Belotti in lacrime sotto la Sud: zero gol e un amore mal ripagato

59
3092

NOTIZIE AS ROMA – Andrea Belotti non è riuscito a trattenere il dispiacere per il pareggio interno rimediato lunedì scorso in casa contro la Salernitana.

Un 2 a 2 che di fatto chiude il discorso quarto posto in casa Roma, diventato di fatto un miraggio a sole due partite dal termine della stagione.

E così il Gallo ha pianto sotto la Sud, al momento di salutare e ringraziare i tifosi: l’attaccante soffre, e tanto, questa astinenza da gol che anche contro i campani è stata decisiva sul risultato finale.

Belotti, osannato dal pubblico romanista fin dal suo arrivo a Roma, sperava di ripagare tanto affetto con ben altra moneta. Ora invece è da capire quale sarà il suo futuro nel club: il rinnovo automatico non è scattato, e il destino del Gallo andrà deciso a tavolino con la dirigenza giallorossa.

Fonte: Corriere dello Sport

Articolo precedenteE ora la Roma mette Wendel nel mirino per cambiare volto al centrocampo
Articolo successivoLa Roma si muove per blindare Mourinho: voci su un incontro con Lina Souloukou ai Parioli. Ma arrivano le prime smentite

59 Commenti

  1. Mettendo da parte i sentimentalismi da bottega, alla Roma serve gente cattiva che la butta dentro. Si è visto ieri sera con Lautaro.

    • e grazie al C…. lautaro martinez è unico nel suo genere in serie A
      ha una valutazione intorno a 100 cuculi e non è in vendita

    • @Citrulli…Lautaro Martinez è stato pagato dall’inter 25 milioni…
      Abraham quanto,comparoni? Sciomurodoff 2/3 di Lautaro Martinez.

    • mettere da parte “sentimentalismi da bottega” dice … se non sbaglio è lo stesso che parla di una Roma che dovrebbe schierare 11 giocatori Romani e Romanisti 🤣🤣🤣🤣🤣🤣

      niente via, proprio non ce la fa !

      ❤️🧡💛

  2. Anche se onestamente da una parte mi dispiace per la sua grande professionalità ed attaccamento alla maglia,ma d’altra parte a noi servono punte che segnano….

    • Beh allora speriamo anche che perla prossima stagione venga preso qualcuno che li metta anche in condizione di segnare pero’

  3. hanno dato un’altra possibilità a shick e shomurodov non vedo perché non darla a lui che ci mette comunque sempre l’anima in campo

    • Appunto, qui stiamo diventando ” Boss in incognito” , se toppi ,a meno che sei giovane , vai nella categoria vhe ti appartiene…

    • Sono d’accordo con te ma, secondo me, il problema non è solo Belotti (e anche Abraham)… È anche il “non gioco” di Mourinho a non fare creare molte occasioni da rete! A noi serve un cecchino! Un occasione, un gol… Due occasioni, due gol… E così via. Poi, certo… Zero gol proprio… Però concordo con te Frenk80… Un altro anno glielo darei volentieri!

  4. io ho un sogno ma lo tengo per me per scaramanzia.

    lo ripagherebbe di tutto e credo che se lo meriterebbe !

    ❤️🧡💛

    • Beh, io per ottimo panchinaro intenderei uno che te ne facesse dagli otto ai dieci in quel caso.
      Uno che ne fa zero non mi sembrerebbe buono in nessun caso…

  5. Tutta la stima possibile sul piano umano, ma “lo sport professionistico è spietato” (Mourinho docet) e il Gallo Belotti non è evidentemente più in grado di reggere botta a certi livelli.
    Lo dico con tutto il rammarico possibile perché ero uno tra quelli contenti del suo arrivo (io non sono quello dei “post apocrifi”) ma purtroppo la sentenza del campo mi pare fin troppo chiara e inappellabile.
    Lo dico anche e soprattutto per lui che non merita di essere visto arrancare pietosamente sul terreno di gioco.

  6. Il Gallo non va messo in discussione perchè sputa sangue in campo e lotta come un Leone. Le annata storta sotto il profilo infortuni e gol ma se solo un pizzico di fortuna comincia ad innamorarsi nuovamente di lui ed il gioco della squadra cominciasse ad essere più propositivo e nella metà campo avversaria, sono certo che anche i numeri in area di rigore tornerebbero a sorridere a lui e a tutto il popolo giallorosso e poi non scordiamoci che in finale magari…magari..mmm !!! Daje Gallo Daje Romaaaaaaa!!!

  7. Il Gallo non va messo in discussione perchè sputa sangue in campo e lotta come un Leone. annata storta sotto il profilo infortuni e gol ma se solo un pizzico di fortuna cominciasse ad innamorarsi nuovamente di lui ed il gioco della squadra cominciasse ad essere più propositivo e nella metà campo avversaria, sono certo che anche i numeri in area di rigore tornerebbero a sorridere a lui e a tutto il popolo giallorosso e poi non scordiamoci che in finale magari…magari..mmm !!! Daje Gallo Daje Romaaaaaaa!!!

  8. Ero tra quelli felici per il suo arrivo, non perché lo reputassi un fenomeno ma perché è un ragazzo serio, lavoratore, uno che non molla mai: direi una sorta di Cristante.
    Ma è indubbio che Andrea abbia deluso profondamente.
    Ora bisogna capire chi sarà l’allenatore e quali i suoi desiderata.
    Il destino di Belotti infatti è legato a quello che deciderà Mourinho o chi per lui.
    Per quanto mi riguarda, essendo dell’opinione che una squadra di vertice deve avere 3 prime punte, uno come Belotti anche come terza opzione lo terrei ma ad uno stipendio che non può essere quello percepito ora dal ragazzo (3 ml).
    Se si accontenta della metà …….

  9. Io penso che, anche se mi rendo conto che sarebbe rischioso non lo nego, una seconda chance la meriterebbe fosse altro per l’impegno e la tigna che mette in campo.
    Lo so, sto parlando con il cuore, ma in fondo io sono un tifoso mica un manager.
    SSFR

  10. Belotti molto semplicemente non andava preso, sono anni oramai che gioca male (col Torino poi!), così come non andava preso Shomurodov, e non andavano pagati 40 milioni per Abraham. Poi Mourinho si lamenta per la rosa scarsa…lui non è un Itagliano o un De Zerbi qualsiasi ? e allora poteva bloccarli tutti questi acquisti sbagliati, oppure decide tutto Pinto alla Roma ?

  11. Occuperebbe una casella per i prossimi attaccanti e con la sua età e soprattutto con il suo tipo di gioco generoso e dispendioso non ce la fa più e non aver segnato neanche un gol purtroppo è più che una conferma. Bisogna essere oggettivi se si vogliono raggiungere crrti tragiardo. Servono sia come titolare che per la panchina giocatori che segnino.

  12. Quando è arrivato ero uno dei piu entusiasti e consideravo un lusso avere uno come Belotti in veste di centravanti di scorta.
    Come attenuante al suo misero rendimento, ci sono dei numeri: 29 presenze, di cui solo 9 da titolare e solo una (l’ultima con la salernitana) portata a termine per 90 minuti, e nel computo totale leggo “soltanto” 980 minuti.
    In fin dei conti non ha giocato moltissimo, ma terminare con zero gol e 3 assist, mi pare un po’ troppo.
    Una cosa è certa, se resta, peggio di così non potrà fare.

  13. Io lo terrei, mi piacerebbe vederlo dopo che ha fatto tutta la preparazione pre campionato. Naturalmente a stipendio perlomeno dimezzato. Forza Roma.

  14. Secondo me non attraversa un buon periodo e in più fa anche il terzino e prende calci.100 gol col Toro non sono un’ invenzione. Discorso simile per Tammy con le dovute differenze e via dicendo.E in ultimo questa non è l’ora delle polemiche e mi pare che se ne stiano facendo troppe.Basso profilo e chiappe strette!

  15. Sega rarissima. Non ha tecnica, non ha senso del gol, veramente imbarazzante che giochi in serie A e che percepisca quasi 3 milioni netti.
    Questo neanche in b supererebbe i 10 gol.
    Mi auguro di salutarlo con un lieto fine ma poi la nostra maglia non deve indossarla mai più.

  16. lautaro è campione del mondo, oggettivamente non può essere paragonato a belotti o abraham…..
    il vero valore dell’argentino lo vedremo in confronto con un certo haaland…….

  17. Io dico che ha fallito di brutto,pero’ l’attenuante gliela do’,chi è demandato per crossare in area,c’è qualcuno che lo sa fare,mi pare che i rifornimenti x le punte non è che siano in quantita’ industriale,o dobbiamo sempre pensare alla giocata di Dybala,quando c’è?un altra possibilita’ per la prossima stagione gliela darei ,sperando che ci sia pure un attaccante d’area di rigore ,perche’ è li che deve mordere! O no?

  18. Un giocatore da tenere com ingaggio vincolato in buona parte alle prestazioni (presenze e gol). Uno di quelli che se fa panca non rompe le palle ci mette l’anima e non si può escludere che ritorni a fare bene la prima punta da 10/15 gol.

  19. La Roma attuale non gioca per le punte. Sempre palla indietro al rallentatore, mai sulle fasce con croos per gli attaccanti, si vedono solo quei lanci lughi che devi spizzare di testa e mai con il dai e vai in area per far tirare le punte, purtroppo il centrocampo della Roma gioca troppo lento per attaccare ed alle punte non arriva niente.

  20. Quando si giocava con Bruno Conti che normalmente grossava da fondo campo e l’attaccante vede arrivare la palla non ha difficoltà a piazzare la palla in rede, ma attualmente la squadra gioca al rallentatore con passaggi sempre indietro e vedi lanci di 30 m. che l’attaccante è costretto spalle alla porta a saltare e spizzarlo di testa e in questa fase è il difensore ad essere in vantaggio ti spinge leggermente ed è prende lui il pallone che lo vede arrivare di fronte a sé. Si deve giocare con la palla a terra superare il difensore con il dai e vai con il compagno entri in area e tiri in porta. Questo voglio vedere dalla Roma. 💛❤️🇮🇹

  21. Si si è un fenomeno rinnovo del contratto subito, sti caxxi che non segna mai, l’importante è che corre a vuoto e che se suda la maja 🤣

    Poi per carità se fa un golletto in finale non lo rifiuta nessuno, anzi, lo apprezziamo molto. Stesso discorso vale per Abraham….sono due centravanti pagati profumatamente proprio per fare gol, è l’ABC.

  22. …va detto, tuttavia, che, se ci tiene davvero, col cuore e non col portafoglio, potrebbe ridursi (di molto) il lauto emolumento…come fece un unico ed inimitabile nostro Giocatore, qualche anno fa… le chiacchiere se le porta il vento (e le biciclette, i pisani)..
    FRS ❤ 💛❤ 💛 🐺🐺

  23. Ho la sensazione che soprattutto se Abraham partisse e Mou restasse, il Gallo pure resterebbe, magari con adeguamento (al ribasso) del contratto. Da riserva del nuovo titolare, ma resterebbe. Lo zero alla casella dei gol quest’anno e’ qualcosa di clamoroso e unico, ma resta un giocatore con caratteristiche utilissime e sempre meno comuni per la panchina

  24. Daje Gallo, canta a Budapest e parliamo di un finale meraviglioso !!!
    E che quelle lacrime di tristezza possano diventare lacrime di gioia il 31 maggio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome