forse il guardalinee era cieco e quindi va bene così. Molto soddisfatto della grinta e del carattere, ma con una difesa così e con questi interpreti mi fa paura anche giocare contro la Viterbese!!! Subito un Centrale ed un terzino destro cose che Fonseca chiede da tempo. A petrachi e vedi di muoverti con sto Rugani e sto Zappacosta!!!

    • come scritto più volte l’errore sul gol di Marcelo è di molti ma non di Florenzi che fa il possibile. La squadra era messa male ma il “male” era tra centrocampo e in fascia, quindi va ripartito tra Under, Pellegrini e un po’ Fazio (Florenzi stringe verso il centro per coprirlo e poi va verso Marcelo, che ricordo è mancino, e lo manda verso il destro per evitare di fargli fare un cross, poi Marcelo è bravo a saltarlo e tirare su un gran gol col “piede debole”. Per me al massimo Florenzi poteva coprirlo leggermente meglio ma al massimo gli do un 1% di colpa. Maicon nella stessa condizione avrebbe fatto la stessa cosa e probabilmente preso lo stesso gol. Certo avendo il miglior De Rossi il gol non lo avresti preso perchè sarebbe stato al limite dell’area ad evitare il rientro o il…

  9. Si, ma era meglio quello che ha giocato due partite e ci ha fatto perdere con la Spal e pareggiare col Chievo, quello che col Cagliari faceva l’Alves della Sardegna, solo perchè era romano. Forza Spinazzola, per me conta solo chi indossa la magica maglia.

  10. Ma dove dovrebbe giocare? Lui ha detto che vuole giocare a sinistra e su quella fascia c’è il totem.
    Quest’anno farà parecchia panchina

    • Ogni giocatore ha il suo ruolo preferito, ma alla fine gioca dove c’è bisogno e dove dice il mister. La capacità di adattamento a diversi ruoli e moduli tattici è una qualità molto importante, così come la propensione a mettersi a disposizione della squadra.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome