ALLEGRI: “Troveremo una Roma arrabbiata in uno stadio meraviglioso, ma cercheremo di vincere. Out Alex Sandro e Yildiz”

12
305

NOTIZIE AS ROMA – Domani sera la Roma di mister Daniele De Rossi affronterà la Juventus di Max Allegri. Il tecnico del club bianconero ha parlato in conferenza stampa e ha risposto alle domande dei cronisti sull’impegno contro i giallorossi. Ecco le sue dichiarazioni:

La partita di domani?
“Domani cercheremo di tornare a vincere. Non sarà una partita facile, la Roma sta vivendo un buon momento”.

Su Weah.
“Potrebbe giocare dall’inizio. Domani non ci saranno Alex Sandro e Kenan che ha la gastroenterite”.

Le parole di De Rossi su di lei?
“Ringrazio Daniele. Io poi ho giocato con suo papà nel Livorno. Daniele sta facendo un ottimo lavoro. Anche se nel calcio ci si dimentica in fretta delle cose perché Mourinho aveva fatto due finali. Troveremo una Roma arrabbiata dalla sconfitta di giovedì che vuole tornare a combattere per i primi quattro posti in campionato”.

Su McKennie.
“McKennie ha fatto un’ottima stagione, poi ci sono dei momenti in cui l’allenatore fa delle scelte diverse. In questo momento abbiamo bisogno di tutti, abbiamo delle partite importanti e anche chi gioca 10-15 minuti può risultare decisivo. Cambiaso può giocare da mezz’ala o da esterno, è cresciuto molto e potrà crescere di più”.

Su quanto si senta Juventino.
“Ormai sono 8 anni, più 2 senza squadra, che vivo a Torino e ho la fortuna di fare parte di questa famiglia. Ha un DNA unico e difficilmente sarà cambiato. Il DNA di ogni società va rispettato”.

Sull’idea che sarebbe servita più spensieratezza.
“Il calcio è difficile da spiegare, quasi impossibile. Va giocato, ci sono momenti in cui le cose vanno bene e altre no. Abbiamo avuto un paio di mesi in cui non avevamo attaccanti ad esempio. Dobbiamo pensare a quello che dovrà essere, abbiamo 20 giorni e dobbiamo accorciare il tempo ed entrare in Champions. Domani giocheremo in uno stadio meraviglioso, contro una squadra forte. Hanno Dybala, Pellegrini, Paredes che singolarmente sono molto validi, servirà una buona partita”.

Articolo precedenteDE ROSSI: “Campionato e coppa, non molliamo niente ma abbiamo bisogno dei nostri tifosi. Mercato? Chiederò giocatori con altre caratteristiche” (VIDEO)
Articolo successivoPRIMAVERA: Roma-Lazio 0-0. Il derby si chiude senza reti, regge il muro biancoceleste

12 Commenti

    • occhio … così dai ragione a lele (zichichi) adani, che non ha allenato nemmeno la squadra del quartiere…

      allegri col suo calcio brutto ha vinto 6 scudetti, diverse coppe italia, diverse supercoppe ecc…

      se lo accostassero alla Roma non sarei contento, ma di qui a snobbarlo ce ne passa.

      ❤️🧡💛

    • Li ha vinti però con l’ultimo grande Milan berlusconiano e poi con la Juve dittatoriale del decennio scorso.
      Cacciato dalla stessa come ormai demodé è stato due anni fermo prima di risedersi sulla stessa panchina.
      Poco coraggio, poca voglia di mettersi in gioco. Al Milan si fece trattare a pesci in faccia dal Berlusca per due anni prima di essere esonerato e preferì quello piuttosto che venire alla Roma.
      CR7 lo definì molto elegantemente “cacasotto” e forse non aveva tutti i torti pur facendo la tara al personaggio.

  1. Sicuramente verrà a fare le barricate , cercando di passare in vantaggio e sfruttare i contropiedi,dobbiamo essere bravi a non perdere la bussola e passare in vantaggio noi, possibilmente senza colpire quella stramaledetta traversa , na con tanti tirapiedi in giro è difficile

  2. Allegri è un signor allenatore, plusriscudettato e con finali di Champions alle spalle. Uno di quelli che negli ultimi anni ha battuto molte squadre europee fortissime e che ha cambiato le partite dal sessantesimo in poi ovvero nel momento in cui si decidono. Proiettando i suoi risultati anche solo di quest’anno in orbita Roma qua sarebbe stato un idolo, alla Juve o vinci lo scudetto o dopo al massimo due anni sei trombato… la storia la conosciamo tutti. Allegri ha giocato spesso con 4 primavera tra i titolari, lanciato gatti come titolare fisso ed usato spesso e volentieri cambiaso; pensi sia un unicum nella storia della Juve che ha avuto sempre squadre fortissime con giocatori affermati anche in serie B. A mio avviso ha fatto un puro miracolo, sta a 4 punti dalla Champions matematica e si giocherà una finale di coppa Italia in un anno orribile . Giocano male? Giocano con il pullman davanti alla porta? Ci vuole coraggio a dirlo dopo aver avuto mourinho che è l’ anti calcio per eccellenza. MR allegri è un maestro di calcio, ho avuto la fortuna di fare uno stage con lui ed è una persona veramente in gamba e preparata. Ovviamente gli auguro la sconfitta domani e peggiori sfortune per questo finale alla Juve, ma a criticare un tecnico del genere ce ne vuole. Ora sotto con i sordi scampanati che di tutto il discorso tireranno fuori solo l’ elogio per uno “juventino” e non il succo ovvero la stima per l’ allenatore a dispetto dei colori che indossi o indosserà in futuro. Se non ci fosse stato ddr e fosse andato via dalla Juve per la Roma lo avrei preso senza pensarci 2 volte. Non è un mistero che Sabatini lo aveva praticamente ingaggiato prima di prendere garcia ed il tutto saltó perché Galliani convinse berlusconi(sbagliando) a tenere il tecnico toscano un altro anno nonostante il buon Silvio non ammirasse il calcio poco propositivo.Speriamo che domani la sorte sia dalla parte della Roma perchè questi 3 punti varrebbero molto di più del numero che indicano.

  3. Se il calcio fosse così difficile o impossibile da spiegare che senso avrebbe distribuire milioni a gente come voi allenatori?
    Basterebbe uno qualsiasi, a poche migliaia di euro che dirigesse allenamenti più o meno autogestiti, che si sedesse in panchina a comandare i cambi quando vede uno stanco e via.
    C’è sicuramente una componente di imponderabilità, a maggior ragione nella singola partita, ma poi nel lungo periodo i valori escono fuori, incluso quello dell’allenatore.
    Non può essere che si accettano gli onori (e i soldi) quando le cose vanno bene e ci si sfila più o meno elegantemente quando non vanno o vanno parzialmente.
    Xabi Alonso ha preso una squadra ai margini della zona retrocessione, in un anno e mezzo l’ha portata a due semifinali di EL (e, ahinoi, probabilmente una finale), a stravincere la Bundesliga, il tutto con un mercato con un saldo negativo di circa 13 mln di euro (a proposito di “mercatini”).
    Si può dire che il ragazzo ha avuto un impatto fenomenale? Tu Allegri avresti fatto la stessa cosa? Ti saresti solo seduto su quella panchina un anno e mezzo fa?
    E allora forse il calcio non è così impossibile da spiegare.

  4. caro max, tu sei il primo a credere che domani non c’è partita…… per voi……gobbi……4….zitti…..e a casa!

  5. Allegri avrà mille difetti ma non l’ho mai sentito parlare male di un collega o avere atteggiamenti arroganti. Ha vinto tanto e gli va riconosciuto questo piaccia o no.Domani farà barricate non sarà facile vincere

  6. Da ricordare che all’andata ci hanno rubato la partita con un gol in fuorigioco abbastanza evidente anche ad occhio nudo, manipolando le immagini con la var e mostrandole solo mooolto dopo che il fatto era accaduto.
    Non si e’ parlato della cosa quanto si sarebbe dovuto.
    D’altra parte capisco che il furto e’ talmente grosso che le menti della maggioranza si rifiutano di credere che si sia verificato sotto i loro occhi, anche se le immagini sono chiare, facendo finta di credere o volendo credere che se la tecnologia ha detto cosi’, e’ cosi’.
    Altrimenti dovrebbero reagire in qualche modo…
    Questo meccanismo in psicologia si chiama dissonanza cognitiva.
    E l’andata allo juve stadium non e’ stata la prima volta che le immagini del var sono state manipolate par favorire la juve.
    In quello stadio, unicum assoluto nel campionato italiano ma, credo anche in tutto il globo terracqueo, e’ la juve stessa a gestire il sistema delle immagini.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome