Roma da metà classifica. Ma il prossimo mercato non promette “colpi”

0
79

sabatini2

GIALLOROSSI.NET (A. Fiorini) – La sconfitta di Palermo fa registrare l’ennesima occasione persa dalla Roma, che aveva illuso i suoi tifosi in una miracolosa rimonta per il terzo posto. A nulla sono valse le raccomandazioni dei dirigenti alla squadra alla vigilia della trasferta siciliana: “L’obiettivo deve essere il terzo posto, dovete provarci”, le parole rivolte da Franco Baldini e Walter Sabatini alla squadra. Raccomandazioni che non hanno sortito gli effetti sperati. Anzi, la squadra è apparsa più molle e svogliata del solito, andando a franare rovinosamente contro l’ultima in classifica. La Roma è stata in grado di dare ossigeno al Palermo, squadra che in campionato non vinceva dal lontano 24 novembre del 2012.

Questa battuta d’arresto da una parte chiude definitivamente il discorso Champions, e dall’altro lascia in bilico anche quello dell’Europa League. Tante sono le squadre in lizza per un posto nella competizione europea, e arrivare davanti a Udinese e Catania non sarà scontato. Decisivo potrebbe essere il derby di lunedì prossimo: se la Roma dovesse steccare, il contraccolpo psicologico potrebbe essere devastante.

Intanto il club giallorosso tiene un occhio sul presente, e l’altro sul futuro. Andreazzoli non sembra più favorito per la panchina del prossimo anno, ed al suo posto potrebbe arrivare un altro allenatore dall’estero: Blanc e Pellegrini sono al momento le due piste più percorribili. Allegri infatti è al momento blindato dal Milan, e la Roma non sembra intenzionata ad aspettarlo fino all’ultimo, col rischio di restare a bocca asciutta e senza alternative. Meno appetibili le strade che portano a Mazzarri (poco avvezzo a lavorare con i giovani) e Di Francesco (su cui pesa il curriculum).

Sul fronte mercato i giallorossi continuano a seguire Muzenjak, esterno destro croato del Cibona. Un nome che però non accende la fantasia del tifoso, che preferirebbe leggere di una Roma a caccia di obiettivi più altisonanti, soprattutto ora che i sogni di gloria stanno cominciando a lasciare il passo alla disillusione. I giallorossi quest’anno continuano a navigare tra il sesto e l’ottavo posto, e avrebbero bisogno di un mercato solido e sostanzioso per rilanciarsi il prossimo anno. Al momento però i conti del club hanno bisogno di una sistemata, e se le cose non cambieranno (con l’ingresso di un nuovo partner) il prossimo calciomercato non permetterà di sognare colpi ambiziosi. Anzi, il rischio al momento è che la Roma possa perdere un paio di giocatori importanti per fare cassa e per aggiustare la rosa: Osvaldo, ma anche De Rossi, sembrano essere i due sacrificabili. Sempre che arrivino offerte congrue, sia per il club che per i due giocatori.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome