Rafael o Cassio: sarà brasiliano l’erede di Stek

0
702

rafael2

FONTE: REPUBBLICA.IT (M. Pinci) – (…) Intanto a Trigoria già  si sondano le alternative a Stekelenburg: per non farsi trovare ancora scoperti quando arriverà l’offerta giusta. E il nuovo portiere, con Zeman destinato a salutare a giugno a meno di terremoti sportivi dei prossimi mesi, arriverà dal Brasile. Due i nomi sul taccuino di Sabatini segnati in rosso: Rafael, numero uno del Santos, 23 anni ancora da compiere e già 3 presenze tra i pali della Seleçao. Nelle ore che hanno preceduto il tentativo di cessione di Stekelenburg il ds romanista ci aveva provato, più che nelle ultimissime battute – troppo complicato riuscire a trasferire un giocatore dall’altra parte dell’oceano in una manciata di minuti e ottenere anche il transfer – nella serata precedente e fino alla tarda mattinata, prima di virare per un tentativo last minute su Viviano.

Ma in estate si tenterà nuovamente di concludere l’affare per portare a Roma il portiere, comunitario perché in possesso del passaporto portoghese. Un dettaglio che nelle gerarchie dei dirigenti potrebbe farlo preferire a Cassio Ramos, tre anni più grande del collega e curriculum in nazionale che si ferma alle 13 gare con il Brasile Under 20. Con il Corinthians ha incantato al mondiale per club, e il cartellino potrebbe costare qualcosa in meno dei 5 milioni che la Roma avrebbe preso dal Fulham e girato al Santos per Rafael. Ma per maturità e esperienza europea, 4 anni tra Psv e Roda in Olanda, potrebbe farsi preferire. E anche in questo senso sono stati già avviati contatti avanzatissimi con il club paulista, con cui a Trigoria vantano una corsia preferenziale dopo gli affari (è proprio il caso di dirlo) Castan e Marquinhos.

Articolo precedenteRaiola: “Avevo proposto Pogba alla Roma, ma hanno preferito puntare su altro”
Articolo successivoLive ROMA-CAGLIARI: 2-4 (Nainggolan, Totti, aut. Goicoechea, Sau, Pisano, Marquinho)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome