Al-Baker fa sul serio: ha il gradimento di Pallotta e sfida Friedkin nella corsa alla Roma

78
5123

AS ROMA NEWS – “Il tempo è scaduto“. Pallotta ha deciso, la Roma sarà venduta entro i prossimi cinque giorni. L’accelerata è perentoria, ma dei quattro soggetti interessati al dossier proposto da Goldman Sachs ne rimangono in corsa solo due, scrive oggi “La Repubblica” (M. Pinci).

Ed entrambi sono pronti a chiudere. Il primo e più accreditato è Dan Friedkin: il texano ha già speso 10 milioni per le fasi preliminari, e vorrebbe arrivare a dama entro la fine della settimana. L’altro soggetto disposto a un passo simile è un gruppo del Kuwait, guidato dall’imprenditore Fahad Al-Baker, che ha avuto accesso ai documenti. Vorrebbero avere più tempo per studiarli, approfondirli, fare insomma attività di due diligence come ha potuto fare Friedkin nei mesi scorsi.

Ma di tempo non ce n’è, e allora il gruppo sarebbe pronto a fare sul serio da subito, affrettando i tempi. Al-Baker può contare su un gradimento di massima del presidente e su una proposta già formulata e sostanzialmente accettata da Pallotta. Che adesso gli mette fretta. E a questo punto, per i kuwaitiani, vorrebbe dire comprare la Roma a scatola chiusa o quasi.

Friedkin, racconta Il Messaggero (S. Carina), per ora continua a restare in silenzio. La sua strategia è sempre rimasta quella del profilo bassissimo, non rispondendo nemmeno quando Pallotta lo ha pubblicamente punzecchiato parlando della sua proposta. Il texano è convinto di essere in vantaggio per garanzie, modalità e quantum: la sua offerta, benché non piaccia al bostoniano, resta la più credibile. E ha quindi adottato la tattica attendista, consapevole di alcune scadenze alle quali il presidente giallorosso deve far fronte.

Fonti: La Repubblica / Il Messaggero

78 Commenti

    • e la due diligence?

      opzionale, come il financial fair play.

      finché c’è gente che compra sti giornali, non finirà mai.

      Ci sono due cose che stanno distruggendo la società civile:
      – il glu glu a tutto ciò che è in forma liquida, fosse pure liquame;
      – il suffragio universale senza il corretto utilizzo dello strumento di interdizione.

    • Amedè a vedè pallotto vostro c’è poco da fa ironia,c’ha n’abbigliamento da brividi,nemmeno da MAS a piazza Vittorio vennevano certa monnezza

    • Concordo su entrambi i punti Rag. Adelmo.
      – Sono 10 anni che vi bevete le balle di ballottino e cercate di propinarle al prossimo a mo’ di olio di ricino.
      – Tutti coloro che sono disposti a bersi balle per un periodo così prolungato dovrebbero essere tenuti a debita
      distanza dalle urne.

    • I commenti di ieri che facevano tutti i fenomeni chi é chi non é…. se prende la AS Roma ne riparliamo. Non succede ma se succede!!!! Il presidente del’ Inter gli spiccia casa.

    • Sicuramente la tovaglia l’ha comprata al ristorante che gestisce la Roma. Spero abbia lasciato una generosa mancia, Pallotta ormai sta andando per stracci.

  1. Ma basta, ma quale corsa a due e il tonno che si compra a scatola chiusa, ballotta che fa il prezzo, e il fondo senza fondo. Game over, daje Dan!

  2. Ha scritto e non scritto … ma che razza di giornalisti! … la verità la conoscono solo i protagonisti … ad oggi nessuno può sapere se c’è un terzo o quarto soggetto che ha presentato un’offerta … io rimango convinto che la prenderà Friedkin, ma non escludo sorprese di nomi mai usciti fuori … l’importante è che chiunque venga riporti dignità alla Roma e ai romanisti!

  3. Il gradimento Pallotta lo ha espresso perculandolo?
    Pensa se non lo gradiva….

    Detto questo: è assurdo che nessun giornalista scriva due righe sul business di questo tipo, che pare del tutto inconsistente se non inesistente.
    Troppa fatica?

    • Ti do un indizio: per me un arrotolato senza cipolla e con tante salse…si anche piccante… Porto via grazie..

    • Secondo me è il garzone di Pallotta al banco di frutta e verdura, poveraccio, gli tocca fare la parte che una volta fu di Al Qaddumi, quello ritenuto attendibile dal bostoniano. Che volpe!

  4. Se fosse vero e ripeto se fosse vero, sarebbe un bel dilemma.
    Gli arabi forse sono più disposti a fare programmi arditi e follie di mercato.
    Ma sempre arabi rimangono. E quindi più improvvisati (basti dire che sembra che facciano una offerta a scatola chiusa senza una due diligence…)
    L’americano mi sembra piu’ solido e meno imprevedibile.
    Boh …. vediamo che succede e speriamo nel meglio.

  5. Comunque io sul sito sono andato e a me non sembra che venda solo detersivi, poi che vi devo dire, per essere meglio di un ristoratore di Boston ci vuolè poco. Forza Roma pallotta vattene

  6. boh a me questo me mette paura.. me fa tanto Perugia! spero che lui sia solo la “faccia” e che il reale interessato lo usi come specchietto per le allodole fino all’ufficialità.. speriamo che sia toccata anche a noi finalmente una botta de c*** e che me sbaglio

  7. Comprare la roma a scatola chiusa… da qui non ho più letto perchè non capisco come si possano pubblicare certi articoli

    • …pure io ho fatto uguale !! a scatola chiusa BHAA…anche quando compro il latte guardo la scadenza…di certo no a scatola chiusa, per me è una buffonata per spremere il limone fino in fondo ma credo che Friedkin non è scemo e non ci casca!!

  8. Questo è Al-Baker dei poveri!!! Quando so veramente ricchi la tovaglia in testa è bianca!!! Non a quadri!!!! Forza Friedkin a sto punto

    • ahahah, quando so veramnete ricchi la “tovaglia” in testa è bianca…ma vi sentite?! Spero tu stia trollando caro utente

  9. Io inizialmente credevo fosse un millantatore, considerando anche il modo in cui si è presentato, e le premesse del caso. Ma 600 mllioni per un club di calcio, non li può spendere chiunque, perciò sono portato a pensare che dietro ci sia un soggetto più importante, quantunque rimanga fermamente contrario alle cordate, così come a situazioni poco limpide… se poi è quello per cui si presenta, alzo le mani.

    • Marco,
      se l’AS Roma SpA avesse ricevuto davvero un’offerta formale di acquisto,
      dovrebbe darne comunicazione ai mercati subito.
      Secondo me qui siamo davvero nel campo delle allucinazioni.

  10. Mi sono iscritto a una scuola di Corano.
    Roma città aperta ma….

    BALLOTTA GO HOME

  11. Mister Frikke per esaminare i conti della Roma c’ha messo 6 mesi,Al Baker se la compra a scatola chiusa…questa mi pare troppo grossa,anche per gli Abbocconi più ingenui…
    Certo,avere un Presidente che si chiama Al Baker e che va in giro per Roma con il cammello,sarebbe tanta linfa per questo Sito…😜😜😜

  12. Questo del Kuwait me sembra proprio na sola. L’americano non avrà i soldi di un fondo sovrano arabo ( e chi ce l’ha?), ma me sembra più serio. L’ importante è che abbia la possibilità di far vincere la Roma.

  13. Arabi tutta la vita! Oltre a non avere soldi gli americani sono pure incompetenti… Col calcio non centrano niente. USA. E GETTA

    • Ah, che bella carrettata di luoghi comuni. I competentissimi arabi, tra City e PSG, avranno investito 3 mld di euro senza neanche sfiorare una finale di CL in 10 anni.
      Gli stupidi ammerregani ne hanno vinta una e sono arrivati in finale. Poi capita anche l’americano sfigato, come nel nostro caso. Anche se si può dire che mezza CL del Liverpool è merito di ballottino…

    • UB40 anche i proprietari del Man united sono americani e la coppa l’hanno alzata più volte

  14. In relazione all’imminente acquisizione dell’AS ROMA da parte dell’emiro Al Baker, l’UPS (Unione Produttori Suini) e la COOP (Consorzio Operatori Organizzati Porchetta), col patrocinio del CAV. Armando Sgargiulo, il “Re dei coglioni di mulo”, dell’Avv. Ettore Maria Gironza, titolare del “Paradiso della lonza”, e l’egregio Comm. Bruno Lauzi Vendrame, “Il vero fuoriclasse del salame”, hanno indetto una manifestazione di protesta che partirà dalla Pork House di Ariccia con destinazione viale Tolstoj contro la prospettata chiusura
    dei porchettari intorno allo stadio.

    Intercettato a riguardo un portavoce dell’emiro, Muhammad Abdul Al Tafin Al Pacin , – “per la barba del Profeta, saranno ammesse solo chioschi con rivendita di coppiette di cavallo”.

    • Non so se sono più deprimenti questi scritti con questi calembours da quinta elementare o le veline tipo Pravda
      del portavoce del capitano del veliero….

    • Egregio Amedeo, Polotto ci ha arovinato. Invece di fare lo stadio, ci poteva far vincere una o due Porchette Itaglia. E invece gnente! Qui al paesello siamo tutti avvelenati! Vedrà, quando Polotto se ne va torneremo a dominare il mondo! Dal paese verremo tutti a marciare su Roma! E tutti insieme canteremo “Porchetta neraaa, bell’abbissinaaa, aspetta e spera che l’emiro s’avvicinaaa, quanno saremoooo, vicin’a tteee, noi ti daremo un artro Duce e un artro Ree.” 🙂

    • Bertogna, un nick altamente evocativo: “Salumi Bertogna” ci sta bene, può esser ispirante per il prossimo post gastro societario pecoreccio.

    • Forse non lo sai ma Lucio Bertogna era una incommensurabile pippa voluta da H H che coi nostri colori conta 3 presenze nel 68 69.Eppure anche lui ha vinto più di Omino buffo con la Roma.Appunto una Coppa Italia nel 69.
      Ma tu non lo puoi ricordare perché all’ epoca non ti eri ancora liberato dalle tue radici laziesi….

  15. Parlare senza sapere non se po fa….di sicuro nessuno permetterà che la Roma vada in mano insicure perché non conviene a nessuno nemmeno a Pallotta anche se dovesse ptendere tutto e subito

  16. Di questo al baker non si trova nulla nemmeno su Wikipedia, per me è solo un invenzione di pallotta stesso per tirare il prezzo a friedkin.

  17. Offerta sostanzialmente accettata? Come l’approvazione fattuale del progetto Tor di Valle… Ma che vuol dire? Tutta l operazione da completare in cinque giorni … Ma come si possono scrivere certe cose?

  18. o è una invenzione di Pallotta oppure Baker vuole un pò di notorietà per poter dire ai nipotini che è stato a tanto così da acquistare la AS Roma.
    Cmq a parte queste vicende che non mi appassionano, sono molto preoccupato per non avere Smalling in coppa e sopratutto anche se Pallotta vendesse in questo istante a Friedkin non ci sarebbero i tempi tecnici per fare mercato. Ricordiamo che a Sett si ricominicia e sono davvero in ansia per la Roma, si rischia di perdere un altro anno, di andare ancora più a fondo, Pallotta sembra aver completamente staccato la spina.
    Anzi sembra quasi godere a prendere tempo così da mettere in difficoltà la nuova proprietà, già immagino i pallottini che attaccano Friedkin per il non mercato ….

  19. Con tutto il tempo a disposizione poteva decidersi un po’ prima e avrebbe avuto tutto il tempo di studiarsi le carte,senza fare offerte a scatola chiusa.Con tutto cio, io preferirei gli arabi,in Kuwait ci sono molti piu tifosi della Roma che in Texas, e questo mi da la sensazione che abbiano piu passione per il calcio del freddo imprenditore texano, che in questo non si puo’ certo definire un grande esperto.Probabilmente se l’ offerta e’ vera, sara’ um bel duello ,e a questo punto sara’ Pallotta a decidere a chi passare la mano, spero per noi che faccia la scelta giusta , e in parte dettata non solo dai soldi, ma anche dal buon senso nel capire chi potra’ dare un futuro piu’ stabile e migliore per la societa!

  20. A se per due volte ha dichiarato di non conoscerlo e di non aver ricevuto offerte che gradimento può aver avuto? La cosa bella è che nemmeno i “giornalisti” sanno che mestiere faccia quando saltò fuori il nome di Friedkin dopo 24 ore si sapeva vita morte e miracoli

  21. Arabi nel petrolio=soldi.
    Di solito.
    Per vincere poi ovviamente non basta come si è visto con PSG e CITY.
    Quanto a Friedkin uno che tratta 10 mesi per comprarsi una squadra con una negoziazione infinita non è che si presenti benissimo.
    Auguriamoci il meglio per la ns. Roma.

  22. Più sono morti di fame e più gli danno del ristoratore, del ballottino, del pulciaro. Gente con la mentalità da paesotto, nun vonno lo stadio e je piace la Porchetta.

    • i morti di fame a cui ti riferisci almeno sono consapevoli di esserlo e non pretendono di fare business miliardari con le fusaje, er cantastorie che tanto ammiri invece s’è fatto prestà i soldi per prendere la Roma e ha portato a 300 milioni de buffi…quindi si! sarà bravo a fa er ristoratore ma a gestire una società di serie A è perlomeno incompetente, se non proprio incapace…

    • …scusi signor Milionario acculturato… mi sembra però che stai sempre qua sopra con noi poveracci…
      ti hanno forse cacciato via dal Country Club?…nun hai pagato la quota annuale?…
      ah me sa che ho capito sei solo un piccolo provocatore che senza provocazioni nun sa che fà….
      Fatte na vita, vera ovviamente…
      Forza Roma

    • Mah, cercate di essere indulgenti con questi stilnovisti ballottini che ogni giorno hanno davanti a loro l’improbo compito di dare una forma decente al nulla.
      Bisogna ammettere che ce ne sono anche di bravi qui, gente che ha imbrattato il blog per anni, asserendo che Gesù Cristo è morto di freddo, ma raccontandolo con con invidiabile erudizione e proprietà di linguaggio.
      Purtroppo i risultati ottenuti dal loro eroe sono scolpiti nel marmo della bacheca e dei libri contabili.
      Le future generazioni di romanisti, quando si imbatteranno nel nome del sedicente taicun di Boston, ne dedurranno le corrette conclusioni: vinse nulla, fece una carrettata di debiti, cambiò dirigenti come pannolini, comprò e vendette giocatori come fazzoletti. Come si ricorda un Evangelisti o un Marchini.
      Fu però il primo presidente in smart working. E speriamo l’ultimo.

  23. Comunque la diligence fatta già da friedkin può servire anche ad altri investitori..se dopo 5 mesi hanno offerto una cifra per la Roma vuol dire che li vale..quindi se fosse vero un investitore un po spregiudicato offre qualche decina di milioni in più e si prende la Roma. Mi sembra strano ma ci potrebbe stare

  24. Per quelli che si lamentano sempre di Pallotta, considerandolo il peggio del peggio, ci vorrebbe qualche anno di presidenza cammellata, giusto per capire che in giro possono esserci soggetti ben peggiori di James, pur con tutti i limiti del bastoniamo.
    Al momento l’unico interlocutore credibile sembra Dan Friedkin.

    • Eh sì, vaglielo a dire a quelli del Manchester City, che non contavano una mazza (uno ci fece addirittura un libro sulla sua vita rovinata dallo United), ora ogni anno vincono qualcosa e prima o poi, tanto quelli spendono allegramente, arriveranno alla Champions League. Che in giro ci siano soggetti peggiori di Pallotta, comunque non ho dubbi, ad esempio lo sceicco di Perugia, non a caso scelto da lui stesso.

    • Non hai colto. Il discorso era relativo all’armata brancaleone kuwaitiana, non ad investitori arabi in generale!
      Chi prende la Roma dev’essere un’interlocutore serio.
      Pallotta, al netto degli errori fatti, lo è stato a dispetto di quello che tu e tanti altri continuate ad asserire.
      Una proprietà seria che sbaglia si può tollerare, una manica di intrallazzoni tipo il cinese del Milan o Thoir, no!

  25. I deliri di certa gente sono spasso allo stato puro. Per anni ci siamo sorbiti ridicoli refrain come “Yankee Go Home”, poi spariti non appena si è fatto il nome di Friedkin. Adesso s’inneggia al Corano e a Roma “Città aperta”, quando all’epoca di Salah si dicevano cose assurde, tipo “via i musulmani da Roma”, slogan che evidentemente colpiva l’egiziano ma escludeva gente come Dzeko e Pjanic.
    Un discreto coacervo di idee, poche ma confuse, banali ma esposte male, elementari ma vuote di contenuto.
    Un po’ come in quei ristoranti dove “si mangia poco, ma male”.

    • Che spasso. Il 99% dei commenti è orientato al sano umorismo nei confronti di questo Salvini con la kefiah, ma tu, come al solito, devi fare il fenomeno e girare la frittata.
      Va bene, dai, ormai abbiamo sviluppato dei solidissimi anticorpi.

    • UB42, non sai di cosa stessi parlando, cosa che ti accade nel novanta per cento dei casi, cosa inevitabile vista la tua sovraesposizione ovunque, dovunque e con chiunque.

  26. Al Baker is the FBI’s most wanted man
    His photo is hanging on every post office wall
    If you have any information about this man
    Please contact your nearest police station

  27. Soliti articoli suggeriti (grande giornalismo di inchiesta!) da mediatori che vogliono farsi pubblicità in altri campi. Tutto qui. E’ Firiedkin il prossimo proprietraio della Roma. Spero solo abbia più fortuna e sia in grado di gestirla con un management capace. Non mi aspetto spese folli, ma solo lungimiranza.

  28. Ma che razza di caxxate sono ?

    Due giorni fa dicevano che sti fantomatici arabi avevano bisogno di DIECI GIORNI per leggere le carte e formulare un’ offerta, mo’ hanno già fatto tutto e presentato l’offerta a pallotto ?

    In quarant’otto ore ?

    Caxxate.

    Sti arabi non esistono : sono solo un trucchetto da saltimbanco da due soldi degli zerbini di pallotto per cercare di alzare il prezzo.

    Questi qua sono talmente incapaci ed irresponsabili che mo’ faranno scappare l’unico VERO potenziale acquirente a furia di fare sti giochetti ignobili per raccattare qualche dollaro in piu’.

    E sto signore qua in foto si comprasse un cappello come una persona normale e usasse le tovaglie a quadri per fare i pic-nic !

    NO AGLI ARABI PATACCA !!!!

    PALLOTTO VATTENE !!!!

  29. Al di là delle facili ironie, di una cosa si può essere sicuri: anche il porchettaro di Ariccia saprebbe gestire la Roma meglio di Ballotta & friends.

  30. Ho fatto na ricerca personale su sto soggetto. C’ha due società de consulenza finanziaria e propone investimenti e bussiness in vari settori. Una se chiama “Aref Investment group” e l’altra “Worldwide Trading company”. Altro non è che un intermediario che rappresenta un gruppo de investitori privati, a cui ha proposto sto investimento, anche in chiave nuovo stadio probabilmente. Però s’attaccano al casso perché pare che abbiano offerto 400 cucuzze, cioè un botto in meno dell’offerta de Frekete…

  31. Gente di poca fede, questo e’ il cugino dello sceicco di Perugia,sono tutti cantastorie, non ha una breccola e non e’ oro che luccica ,la gatta per troppa fretta fece i mici ciechi, vero pallottier?

    • Hpl, hsl.
      Però preferisco howard a hic.
      Te vojo bene, eh….pero hpl un’ altra camminata.
      L’avesse inventati lui i compratori sai che gusto.

  32. Ma anche ipotizzando che abbia più soldi di friedkin (che non è cosi, basta vedere forbes e al-baker manco esiste). Uno che anche solo pensa di acquistare la società a scatola chiusa, o è un visionario o è un folle. A me questi ricordano la cordata cinese che acquisto il milan totalmente a debito e che per poco non mamdavano il milan in D

  33. HE (His Excellency) Al Baker e’ il CEO di QATAR Airways (Compagnia con cui mi sono appena fatto 23 ore di viaggio da Roma a Sydney) e Segretario Generale dell’Organizzazione del Turismo del Qatar. Ha creato QATAR Airways prendendo una compagnia aerea locale (3 aerei in affitto) e portandola nel giro di pochi anni ad essere la migliore Compagnia Aerea del mondo con 180 destinazioni ed il parco aeromobili piu’ aggiornato. Ha creato Al Jazeera TV. By the way, chi e’ lo sponsor della Roma? Prima di sponsorizzare avranno fatto indagini sulla societa’?

    • Ma mica se parla de la stessa persona. Quello che dici te è qatariota, sto fagiano faccendiere è kuwaitiano

  34. IN Australia c’è il covid a gò-gò quindi stai in quarentena(soprattutto sul sito) eh eh..al Jazeera’?..UHM..NON SIAMO MESSI BENE..questo è tutto folklore ideato da qualche volpe del deserto..c’hai presente Stallio e Ollio?..i figli del deserto..eh ej

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome