Bellinazzo (Il Sole 24 Ore): “La Roma non ha una situazione tragica che la costringa a vendere”

62
76

«IL CLUB SAREBBE FELICE DI VENDERE NAINGGOLAN A GENNAIO» – Nel corso della trasmissione Tutti Convocati in onda su Radio 24, è intervenuto il giornalista de Il Sole 24 Ore Marco Bellinazzo che ha parlato, tra le altre cose, anche della situazione economica della Roma e della necessità che il club avrebbe di vendere durante il mercato di gennaio. Ecco le sue parole:

“La Roma avrebbe dovuto chiudere il bilancio di giugno con il pareggio, per sua ammissione non ci è riuscita. L’Uefa si dovrà pronunciare e sarà la prima volta per un caso del genere. La squadra di Trigoria non vive una situazione tragica che la costringa a vendere, ma deve puntare a entrare in Champions League per incassare una cifra importante. Il club giallorosso sarebbe felice di fare una ricchissima plusvalenza vendendo Nainggolan già a gennaio“.

62 Commenti

  1. Analisi perfetta.

    Senza ľ offerta giusta Naingollan non si muove a gennaio.

    Se i cinesi superano i 50 mln, diventa folle trattenere il belga.

  2. ” Il club giallorosso sarebbe felice di fare una ricchissima plusvalenza vendendo Nainggolan già a gennaio”

    Resterebbe da capire chi ce la farebbe fare.
    La Cina la escluderei, spendere 100Ml di cui 50 di tasse per un calciatore di 30 anni dedito a party, alcol e fumo… ribadisco che mi pare una fesseria.
    Magari qualche sondaggio c’è stato, ma come per Peres.

    In Italia ovviamente nessuno. Giusto la Juve se lo potrebbe permettere,
    ma in primis non gli serve, in secundis pare non siano proprio amici amici.

    In Europa, Conte lo stima molto, ma non sa neanche lui dove sarà l’anno prossimo-

    Per cui è facilissimo rimanga felicemente a Roma fino a fine contratto.

  3. Scusate la mia ignoranza.. ma se la Roma non è costretta a vendere a gennaio e dovrà entrare per forza di cose in Champions, come fai a voler vendere il ninja a gennaio? Semmai dovresti fare il contrario… rinforzi la squadra e a qualificazione ottenuta, vendi qualcuno .. qualcuno mi faccia notare dove ho sbagliato

    • Caro Evangelista le societa’ di calcio non ragionano come noi tifosi e devo dire per fortuna . I ns. dirigenti hanno in mano una serie di elementi che noi non possediamo per valutare ogni singola situazione personale e prendere le opportune decisioni . Nessuno puo’ pensare che a Trigoria si lavori per peggiorare la situazione ma al contrario si lavori per migliorarla ulteriormente. Non so cosa accadra’ nei prossimi giorni riguardo a certe voci di mercato in entrata e in uscita ma mi fido del ns. staff dirigenziale e della proprieta’…

    • concordo in toto: se hai bisogno di andare in champions tieni i più forti , cerca di qualificarti e magari di passare anche il turno ed andare ai quarti: sarebbero altri soldi soprattutto se la juve fosse eliminata: per questo ti serve la squadra più forte possibile poi a giugno vendi considerando queste entrate

    • E se poi non ci vanno? Pallotta non è un investitore bensì un gestore. Di tasca sua non ha mai messo una lira per la Roma e mai la metterà

  4. O Sole …24 ore..fate i conti in tasca al Milan e non alla Roma… Ah già , a quelli ci sta pensando la Procura della Repubblica di Milano…

  5. Finalmente un giornalista che pur non amandoci particolarmente mette in evidenza come as roma abbia un bilancio sano e che non necessiti di vendere ma che come altri bilanci dipenda sia pur parzialmente dal market pool della CL. E’ evidente che qualsiasi decisione sara’ presa sul mercato di gennaio sara’ pienamente lecita e previa una serie di valutazioni di varia natura ma certamente non solo di ordine finanziario . Abbiamo dirigenti abili che sanno bene come muoversi nel mare periglioso delle trattative e sapranno cosa fare . Lasciamo quindi trascorrere con molta serenita’ i prossimi giorni…

    • caro robbo il suo ottimismo mi sembra sempre fuori luogo e anche un pò sospetto. i conti sono tutt altro che rosei e si procede con un autofinanziamento stile udinese. poi se lei e qualche megafono di questa sciagurata società troverete quelche beota disposto a credervi peggio per loro.

    • Caro non sono un robot i bilanci di as roma sono pubblici e facilmente consultabili anche sul sito ufficiale . Le cifre non denotano alcuna sofferenza finanziaria che possa preoccupare minimamente un tifoso giallorosso . Qui non si parla di ottimismo o meno ma di semplici cifre non interpretabili e nelle quale lo scostamento con un solo parametro UEFA e’ molto contenuto e di facile compensazione anche con operazioni di secondo piano . Se poi lei vuole continuare a vestire i panni del mestatore di professione faccia pure ma non credo che riscuotera’ un grosso successo di pubblico…

  6. entro il 31 gennaio od il 30 giugno ormai cambia poco, è un destino segnato che peserà sul suo rendimento. Tempistiche da società di serie Z, ma non è una novità.
    Per il capro espiatorio si prevede un ballottaggio Di Francesco/Monchi, col secondo in leggero vantaggio

  7. Evangelista, il tuo ragionamento potrebbe esssre condivisibile,infatti, ma chi ha mai detto che la Roma VOGLIA vendere il Ninja? Se poi facciamo che a forza di sostenere una tesi, questa alla fine diventi vera, allora è un altro discorso. Poi, ci sono elementi che noi non prendiamo in considerazione e non vogliamo farlo in quanto tifosi, ma che una società per azioni è obbligata a considerare, come ad esempio i comportamenti del Ninja! Il fatto che esca, fumi e faccia una vita non da atleta, purtroppo, è ormai di dominio pubblico.Arrivato alla soglia dei 30 anni, se arriva da un altro campionato,quindi non da un competitor, un’offerta importantissima, è giusto analizzarla e riflettere! Forza Roma!

    • Diego, ribadisco il concetto: lo stile di vita del Ninja non è una novità di dicembre 2017. Lo conoscevano pure i sampietrini! Gli elementi di valutazione saranno altri, magari, ma non questo e, soprattutto, non ora, a stagione in corso!

    • Idiolmo Alienato
      Sai qual’e’la verita’?
      Che tu,come tutti i milioni di spacconi sputasentenze che passano le giornate su internet,spacci pagelle perche’NON HAI MAI INSEGNATO O ISTRUITO UN CACCHIO DI NESSUNO.

      manchi completamente di umilta’
      Gente come Pallotta o Gandini o Monchi,di te non saprebbe che farsene.
      E lo sai.
      Anche io lo so,ed infatti non faccio il pallonaro

    • certo, sono proprio io a trascorrere le giornate su internet, dalla colazione in poi… sono io il qualunquista che può vantare la stessa utilità di un chewing gum sotto la suola…
      sono io che non ho mai pronunciato il nome di un solo calciatore (della ASR) pur avendo digitato migliaia di commenti…
      non mollare, SLURP BY SLURP.
      La mensilità si avvicina

    • Sono inutile?
      Certamente.
      Qua siete utili solo te e quell’altro pallonaro di Faggiolone:
      il vostro temperamento polemico frutta alla AsRoma almeno 5/6 punti in più’a Campionato.

    • il fattoè che avrei venduta il ninja gia la scorsa estate. Non è tollerabile che un calciatore che giochi e guadagni a quei livelli possa avere una vita privata di quel genere (chissa se non c’è dell’altro)

  8. Alieno sdraiato, mi fa ridere il fatto che parli di verità assolute. Mi dispiace quindi farti notare che ci sono alcuni elementi che non prendi in considerazione. La Roma, lo scorso anno, è stata costretta a vendere per cercare di rispettare i paletti del FFP, quindi, non autoimposti.E sai perché fa fatica a farlo, infatti non vi è riuscita? Perché è una società che investe tutto ed anche più di quanto dovrebbe! Potrebbe tranquillamente tenersi ai livelli di Sampdoria (vi piace Ferrero), Torino, Fiorentina ed in quel caso non avrebbe problemi e non sarebbe costretta a vendere, anzi, potrebbe tenere per anni ed anni i suoi giocatori.Certo, i più forti sarebbero più scarsi delle nostre riserve, ma forse così sarebbe meglio…che dici?A parole caro mio sono capaci tutti.Tifa che è meglio!…

    • Sinceramente non ho capito quello che hai detto, veramente non lo capisco mai. Posso chiederti quanti anni hai ? Non vorrei prenderti troppo sul serio. Quando Pallotta ha preso la Roma nessuno lo ha obbligato a proclami o a garantire vittorie. Non ho mai sentito Della Valle o Cairo o lo stesso De Laurentis annunciare vittorie di scudetti o addirittura di diventare la seconda squadra più grande in Europa. Tu stai parlando di un profondo ridimensionamento, dove il risultato sarebbe qualificarsi in EL , altrimenti non retrocedere, perché di questo si tratta. Può uscire la stagione eccezionale come Atalanta, Sassuolo o la stessa Fiorentina ma stiamo parlando di un target totalmente diverso. Partendo poi da quel livello, con lo stadio faremmo questo immenso salto di qualità. Ma per favore

    • scusa ALEX, questo sito pullula di persone con un’età matura… anche se li scambieresti tranquillamente per minorenni.
      Su certi discorsi ho sprecato chilometri di parole già quest’estate, ma anche tu sembri sulla buona strada…
      ormai la “nostra” ROMA non esiste più (è rimasto solo l’involucro giallorosso)

    • mi dispiace ma trovo almeno altre 2 motivazioni per cui si può faticare…
      si investe e/o spende male…
      si imbertano i soldi, ma questa la escludiamo tranquillamente…
      quindi nel tuo ragionamento mancano altre possibilità per i quali ci possono “essere elementi che non prendi in considerazioni” … la verità credo stia nel mezzo, non esistono verità assolute per tutti i tifosi, dal pallottaboys al mariolone… saluti

    • Ciao GS… no, io parlo del perché oggettivo che porta al dover vendere e questo non può essere assoggettato ad una volontà, bensì ad una necessità ed è diverso. Si possono criticare alcuni errori che non ho ne’ voglia né interesse di negare! Quello che però mi pare evidente, è che,quantomeno, ci stiano provando! Ora siamo all’inizio di un nuovo ciclo con un nuovo DS e vediamo dove ci porterà. Ho scritto più volte che la Roma andrebbe rinforzata ed anche dove! Per me gli incedibili,soprattutto nel calcio di oggi,non esistono e se qui c’e qualche maleducato che non riesce a controbattere con le parole, il problema è suo! Fanno i professori,danno i voti,ma la verità è che cambiano i nick perché sono bruciati tante sono le stro…te che hanno scritto in passato! Tra un po’ ricambieranno!

  9. Prendetevela con chi volete, con gli arbitri, con la Var, i giornalisti, con Tare, la massoneria, er sistema; la verità è che siamo in mano e dei mercanti senza scrupoli che stanno stuprando una passione, per quanto mi riguarda possono andare all’inferno, la Roma è una società di passaggio creata al computer per prendere e rivendere, questa attività la fa pure male, i calciatori della Roma non giocano per vincere ma per finire da qualche altra parte dove si vince, 7 anni di nulla e di bugie ed i tifosi sono la vittima sacrificale. Non mi interessa più questa Roma.

  10. Se riusciamo a fare solamente i tifosi ed a fidarci dalla società forse cresceremo tutti. Mi sembra che nonostante si sia partiti da una società piena di debiti sull’orlo del fallimento non stiamo messi male, il fatturato supera i 200 milioni, la squadra naviga da anni nei primi tre posti, uno stadio che presto sarà una perla mondiale, uno staff preparato checché se ne dica e una rosa calciatori abbastanza forte, supportata dal fatto che i migliori club europei richiedono i nostri giocatori. Se non avessimo trovato una super Juve, due volte finalista in CL, avremmo vinto anche un paio di titoli minimo.

  11. Si Diego il tuo discorso l’ho capito, ma allora anche alieno sdraiato non ha detto una cosa sbagliata. Cioè difronte ad una situazione del genere il ninja come reagirà in campo? Non mi sembra una mossa astuta.. signor robbo1 lei ha notato la prima parte del discorso ma se da per buona la prima,deve farlo anche con la seconda.. ripeto.. non mi sembra una bella situazione .. la squadra si può deprimere ancora di più… come sempre spero di sbagliare

    • Mi pare che quando usavi un altro nick ci si confrontava senza problemi io e te. Che è successo? Cambiando nick ti risenti un leone? Perché non controbatti e passi agli insulti? Frustrato? Incompreso? Guarda che non te se caga..o proprio! Non ti porre tutti questi problemi! Io qui scrivo della nostra Roma a torto o a ragione, tu cerchi quella rivalsa che forse ti manca nella vita, ma anche qui non hai proprio le attitudini per averla! Ti mancano le basi, oltre che l’educazione. Allenati… studia.

    • baby-beota, appena avrai un attimo di tempo scrivi alla REDAZIONE per chiederle gentilmente quanti nickname ho cambiato dal mio primo commento ad oggi. Provo a risponderti io: ZERO (toh! Vuoi vedere che hai detto una str*nz*ta?).
      In secondo luogo: è da giorni che lanci il sasso supponendo malignamente che determinati utenti siano tornati su questo sito solo quando la squadra ha cominciato a zoppicare… e ora meriteresti un aggettivo diverso da SQUALLIDO? A differenza di alcuni acari virtuali che stai concettualmente emulando (a tua insaputa, ovviamente), forse credi veramente nelle favole… ma ciò non toglie che ora potresti pulirmi le scarpe. Senza presunzione, credo che dovresti rinascere diverse volte per “pareggiare” il mio vissuto.

      Le mie repliche ai ragazzini si chiudono qua

    • “pareggiare” il tuo vissuto?
      uuuuuuuuh,nientepopodimeno?
      E chi saresti sentiamo,un Ex Colonnello della Legione Straniera?
      quanti Ascari ha ucciso a mani nude?

  12. Evangelista, è proprio questo il problema! Non dovrebbe essere la Roma a preoccuparsi di come reagirà il Ninja come dici tu, ma dovrebbe essere il giocatore a preoccuparsi di come potrebbe reagire la società a tali e ripetuti comportamenti che, con tutto il bene che possiamo volete al Ninja, sono poco professionali! caizco il tuo punto di vista pratico, ma cerchiamo di vedere le cose con lucidità ed a 360 gradi! Ragazzi, a me l’atteggiamento del Ninja proprio non è andato giù! Ha dimostrato di non aver come unico e primo pensiero la voglia ed il desiderio del risultato! Quindi, se dalla Cina accontentano la società, per me è giusto che venga dato! Dobbiamo cominciare a creare uno stile e far capire a questi che o danno tutto o la Roma non ha per loro e la caxxiata di Monchi non fu…

  13. Gianno, io faccio (come tanti altri) solo il tifoso da un pezzo. Ho esultato, ho pianto, mi sono affezionato a tanti calciatori, mi sono commosso vedendo Presidenti sobbalzare tremanti in tribuna x un gol oppure in lacrime x una sconfitta. Nella Roma attuale si tifa asetticamente da soli. Il Presidente guarda il basket, i dirigenti giocano con la calcolatrice e i calciatori fanno l’occhiolino alle altre squadre. È un pò difficile abituarsi…

    • Una volta si era tifosi. ora sei solo un cliente. e visto che il prodotto è a dir poco scadente sarebbe ora di far sapere al padrone dello stadio che se continua così basterà fare un bilocale per lui e i 3 beoti de sto sito. Ad Maiora

  14. ahahhahaa

    ma voi ce lo vedete il guerriero, pur reo di qualche sciocchezza tipo capodanno,

    andare a svernare in Cina

    sta a Roma, gioca a calcio, si diverte, guadagna vagonate di soldi.

    Inoltre lui vuole vincere e giocare su un calcio che conta ancora qualcosa,

    che cazzo va a fare in Cina, per i soldi? ma che cazzo’ ci fai con i soldi quando sei gia’ miliardario.

    Giu’ le mani dal nostro guerriero, che farà due pappine al meazza e giochi finiti

    forza grande magica roma

    esiste solo la ROMAAAAA

  15. Dark Dog, intanto voglio salutarti! Mi sembra di ricordare che tu viva in Portogallo e segui la Roma con grandissima passione! Forza Roma Dark Dog! Prima di avvelenarci, atteniamoci ai fatti e non agli articoli che escono ogni 10 minuti! Mi sono ripromesso, mi sono stufato di questa guerra tra tifosi, di dialogare con serenità con tutti i tifosi che ne abbiano voglia,ragionando e senza scannarsi! Questasocieta potrebbe fare come il Torino o la Samp e mettersi in tasca molto più soldi! Credo sia indubbio che cerchino di crescere, a volte sbagliando (non posso e non ho nessuna intenzione di negarlo)…

  16. Caro Evangelista in ogni operazione di mercato che si conclude c’e’ un’alea di rischio non soltanto tecnico o finanziario ma anche emotivo . Come non si poteva pensare che la squadra si spegnesse dopo il passaggio del turno di Champions cosi’ non possiamo sapere cosa accadrebbe nell’ eventualita’ tutt’altro che certa di una cessione di un cosiddetto big nel mercato invernale . I meccanismi emotivi di un gruppo di persone non sono assolutamente prevedibili . Ci puo’ essere una reazione negativa dopo evento fausto e una fortemente positiva dopo un evento percepito dai piu’ come una diminutio . Tutto nel calcio e come sempre e’ in mano alle cortecce cerebrali di coloro che scendono in campo e noi come as roma non facciamo sicuramente eccezione…

  17. Ciao Kawasaki.Il fatto che lo stile di vita del Ninja sia stato tollerato fino ad oggi (non c’era Monchi ma il poeta maledetto, bravissimo nel vendere e comprare ma, cosa risaputa, amico dei giocatori), non significa che debba continuare ad essere tollerato! Se si continua a ragionare” chissà come la prende il Ninja”, non vinceremo mai, neanche se comprassimo Messi e Ronaldo, proprio come non vinceva l’Inter di Moratti prima di calciopoli! Dopo calciopoli in Italia da soli ma in Champions fuori sempre agli ottavi, nonostante fosse uno squadrone! Gli ci è voluto Mou per vincere ciò per il quale da anni erano attrezzati! Debbono essere loro a preoccuparsi di come possa reagire la Roma se non rispettano un codice etico interno e non il contrario! Chi non lo fa, vuol dire che si antepone…

    • … ai compagni, alla società ed ai risultati, quindi ai desideri ed all’amore che gli riconoscono i tifosi! Questo per me è inaccettabile in uno sport come il calcio è nella squadra per la quale tifo! È un mio pensiero.Capisco che ci sia chi si attacca in modo viscerale ad alcuni giocator,ma io sono attaccato ancor prima alla Roma. Forza Roma!

    • Ciao Diego, se l’estate scorsa Monchi, appena arrivato, avesse rivoluzionato la rosa della Roma non solo per motivi tecnici, ma anche per dare i giusti segnali di un new deal, basato su un nuovo codice di comportamento, l’avrei capito e anche apprezzato. Ciò non è avvenuto; anzi, col senno del poi, alcuni segnali sono stati piuttosto contraddittori. Un esempio per tutti: la vicenda Manolas-Rudiger.
      Non è mai troppo tardi, è vero, ma converrai che si è persa un’occasione storica e adesso è tutto più difficile.
      Il mercato di gennaio è, per definizione, una sessione di riparazione; quindi, destinata alle società che non hanno operato bene in estate, oppure utile per operazioni minori e di rifinitura. Insomma, non dovrebbe quasi riguardarci; invece…

  18. Vedi caro Diego concordo sul dialogare e la mia opinione è la seguente: Basta con i proclami, le regine d’Europa, i sogni ma,soprattutto, basta con le mezze misure che comunque non possiamo sostenere. L’equilibrio di bilancio, al momento, lo puoi ottenere solo riducendo drasticamente i costi e quindi via (mi piange il cuore ma non vedo alternative) i vari Nainggolan, Strootman, Dzeko e tutti quelli con ingaggi invero elevati e avanti con l’età. Ripartire SENZA CEDERLI (a differenza di Samp, Atalanta, Udinese) dai più giovani e già affermati Alisson,Emerson, Florenzi, Manolas, Schick, Pellegrini, Karsdorp e 2, 3 di esperienza, Fazio, Kolarov, Perotti sostituendo al meglio possibile i partenti con giovani di sicura prospettiva (e qui tocca a Monchi) e con obiettivi fattibili E.L. e C.I

    • Romano, ma perché dobbiamo essere così masochisti da dover ritirare fuori quel proclama di 6 anni fa?in quel momento, evidentemente,erano convinti che lo stadio sarebbe stato cosa più rapida,che il progetto con Luis enrique avrebbe dato risultati migliori, che il brand fosse più potente ed appetibile sin da subito, che sarebbe stato più facile trovare sponsor etc.sbagliando senza ombra di dubbio. Ora, per onestà, bisogna riconoscere che da qualche anno sostengano che lo stadio, ma non solo, siano la condizione necessaria per raggiungere livelli realmente importanti. Io non credo che Pallotta sia la miglior proprietà possibile, ma vedo che ci prova ad insidiare chi è più avanti nei numeri. Commettono errori ma i provano. Che senso ha il dire”a sto punto vendiamo tutti”? Masochismo ancora!

    • Diego scusa non mi pare masochismo ma realismo; o si riesce a perseguire una strada aggiungendo a una squadra già forte quel qualcosa che manca, evitando di toglierle ogni anno i pezzi migliori o se ne percorre un altra che,razionalmente, può portare più lentamente ma con maggior raziocinio a una formazione che, a Stadio completato, possa con l’aggiunta di qualchevero campione conseguire i risultati attesi. Sostanzialmente, dopo 6 anni, mi sembra sia la strada intrapresa pur non nel migliore dei modi. NON HO DETTO VENDIAMO TUTTI, ho detto vendiamo quelli più anziani a ingaggio elevato,mantenendo i giovani migliori. Certo se poi si vendono Alisson allora mi cascano le braccia.

    • Non è fattibile:con la squadra più debole scenderebbero ricavi e capacità di attrarre giocatori di buon livello oltre che di trattenere quei pochi forti.
      Certo che non siamo ai livelli dei top ma stiamo lentamente migliorando la nostra posizione in europa e siamop ai vertici in italia : a parte la juve non mi sembra che gli altri abbiano fatto tanto meglio di noi: che dovrebbero fare gli altri allora..suicidarsi?
      abbiamo sempre venduto qualcuno ma siamo sempre migliorati: abbiamo una rosa più giovane e ci stiamo anche togliendo qualche soddisfazione in europa…aspettando lo stadio, teniamo botta e cerchiamo di proseguire coi piccoli passi ( quello che possiamo permetterci) in avanti

  19. Naturalmente via le zavorre tipo Gonalons, Moreno, Defrel, B.Peres, J.Jesus (per giunta con ingaggi sui 2 milioni netti di media). Discorso a parte Under,Gerson, El Sharawi sui quali comunque continuerei a puntare per integrare la rosa unitamente a qualche primavera o ex da inserire gradualmente quali, primi fra tutti, gli sfortunati Luca Pellegrini eTumminello ma anche, fra gli altri, i vari Riccardi, Antenucci, il portiere Romagnoli. Su De Rossi, per vari motivi, mi è difficile esprimermi sia in un senso che in un altro. Un saluto

  20. Alex, il fatto che tu non capisca quello che scrivo non mi stupisce. Vedi, sei troppo occupato ad atteggiarti a maestrino con tono spesso supponente e strafottente, tanto che spesso rispondi con tono polemico a qualcuno,senza aver capito che magari sostiene la tua stessa tesi ed il tutto solo per atteggiarti a professorino! Lo fai spesso e con tutti. A me, come si dice a Roma, me rimbarzi.. comunque ti spiego, non è difficile: la Roma, come sostieni anche tu ogni santo giorno, spende più di quanto potrebbe permettersi! Per questo è costretta a vendere di fronte ad offerte vantaggiose! Se si attestasse su parametri più bassi, magari sculando un’annata buona su cinque, non avrebbe certe impellenze, ma non credo che i tifosi gradirebbero ed avrebbero, a quel punto, tutte le ragioni per…

    • Io non sono supponente, cerco solo di essere informato per non dire fregnacce, cosa che fai regolarmente. Io voglio fare il maestrino ? Riempi questo blog, su ogni discussione, con post di 800 caratteri alla volta . Ti sei spacciato per un esperto di finanza insieme al tuo amico Anto e non ci capite una mazza. La Storia di Pallotta con TUDOR è stata una chicca, non sapete neanche di cosa parlate. Personalmente non ti trovo interessante , anzi molto banale , da oggi ci facciamo la cortesia di evitare di risponderci.
      Grazie

    • Ecco bravo, sicuramente preferisco rapportarmi con altri. Che tu faccia il maestro,non ci sono dubbi e che tu sia supponente altrettanto. Quando si scrive ad un utente, come hai fatto ad Anto, che non avrebbe l’intelligenza per capire le tue spiegazioni,ti sei palesato per ciò che sei. Sei talmente intelligente,che non hai capito che sul post sopra,dove hai fatto il fenomeno,ero ovviamente ironico. Lo hanno capito in molti, mentre in molti meno hanno capito la tua risposta che era palesemente fuori luogo. Pallotta ero co-owner con Tudor, quindi la chicca è solo la tua.Se intendersi di finanza è fare il consulente,allora no non me ne intendo. Non lavoro né in banca né in qualche fondo,ma ho a che fare con gli uni e con gli altri.

    • Hai fatto il fenomeno con lo stadio e non riesci neanche a capire la differenza tra lo sfruttamento delle strutture esterne ad esso e quelle interne.Parli per assoluti che non sono supportati da niente. Hai fatto capire a tutti e penso possa essere vero, che fai parte del mondo della finanza, per poter scrivere che Pallotta,nel TUO MONDO non è nessuno (parole tue) ed allora sorge spontanea una domanda: Se,nel tuo mondo, lui non è nessuno, tu cosa sei?? Te lo sei chiesto? Perché lui non sarà nessuno, ma detiene la As Roma, si sposta con un G5 (sai cos’è?), alza il telefono e viene ricevuto da Sindaci,banche,giornali, aziende e lo fanno con grande piacere.. Nel mio mondo,che è quello degli affari e dell’imprenditoria, Pallotta è qualcuno.Ora possiamo ignorarci per comune piacere.

  21. … avrebbero tutte le ragioni per contestare l’atteggiamento della società! Si può discutere gli errori e le capacità, ma non certo le intenzioni a livello sportivo di chi gestisce la Roma! Un piccolo consiglio caro Alex: cerca di essere più educato e meno strafottente, non potrà che giovarti! Forza Roma!

  22. Ciao Diego, vivo a Londra ma passo molto tempo anche in italia, questa società non ha intrapreso un cammino di crescita, lo ha fatto la Juve dopo la B (stadio di proprietà), lo ha fatto il Napoli (niente stadio di proprietà), non lo ha fatto la Roma, mi auguro di sbagliarmi ma questa proprietà sta minando le basi di quello che dovrebbe essere un livello minimo di consapevolezza necessario per creare forza e mentalità, tutti sanno che la Roma è solo un trampolino di lancio, la Roma non ha appeal per gli sponsor di livello, oggi Salah vale 100 milioni minimo e loro l’hanno svenduto, Pjanic mai sostituito, giovani talenti venduti quando hanno espresso ancora il 30%del loro potenziale, insomma l’antitesi di un processo di crescita, quest’anno si rischia di inceppare clamorosamente il…

  23. …il giocattolo perdendo i ricavi della Champions e definitivamente i tifosi. l’Olimpico è vuoto perché la gente si sente tradita, non c’è mordente, siamo lontani da una programmazione per la vittoria, si dice che la Roma abbia una pessima comunicazione ma la verità è che l’80% delle notizie di mercato ha un fondo di verità, la proprietà non ha bandiere, vende tutto, monta e smonta perché gioca d’azzardo tra gatti maculati e giochi di prestigio (Schick per Salah? Come si può? È chiaro che non è pronto a quei livelli), per il resto l’ambiente non è protetto, perché la Roma americana dovrebbe proteggerlo da sé stessa.

    • Dark Dog è un piacere dialogare su questi toni. La Juve è fuori concorso perché,oltre ad aver programmato benissimo, ha avuto lo stadio e la prima delle due finali( perché quella è quella che le ha fatto fare il salto) raggiunta si con merito ma anche con fortuna. Fino a quel momento la Juve non aveva fatto spese folli. Questi i primi scudetti li hanno vinti con Pepe, Vucinic,Matri e da questo si vede tutta la differenza , purtroppo ancora esistente, tra essere Juve o essere Roma. Il Napoli in questi anni in campionato non ha fatto meglio di noi, anzi! Quest’anno sono al terzo anno con Sarri e noi al primo con Difra. Non mi tirate in mezzo la coppa Italia perché avevamo tutte le carte in regola per vincerne almeno una e se abbiamo perso con quelli o con lo Spezia è colpa dei giocatori.

  24. Magari, grazie a dio, Monchi s’è rotto i cocones (come me) di vedere certa gente giocare con la Roma.

    Monchi vendili tutti, tanto de peggio in giro non ce sta. Mezzi uomini e mezzi professionisti.

  25. Dark dog ma quando hanno venduto salah con 100 milioni ci prendevi neymar o giocatori di primissima fascia comunque.che senso ha col senno di poi venire a dire potevano farci di piu’.salah ora gode della visibilita’ della premier,fosse rimasto a roma anche a fronte di una buona stagione sempre 50 valeva
    …eh cribbio

  26. Alieno, il fatto che tu non abbia usato altri nick prima per me è una consolazione, visto che sarei rimasto deluso se fossi stato chi pensavo tu fossi (scrivete in maniera molto simile). Meglio così! Sul fatto che alcuni utenti vengano sul sito solo nei momenti bui è non nelle vittorie è un fatto acclarato bello mio è non una mia insinuazione! ieri ti ho scritto in quel modo visto che parlavi di porci ed infatti la tua risposta di stamattina evidenzia la tua educazione e la sicurezza che nutri in te stesso.Abbai abbai, ma alla fine devi essere un bravo ragazzo, forse un po’ insicuro, oforae troppo…

  27. … o forse troppo… chissà.. comunque, visto che mi chiami baby beota, ti scrivo che ho 38 anni. Non entro in merito alla vita vissuta, non mi abbasso a tanto, anche perché sono una persona molto riservata non sono sono neanche sui social e non ho nessuna intenzione, per rispetto a alla mia persona ed agli altri utenti, di spiegarti qui sopra quella che sia la mia di vita vissuta, ma se vuoi ci possiamo prendere un caffè un giorno, così parliamo di Roma, ci conosciamo e poi vediamo se continuerai a supportare affermazioni su vite vissute e chi deve nascere quanto volte per… seriamente, senza problemi! Ciao cocco!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome