Belotti colpisce Mou, ora Abraham rischia

45
2518

AS ROMA NEWS – Josè Mourinho ha apprezzato particolarmente la prestazione di Andrea Belotti di giovedì scorso sul campo della Real Sociedad. Così come era piaciuta al tecnico la prova del Gallo contro il Salisburgo.

E ora la titolarità di Tammy Abraham nella Roma comincia a scricchiolare. Nonostante l’ex centravanti granata non sia al top della forma per via del tutore alla mano che ne limita in qualche modo i movimenti, le sue quotazioni per una maglia da titolare contro la Lazio crescono col passare delle ore.

Rebus dunque che andrà sciolto solo a ridosso della panchina. Perchè Abraham ha un bel feeling con la Lazio, alla quale ha segnato il gol più veloce nella storia della stracittadina. Scontata la staffetta, ma non è escluso nemmeno che alla fine Mou giochi con Dybala come falso nove, lasciando entrambi in panchina,

Abraham deve però cercare di darsi una scossa e cominciare a essere decisivo, altrimenti in estate l’addio può essere non solo possibile ma addirittura probabile: l’inglese è infatti uno dei giocatori più richiesti sul mercato, con la Roma che potrebbe decidere di sacrificare l’ex Chelsea per fare cassa. 

Fonti: Corriere dello Sport / Corriere della Sera / Il Messaggero / Il Tempo

Articolo precedente“Distruggeremo Roma”, la promessa degli ultrà del Feyenoord
Articolo successivoMatic verso il recupero per il derby, oggi il test decisivo

45 Commenti

  1. per me abraham è la più grossa delusione di questo nostro campionat.

    6 gol da titolare sono davvero pochi, un’involuzione incredibile, sia tecnica (a volte sbaglia a stoppare il pallone!) che tattica (spesso nel posto sbagliato).

    D’ora in avanti c’è bisogno urgente che si svegli ma per me a giugno va sostituito, abbiamo bisogno di un 9 da 20 gol a campionato.

    ❤️🧡💛

    • Rudi hai ragione però quel giocatore da 20 gol costerebbe troppo e non abbiamo risorse ..
      Abraham segna poco anche per il modulo di gioco e6 diverso rispetto all’anno scorso dove spesso ha fruito di un Pellegrini più sposato in avanti e di uno Zaniolo che sgomitando cmq gli liberava spazi.
      il modulo della Roma con 2 trequartisti è efficace sul piano difensivo ma poco propositivo..
      Forse con un solbakken o un faraone più vicino ad Abraham, ed un solo trequartista, riprenderebbe a segnare.

    • può essere una strategia così come potrebbe essere che la prox stagione magari con una certa evoluzione di squadra ed una maggiore maturità ti diventa una bestia. da valutare attentamente. il futuro non è belotti.

    • Credo che quest’involuzione sua, così come anche quella di Pellegrini sia dovuta all’addio di Mkhitaryan che univa bene da solo il centrocampo con l’attacco e che aiuta a far rendere al meglio Pellegrini e Abraham nonostante Dybala, Wijnaldum e Spinazzola (che l’anno scorso mancava per infortunio) che possono costruire l’azione offensiva e creare occasioni e pericoli in area di rigore avversaria. Se guardiamo bene le statistiche attuali e quelle dell’anno scorso nella stessa giornata adesso abbiamo fatto 35 gol e ne abbiamo subiti 25, l’anno scorso invece abbiamo fatto 44 gol e subiti 34. La difesa risulta migliorata rispetto all’anno grazie anche a Matic, mentre l’attacco è peggiorato. Io vedo forse una squadra troppo sbilanciata in difesa per questioni tattiche, basta vedere come facciamo le azioni in contropiede in cui salgono solo 2-3 giocatori (Spinazzola, Dybala, Tammy e ogni tanto Pellegrini) e non di più. L’anno scorso invece c’erano più occasioni da gol create e gol fatti senza avere Spina, Dybala e Wijnaldum ma con un Mkhitaryan in più che faceva quel lavoro in fase di costruzione dell’azione, mentre la difesa faceva acqua da tutte le parti senza un mediano di ruolo che faceva da filtro come Matic. Sicuramente questo gioco ultra difensivo ha portato i suoi frutti ma l’attacco sta segnando poco anche per quel motivo, io mi auguro che Dybala e Gini ritrovino la migliore condizione e che possano far migliorare le prestazioni di Pellegrini e Abraham che hanno bisogno di essere più serviti, nulla più. Le prestazioni che hanno fatto l’anno scorso Pellegrini (14 gol e 8 assist con tanto di top 15 UEFA della scorsa stagione) e Abraham (27 gol e 6 assist) non le si fanno per caso. Il problema è solo tattico.

    • Per la redazione
      Volevo informarvi che da pc non mi fa più accedere perché l’antivirus ha rilevato un virus (ha/scrlnject.B trojan horse).
      Una volta che si mettono i dati della mail il pc viene bloccato ho provato su più computer solo da iPhone si può scrivere

    • @marco LL
      Per quello che vale, la penso come te. L armeno era importante . Non lo dico come rimpianto, ma come analisi.

      Vero è che Abraham sembra non sapere più stoppare , prenderla di testa, far salire la squadra. In questo momento Belotti riesce essendo più lottatore è dotato di una migliore scelta di tempo.

      Sinceramente non ho mai seguito Gini, non so se abbia le caratteristiche che ci servono…ma sino a che non potremo spendere, Abraham è un lusso e lo venderanno, come temo possa accadere ad ibanez

    • Marco sulla perdita di miky xoncordo con te.
      Per questo sostengo l’importanza di non ripetere lo stesso errore con Smalling.
      Ma tu ritieni che Pellegrini e Dybala possano coesistere? Ho seri dubbi si pestano i piedi.
      Ho visto giocare meglio Dybala con il Faraone..

    • Va dato tempo come VOI volevate darlo a Cikkete!
      Parlate come se davanti avessimo attaccanti in panca da 20 gol a partita!
      Se sognamo i bomber serve ritornare sul mercato, ma non parlo di entrate ma di uscite. Tammy ad oggi non te lo riscattano per 80M e nessuno offre quello che la Roma chiede.
      Indi per cui resta

    • Asterix, Wise potrebbe pure essere che la presenza di Dybala in quanto leadership, livello tecnico e per attenzione mediatica abbia in parte oscurato Pelle e Abraham che con lui si sentono in secondo piano rispetto a Paulo ma la problematica vera è più a livello tattico piuttosto che tecnico.

      7 chili de coppe in un altro post parlava di Firmino a zero per la prox stagione da prendere, beh io concorderei con lui stavolta (l’unica volta volta in cui mi verrebbe dargli ragione su qualcosa), per caratteristiche Firmino potrebbe coprire benissimo il ruolo lasciato scoperto dall’armeno e un giocatore con le sue caratteristiche può dare una grossa mano all’attacco lasciato troppo isolato.

    • Asterix mi spiego meglio per quanto riguarda Pellegrini, siccome la Roma ha cambiato completamente il modo di giocare rispetto all’anno scorso, nel caso in cui recupera la condizione migliore Pellegrini dovrebbe essere schierato nella linea dei centrocampisti in un 3-5-2 come mezzala con meno compiti offensivi diventando l’uomo in più al centrocampo che servirebbe, rispetto ad adesso che sta giocando da seconda punta alle spalle di Abraham o Belotti in un 3-4-2-1 e in quel ruolo di seconda punta si pesta per forza i piedi con Dybala. Il modulo ideale per il tipo di interpreti è quello del 3-5-2 e non il 3-4-2-1 che sbilancia la squadra.

      Quindi il modulo che funziona potrebbe essere:

      Patricio

      Mancini, Smalling, Ibanez/Llorente

      Cristante/Matic

      Karsdorp/Zalewski, Wijnaldum/Bove, Pellegrini/Volpato, Spinazzola

      Dybala/El Sha/Solbakken, Abraham/Belotti

      Che poi eventualmente con gli innesti del già citato Firmino e alcuni altri importanti come Vicario in porta

      VICARIO/Rui

      Mancini, Smalling/Keramitsis, Ibanez/NDICKA

      Cristante/Matic

      Karsdorp/Zalewski, FIRMINO/Bove, Pellegrini/Wijnaldum/Volpato, Spinazzola/DOIG

      Dybala/El Sha/Solbakken, Abraham/Belotti

    • cmq ha tutto il tempo di farne ancora 20 e rotti complessivi, a fine stagione…

  2. Analisi acuta: che Abraham sia involuto lo capisce anche mio nonno dall’aldilà, più che altro mancano le ragioni di questo calo. 🧐

    • Coinvolgere non significa arringare la folla per niente, non significa esagerare ogni volta per farsi notare. Al contrario, un giocatore del suo status dovrebbe riuscire nei suoi controlli di base, segnando gol per aiutare la squadra, non dimentichiamo che in questa stagione ha perso un sacco di occasioni da gol estremamente facili.

  3. Rudy hai ragione, ma ricordiamoci le difficoltà affrontate anche da altri nostri bomber stranieri poi esplosi, non ultimo il grande tedesco volante di cui porti il nickname!!! L’altro anno ci ha fatto vedere numeri importanti, diamogli fiducia!!!! Daje!

  4. Per me Abraham resta forte ed utilissimo alla Roma. Come lo è Belotti. Quando si giocano tante competizioni occorre avere il doppio titolare per ogni ruolo.

  5. Ieri stavo in macchina, ho visto sul ciglio della strada due persone stese sotto una macchina.
    Mi sono fermato, ovviamente, ho chiesto loro se gli servisse una mano, se andasse tutto bene.
    Erano della Lazio.
    Mi hanno detto che no, era tutto a posto, stavano solo cercando la coppa.

  6. Abraham è diventato irritante… magari trovare una squadra che ti permettesse di venderlo senza minusvalenze… ma chi se lo prende l’attuale Abraham?

    • nessuno ai prezzi prestabiliti, lo vogliono come uno Scamacca qualsiasi

  7. Intanto avere due attaccanti tra cui scegliere è un vantaggio e non un problema. Poi si punta tanto il dito sul ragazzo, dimenticandoci che è chiamato a giocare in maniera totalmente diversa da quelle che sono le sue caratteristiche. L’anno scorso, grazie alla presenza di Miki il gioco si sviluppava in maniera diversa, e quest’anno solo raramente con Dybala si è vista quella intesa che ha permesso ad Abraham di segnare e far segnare. Io prima di bocciarlo vorrei vederlo con una squadra che gioca per lui, e non vedere lui costretto a fare a sportellate e a spiazzare palloni alti… Non si segnano 27 gol per caso in una stagione…

    • Abraham ha bisogno di gente che possa servire a lui i palloni per fare gol e non è che la Roma non abbia i giocatori che possano fare questo. Dybala, Spinazzola, Wijnaldum e Pellegrini hanno le caratteristiche giuste per potere far segnare e far fare assist a Tammy. Attualmente 2 dei 4 citati prima non sono ancora in forma e c’è bisogno del tempo per rivedere la condizione migliore (Pelle e Gini) e già 2 stanno facendo questo (Spina e Dybala) ma sono troppo pochi solo 2. A destra servirebbe ritrovare il miglior Karsdorp visto con Fonseca e la crescita completa di Zalewski per avere un arma in più anche a destra e con quelli si comincerà a ragionare anche davanti, ma la squadra intera deve essere disposta tutta a giocare per Tammy e il modo di giocare “di squadra” e non solo per il singolo ha penalizzato Tammy che è costretto a giocare “alla Dzeko” quando alcune caratteristiche del bosniaco non le ha nelle corde l’inglese.

  8. Che avessimo preso un’attaccante forte ma tecnicamente modesto (almeno 2 spanne sotto al vituperato Dzeko) il sottoscritto l’aveva scritto prima ancora che Tammy appoggiasse per la prima volta il suo piede sull’Olimpico.
    Le sue doti migliori fino a quel momento erano sempre state l’opportunismo ed il fiuto per il goal.
    Quindi ben venga una presa di coscienza da parte di tanti tifosi dei limiti di questo attaccante dopo le tante sciocchezze lette sinora suo conto, nemmeno avessimo preso M’Bappè.
    Detto questo la versione attuale di Abraham non è nemmeno lontanamente paragonabile a quella (ottima) dello scorso anno per qualità delle prestazioni.
    L’augurio è che a partire dal derby ritrovi almeno un po’ della sua verve realizzativa.
    Con 2 competizioni da giocare al massimo, abbiamo bisogno di tutti.
    Poi in estate di faranno tutte le riflessioni del caso, se sostituirlo con un centravanti più tecnico o con altre caratteristiche, oppure continuare a puntare su di lui.
    Quindi Forza Tammy e Forza Roma.

  9. Abraham da quando non è stato chiamato in nazionale per il mondiale si è perso . Giusto venderlo per un centravanti di buone prospettive ( scamacca, retegui, mendes…) con belotti confermato

  10. Il carattere c’è… E anche l’attaccamento alla maglia… Non so cosa gli abbia preso! Di certo serve un attaccante che salti l’uomo e che la butti dentro! Finché gode del “buon nome” io ci farei cassa se questo continua a non produrre… Ovvio che mi dispiace ma serve di più! Comunque, almeno personalmente, lascierebbe un bel ricordo, anche per la brava persona che sembrerebbe essere!

  11. un bomber da area di rigore deve essere cattivo, grintoso ,con un carattere forte combattivo , coordinato, fa a sportellate con i difensori non gioca dietro di essi e deve vedere la porta . Che Tammy non avesse queste caratteristiche lo si vedeva già dalla premier . Io , senza pretese da allenatore , lo vedrei più da esterno ma non avrei speso 60milioni di investimento.Serve trovare un bomber di razza , sempre senza pretese ,farei un tentativo per riportare Icardi in Italia.Con lui e Belotti l’attacco sarebbe ok, i soldi veri per un centrale un portiere e un centrocampista con i piedi buoni

  12. che ha messo in cinta la sua ragazza? che abbia avuto un figlio? che da allegro giovanotto calciatore con soldi e divertimenti si sia trovato sulle spalle responsabilita’ che probabilmente non aveva ancora programmato? e tutte le conseguenze del caso per un giovane .. io credo siano queste le ragioni per cui Abraham quest’ anno ha quasi deragliato ..

  13. Abraham ha dimostrato l’anno scorso che è un giocatore forte e di prospettiva,purtroppo questa anno sta avendo problemi a riconfermarsi ma è sempre un ottimo attaccante.ci vuole affianco un giocatore che sa fare la seconda punta tipo il faraone..anche dibala va bene ma lui visto il gioco della Roma tende sempre ad abbassarsi per far iniziare il gioco dal basso..cmq non è un attaccante da buttare via per niente e il problema è solo psicologico,se si sblocca di testa può essere un pericolo costante

  14. Peccato gli manca solo il gol per via del non gioco a cui siamo costretti ma è ritornato Andrea Belotti capitano del Torino

  15. l’unica cosa diversa rispetto a lo scorso anno é il centrocampo, hai perso veretout,Oliveira e soprattutto mikitharian vero cervello del centrocampo e da qui nascono le difficoltà dell’attacco secondo me….

    • non solo secondo te, ma secondo chi ci capisce un po di calcio.

  16. dispiace per Abraham che è pure un bravo ragazzo, ma la vera delusione di quest’anno è proprio lui.
    purtroppo la stagione sta finendo e non ci si può più permettere di aspettarlo. Serve ben altro piglio per lo sprint finale, perciò o comincia a svegliarsi da domani (improbabile) altrimenti spazio a Belotti o Solbakken (almeno in campionato)
    Se il mister a questo punto decide di fare altre scelte è più che comprensibile

  17. Se analizziamo Abraham, l’anno scorso è stato un exploit, può essere che non lo ripeta più, fisicamente e nei numeri che può fare in campo è molto forte, poi però è pasticcione e si muove malissimo, molto spesso si trova nel posto sbagliato al momento sbagliato. Credo più che altro che sia un problema mentale, nel senso che più di tanto non ci arriva. A me Belotti ha sempre ispirato di più, in campo sa dove andare e cosa fare, che poi il giovo della Roma non crei 30 occasioni da gol a partita e quindi non favorisca i numeri degli attaccanti è fuor di dubbio.

  18. Non gli arriva un pallone, né in profondità né con un cross decente. In questo momento é piú assist man che goleador, proprio perché non c’é nessuno che lo fa.
    Se andiamo ad analizzare i suoi gol, rispetto alle occasioni, é un cecchino quasi infallibile (addirittura meglio dell’anno scorso!)
    Queste sono le analisi che dobbiamo fare, NON, ABRAHAM non segna, é scarso e va venduto.
    Forza Roma

    • Alessio è vero che gli XG90 di Abraham sono in linea con quelli dello scorso anno, ma gli XG totali ci dicono che Tammy avrebbe dovuto segnare sinora 11 reti mentre ne ha segnate solo 6 ed è uno dei giocatori della serie A che perde più palloni.
      Credo che quest’ultima statistica sia la più significativa. Perché non si pretende da Tammy un rendimento sotto porta alla Haaland ma che almeno quando non segna dia un contributo alla manovra, quello sì. Non sto parlando di assist (peraltro solo 3 sinora) ma di capacità di tenere palloni in attacco e far salire la squadra. Perché ormai il tifoso sa che lanciare la palla in avanti ad Abraham significa perderla nella stragrande maggioranza dei casi: non riuscire spesso nemmeno a stoppare un pallone non è accettabile. Il meno tecnico e meno forte Belotti in questi fondamentali è meglio dell’inglese e riesce spesso a farsi fare fallo. Concordo che per le caratteristiche di Abraham pesa l’assenza di un giocatore come Mkhitaryan e del miglior Pellegrini ma forse dovremo chiederci se alla Roma può andar bene un’attaccante che non riesce a procurarsi le occasioni da rete da solo.

  19. i giocatori vanno e vengono se gioca al derby gli auguro di segnare e farci vincere sti benedetti 3 punti non solo à Tammy anche a Belotti ,Dybala quello che conta e’ vincere

    • I giocatori vanno e vengono ma profili come Abraham dalla premier non verrebbero mai a giocare con a fianco Cikkete e Shomuroto
      Dzeko dopo Salah voleva andarsene, ringraziamo Mou che col suo carisma attrae i campioni senno quest anno la davanti stavamo con Abraham e Belotti solamente ,altro che Dybala.
      dopo che l azzeccagarbugli Pinto toglie 2 attaccanti e li rimpiazza con 0 anzimezzo, il non colpevole Solbakken che nimmanco le coppe si puo fare…

  20. Mourinho predilige calciatori che hanno nel loro dna la visione di un calcio totale.
    Si attacca in 11 si difende in 11.
    La teoria e’ mi difendo attaccando, quindi chi ha piu’ attitudine a fare bene le due transizioni di gioco viene preferito.
    Belotti innanzi tutto e’ un calciatore che sa farsi trovare sempre e comunque dai compagni praticamente e’ una calamita.
    Habraham e’ un calciatore di profondita’ sa giocare bene sugli spazi ed ha meno esperienza di Belotti.
    Personalmente ritengo che la Roma ha due centravanti di grabde spessore che possono anche giocare insieme.
    Sara’ meglio tenerli entrambe.

  21. Buongiorno se penso alla prossima stagione darei via almeno questi svilar,kumbulla,celik,camara e prenderei in difesa vicario,schuurs/van de beek/ndika, dalot/frimpong/holm, a centrocampo il mio sogno sarebbe bruno neves o uno tra tielems/frattesi/douglas luiz e in attacco uno tra jonathan david/enes unal/mitrovic/zaha
    il mio 11
    vicario
    dalot
    mancini
    smalling/schuurs
    ibanez
    spinazzola
    bruno neves/cristante
    matic
    douglas luiz
    dybala
    jonathan david
    abraham

  22. Sono d’accordo con Maciste, Abraham in campo è irritante. Sembra poco focalizzato sulla partita, come stesse facendo un perenne provino per conquistare il pubblico.
    Se vi ricordate anche l’anno scorso se magnava na caterva di goal, solo che lo riempivano di assist e quindi segnava.
    St’anno la musica è cambiata, Dybala se vede la porta col piffero te la passa…
    Belotti è partito malissimo, ma secondo me per attitudine è ancora un attaccante che ci può fare perdere il cuore

  23. Belotti non sarà un ora di Dio, ma ragazzi volenterosi come lui e Karlsdorp a me piacciono molto , vanno in panca col sorriso e sempre pronti , nei loro limiti, si capisce 😍

    • Ma quanti minuti ci sono in un’ora di dio? 😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome