Capello: “A Firenze ho visto una Roma stanca. Il Brighton? Occhio alle brutte sorprese…”

47
1425

AS ROMA NEWS – L’ex allenatore Fabio Capello, alla Roma dal 1999 al 2004 e vincitore dello storico scudetto nel 2001, ha rilasciato una intervista alla Gazzetta dello Sport oggi in edicola.

Queste le sue parole sulla corsa Champions: “Ne portassimo quattro, credo che la lotta sarebbe già ristretta a tre squadre, sebbene con un filotto anche Napoli e Fiorentina potrebbero insidiare Bologna, Roma e Atalanta. Ma se, invece, il quinto posto valesse davvero la qualificazione all’Europa che conta, allora sarebbe veramente aperto a tutte le contendenti”.

Alle spalle delle tre big, ecco il sorprendente Bologna di Thiago Motta. Più che la sconfitta contro l’Inter, a preoccupare è l’infortunio di Zirkzee…
“Sarà un’assenza pesante. Anzi, pesantissima per i rossoblù. Zirkzee per il Bologna è un po’ come Thuram per l’Inter: è il giocatore che fa sempre la giocata più pericolosa per gli avversari. E la sbaglia di rado. È intelligente, fa la differenza. Una piccola fortuna, nella cattiva sorte, è che di mezzo c’è la sosta, quindi il centravanti olandese avrà una settimana in più per recuperare. Ma per il Bologna non sarà facile nelle gare senza Zirkzee, è il punto di riferimento dell’attacco e il fulcro del gioco di Motta”.

Il pareggio di Firenze ha avvicinato la Roma, ora a -3 dagli emiliani.
“È stato un punto guadagnato per i giallorossi. La Roma mi è sembrata stanca contro la Fiorentina, ha sofferto molto sul piano della dinamicità e Lukaku non si è visto quasi mai. Però non va dimenticato che quando De Rossi è arrivato, la squadra pareva fuori dai giochi per la Champions e invece oggi è pienamente in corsa”.

E con più di un piede nei quarti di Europa League.
“Calma. Se a Brighton dovesse scendere in campo la Roma vista a Firenze, occhio alle brutte sorprese. In Inghilterra se non sei al top ti attaccano da tutte le parti, come fossi investito da una valanga”.

Domanda che vale anche per Atalanta e Fiorentina: più importante andare avanti in Europa League e Conference o fare punti Champions in campionato?
“La risposta che darebbero tutti i presidenti non può che essere una: qualificarsi in Champions è la priorità. Non abbiamo sceicchi e non siamo in Premier, i soldi per le nostre big arrivano dalla Champions e per questo prendervi parte è fondamentale”.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteDe Laurentiis stavolta attacca Sky Sport: sospende l’intervista a Politano e spintona il cameraman
Articolo successivoBRIGHTON-ROMA: arbitra il tedesco Felix Zwayer

47 Commenti

    • A me invece la Roma di Firenze mi preoccupa parecchio. Ha ragione Capello, sembravamo piuttosto stanchi e se ci pensate bene ci sta perchè adesso le partite consecutive cominciano ad essere parecchie. Non si tratta di gufare ma di stare bene con i piedi per terra.
      L’ambiente sarà ostile e la federazione inglese è molto potente, quindi occhio all’arbitro che potrebbe tirarci qualche brutto tiro.
      Non va sottovalutata questa partita di ritorno.

    • Tranquillo Wally. La sua gufata tornerà indietro e colpirà x3. Andrà a finire che Milan, Atalanta e Napoli scajano male.

    • A Rod ma veramente volete far passare la squadra per l’ultima delle provinciali? Se loro son forti non non siamo inferiori. Per superà er turno dovrebbero batterci con un punteggio oltremisura. A meno che non siate infiltrati, ste gufate lasciatele alle quaglie e a li poracci come scapello!

    • Una squadra che ha rimontato all’Olimpico un 3-0 contro il Barcellona dovrebbe capire che giocare un ritorno di coppa in uno stadio inglese non è mai piacevole.
      Sarà importante reggere i primi 30 minuti poi il differente livello tecnico in campo (ed in panchina) dovrebbe uscire.
      Però se andiamo lì con arroganza rischiamo di complicare il passaggio di turno e consumare risorse preziose per il campionato

  1. che gufata… pensa al milan o all’atalanta e fiorentina che in fatto di gol fatti/subiti nella partita di andata, sono messe peggio di noi…

  2. “Mascellone” è un esperto di calcio inglese. Infatti quando era alla guida della Nazionale di quel paese,l’hanno cacciato a furor di popolo.
    Avesse mai speso una parola d’apprezzamento o di riconoscenza per la Roma,sempre livore, astio,rancore e invidia, tutti i peggiori difetti di una bassa personalità.

  3. Ao ebbasta!! Sempre a parlà de noi? Ha rilasciato piu dichiarazioni sulla Roma lui nelle ultime settimane che la società (non che ci volesse molto a dire il vero). Mo fabbiè basta su, stai a fa la figura der laziale medio. Pensa alle strisciate e lascia stà la Roma.

  4. Ragazzi, manteniamo la nostra veste di tifosi, ma uno che ci ricordi che il turno si passa in 180′ non fa male. Capello ha detto una cosa molto importante. Se scende in campo la Roma con la testa di Firenze c’è da tremare. La viola non ce li ha fatti 4 gol, il Brighton perdonerebbe?
    Io dico solo questo… vinceremo, ma non c’è troppo da rifiatare. Non dimentichiamo che fino a una settimana fa è andato tutto bene perché siamo stati al 150% e abbiamo aiutato anche la fortuna ad aiutarci; ma se molliamo torniamo agli incubi. Lo dico sempre, tocca stare sempre con i piedi per terra e dalle nostre parti si fa presto a credere che si sappia volare. Intanto abbiamo perso con Inter, passato il turno per il rotto della cuffia in Europa con gli olandesi (tutti appesi) e pareggiato con la Fiorentina per miracolo. Aldilà di questo, solo il brillante 4-0 con il Brighton… per il resto abbiamo fatto il nostro dovere di battere tutte le piccole… cosa tutt’altro che scontata, prima!
    Succo del discorso:
    – per passare ai quarti tocca scendere con una squadra forte e concentrata;
    – per andare in Champions, il momento della verità verrà tra qualche giornata di campionato..

    Ciao a tutti e DAJE!

    • Pienamente d’accordo con il tuo commento, daltronde: “Mai vendere la pelle dell’orso prima di averlo ucciso!” Tuttavia partiamo da un risultato abbastanza cospicuo. Quattro punti di vantaggio non sono pochi. Va bene che non si è mai sicuri ma per come la vedo io, solo un suicidio da parte nostra non ci permetterebbe di passare il turno. Questa di Capello mi sembra piu’ una gufata che altro! Siamo la ROMA💛❤️‍🔥 non una squadretta qualunque, un pò di ottimismo non guasta💛❤️‍🔥

    • Il signore sulla panchina dovrebbe sapere (visto che stava in campo) che se non entri con la testa giusta anche un barcellona può essere ribaltato da juan jesus quindi spero che si vada su come se avessimo vinto solo per 1-0

  5. Bove
    Azmoun
    Aouar

    avanti a 2/3 cambi di chi ha giocato meno…

    e per favore, come DDR stesso ha confermato nel post viola, partiamo a 4 dietro.

    ❤️🧡💛

  6. Beh dopo che ha giocato e poi fatto l’allenatore dovrebbe portare rispetto ma non lo fa’ mai…pure con noi tifosi se la prende da noi ha dimostrato che persone cosi false non dovrebbero parlare di Roma. Dimostreremo al caro Don Fabio che in terra di Britannia saremo duri e incazzati.

  7. Pure con una mano salda sui gioielli di famiglia, stavolta non me la sento di liquidare a cuor leggero le sue parole.
    Ricordiamoci bene che il Brighton è una squadra che può prendere quattro gol da tutti ma anche farli nelle giornate di grazia.
    Chiedere per questo informazioni a qualche big di Premier.
    E se noi ci presentiamo in versione primo tempo al Franchi o a Frosinone, prendere almeno due gol nella prima frazione non è fantascienza.
    Il che ti renderebbe il secondo tempo un inferno da evitare come la peste.
    Per cui sarà fondamentale mettere subito in chiaro le cose con lo stesso atteggiamento dell’ andata e magari bucarli ancora.
    Se gli concedo solo un minimo di speranza ed entusiasmo, non dico che ci riprendono, ma una serata di sofferenza è quasi garantita.

    • Paradossalmente è stato un bene la partita di Firenze 4gg prima, proprio per tenere i piedi molto saldi a terra, ricordarci che non siamo il City e come caliamo un millesimo di millimetro intensità e concentrazione, rischiamo l’imbarcata con chiunque.

  8. Sciacquati la bocca gufaccio,
    possibile mai che quando parli de Magica
    dici solo cagate, oramai non ti resta che
    fare lo spettatore e fare critiche buttate lì
    come carta straccio.

  9. Ma quanto parla questo? E, soprattutto, sempre della Roma? possibile che non lo si senta mai fare commenti sul Torino, il Sassuolo, l’Udinese…?

  10. a Firenze hai visto una Roma talmente stanca che ha fatto il secondo tempo decisamente meglio del primo, chiudendo in rimonta.

    Fumali spenti Fabie’ !

    ❤️🧡💛

  11. Capello ha stra-ragione. Basta ricordarsi le sberle prese con le squadre inglesi, con i nostri allenatori che guardavano ad occhi sgranati e non sapevano dove mettere le mani. Io giocherei con tutti i titolari almeno un tempo per provare a fare un goal. Poi spazio alle riserve, ma solo in attacco.

  12. vai sul trespo prima della partita, però indossa il plaid dalla testa coprendo bene bene le spalle, a una certa età i piccioni e i gufi sembrano guaglie vestite come condor, mentre gracchiano come corvi.
    E tira forte a fine partita, come starai facendo da quando c’è DDR in panchina.
    limortaguerrie’ che me tocca leggere.
    Comunque fa freddo, quindi magari il trespo mettilo nel catorcio con cui sei scappato da Roma direzione gobbi, di notte…

  13. La rometta di DDR è forte perché è bella e finché è bella, perché tutto si basa su un palleggio efficace, lento dietro e veloce dalla cintola in su e sulle fasce.
    Perciò rende meglio col 4-3-3, che poi è un 4-5-1 dinamico e asimmetrico.
    Cosa serve giovedì?
    Che siano abbastanza freschi per giocare come sanno!!!
    Daje!!!

  14. quando allenava la Roma disse :” io mai con la Juventus” e il giorno dopo era con loro. tanto per capire di chi stiamo parlando

  15. si è fatto il risultato e questo è importantissimo e poi dopo una partita intensa come quella del Brighton ci poteva stare un po’ di stanchezza

  16. Questo ormai è bollito proprio ed è inutile che si mette a parlare di brutte sorprese perché la Roma non si mette a sottovalutare una squadra di Premier da affrontare in Inghilterra pur partendo con 4 gol di vantaggio, quindi non c’è problema.
    Poi, sfugge anche il fatto che De Zerbi già partendo in parità piazza la difesa a centrocampo e viene infilato come si è potuto vedere all’andata, figuriamoci dovendo rimontare addirittura un 4-0 quanto possa rischiare di prendere dei gol che gli taglierebbero ulteriormente le gambe.

  17. E per quanto riguarda rievocare il Carl Zeiss Jena, non c’è cosa di più sbagliata perché quello era un periodo storico completamente diverso. C’erano le 2 Germanie ed il Carl Zeiss Jena era una squadra della Germania Est sotto il regime sovietico, in quel periodo la Germania Est vinse addirittura ben 160 medaglie d’oro alle olimpiadi, tra gli atleti del regime era largamente diffusa la pratica del doping, l’assunzione di sostanze proibite che però lì erano utilizzate senza conseguenze disciplinari e non c’erano i controlli che potessero squalificare atleti in generale e squadre di calcio.
    Per prima cosa la Roma aveva un gol di vantaggio in meno rispetto al match col Brighton e partire con un 3-0 piuttosto che con un 4-0 di vantaggio non è proprio la stessa cosa, poi va detto che il Carl Zeiss Jena dopo aver rimontato i 3 gol contro di noi, eliminò il Valencia ed addirittura il Benfica che a quei tempi era fortissimo. Arrivò in finale e perse contro la Dinamo Tbilisi, un’altra squadra di quel regime sovietico, il che lascia presumere che fosse una finale di Coppa delle Coppe tra dopati.
    Situazione completamente diversa e scenario diverso quello del 1980 rispetto all’attuale match col Brighton quindi.
    Infine, il bollito ex-allenatore parla di Roma stanca ? Veramente era il 1° tempo di Firenze in cui la Roma era messa con il 3-5-2 che non funzionava dove era un pò tutto sbagliato ma nel 2° tempo la Roma ha fatto una capoccia come un dindarolo alla Fiorentina dominando ed è andata a segnare il 2-2 al 95° minuto giocando da grande squadra e se fosse stata una squadra così stanca, non sarebbe stata in grado di fare quel 2° tempo ed andare a segnare al 95° minuto.
    Quindi chi volesse gufare giovedì sera può anche iniziare a pijassela in der c*lo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome