PENSIERI SPARSI DELLA SERA – Fonseca l’italianizzato non abbandoni così in fretta la sua idea di Roma coraggiosa

34
7290

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – La Roma resta un cantiere aperto. Lo era dopo la vittoria di Bologna. Lo è adesso, dopo questo brutto ko contro un’Atalanta straripante dal punto di vista fisico e tattico.

I successi ampi contro Sassuolo e Basaksehir non dovevano ingannare più di tanto, perchè arrivate contro due squadre modeste. I tre punti del Dall’Ara sono stati importanti perchè ci hanno riconsegnato una squadra unita, convinta dei propri mezzi. Ma dopo quella gara ci si è esaltati troppo, finendo per sopravvalutare la squadra e sognare addirittura di poter competere con Juve, Inter e Napoli. Niente di più sbagliato.

La Roma è una squadra costruita per provare ad arrivare quarta, dovrà competere con Atalanta, Lazio e Milan e come loro avrà un campionato costellato di alti e bassi, di risultati positivi e di improvvisi passi falsi. La cosa che però mi auguro ora è che Fonseca non devii troppo dal percorso intrapreso quando è arrivato a Trigoria. Aveva parlato di coraggio, ma la cosa che mi è piaciuta meno ieri sera è stata proprio la mancanza di ardimento, sua e della squadra.

Va bene l’italianizzazione, giusto e saggio prendere degli accorgimenti tattici per evitare di lasciare le praterie concesse, ad esempio, alla Lazio nel derby. Ma la Roma vista contro l’Atalanta non era una versione 2.0 della squadra ultra offensiva pensata da Fonseca al momento del suo arrivo, ma una squadra fin troppo remissiva e prudente, con una serie di giocatori poco inclini ad offendere.

Paulo non stravolga quindi la sua Roma, che Sabatini avrebbe definito arrogante, trasformandola in una squadra troppo italiana. Abbia il coraggio di portare avanti le sue idee di calcio, perchè è quelle che conosce meglio. Snaturarsi troppo finirebbe probabilmente per portarlo su terreni poco adatti al suo credo calcistico, con risultati incerti. Io mi auguro di rivedere presto la Roma offensiva, che cerca di dominare l’avversario con la prepotenza, seppur con quel pizzico di equilibrio che è mancato alla squadra nelle prime uscite. Questo è quello che sa fare meglio Fonseca, e deve portarlo avanti senza troppi condizionamenti.

Andrea Fiorini – Giallorossi.net

34 Commenti

  1. se avesse affrontato l’atalanta come con il genoa e il derby avremmo preso 5 gol, quindi non spariamo cavolate. Bene a modificare il modo di giocare secondo l’avversario, Ha provato la difesa a 4 poi si è messo a 3 e pur non avendo i giocatori con la luna giusta abbiamo prodotto 3 palle gol.Infine bisogna dire, che se arrivi secondo sul pallone e non fai i contrasti le partite non le vinci, puoi pure avere Guardiola in panchina ma non vai da nessuna parte.

    • Tutto giusto, aggiungo che peraltro mi sembrano ancora indietro con la preparazione fisica, e su questo l’atalanta è avanti anni luce

  2. Non sono d’accordo, la Roma ha perso perché correva meno ed era meno cattiva. Pellegrini, Veretou, Florenzi non ce la facevano a correre. Smolling il migliore? Ma lui non ha giocato a Bologna, guarda caso. Al posto di Veretou doveva giocare Diawara al posto di Pellegrini, Zaniolo e al posto di Zaniolo, Kluivert. Con questi avresti lottato ad armi pari.
    Forza Roma Daje

  3. Non si tratta di tattiche o moduli è ancora meno di mentalità, la Roma è una squadra costruita alla carlona, 10 trequartisti , Pastore, Pellegrini,Zaniolo Miki,Cristante e Veretout si anche lui perché con la Fiorentina le cose migliori le aveva fatte in quel ruolo.
    Manca un regista e Diawara come prevedevamo non sembra all’altezza è un recupera palloni e un attaccante esterno com ElSha mai sostituito

  4. E vero che ognuno dovrebbe mantenere le proprie idee calcistiche,ma e’ anche vero che si gioca in due e non sempre e facile applicarle totalmente.Con l’ Atalanta ti puoi studiare quello che vuoi a tavolino,ma poi in campo la faccenda e’ diversa e non sai come contrastarli,diciamo che entro certi limiti ti intimoriscono con il loro gioco, vai in confusione e prima o poi la caz..ata in difesa la fai!Fonseca deve continuare per la sua strada,ma deve studiare ancora le squadre Italiane,il suo gioco puo essere efficace con alcune,ma con altre e’ un suicidio!

  5. spero un giorno la Redazione decida di organizzare qualche cena tra noi per poter conoscere il sig. Fiorini, che scrive articoli sempre interessanti (e spesso condivisibile) da leggere, un’articolo che sembra più il semplice pensiero del tifoso romanista che una caccia alla streghe…
    … e sinceramente sarei curioso anche di conoscere qualche pallottinoboys 🙂
    CeSoloLaRoma!!!

  6. Faccio poco testo : ho visto solo il primo tempo.Per me giocato bene contro una squadra consolidata e forte.
    Devi FAR gol con occasioni come quelle di Dzeko Zaniolo e Kalinic.
    Atalanta e Bologna NON lasciano spazi devi sbloccare a favore il risultato.

    Fonseca ha cercato con Florenzi piu copertura a centrocampo ! Risultato negativo= scelta negativa ma la strada intrapresa è giusta vanno recuperati gli interpreti e ben introdotti.
    Zappacosta Under Miky Diawara da portare in forma : calma

    • cioè “Loro hanno meritato la vittoria, hanno fatto un bel gioco, noi no. Non abbiamo mai avuto la palla,”… anche te te ne intendi più del Mister???
      per fortuna che Fonseca nel post partita non la pensa come alcuni di voi e non trova niente di positivo nella partita di ieri, cosi come giustamente dice anche “E’ vero che non abbiamo vinto, ma domani è un altro giorno e dobbiamo continuare a lavorare per imparare”…
      calma??? non mi sembra di aver visto manifestazioni a Trigoria o piazze incendiate solo tanto sconforto dall’ennesimo passo falso… malcontento espresso anche da Fonseca!!!
      ps e vi prego non prendete come es. qualche nick o prosciuttaro che scrive qui per sostenere le vostre guerre contro i mulini a vento…

  7. Io resto convinto, senza controprove impossibili da avere, che se ieri la Roma avesse concesso spazi, si sarebbe offerta in olocausto a una squadra che era semplicemente troppo straripante. A volte bisogna accettare e regolarsi di conseguenza. Lo ha fatto bene, senza concedere palle gol e gettandone al vento due chiarissime. Come discorso generale, invece, ci sta. E credo che Fonseca non abbia alcuna intenzione di emulare Mazzone. D’altronde è la prima volta che vediamo un atteggiamento simile. Io poi non ho francamente sentito discorsi orientati ai voli pindarici, neanche tra di noi. L’obiettivo è chiaro e ben delimitato.

  8. Buonasera, Andrea Fiorini.
    Una sconfitta, per quanto bruciante, non può e non deve far menir meno la fiducia nel nostro Mister. Da persona intelligente qual è, imparerà dagli errori e dalle situazioni avverse.
    Non dimentichiamo che il lavoro suo e di Petrachi è appena iniziato.
    Però è fondamentale guardare e accettare la realtà, senza troppe illusioni e voli di fantasia: questa sarà un’altra stagione di transizione, costellata di alti e bassi, con l’obiettivo chiaro del quarto posto in campionato e quello, un po’ più ambizioso, di una partecipazione alle Coppe in veste di outsider.
    Se non fosse che questa “transizione” sembra tendere all’eternità, ci sarebbe ben poco da dire se non “forza Roma sempre”.

  9. Caro Andrea Fiorini apprezzo sempre i tuoi articoli da dove si evince l’amore per la Magica. Non credo che la sconfitta di ieri nasca dalla tattica. Non era mai capitato che i centrocampisti giocassero cosi male. L’assist per il gol di Zapata l’ha fatto Veretout. Sono un tifoso che sogna la stessa Roma che sogni tu solo che non ho più molto tempo da vivere per colpa della maledetta SLA. Forza Roma!!

  10. Con le squadre comee l’ Atalanta la devi buttare in caciara,e mandare palloni su palloni in area con lanci lunghi e cross,per le punte.Infatti quando e’ entrato Kalinic si e’ visto un barlume di pericolosita.Ho detto punte perche secondo me questa squadra deve giocare con Dzeko e Kalinic insieme,e poi speriamo che rientri presto Perotti!Se ti metti a fraseggiare con la palla al piede ,con il pressing te la levano doo due secondi e fai una fatica tremenda a riconquistarla e a portarla nella loro area,poi se ti capitano 2/3 occasioni e non le sfrutti allora e’ la fine!

  11. Fiorini,ma nel film il Gladiatore invece di Roma coraggiosa,non dovrebbe essere Roma vittoriosa! E nella partita di ieri non si e’ visto ne una ne l’ altra!

  12. Caro Fiorini, Fonseca non abbandonerà la sua idea, ma ha fatto benissimo ad adattare la squadra alle circostanze. Ieri eravamo di fronte a una squadra che semplicemente correva il doppio di noi. Per 60 minuti la squadra ha retto e ha difeso come mai in stagione. Ha saputo difendere, come i primi 45 contro i turchi. Poi, a differenza che contro i turchi noi siamo calati, e li ci siamo distinti. Ma la strada é giusta. Proverei anche diawara titolare, farei prendere fiato a cristante, conserverei a tutti i costi spinazzola, zaniolo, zappacosta. Loro corrono e devono fare la differenza. Veretout e mini devono urgentemente svegliarsi invece.

  13. Ma guardate le squadre per quello che sono!!!!
    L’Atalanta ha perso 4-0 con la DINAMO ZAGABRIA stava abbuscando 0-2 contro la Fiorentina e ha rimontato a Cxxo ha perso col Torino(scandaloso ultimamente) aooooo è una SQUADRETTA!!!! Straripante???? Mannatevene a quel paese co ste caxaxxate !!! La sconfitta in casa contro questa SQUADRETTA per 0-2 è VERGOGNOSA! Sono venuti qua e hanno DOMINATO e vinto 0-2… AOOO colpa di FONSECA punto e basta!!
    Hai vinto all’ultimo col bologna pareggiato col genoa sculaccbiato con la lanzie… SVEJATE FONSECA! Fai quello che sai FARE!! Nun te nventa NIENTE. De geni ne so passati fin troppi!!!

  14. Da tutti i commenti che leggo l’Atalanta sembra il nuovo Barcellona, ma per me resta una squadra che ha preso 4 sberle in Champions e che finora in campionato aveva sempre subito gol da tutti…
    Squadre come l’Atalanta la Roma se le dovrebbe mangiare…

  15. Le vittorie hanno fatto dimenticare che la Roma è stata rifondata con circa 10 giocatori nuovi. La brutta prestazione con l’Atalanta è figlia si di un atteggiamento meno aggressivo di Fonseca ma anche di una squadra che deve imparare a conoscersi e quindi non così dinamica ad adattarsi ai cambiamenti. L’Atalanta è una squadra rodata che in più ha chiuso gli spazi ad una Roma troppo timorosa. Il giusto equilibrio ancora non c’è ma la difesa sembra migliorare. Domenica serve un’altra Roma, la Roma di Fonseca e bisogna crederci.

  16. Ringrazio tutti i miei fratelli e le sorelle giallorosse. Spero con voi in una Roma che vince tutto. Vi abbraccio forte e i vostri pensieri di amore per la Magica rimarranno per sempre nel mio cuore. Roma un amore durato per tutta la mia vita. ❤️?

  17. Caro Fonseca….se metti una squadra difensivista contro l’Atalanta all’Olimpico…ti prego cambia mestiere….alla seconda partita già ti caghi sotto…ma fatemi il piacere.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome