LIVE Trigoria – Andreazzoli dirige il suo primo allenamento. Tifosi contestano la squadra

0
1134

allenamenti

GIALLOROSSI.NET – Tensione fuori dai cancelli di Trigoria: una cinquantina di tifosi sono giunti all’ingresso del centro tecnico di Trigoria per manifestare il loro malcontento nei confronti della squadra. Presente anche una camionetta della polizia nei pressi dell’ingresso dei campi di allenamento. I giocatori, giunti in macchina, sono stati oggetto di insulti dei tifosi presenti.

Ore 17:30 – Partitella sei contro sei, queste le formazioni: ROSSI – Lamela, Burdisso, Lucca, Perrotta, Carboni. BIANCHI –  Totti, F. Ricci, Guberti, Marquinhos, Taddei. La seduta termina poco dopo.

Ore 17:00 – Il gruppo si allena con passaggi e tiri in porta. Dodò ha lasciato anzitempo la seduta, Marquinho lavora in palestra.

Ore 16:20 – La squadra (ridotta all’osso)  si divide in tre gruppi: BIANCHI – Totti, Taddei e Marquinhos, ROSSI – Guberti, Lamela, Lucca, VERDI – Dodò, Perrotta, Burdisso. Le tre mini-formazioni si sfidano a partite con porte piccole:  chi perde è costretto alle flessioni.

Ore 16:15 – La squadra si riscalda sotto gli occhi di Aurelio Andreazzoli. A bordo campo c’è anche Walter Sabatini, che osserva l’allenamento. Arriva anche Franco Baldini.

Ore 16:10 – Il primo a scendere in campo è Roberto Muzzi, il vice di Andreazzoli. La squadra entra subito dopo in campo e comincia il riscaldamento. Tanti gli assenti, tra infortunati e convocati in nazionale.

Ore 16.00Arrivano Zeman e Cangelosi applauditi dai tifosi presenti: i due devono raccogliere le ultime cose dal centro tecnico prima di lasciare definitivamente Trigoria.

Ore 15.45 –  Antonio Carlos Zago ha lasciato il centro sportivo di Trigoria. La squadra non è ancora scesa sul terreno di gioco.

(SEGUONO AGGIORNAMENTI)

Articolo precedenteAMENDOLA: “Ho nostalgia dell’epoca Sensi”
Articolo successivoCalcioscommesse, nuovi particolari su partite della Lazio: si complica la posizione di Mauri

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome