Col Servette si cambia, rebus Sanches. Dybala avverte: “Dovremo fare tanti gol”

20
543

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Turnover non così scontato quello che la Roma opererà dopodomani a Ginevra, sul campo del Servette, nel penultimo match del girone G di Europa League.

Dopo la sconfitta dolorosa sul campo dello Slavia Praga, il primo posto nel girone è a forte rischio. La Roma divide la prima piazza nel raggruppamento con i cechi, che hanno gli stessi punti e gli stessi risultati negli scontri diretti, ma hanno il vantaggio della differenza reti (+8, contro il +5 dei capitolini).

Per questo motivo i giallorossi, se vorranno riprendersi il primato, dovranno sperare o in un passo falso dello Slavia in queste ultime due partite, oppure dovranno cercare di fare così tanti gol a Servette e Sheriff da ribaltare a proprio favore il dato della differenza reti.

Lo sa bene Dybala, che dopo Roma-Udinese ha lanciato la sua candidatura: “Dobbiamo segnare tanti gol se vogliamo arrivare primi nel girone”, le parole della Joya, che dunque si candida per una maglia. Difficile invece vedere in campo Renato Sanches viste le condizioni meteo avverse (pioggia e freddo) previste a Ginevra giovedì sera.

Il portoghese è tornato ad allenarsi in gruppo, e spera almeno in una convocazione. Deciderà Mourinho. Contro il Servette si rivedrà Svilar in porta, mentre potrebbero avere una chance dal primo minuto Celik, Bove, Aouar, Zalewski e Belotti. 

Fonti: Corriere dello Sport / Il Messaggero

Articolo precedenteBOVE: “La mezzala box to box il mio ruolo ideale. L’aspetto fisico la cosa più importante. Il segreto in campo? Fare le cose semplici”
Articolo successivoEcco la nuova Champions. E la Roma al quinto posto sarebbe già qualificata…

20 Commenti

  1. “Difficile invece vedere in campo Renato Sanches viste le condizioni meteo avverse (pioggia e freddo) previste a Ginevra giovedì sera”

    🤣🤣🤣🤣🤣🤣

    porello, si prende un brutto raffreddore !

    ❤️🧡💛

  2. Pinto disse qualcosa come “se Sanches va male, sono io l’unico responsabile”. Vorrei sapere dal direttore questa frase che risvolto ha nel concreto. Si mette in piedi dietro alla lavagna? Com’è stato possibile fare questa caz*ata immensa?

  3. La parte a mio avviso più rilevante dell’articolo è quella relativa alla necessità di “dilagare” contro una squadra scarsa. A parte l’Empoli ed altre sparute occasioni la Roma non ha mai dato l’impressione di poter affondare il colpo in modo pesante. Anche storicamente. Spero vivamente di essere smentito.

  4. 3 fregature dal PSG pagate suon di milioni.
    il nonno di Pastore, il Pavido Olandese (e la gamba spezzata non c’entra niente con il NON ME LA SENTO DI TIRARE I RIGORE IN FINALE), e per ultimo Lenny Kravitz di tale e quale show.
    direi che è colpa di Pinto ma queste fregature dal PSG annunciate, qualcosa sotto ci sarà.

  5. Tanti goals…. 🤦
    Pensa te, io mi accontentavo vincerle tutte per 1-0…
    Brodo, Ludrogoretz, Slavia…
    Nella maglietta “intima” dovrebbero essere incise ste squadre….
    Ricordare per non sbagliare…!!!

  6. Ma prima cercate de vince. Se sete costretti a fa’ le carettate de go’, è pe’ li beati cassi vostri. Sete riusciti a perde a’ testa daa classifica de n’girone composto da tre squadre de scappati de casa…

  7. tanti gol ? troppo tardi certo se a Praga non andavamo in vacanza ma ormai è tardi.
    certo che noi a cmplicarci la vita siamo campioni del mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome