Cassetti: «Che piacere tornare a Trigoria. Roma compatta, lotterà fino alla fine»

0
403

cassetti

AS ROMA NEWS (ROMA CHANNEL) – L’ex giallorosso Marco Cassetti, nonostante sia sotto contratto con il Watford, anche oggi è tornato ad allenarsi con la Roma di Garcia. Nell’amichevole di oggi è sceso in campo, dati i tanti giocatori all’estero per via degli impegni con le rispettive nazionali. Un legame, quello con i giallorossi, molto forte per il terzino, che ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Roma Channel:

Come stai?
Tutto bene, è sempre un piacere tornare a Trigoria. Colgo l’occasione per ringraziare la società e il mister Rudi Garcia per avermi concesso di potermi allenare qui per tre giorni. È un orgoglio e un piacere tornare qui e rivedere qualche vecchio amico. Abbiamo la sosta come in Italia, però ho chiesto un permesso per questi tre giorni, senza dover rientrare a Londra per allenarmi. Ho approfittato per venire ad allenarmi qui.

Come va in Inghilterra?
L’esperienza è sicuramente positiva, speriamo per la mia squadra che sia un anno ricco di soddisfazioni, anche se sappiamo che è molto dura e che ci sono squadre competitive.

Siete una colonia italiana…
Tra staff tecnico e dirigenziale e qualche giocatore stiamo surclassando gli inglesi (ride).

Che effetto fa tornare qui?
È sempre una sensazione bellissima varcare quel cancello. Mi tornano in mente tanti ricordi, spero di tornarci ancora qualche altra volta.

Ancora ti dicono del gol nel derby?
Sì, assolutamente. Si ricordano anche attraverso i social network, bisogna aggiornarsi. Ho mandato un tweet di ringraziamento per tutti i tifosi romanisti che mi hanno mandato messaggi d’affetto, colgo ancora l’occasione per ringraziarli tutti.

Hai parlato con Balzaretti, anche lui terzino goleador nel derby?
No, non abbiamo parlato. Sono contentissimo per lui, avrà passato una giornata particolare. Non abbiamo parlato, ma l’importante è che sia servito per la Roma per portare a casa i tre punti.

Un giudizio sulla Roma attuale?
C’è poco da farsi un’idea, i fatti dimostrano che sta lavorando bene. Vedendola da fuori, è una squadra compatta, è difficile per le avversarie creare problemi. Se continueranno così, lotteranno fino alla fine.

Chi vince il Superbowl?
San Francisco.

Articolo precedenteNuovo impero romanista
Articolo successivoBenatia: «Non siamo favoriti per lo scudetto. Recupero per il Cagliari? Non so»

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome