Stadio Roma, strada in salita

0
419
Stadio interno
Stadio interno
Stadio interno

AS ROMA NEWS (CORSPORT) – Si complica la strada per lo stadio giallorosso. Ieri James Pallotta ha scherzato sulle tempistiche, ma non sembra essere l’unico problema per la costruzione dell‘impianto di proprietà dell’As Roma. Ci si trova in una sorta di fase di stallo, “gestazione progettuale”:  il progetto verrà consegnato dall’architetto Dan Meis minimo tra un mese. Già sei mesi, quindi, di ritardo.

Oltre al lato estetico, fa già discutere quello logistico: il via libera delle istituzioni, Comune e Regione, è tutt’altro che scontato. Anzi, Tor di Valle sarebbe “piena zona golenale” come sostengono al Wwf, e area a rischio esondazione del Tevere. Ma soprattutto si tratta di una zona vincolata: per costruire uno stadio è necessario modificare il Nuovo Piano Regolatore. Tempistiche? Intorno ai 5 anni.

Per ultimo, il problema infrastrutturale: l’unica via d’accesso al nuovo impianto sarebbe la Via del Mare, strada già congestionata di per sè e non ampliabile in nessuno dei due lati.

Articolo precedenteCalciomercato Roma: ecco Sandro, Iturbe e Blind
Articolo successivoDestro, lo staff medico dà l’ok: ora tocca a Garcia

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome