Aridatece Sabatini

82
10385

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – La Roma, praticamente orfana di un presidente, resta anche senza ds. Un particolare mica da poco, considerando che la sospensione di Petrachi arriva proprio alla viglia della ripresa del campionato e quando il calciomercato sta scaldando i motori. La gestione di allenatore e squadra viene affidata al ceo Guido Fienga, uno che ha già parecchie cose di cui occuparsi in una Roma che naviga a vista. E che soprattutto non è un uomo di calcio.

Lo scenario è confuso. Del famoso progetto ormai restano solo le ceneri, e non può essere altrimenti. La Roma è a tutti gli effetti un club in vendita e l’aria di smobilitazione è generale. Dopo aver promesso di essere più presente, Pallotta ha mostrato il suo bluff dichiarando pubblicamente di essersi stancato della Roma e di voler rientrare dell’investimento fatto. Ricavandoci anche un guadagno. Dopotutto parliamo di un uomo d’affari, e su questo punto nulla gli si può imputare.

Più di qualcosa invece c’è da recriminare sull’epilogo della sua avventura romana. I nove anni targati Pallotta si stanno chiudendo nel modo peggiore, e le (poche) cose buone fatte da questa proprietà finiranno per essere sommerse dalla valanga di errori commessi in questi ultimi mesi. La gestione scellerata del caso Petrachi, prima inseguito quasi fosse l’ultimo ds rimasto sulla faccia della terra e poi scaricato in modo discutibile (la sospensione è un provvedimento grottesco), è solo la punta dell’iceberg.

E se questa deve essere ancora la gestione sportiva del club, vendere pezzi pregiati per poi cercare di ricomprare al meglio, allora perchè non riportare a casa Walter Sabatini, il ds che meglio di tutti ha saputo fare il suo lavoro con i mezzi a disposizione. Madornale sarebbe invece pensare di affidare un mercato così complesso a un novizio come Morgan De Sanctis, seppur appoggiato a distanza dal sempreverde Franco Baldini, l’unico innamoramento di Pallotta che non teme il passar del tempo.

Sabatini conosce bene la piazza, mastica pane e calcio dalla mattina alla sera, è un abile talent scout ed è un dirigente esperto e di personalità, uno dei pochi in grado di gestire un momento così complesso. E’ forse l’unica mossa che avrebbe un senso. Almeno fino a quando non avverrà quel cambio di proprietà tanto agognato che possa permettere al club, almeno nelle speranze dei tifosi, di compiere quel fatidico salto di qualità che sembra non arrivare mai.

Andrea Fiorini – Giallorossi.net

82 Commenti

  1. Ragazzi le minestre scaldate non vanno bene.
    Sabatini poi ha avuto seri problemi di salute e con lo stress di roma rischia di fare un colpo.
    Dobbiamo stringere i denti la prossima estate (inserendo qualche parametro zero e qualche giovane a basso costo) e poi sperare nel cambio di proprietà.
    Solo cosi ci sarà un futuro perchè questa roma non ha futuro, sia che arrivi Sabatini, Berta, Marotta o Peter Moore.
    I miracoli non li fa nessuno

    • Ma perchè a Roma siamo così, siamo romantici, ci piacciono i ritorni perchè siamo più sentimentali che razionali. Concordo con te sul fatto che probabilmente Sabatini non je la farebbe fisicamente, ma è indiscutibile che sia stato il miglior ds per distacco di questi dieci anni.

    • Non c’è dubbio che sia stato il migliore e in molti si sono accorti di ciò che abbiamo perso solo una volta che se ne è andato.
      Ma chiedergli di tornare in questa Roma e con questa società significa volergli male.
      Lui ha dato tanto alla Roma, non merita di mettere in pericolo la sua salute per un capriccio di un presidente

    • A me piace molto quando ti censurano i commenti perché dimostrano che quello che scrive fa acqua da tutte le parti.

      Bojan, Goicochea, Stekelenburg, Kjaer, Piris, Holebas, Dodo, Gago, Borini, Gerson, Destro, Doumbia, Iturbe, Ibarbo, jesus, Cole, Nico Lopez, Nego, Heinze, Bradley, Tachtsidis, Torosidis, Bastos, Ljajic, Berisha, Emanuelson, Spolli, Gyomber, Falque, Seck, Mario Rui, Vermaelen, Fazio, Perotti…alcuni dei grandi acquisti del grande Sabatini.

      Un DS che azzecca due su dieci, è da mandare a casa. Sta bene al Bologna.

      Senza dimenticare che Marquinhos l’ha voluto Zeman, e che Digne, Gervinho, Keita e Salah sono stati richiesti espressamente da Garcia. Salah…sarebbe dovuto arrivare sei mesi prima, ma Sabatini preferi prendere Seydou Doumbia.

    • Manolas, Alisson, Lamela, Marquinos, Benatia, Castan, Balzaretti, Strootman, Naingollan, Pjanic, Balzaretti, Dzeko, Gervinho, Salah, El Sharaawy, Rudiger, e sicuramente dimentico qualcuno. E tutto questo in autofinanziamento e partendo da una situazione economica disastrata. Se c’è qlc in grado di fare meglio caro Tifoso giallorosso facci il nome.

    • Ahahahahahah
      Tifosogiallorosso, ma che ti ha fatto Sabatini? 😄
      Hai fatto un gran minestrone.
      L’elenco è corposo, ma di flop veri in quel gruppone ce ne sono pochi.
      La maggior parte dei giocatori che hai elencato ha prodotto plusvalenze, qualcuno anche corpose (Dodó, Nico Lopez, Bradley, Borini).
      Molti sono arrivati per due spicci.
      Altri erano solo prestiti.
      Molti di loro, a prescindere se hanno generato o meno plusvalenze, hanno avuto un rendimento positivo.
      Il vero unico grande flop è stato Iturbe per le aspettative che aveva generato e per l’impatto del suo acquisto sui nostri conti.

    • Barbros, ti sfugge un particolare, anzi, più di uno. Sabatini ha fatto più di 100 acquisti. Di quelli elencati da te: marquinhos l’ha voluto zeman, gervinho, salah, keita, digne sono state richieste di Garcia.
      Ci vuole tanto coraggio e tanta fantasia per descrivere Balzaretti come un grande acquisto. Davvero. Io Castan non lo citerei neanche, perché ha giocato un anno…e poi purtroppo per motivi fisici è sparito. Lamela….lo hai venduto a così tanto solo perché Zeman, con il suo calcio, gli ha fatto segnare 15 goal da esterno…numeri mai più ripetuti – ricordo che Zeman con il suo calcio ha fatto segnare 18 goal ad un tal marco del vecchio, noto scarpone dai polmoni d’acciaio ed il cuore d’oro (ma il calcio è un’altra cosa).
      Stiamo parlando di oltre cento movimenti.

      Vegemite….se fai la plusvalenza con Benatia e ci compri Doumbia…non era meglio tenersi benatia?

      Ha cambiato una marea di calciatori, non ha costruito nulla. Non ha portato titoli. Ha sbagliato una marea di calciatori. Ma voi credete che la Juventus è arrivata a questo livello sbagliando tutti questi calciatori? La Juve ha iniziato a vincere nel momento in cui non ha sbagliato la campagna acquisti. Se su 100 me ne azzecchi 20, sei da cacciare. Su 100 me ne devi azzeccare 80/90. Se su dieci cose che faccio a lavoro ne faccio bene solo due, non so voi, ma io vengo caccciato.

      Sabatini è così bravo che sta a bologna. Vi siete chiesti il perché?

  2. grande articolo 🙂
    uno ne avevamo che capiva di calcio, Sabatini, Pallotta ha pensato bene di mandarlo via….
    Forse pochi ricordano che Sabatini non lo scelse Pallotta, se lo ritrovò già come DS

    • E a quelli che inveivano contro Sabatini, laziale via da trigoria, non ha vinto nulla ecc?

      Parlo di radioamatori e tifosi dei radioamatori al seguito.

      Oggi “aridatece sabatini”.

      Il giorno dopo che rientra a Trigoria ricominciano con la solfa del laziale.

  3. Hai ragione Mattia, ma se Sabatini fosse l’unica alternativa a De Sanctis? Concordo con te anche sui problemi di salute. Tra Bologna e Roma c’è una certa differenza……

  4. Qua ragazzi non è un fatto di Sabatini o non Sabatini, qua ce devono ridare la Roma…l unica società che mette contro i propri tifosi denominati “fucking idiots” quando l unico idiota è colui che sta oltreoceano! Ridatece la A.S. Roma , non vogliamo la societa per azione ma la squadra di calcio della Capitale che rappresenti l Italia, punto !

    • Quella frase di Pallotta era indirizzata a quella PARTE di tifoseria che aveva espone uno striscione contro la madre del tifoso ucciso a Roma con un colpo di pistola. Lo striscione la criticava dicendole che lucrava sulla morte del figlio facendo interviste ed un libro. Tu cosa ne pensi a riguardo? come lo definisci quello striscione?
      Non si può ribaltare la realtà dicendo che Pallotta ha definito i propri tifosi FUCKING IDIOTS.
      Se dico che mio cugino è un pirla, non intendo che tutti i miei familiari lo sono.

  5. Sabatini se ne è andato in aperto conflitto con l’attuale proprietà,lamentando la confusione,le ingerenze,da Pallotta a Baldini a Zecca al database,ora la situazione è ancora più confusa. Sabatini,tra l’altro,ha sopportato alcune ingerenze fino a quando ci sono stati margini economici di operatività,l’anno in cui se n’è andato è stato l’anno in cui sono stati stretti i cordoni della borsa e non era più possibile continuare ad anticipare le spese del mercato successivo ed ora la situazione è quasi disperata. Se tornerà, tornerà con una nuova proprietà,ma,personalmente,con una nuova proprietà auspicherei un cambio di rotta totale che non veda il DS fare il mercato,il capo scouting,il capo della comunicazione,il presidente in poche parole,tanto che Sabatini stesso ha ammesso ,ad un certo punto,di aver considerato la Roma una cosa sua,attenzione,non una sua creatura,ma di essersi comportato come fosse il proprietario. Ecco, perché,per il futuro,se il presidente sarà straniero e digiuno di calcio,mi auguro che deleghi persone competenti e si rivolga ad un manager che sappia come si gestisce un club di calcio per strutturare una società con un’identità,una filosofia ed una visione ben definita e questo scelga a chi affidare i ruoli,ma nessuno deve essere autoreferenziale,problema atavico della Roma Americana,nessuno è la Roma,sono custodi di una storia ed una passione che va rispettata, perché,nei momenti cruciali,nessuno ha mai pensato al bene della Roma,ma a se stesso. Sabatini o chi per lui,ok,ma inserito in una struttura del club che prescinda dai DS che si avvicenderanno

    • È significativo il fatto che cerchiamo continuamente un salvatore della patria spesso e volentieri guardando al passato che è sempre meno peggio del presente,ma ho sempre sostenuto che l’ambiente da cambiare è dentro Trigoria,serve una bonifica guardando avanti e sperando di migliorare!!!?

    • Rispondendo al post sotto.
      Secondo te, perché lo squadrone di FRANCO SENSI anno domini MMI-2001(che ha dilapidato un patrimonio personale per arrivare a quella rosa meravigliosa) ha vinto un solo scudetto tra l’altro all’ultima giornata di campionato? Avrebbe potuto vincerne due/tre.
      Sempre problemi dentro Trigoria? UN LUOGO DI PERDIZIONE DEVE ESSERE!

  6. Abbiamo un ds sospeso da parte del presidente che eventualmente ha pensato male di toglierselo davanti vuoi perché strigliata dei giocatori viziati che rientrando dalle feste di natale in campo non correvano ma avevano nello stomaco ancora il panettone.
    Vuoi perché magari non era d’accordo con il fatto di cedere Under Kluivert e magari anche Pellegrini e Zaniolo, invece di cedere piombi tipo Zombi, Pastore Perotti Fazio JJ… Etc. Etc.
    Petrachi va bene sapeva parlare ai giocatori e ai giornalisti li metteva in riga
    Non va assolutamente bene.
    Ci vuole continuità e compattezza non si cambia ogni giorno allenatore ds giocatori!
    Così non va

  7. Dopo che Pallotta ha dichiarato di non avere piu fiducia in Sabatini,e che quest’ ultimo ha risposto che il Presidente e’ in stato confusionale,ho qualche dubbio che il buon Walter possa tornare a trigoria!

  8. Sabatini è di gran lunga il miglior ds attualmente in giro, anche se umanamente sbaglia anche lui. Magari torna, ma dubito che con Pallotta rientri. Forza Roma

  9. Devo ribadirlo perché non deve essere dimenticato : 10 allenatori , 4 AD , 4/5 preparatori sportivi, oltre 200 giocatori , una trentina di membri CDA , una decina di probabili acquirenti il tutto condito con zero trofei ed un unico, mitico, insuperabile PRESIDENTE .. il FRUTTAROLO James Pallotta !!!

    • Ti sei scordato i mitici Direttori Commerciali .

      7 ne ha cambiati… per stare 6 anni senza sponsor.

  10. Ma neanche per scherzo .

    Solo perché gli altri hanno fatto peggio non significa che quello era bono !

    OK se era una provocazione,…

    …ma a sto punto provocate deppiu’ : ARIDATECE PRADE’ !!!!

    Almeno con Pradé s’ é vinto qualcosa, e senza spendere niente !

    Ma non singinifica nulla : Pradé co’ pallotto sempre pippe da due soldi ce portava.

    Il problema e’ la strategia di fondo, e quella viene da pallotto e baldini.

    Il DS e’ irrilevante : a ROMA conta come il due di picche !

    Ne abbiamo avuti 3 e sempre squadre di giovani turisti, pensionati e invalidi cronici abbiamo avuto.

    Finché non se ne va il filofoso noi continueremo a vedere sto scempio.

    SABATINI CI HA PORTATO IL 26 MAGGIO : QUELLA SQUADRA DI MERXA ERA SUA !!!

    Non dimenticavelo mai.

    • Quella squadra aveva;
      Lobont
      Marquinhos Castan Burdisso Balzaretti
      Bradley Pianic DDR
      Lamela Totti Destro (Osvaldo).

      A me tanto scarsa, tolto Destro, non sembra.
      Solo che giocarono senza attributi… Una vergogna davvero.

    • GIUSTO meh, MAI DIMENTICATO… Ivi compresa la successiva mega contestazione a trigoria dove lui stesso fu messo INSIEME a pollotto e briccobaldo nello striscione “via i cazziali da trogoria”…

    • Sabatini ha costtuito anche una squadra che ha avuto la possibilità concreta di vincere una Champions league… non so se mi spiego. Fra l’altro, non ci fosse stata davanti una delle Juventus più forti di sempre, uno scudetto la Roma lo avrebbe vinto sicuramente, dato che sono arrivati 2 record storici di punti.

    • Ad averceli ora tutti insieme Allison,Elsharawi,lamela ,Perotti,Salah,Deko,Maicon,Benatia,Strootman,Pjanic,Gervinho,Naingollan,Manolas,Holebas,Keyta,Paredes,Sczesny,Digne,Palmieri,Rudiger….

    • Marcoilpolo condivido a pieno!!!
      I due campionati fatti in modo eccellente con record di punti storici non contano, la gente guarda il Bonsai.
      E guardatevelo! Io ho ben in mente la straordinaria stagione con Rudi Garcia, se poi hai trovato davanti una Juve di Conte che ha fatto 34 vittorie su 38 partite non conta, sei un perdente tu che arrivi secondo…
      MAH

  11. Sabatini lasciò la Roma nell’autunno 2016-
    In Primavera era già con l’Inter…
    Andò, con Spalletti, in quello che sembrava un progetto subito vincente,
    ma poi anche lì trovò vincoli e paletti.
    Si dimise sottolineando le divergenze, e comunque l’Inter aveva già scelto Marotta,
    che può lavorate con Ausilio ma certo non con una personalità alla Sabatini.

    Io fui molto triste per il suo addio, sarei contento se tornasse, ma mi pare che la salute
    non glielo permetta, per cui penso siano solo chiacchiere.
    Solo non facciamone un martire perchè lasciò lui, legittimamente come Spalletti, la Roma
    per un progetto che lo convinceva di più.

  12. Non so se siete d’accordo: auspicherei oltre ad un proprietario un Presidente alla Boniperti…. Pagato dalla Proprietà. Una bandiera della Roma ( esempio B. Conti o Falcao) benvolito dalla piazza e costante punto di riferimento per squadra e dirigenti. Che ne pensate? Potrebbe funzionare?

    • Ce l’avevamo, Max, se n’è andato sbattendo la porta in faccia a “questa proprietà” (testuali parole di Francesco Totti).

    • Kawa.. Forse volevi dire Ddr? Che x carattere e modo di parlare(parla bene anche l inglese).oltre ovviamente le competenze.. Lo vedrei benissimo come dirigente! Totti con tutta onestà no! Non è proprio il suo ruolo! Guarda caro Kawa.. So che detesti Pallotta.. Ma il ruolo giusto nel club gliel aveva trovato proprio il bostoniano.. Uomo immagine della Roma nel mondo. Era su misura x lui e avrebbe fatto gli interessi della Roma! Oltre ad essere uno dei calciatori italiani più adorati nel globo. Ma dirigente operativo proprio non ce lo vedo.

  13. Egregio Fiorini se ci si accorge che un pezzo non funziona lo si sostituisce senza aspettare a lungo .Solo in questo modo la macchina ritorna a funzionare in modo efficiente. Così è accaduto nel caso di Gianluca Petrachi . Si erano evidenziate delle distonie sia nel merito che nel metodo del suo operato con il resto della dirigenza giallorossa e ciò ci è stato riferito dal CEO Fienga . Un carattere sanguigno e sempre pronto allo scontro quello dell’ex d.s.che mal si attagliava all’ambiente di Trigoria improntato su rapporti interpersonali molto più formali e soffusi come accade in tutti i grandi Club europei .L’aver lavorato in società medio piccole di scarso spessore internazionale con pochissimi interlocutori e in un ambiente a dimensione quasi familiare lo ha di certo penalizzato . Attenzione in questa ottica a sottovalutare Morgan De Sanctis che pare invece possedere quelle caratteristiche in grado di collocarsi alla perfezione nel contesto della ns.Società .Per quanto riguarda il cambio di proprietà vedremo ciò che accadrà nei prossimi mesi . James Pallotta come si evince dalle ultime vicende è solidamente al timone giallorosso. Abbandonarsi a illazioni a babbo morto è esercizio inutile. Tenendo presente che la persona che lei vorrebbe come futuro d.s. ha anch’egli le sue belle controindicazioni….

    • Petrachi mal si attagliava
      Monchi nzonzicchiava
      Sabatini fumacchiava
      Massara dormicchiava
      Vuoi vedere che con De Sanctis… sì, non c’è dubbio, è lui, Morgan, l’uomo della provvidenza pallottiana.
      Bravo Robbo1, c’hai preso anche stavolta…

    • il nocchiero si trova in gran tempesta e sinceramente non ci sta capendo una mazza.
      quando sparirà pallotta spariranno i finti tifosi della roma pronti a barattare un grande amore pur di detergere le terga di questo squattrinato speculator

    • Io che ho doppiato tre volte Capo Horn
      e ho navigato sette volte i sette mari
      e ho visto mostri ed animali rari,
      l’anfesibena, le sirene, l’unicorno.
      Io che tornavo fiero ad ogni porto
      dopo una lotta, dopo un arrembaggio,
      non son più quello e non ho più il coraggio
      di veleggiare su un vascello morto.
      Dov’è la ciurma che mi accompagnava
      e assecondava ogni ribalderia?
      Dov’è la forza che ci circondava?
      Ora si è spenta ormai, sparita via.
      Guardo le vele pendere afflosciate
      con i cordami a penzolar nel vuoto,
      che sbatton lenti contro le murate
      con un moto continuo, senza scopo…
      Francesco Guccini – L’ultima Thule!
      (sperando che la situazione migliori, ma chissà come mai – Vedremo…)

    • Caro Kawa 62 lei usa l’ironia ma nella realtà le cose sono diverse. Ogni Società di calcio è composta di uomini e adotta un particolare profilo comportamentale o per meglio dire uno stile. Lo dico per far intendere come oggi a Trigoria ci sia un altro modo di gestire le dinamiche interpersonali in linea con quello di altri grandi club europei. I tempi delle pacche sulle spalle e delle gestioni familiari da pizza bianca e mortadella sono finiti da un pezzo . Magari alcuni tifosi ne saranno nostalgici ma il calcio sta andando in un’altra direzione . Le Società calcistiche assomiglieranno sempre più a grandi e indistinte multinazionali e l’evento sportivo avrà sempre più i connotati dell’intrattenimento. Ancor di più lo sarà quando sarà fruibile l’impianto di Tor di Valle volano straordinario sia a livello sportivo che finanziario . Pensare o immaginare di vincere ad alti livelli con organizzazioni acqua e sapone è una utopia . Il calcio è e sarà altra cosa rispetto a quello visto fino a una decina di anni fa…

    • Caro Robbo1, uso l’ironia, è vero, ma senza alcuna pretesa di raggiungere i tuoi livelli.
      Mica vorrai farmi credere che sei serio quando scrivi i commenti, eh? Sei un maestro nell’arte della perculatio. Complimenti vivissimi.

  14. Sabatini capisce molto di calcio. il fatto è che non hai mai vinto una cippa pure lui.
    Ma comunque a parte il fatto che non sarebbe in grado come salute ancora di ricoprire quel ruolo nessuno può fare miracoli se il pesce come in questo caso puzza dalla testa. L’unica speranza è che Pallotta se ne vada e non ne venga un altro come lui.
    Comunque sempre sto fatto dei ritorni, alla Roma si vive di ricordi, su Roma Tv trasmettono le immagini dei ricordi positivi.. sempre gli stessi… basta voltiamo pagina

  15. Continuo sempre, fiducioso, a coltivare un sogno, un grande sogno: SBALLOTTA GOOOO HOME lui, le plusvalenze viscerali, i debitacci che sta lasciando, le dichiarazioni a vanvera e gli improbabili proclami; l’unica cosa però di cui dovrebbe rendersi conto è che se a noi fai venire da una parte il fegato amaro dall’altra ci consente l’enorme goduria di vederlo perdere ogni giorno che resai soldi. Più restae più continuerà a ridurre il valore della Società grazie anche al mercato che si appresta a far fare senza sapere nemmeno a chi, via giovani di livello per accattare plusvalenze seppur limitate e dentro vecchie glorie a fine carriera perchè Pedro a quasi 34 anni è una vecchia gloria a fine carriera che certo non può generare valore ma solo servire a imbonire i cesaroni e a giocare una quindicina di partite, forse ma di sicuro rispetto a scatafascio Pastore e a lampione N.Zonzo è l’affare del secolo.

  16. A parte che attualmente Sabatini è sotto contratto ma poi perché tornare a Roma con una proprietà agonizzante e ritrovare Pallotta e Baldini? F. R.!

  17. Il ritorno di Sabatini mi farebbe piacere, ma i ritorni sono stati disastrosi. Lo Zeman 2 ha rovinato il bel ricordo del 1 Zeman; Spalletti anche se ha raccolto ottimi risultati si è portata dietro lo strascico Totti e ambiente; non parliamo poi di Baldini osannato ai tempi di Sensi dove era ritenuto l’ultimo baluardo del tifo romanista anti juventino, ora rischirebbe il linciaggio.
    PS Mi preoccupa anche la salute dell’ex ds, attualmente a Bologna si tiene defilato.

  18. Aridatece la ROMA….buffonate pagliacciate dilettanti allo sbaraglio…neanche nei dilettanti si vede quest’organizzazione….

    La cosa più fastidiosa per me lo sapete cos’è?

    La dirigenza che sembra circondata da un’aureola di superbia e superiorità ….

    Radical schic pieni di arroganza e distanti anni luce da saper gestire una società di calcio….
    Ci fate sempre rimpiangere qualcuno, ma cercate invece di costruire qualcosa che sia duraturo e bello per la roma e tifosi

  19. Spero torni! E’ un fuoriclasse nel suo lavoro. Quante volte, durante il suo operato a Roma l’ho difeso! Quanti tifosi a dirmi “è UN LAZIALE” …
    Oltre a dire ARIDATECE Sabatini, aggiungerei, NON RI-MASSACRIAMOLO un’altra volta!
    La gente si attacca a tutto pur di sfogarsi, pur di criticare : “aho ha messo la clausola a Gerson per il pallone d’oro”, mica vedono quanti grandi calciatori ha portato a Roma, si fermano a Piris o Jose Angel . Se indico la Luna, questi non guardano oltre la punta del mio dito.
    FORZA ROMA SEMPRE

  20. Non si è vinto ma si è andati vicino, record di punti, che varrebbero ancora tanti campionati, bruciati solo da un’Inter record . Semifinali di CL , quante in passato? Occupazione quasi stabile della Cl, quanto in passato?
    Mi consola? ,NO!
    Errori tanti, ma chi non sbaglia, l’ultimo prendere Petrachi un uomo poco diplomatico, troppo diretto e soprattutto presuntuoso nell’accentrare le competenze oltre le sue al punto di scendere negli spogliatoi, inadatto per una piazza come Roma. Ecco poi Roma e le sabbie mobili della burocrazia che non hanno permesso lo stadio che doveva quasi esser pronto per esser inaugurato, vera forma di auto finanziamento oltre che di guadagno di Pallotta, e perchè non dovrebbe ambire a questo un imprenditore. Forse anche troppo bravo a non chiedere i danni ad una burocrazia di nome Comune più tutta la pletora di altri comitati , o forse conscio che poi si entrerebbe nella burocrazie dei Tribunali perdendo altri soldi oltre al tempo. VERGOGNA!
    Lei dice Sabatini, bravo può essere, ma anche lui sbaglia e soprattutto i ritorni creano sempre difficoltà , basta vedere Spalletti. Tutti confidano in Friedkin , un altro americano, che sicuramente sarà appassionato più della Roma e dello sport del calcio di Pallotta, che non sa nulla di questo business ma che soprattutto, come Pallotta, vorrà guadagnarci. Il calcio romantico è finito con Sensi , De Rossi e Totti, oggi è solo merchandising e plusvalenza almeno fino a quando i valori non si abbasseranno e si ridimensioneranno, diversamente il tracollo è vicino. Pi chissà che non raddrizzi sta barca in campo e tra un paio di mesi si veda il futuro con più serenità. Sempre e solo Forza Roma.

  21. E’ il DS perfetto per questo presidente, bravo a fare le plusvalenze ma incapace di costruire una squadra per vincere. In ogni società dove ha lavorato ha fatto plusvalenze ma non ha mai vinto. Anche con un’altra proprietà non lo vorrei. Una proprietà che vuole vincere non può affidarsi a un DS con il suo curriculum di lunga data fatto di 0 titoli. Se era un ragazzo alle prime esperienze come DS si poteva provare a fare un investimento. Poteva essere una scommessa interessante. O prendi un giovane alle prime esperienze che sembra avere delle qualità o prendi chi ha già dimostrato la propria bravura. Non faccio una scommessa con chi ha già dimostrato, in tantissimi anni, di non essere in grado di costruire una squadra vincente. E’ lo Zeman dei DS, spettacolare ma vede sempre vince gli altri.

  22. Questo giornalista ha avuto il coraggio di scrivere male del presidente affarista non romanista che ci ritroviamo….saranno dolori per lui e sarà tacciato di incompetenza dagli amanti del presidente non romanista,invece ha semplicemente riportato il pensiero della stragrande maggioranza dei tifosi romanisti,per quanto riguarda Sabatini non sarà cosi cretino da tornare da dove è dovuto scappare.Bravo Fiorni!!

  23. Ma chi ha suggerito ad Andrea Fiorini il titolo di questo “suo auspicio”, quel tizio che di nikname fa aridatece er pelato pe’ vincere! Allora stiamo a posto, Sabatini ds e Spalletti allenatore… e si vince tutto!!! Sabatini è stato solo un ottimo ds, buono per aver fatto fare tante plusvalenze al presidente Pallotta, cioè proprio quello che la maggior parte dei tifosi oggi e ieri rifiutano. Sabatini ha fatto ottimi acquisti e ha preso pure anche enormi cantonate. Scegliere Sabatini oggi, a mio modesto avviso, sarebbe un errore, ricordiamoci che Sabatini, non si è lasciato bene con questa proprietà e l’aver scelto l’inter di Suning, è stata di fatto una mossa (rivelatasi sbagliata) di voler “vendicarsi” della Roma e di Pallotta, perchè il Saba, pensava di gestire milioni (quelli che gli son mancati a Roma), di poter fare uno squadrone e vincere al primo colpo, togliendosi più di qualche soddisfazione contro chi aveva malamente appena lasciato! Io sinceramente parlando non rivoglio nulla del passato, perchè se non si è vinto quando c’era una piccola disponibilità economica con queste persone, cosa si può pretendere senza neppure quel gruzzoletto?

    • Si pero’ famoooo o staaadioooo , o meglio o ballotta stadium, se no ballotta molla a maggica roma!!!!
      Magaraaaaa

  24. C’è poco da scherzare, se si vuole un ritorno di Sabatini (che sua piaciuto o meno) è perché quelli che sono venuti dopo sono stati un disastro e gli attuali sostituti (de sanctis) son pure peggio….
    Invece di evolvere ci siamo involuti in una spirale che sarà difficile risalire

  25. I dislike sono di quelli che si sono stufati della solita solfa che tu e compagnia fate senza sosta contro Pallotta. Sai qual è la soluzione? C’è l’aumento di capitale, rompi il salvadanaio, chiama a raccolta gli amici, vai in banca, fai come te pare ma caccia li sordi e diventa tu presidente, poi vedremo che sai fare. Tanto a me che me frega, io tifo Roma, no er presidente

  26. Sabatini disse di pallotta che lo avremmo ricordato solo per le sue smentite.
    Non so dire chi potrebbe insediarsi con questa proprietà che manca di programmazione e di soldi.
    Per far arrivare il poro petrachi abbiamo dovuto dargli 1.2. A uno che prendeva un panino co la mortazza e na biretta.
    Se volessi prendere Berta che je devi dare per fare il pupazzo di Piccadilly?
    Ma non capite che resterà solo gente sconosciuta e che poco conosce della nostra realtà?
    Ma secondo voi un Berta non chiama monchi? Non je chiede?
    Ecco perché te resta solo sabatini, come speranza bensintenda.
    Questi incapaci e yesmen hanno fatto terra bruciata intorno a loro e in 10 anni l’eco delle loro mancanze ha risuonato bene bene fuori dal raccordo.
    Dirigenti, cantastorie, ds e allenatori.
    Adesso secondo voi Fonseca può gestire sia il mercato sia la società? O questa è l’ennesima dimostrazione che il mercato della Roma non è fatta per la squadra né per risultati sportivi?
    Sabatini ha fatto il suo tempo, adesso o si sale di livello o siamo messi molto male.
    Ricordo a tutti che in estate gasperino ha rifiutato e ha avuto pure ragione, ad oggi.

  27. Per carità di Dio… Se arriva un nuovo proprietario e prende Sabatini già si è capito che non si vincerà niente anche con la nuova proprietà. Ricordatevi che Sabatini(che ha preso 130 giocatori circa di cui 15 forti il resto tutte seghe) alla prima conferenza che fece disse “se volevate i campioni non dovevano prendere me…”

  28. Il problema non è il ds, ma la proprietà, se la proprieta” non esiste qualsiasi ds, anche il più bravo brancolera’ nel buio. Non si possono cambiare ogni anno, ds, 14 giocatori, pagare 2000 dipendenti inutili e avere la speranza di poter costruire qualcosa di efficiente, duraturo, vincente e remunerativo. Io sono un piccolo imprenditore e se non sto col culo li in ditta tutto il giorno, sette giorni a settimana, rischio, immagino chi possa avere una azienda piu grossa della mia e gestisce tutto via mail, che cosa vuole costruire… Boh, se il gatto non c’è i topi che fanno?

  29. come al solito Fiorini esprime in un corretto italiano quello che (credo) sia il pensiero della maggioranza dei romanisti…
    una situazione al limite del grottesco con Petrachi, che raggiunge l’apice con Fienga a dirigere praticamente tutto… l’unica opinione che non condivido in parte è su Sabatini, si sarebbe un gran ritorno (fatti alla mano ha surclassato i suoi successori) ma che continua ad esser il profilo di DS non adatto ad una squadra che ambisce ad essere una Regina d’Europa, per comprare e tenere i Top non servono grandi DS ma grandi fondi, i pallottiniboys ribatteranno con il fatturato, ma anche qui Pallotta sembra esser stato surclassato dai Sensi avendolo neanche raddoppiato (senza semifinale di CL) in un decennio, quando con 100ml ci compravi CR7 in piena forma mentre oggi con 100ml lo compri in fase calante…

  30. No, grazie. Buon ds per il trading ma incapace di costruire squadre vincenti. Un altro filosofo che non va mai a dama. Cmq cambia poco: senza un presidente ambizioso ogni ds diventa inutile.

  31. La vedo dura un ritorno di Sabatini è un altro che vorrebbe piena autonomia, così come la voleva Petrachi, abbiamo visto che fine ha fatto

  32. Sono sincero: ai tempi attuali preferisco quelli in cui noi tifosi conoscevamo solo i nomi e i volti dei giocatori di calcio e degli allenatori. Spesso non si sapeva neanche che aspetto fisico avesse il presidente della società per la quale facevamo il tifo, figuriamoci se potevamo conoscere i vari dirigenti, dal direttore sportivo al direttore generale. Sbaglierò, ma non sono sicuro che oggi si viva il calcio meglio di ieri. Forse bisognerebbe ricominciare a fare i tifosi e basta, senza cercare a tutti i costi di improvvisarsi allenatori, dirigenti, presidenti, medici sportivi, preparatori atletici, CEO, e ora anche virologi. Ovviamente si tratta di un semplice parere personale, con il massimo rispetto per chi la pensa diversamente.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome