Con Mou fino all’inferno

152
2676

EDITORIALE “Con Mourinho fino all’inferno recitava uno striscione affisso fuori da Trigoria qualche settimana fa. Un messaggio quasi fideistico da parte di una tifoseria smarrita, che non sa più a quale santo votarsi.

Mou viene visto ancora oggi come un’ancora di salvezza alla quale aggrapparsi per sperare in un futuro migliore. Perchè il nostro campionato, ancora una volta, è finito a gennaio e siamo di nuovo costretti a fare i conti con una classifica misera. E ad attaccarci disperatamente alle coppe per provare a dare un senso a questa stagione.

In tutto questo grigiore c’è solo un raggio di sole rimasto a scaldarci, e si chiama Josè Mourinho. E se lui ci dice che il problema di questa Roma è fondamentalmente dovuto da una rosa da settimo posto, noi dobbiamo fidarci. Anche perchè, considerati i risultati degli ultimi anni, diventa difficile non credergli: questa squadra, salvo 3-4 elementi, ha dimostrato di essere formata da giocatori con degli evidenti limiti sia tecnici che caratteriali. 

L’unico punto fermo di questa Roma è il suo allenatore: Mourinho è intoccabile. A lui ci dobbiamo affidare ciecamente. E non perchè lo Special One sia esente da colpe, nessuno lo è, ma perchè è soprattutto vittima di una situazione che si trascina da anni. Così come lo sono i Friedkin, che hanno ereditato una Roma in condizioni quasi drammatiche e ai quali era difficile chiedere di più di quanto hanno fatto in questi mesi.

Che poi Mourinho avrebbe potuto fare di più con questa rosa, su questo si può essere d’accordo. Ma lui non è venuto qui per provare a cavare il sangue dalle rape. Mou non è questo genere di allenatore. A lui è stato affidato un compito diverso: ricostruire la Roma dalle fondamenta nel giro di tre anni. Un lavoro per certi versi invisibile, che non si ferma solo sul campo, ma che ha radici più profonde all’interno di Trigoria.

A lui spetterà poi il compito di capire quali giocatori meritano di far parte di questo progetto e quali no. Sarà lo Special One a indirizzare poi i prossimi mercati, che saranno decisivi nella costruzione di una squadra in grado di tornare a competere ad alti livelli. 

Mettere in discussione questo allenatore dopo appena sei mesi dall’inizio di un progetto complesso quanto ambizioso sarebbe una follia autolesionistica. Non c’è altra strada da poter percorrere: si va avanti compatti con Mourinho. Oggi più di ieri, anche a costo di passare per l’inferno.

Giallorossi.net – A. Fiorini

 

 

 

Articolo precedente“ON AIR!” – CORSI: “Squadra indegna, non c’è futuro”, ROSSI: “Abbiamo avuto la risposta, questa Roma non è grande”, CIARDI: “Continuo ad aggrapparmi a Mou”, AGRESTI: “E’ lui la grande delusione della stagione”
Articolo successivoCalciomercato Roma, il Tottenham vuole Pellegrini e Zaniolo e offre Ndombelé: “no” di Tiago Pinto

152 Commenti

    • l’inferno l’ho visto l’ultimi 3 anni con l’impastatore di lasagne e il suonatore di nacchere (ancora stiamo pagando),poi l’Arcangelo ha portato un’allenare vero…sto con Mourinho

    • ma che ca….o ci vedete in mourinho? zero gioco, zero idee, zero carattere, ha distrutto una rosa e a fine partita dice sempre le stesse cose…squadra scarsa, poca personalità…servono i campioni? ma va? la Roma non farà mai una squadra come il real madrid, vi è chiaro o no? ps. fonseca che è un brocco, con questa squadra de pippe è arrivato 5 il primo anno e a una semifinale di Europa league il secondo. Poi se siete convinti che il prossimo anno, arrivano 5-6 campioni con 200 milioni sul mercato, non parlo più.

    • Se gli è stato proposto di stare 3 anni, accettati, per rompercasso ogni occasione? Ogni volta se la prende con gli arbitri (a ragione… ). A Moù, dame na mano sennò non riesco più a crederti ….

    • Campioni di quelli che intende qualcuno da queste parti, con 200 mln ne arrivano due, forse nemmeno interi…

    • Basta Mou si è Mou no in campo ci vanno i giocatori comprati dagli americani. Un progetto ha bisogno di tempo e da una dirigenza che duri nel tempo. In dieci anni abbiamo cambiato altrettanti allenatori e i risultati si vedono

    • Pensare che se si sostituisce la “f” di “inferno” con una “v”, cambia tutto…

    • ciop
      9 Gennaio 2022 At 10:20
      Ti do ragione Lupino. Credo che questa stagione sia andata, anche se vinciamo con i pigiamati galeotti. La squadra è da ricostruire, troppi buchi da tappare e il bel gioco che sognavamo latita alla grande. Utilizzerei la seconda metà della stagione per provare nuovi schemi e ricostruire uno schema di gioco degno di questo nome, alcune le vinceremo, altre le perderemo, ma può essere la base per la nuova stagione. Credo che il vero banco di prova sia l’estate prossima, quando si capirà su quali giocatori puntare per il futuro, quali dovranno andare via e quanto la proprietà voglia investire per prendere calciatori forti e maturi, fisicamente, tecnicamente e psicologicamente. Mi terrei stretto Mourinho. Se si è deciso di puntare su di lui per un progetto triennale, si vada avanti con lui e poi alla fine si giudicherà, a meno che non ci sia un crollo verticale nel girone di ritorno.

    • Mi perdoni direttore se riposto questa mia di ieri sera :

      JOHANN CRUIJFF
      9 Gennaio 2022 At 22:03
      Mourinho sta cercando di creare un gruppo di lavoro che sia in sintonia con la pratica da mettere in campo, se poi pero’ accade spesso che qualcuno entra e non e’ partecipe alla cultura di lavoro che viene quotidianamente urlata nelle orecchie, be allora forse tra altri 2 anni avremo lo stesso problema.
      Il problema piu’ serio e che non puo’ cavare il sangue dalle rape.
      Ricordo a tutti che Mourinho varca i cancelli di trigoria alle 8,00 e ne esce alle 20,00, se con 12 ore di lavoro i risultati sono ancora questi i dubbi sono due o lavora troppo poco oppure lavora male.
      Una cosa pero’ e’ certa in campo ci vanno i calciatori…. che sono professionisti solo quando c’e’ da firmare i contratti e si dimenticano di farlo in campo.
      Per chi lo vuole capire Mourinho questa sera cosi come va ripetendo da un paio di mesi a questa parte ha detto che i calciatori non lo seguono, ergo o li prendi e li porti in ritiro ma in un convento di frati sordi che ti fanno il culo fino a quando non capisci o altrimenti ci vuole un comunicato della proprieta’ che deve difendere il lavoro di Mourinho e dare l’ultimatum ai calciatori moribondi ed ai loro procuratori.
      A buon intenditore poche’ ma parole dure, se vuoi la Roma te la devi meritare !!!

    • Io sto con la Roma.
      Sinceramente per quanto riguarda Mou devo dirvi che, appresa la notizia del suo ingaggio, fui preso dalla disperazione e venni consolato da chi mi diceva “stai tranquillo, vuol dire che vogliono fare una grande squadra”… Purtroppo non c’erano e non ci sono le risorse per fare una grande squadra e per questo resta la mia perplessità in relazione alla scelta di un allenatore che ho sempre ritenuto modesto tatticamente (anche ai tempi del triplete vinto con una rosa mostruosa ma con difesa e contropiede) e mediaticamente (se avesse sparato da romanista la metà delle stronxate che ha sparato da padrone interista la stampa l’avrebbe massacrato). Anzi, se devo essere onesto, mi ha sorpreso in negativo. Non credevo potesse essere molto peggio di Fonseca (perchè dopo aver messo 100 milioni sopra la rosa che aveva Paulo sta facendo molto peggio in tutte le competizioni) sia tatticamente, dove alterna arroccate grottesche a suicidi (come quello di ieri contro la Juve: sapendo che squadra hai, perchè sul 3-1 non ritornare subito alla difesa a 3 che adotti ormai da mesi?), che sopratutto dal punto di vista motivazionale dove alle prime sconfitte è stato il primo a perdere completamente la testa iniziando una serie di strafalcioni mediatici mirati a giustificarsi per l’ingiustificabile. Risultato? Ha demolito una rosa che lo scorso anno era terza (finchè esisteva, ricordo ai più smemorati che il crollo di Fonseca è avvenuto senza avere più nessuno da mandare in campo… ma devvero, non come dice Mou mentre si tiene in panca dopo averli denigrati una decina di giocatori. La variante arbitraggi vergognosi è presente da sempre e c’era anche lo scorso anno). In molti hanno abboccato alla grande, del resto lui è specialista in questo. Spalletti a Napoli resiste terzo in classifica con una rosa molto peggio della nostra data la coppa d’africa che sottrae Koulibaly, Osimen e Anguissa (gioca con il nostro scarto Jesus e Rrahmani coppia centrale, Mario Rui terzino, Petagna in attacco…).
      Detto ciò, detto che si deve tifare sino alla fine, la mia speranza è che a fine anno si dilegui (ma non ci credo molto, noi romanisti a parte non credo ci siano altri creduloni in giro).
      Forza Roma sempre

    • Mi aggrego! Ma l’inferno… Seppur per “metafora” lo lascio sempre a chi ci vuole andare! Io, con Mou… Fino in Paradiso! Diciamo che già mi va da vedere “il finale” della storia…

    • Io contesto solo una cosa al nostro mister di aver contestato apertamente alcuni giocatori poteva finire il campionato e dopo parlare con la società

    • @Fabio
      Sai perché ho scritto “io sto con Mou”, perché dopo tanti aziendalisti, restando con i piedi per terra sulle possibilità di investimento della società con i parametri attuali, un Kumbulla a 28 mln più bonus Mou non te lo chiede e neanche lo fa comprare al DS protagonista del momento. Certamente, non essendo stupido, non ti chiede Varane, ma neanche Kumbulla a quella cifra.
      Lotta e vinci…. dajeeee

    • Il punto non è Mourinho! Sto discorso lo avremo fatto cento volte qui!il punto è.. Xche prendere Mourinho?!! Quando conosci il personaggio. Conosci il curriculum.. E sai che pretende giocatori forti ed è bravo ad allenare quelli! Anzi più che altro a gestirli! Xche ingaggi il lusitano, oltretutto a cifre sontuose, x un qlcosa (una ricostruzione totale) di cui non è il miglior rappresentante?! Se sapevi che non c erano soldi x fare una squadra alla Mourinho.. Xche? A quel punto prenditi un Ranieri o de Zerbi qualsiasi.la verità dove sta? Credo nella testa dei Friedkin.

    • Io temo che il problema ormai non sia più se “noi stiamo con Mou”, cosa su cui è sempre utile ed appassionante discutere fra noi tifosi, per carità, specie dopo una partita come quella di ieri, ma piuttosto, dopo le sue (un po’ sibilline) dichiarazioni in conferenza stampa post partita, se Mou stia ancora con noi, almeno per il tempo prefissato… Semplice sensazione, la mia, ma insomma non vorrei che, amarezza dopo amarezza, il giocattolo si stia rompendo, che lui soprattutto si stia… rompendo (le scatole) di tentare, invano, di cavar fuori il sugo dalle rape, come ci ricorda l’editoriale. Spero di sbagliarmi, ma si cominciano forse ad intravedere crepe nel rapporto Mourinho/squadra, più profonde del previsto e lui poi non le manda a dire davvero, giustamente anche. Spero che la proprietà, per quanto poco presente davanti ai microfoni (cosa non necessariamente negativa), sia però presente là dove forse ora urge, ovvero fra Mourinho e una rosa di debosciati e di impauriti, a mo’ di diaframma. Se ciò non dovesse avvenire, Mourinho si stufera’ di frustare il mulo (la squadra) e il mulo, alla fine, nemmeno si lamentera’ più, ed anzi alla fine tirerà pure qualche calcio, magari. Ma insomma speriamo di no, davvero. Anche perché penso che un eventuale post Mourinho (che io vedrei comunque come un grave fallimento della Roma e quindi spero non avvenga) debba eventualmente porsi, come tema, a fine stagione, e men che mai prima della fine del campionato, in seguito appunto ad un qualche esonero, o “fuga” per caduta verticale della Roma. Francamente, non ci voglio pensare nemmeno a tale ipotesi. Per quest’anno mi concentrerei davvero su Conference e Coppa Italia: oltre che trofei, e competizioni in cui, in singole partite, il “miracolo” è più probabile rispetto al campionato, sono anche scorciatoie per arrivare in EL, e nella situazione in cui è la Roma, l’EL è tutt’altro che scontata. Insomma, vedremo. Forza Roma, sempre.

    • @Dandalo
      Sul miracolo del trofeo vedi C. I. o C. L. sono d’accordo con te. Dare morale ad un ambiente stanco e sfiduciato.
      Per il resto anch’io non vorrei mai un fallimento di Mourinho, perché vorrebbe dire fallimento della Roma.

    • @fabio

      Condivido pure spazi e virgole

      Dispiace, siamo in pochi ad esserci accorti che l’avventura di Mourinho a Roma è bella che finita, direi mai iniziata considerando gli errori grossolani fatti da settembre… dispiace per la Roma ovviamente, perché con questa accoppiata di portoghesi sarà difficilissimo tirarsi su, onestamente spero in un cambio di rotta prima possibile, con avvicendamento di tutta la componente sportiva che trovo inadeguata e/o ormai superata… Pinto in primis (serve un DS ITALIANO!)

      SEMPRE FORZA ROMA E FORZA MOURINHO FINCHÉ SARA SULLA NOSTRA PANCHINA

      ma la delusione è tanta (anche se, dico per me, purtroppo abbastanza prevista)

    • @Fattenavita
      Il DS italiano ce l’hai avuto. Petracchi. Ti ha comprato Villar, che a detta sua, se giocasse in un centrocampo a tre sarebbe più forte di Jorginho. Peccato che Fonseca facesse il 4231 per poi passare anche al 352.
      Prendiamo e un altro aziendalista e con mania di protagonismo.
      L’allenatore fa lista della spesa, compatibile con il budget, il DS corre e compra. Stop.

  1. Questo striscione e’ emblematico del perche’ a Roma non si vince mai niente…sintonizzatevi su Dzan e guardate che spettacolo e che spirito il Toro di Ivan Juric con quattro ragazzotti e senza sei titolari…ci vogliono 30 mourinho per fare 1 Ivan Juric!!!!!!!

    • Sì, Juric è un ottimo, ottimo allenatore. Ma va anche detto che la Viola non è praticamente scesa in campo e si è fatta un gol, se non due, da sola. Bisogna vedere i risultati sui grandi numeri, non basta una prestazione.

    • A emilià ma che stai a di? Voi psragonà davvero er toro co a Roma? Se veniva a Roma juric dopo 6 mesi o davano pe bollito e veniva esonerato o sai xkè? Xkè se se toro perde a Torino dicono “Eh vabbè oh è successo” quanno a Roma perde noi famo come stai a fa te mo.

    • Strano che il palmares di Juric sia vuoto e quello di Mourinho pieno…

      30 Mourinho per Juric, ma io davvero… boh….
      Ma l’hai vista la difesa della Fiorentina sul primo e sul terzo gol? E’ stato Juric?

    • Sei incommentabile.
      Ivan juric quando vincerá la metà di mou forse lo vedo.Vai cercare i pokemon

    • Bravo Emilio il Torino è la squadra dello scorso anno che si è salvata per un pelo ha trovato Juric e adesso ha 28 punti ciò significa che li il cambio di allenatore ha inciso e ha migliorato una squadra che l’anno prima sembrava un armata Brancaleone
      Questo deve fare un bravo allenatore migliorare la squadra rispetto all’anno prima, se la peggiora bisogna dirlo e sottolinearlo e non fare striscioni deliranti fino all’inferno o dare colpe a tutti meno a colui che la guida la squadra

    • Emilio, già solo per il fatto che LucaReuma t’ha detto “Bravo!” te dovresti preoccupa’… Me sa che hai scritto ‘na caxxata, ve’? Capita, dai…

  2. Sottoscrivo parola per parola!

    Mourinho è l’unico che può farci uscire dalla melma degli ultimi anni, sarà un processo lungo e doloroso ma dobbiamo continuare a sostenerlo con fiducia!

    DAJE MOU! DAJE ROMA!

  3. ,i dispiace ma proprio non condivido: ritengo che molti problemi siano stati causati proprio da mou (es. svalutazione rosa, demotivazioni varie, supponenza eccessiva, scarsa adattabilità alla penuria di risorse etc), ergo io non voglio andare all’inferno e tantomeno con lui.

    • Esatto, all’inferno può andarci chi non ama la Roma e quelli che fanno questi patetici striscioni sono dei semplici ebeti malati di protagonismo. Tutti sono in discussione, compreso Mourinho!

    • Mourinho ora fa parte della Roma. W Mourinho!

      Però, se c’è qualcosa che non va (e mi pare che ci sia) Mourinho fa parte del problema.

      La rosa ha tantissimi limiti, ma lo sapevamo fin dallo scorso.

      Purtroppo, anche Mou finora non ha inciso come tutti ci aspettavamo, nè sotto il profilo del gioco nè del carattere del gruppo.

      Perlomeno si può dire che ha inciso meno degli arbritri, che ci hanno letteralmente massacrato e non parlo solo di rigori.

      Credo che tutti, TUTTI devono migliorare, a partire dalla Società dove secondo me manca un dirigente di Rango, così come manca un Gioco ed almeno 2 leaders in campo:1 a centrocampo e 1 in Difesa.

      Comunque oggi più che mai FORZA MAGICA ROMA SEMPRE💛❤️🇮🇹

    • Sono punti di vista

      Ma non puoi negare che questa rosa ha dei Black out impressionanti.. ogni hanno dopo.le.feste di natale perdiamo ogni velleità di competere con le prime 5 o 6

      No non condivido un tubo mi dispiace. Di questa rosa terrei 6 o 7 elementi e gli altri:

      1 Tutti nuovi
      2 tutti forti
      3 tutti tignosi

      Questo é quello che mi aspetto da Mou. Lui ha evidenziato i limiti caratteriali della squadra e ora serve una risposta della società… non arriverà in 24 ore ma a ogni sessione di mercato vanno cambiati tutti quelli che non sono da top club.

      Io sto con Mou e se questa rivoluzione non la porta avanti lui allora ci possiamo mettere l’anima in pace

      FORZA ROMA SEMPRE

    • Finchè ha retto Felix da quella parte la Roma non ha corso rischi, poi è entrato l’uzbeko e Ibanez è tornato a fare stronxate.
      Il non plus urta è stata la rimessa dal fondo del brasiliano mentre Vina si tirava su i calzettoni.
      In quel momento ho capito che purtroppo la partita anche sul 3 a 1 non era finita.

    • 7 minuti folli colpa dell’allenatore? Ma avete mai giocato a calcio anche a livello giovani provinciali? 7 minuti nemmeno riesci a pensarla una sostituzione. Ma non scherzare dai

    • sicuramente non pensava de avecce una squandra de pupazzi..non credo che gli dobbiamo consigliare noi chi deve sostituire

    • Wladimiro io ho giocato a calcio (anche se non credo sia importante) e segnato il 3-1 avrei scaraventato in campo Kumbulla prima che si rimettesse la palla al centro. Come me credo il 90% dei romanisti. Peraltro avevamo in campo Abraham infortunato da mezz’ora…

    • ma perche’…
      se l’assetto va bene, lo tieni.
      se avesse messo un centrocampista (chi?)
      e avesse perso lo stesso si sarebbe detto: ecco,
      si e’ schiacciato sulla difensiva. e’ colpa sua.
      la storia di ieri sera narra di errori individuali prima e
      di scarso carattere, poi.
      i pezzi li aveva messi bene, Mou.

    • @sud: io come è iniziato il secondo tempo ho iniziato a pensare “vabbè, mo lo cambi Ibanez”, e a una cavolata, e due e tre “vabbè, mo lo cambi Ibanez”, e niente. entra Morata, penso “forse l’ha tenuto in campo per la velocità di Kean, ma mo lo cambi Ibanez”. Ibanez ha fatto tutta la partita, e sai com’è finita. ora, Mou potrà anche pensare che Kumbulla sia disadatto a fare il titolare, ma nn puoi perdere una partita perchè ti ostini a tenere uno in campo che genera i 7 minuti di follia, dato che non dava minima sicurezza ieri, ed è “protagonista” almeno di 2 buchi su 3 gol presi in 7 minuti. non serve per forza Sergio Ramos, bastava toglie Ibanez e mettere qualcuno in condizioni psicofisiche accettabili

  4. Il mister non è la scommessa,la scommessa è credere a quello che dice anche perché non parla tanto per parlare, ma ci mette la faccia anche se deve criticare i suoi giocatori lo fa sia in privato che un pubblico bisogna riconoscere la sua coerenza. Avanti senza paura sono solo quattro mesi che frequenta Trigoria, per me non può essere ancora giudicato ricordiamoci come si trovava la società se ha scelto di venire è perché lui già vede oltre è stata una sua libera scelta di venire, è giusto criticare, ma noi staremo sempre con questi colori nel cuore.Forza Roma.

  5. Che palle con questi Juric ,Italiano e giovani di belle speranze ,poi vengono nel trita-allenatori Roma e chiediamo l esonero,non si può cambiare allenatore ogni anno
    Ora se c’era Sarri volevamo Mou
    Avanti con Mou e speriamo che non si stanchi prima lui

    • Ecco. Tu lo hai capito. Perché se Mou dà le dimissioni, il giorno dopo sta in Inghilterra, al
      Newcastle. E noi invece chiamiamo De Rossi senior. Di sicuro risparmi quasi 7 mln all’anno (‘na cosa di aumento je la devi dà a Ddr sr.) però è capace che rischiamo di finire come nell’ anno di DelNeri, Voeller, X (non me lo ricordo) e B.Conti che ci salvammo alla penultima giornata con l’Atalanta…

    • Prandelli, che andò via prima di iniziare la stagione, Del Neri, Voeller e infine Bruno Conti. Anno 2003/04

  6. Io vorrei capire quali colpe avrebbe Mourinho per ieri:
    li ha fatti giocare bene per 70 minuti, poi improvvisamente li ha chiusi
    nello spogliatoio per 10 minuti, e poi li ha fatti riuscire per far tirare al
    Capitano (…) il rigore più ridicolo che l’Olimpico ricordi (con portiere che si
    scansa prima in amicizia, e con inciampo sulla palla in ribattuta che neanche in Seconda Categoria)?

    Il problema, lo dico da settimane, è mentale.
    I nostri giocatori sono mediocri come personalità in primis.
    E questo porta le amnesie di Ibanez, gli errori di Mancini, l smarrimento di Kumbulla, Darboe e Villar, la metamorfosi di Veretout, le debolezze nei momenti chiave di Pellegrini, la lotta contro i mulini a vento di Zaniolo.
    Poi ci sono giocatori con evidenti limiti, come Cristante, come Diawara, Shomurodov, Calafiori (che almeno ha il beneficio dell’anagrafe), Reynolds,
    e per finire i discontinui come Elshaa, Mayoral, Viña…
    Paradossalmente si salvano proprio alcuni di quelli abituati ad altri palcoscenici,
    Rui Patricio (titolare della nazionale per un decennio, campione d’Europa), Smalling,
    Mkhytarian quando può giocare nel suo ruolo, Abraham (14 gol in mezza stagione).
    Mi sta sorprendendo in positivo Karsdorp, ecco.

    Servono 3-4 giocatori di quel tipo.
    Che poi aiuteranno anche gli altri.
    Poi servono Spinazzola e Zaniolo a posto.

    Rui Patricio
    Karsdorp Smalling Mancini XXX Spinazzola
    XXX XXX
    Pellegrini
    Zaniolo Abraham.

    • Anto , un’altra × al posto di Mancini la metterei , lo venderei al miglior offerente per prendere Botman…

    • Troppo poche ste croci Anto. Io nemmeno mi fido di uno Spinazzola che, bene che va, ti salta un terzo di stagione. O pensiamo che alla soglia dei 29 anni diventi Robocop?
      Se vuoi migliorare dietro Karsdorp e Mancini possono sedere massimo in panca.
      Valuterei offerte per ognuno di loro, senza pregiudizi, e pure su Pellegrini che, per quanto bravino, non ha la personalità per reggere il suo essere romano, romanista e capitano.
      E manco per reggere la pressione del contratto che ha appena firmato. Senza contare che pure lui è alquanto delicatino fisicamente.
      Ripartire assolutamente da Rui Patricio, Smalling (sempre che abbia superato definitivamente i problemi), Abraham, Zaniolo (ho ancora fiducia in lui), Felix (il ragazzino ha il pelo sullo stomaco).
      Per il resto possiamo e dobbiamo migliorare ovunque. A certe condizioni tutti gli altri possono partire.

    • La colpa di far parte di questo gruppo scarso che guida ed al quale non ha dato uno stralcio di gioco.
      Al momento concorre per il record attuale delle sconfitte oltre a tenere ben saldo l’ottavo posto peggio di diffa e Fonseca.
      Se questi sono meriti la tue perplessità sono giuste… D’altronde ancora mi ricordo che vi siete esaltati per una partita rubacchuata col Sassuolo durante le prime giornate e poi ecco la realtà triste dei fatti.
      In più ha sbagliato tutti i cambi, voto 4.

    • UB,
      sono d’accordo nel merito,
      ma non penso si possano comprare 5-6 giocatori di primo piano in un colpo.
      Direi una metà nel 2022 e un’altra nel 2023.
      Mancini secondo me con Smaling e un altro bravo accanto può rendere.
      Gli altri sono presentabili. Su Pellegrini possiamo parlare tanto,
      ma sembra che a Mourinho piaccia parecchio, e quindi…

    • Mattia,
      “ed al quale non ha dato uno stralcio di gioco.”
      quindi per 70 minuti ieri ha giocato Gasperini con l’Atalanta e poi siamo entrati noi?
      Straccio intendi sì?

      “vi siete esaltati per una partita rubacchuata col Sassuolo ”
      non s’è esaltato l’allenatore (rileggi) e neanche io, per cui non so di cosa parli.
      Io ho detto a Settembre che la rosa è mediocre e che il quarto posto
      sarebbe stata un’impresa storica. Lo ribadisco.

      “In più ha sbagliato tutti i cambi,”
      In effetti mi sono chiesto anche io perchè non siano entrati Lukaku, Modric e Van Djik al posto di quelle 4 pippe, non me lo spiego, dev’essere impazzito Mourinho….

    • Dipende Anto se consideriamo di “primo piano” i 5 o 6 che si potrebbero vendere.
      A giudicare dai risultati, ormai di un triennio, non lo sono affatto.
      Perché se così fosse allora anche lui ha le sue belle responsabilità.
      O l’una o l’altra: o abbiamo un branco di [email protected] e allora si vendono e si rimpiazzano, oppure…

    • Si straccio scusami.
      L allenatore é il primo responsabile, non conta se hai vinto ed allenato campioni, con la Roma sta facendo male e va sottolineato.
      La rosa la ha accettata lui e sapeva che non veniva in una realtà vincente, ieri la Roma è la Juve hanno giocato entrambe male e noi abbiamo fatto zero azioni manovrate facendo 2 gol su calcio piazzato ed uno su una deviazione.Non vi prendete più gioco di chi diceva che reynolds, diawara, Villar e similari erano pippe? Darboe 50 mln dall arsenal?
      Questa squadra è un equivoco da ottavo posto ed è allenata male, puro e semplice originà.
      P. S non parli più Dell ‘ inda???

  7. L’orrore di ieri non è certo colpa di Mourinho, le responsabilità maggiori le ha avute contro l’inda dove ha messo una formazione sciagurata.
    Ieri bastava mantenere la concentrazione per 90 minuti ed avremmo vinto, l’allenatore può parlare fino allo sfinimento con i calciatori, ma se quelli sono mezze [email protected] cosa ci può fare?

  8. L’infermo è qui e adesso. O pensiamo di poter fare peggio? La partita di ieri sera, per certi versi, è stata persino peggiore dei vari cappotti subiti nell’ultimo decennio, in cui perlomeno ti sei rassegnato quasi subito.
    Neanche un piano ordito da un formellese avrebbe potuto svolgersi nel modo atroce che abbiamo subito ieri sera.
    Io, se me lo concedete, ne avrei anche abbastanza, mi dichiaro KO senza mezzi termini. Provo un senso di nausea oggi a vedere le facce dei protagonisti di tanto squallore, nessuno escluso.
    Quale è di grazia questo meraviglioso piano che ricostruirà dalle fondamenta? Mourinho “non è questo genere di allenatore” , Mourinho “non cava sangue dalle rape”.
    Ma allora c’è qualcosa che non va, perché non sono portato a pensare che la proprietà renderà felici gli Zi Bah e i Trofie, non in quel senso temo.
    E’ in grado almeno di cavare sangue da giocatori di medio valore? Da giovani in rampa di lancio che hanno del potenziale?
    Perché sennò ci stiamo prendendo in giro, e all’inferno ci andremo per restarci. Noi però, non lui.

  9. Io non voglio l’inferno con Mou voglio il paradiso con la ROMA a prescindere di chi la guida.
    Per ora sono profondamente deluso delle scelte tecniche e umane di questo allenatore.
    SEMPRE FORZA ROMA

  10. Non importa chi allena la Roma…anche Gattuso andrebbe bene…la cosa importante è che il tecnico abbia saldamente il comando, decida e indichi la via….che possa portare avanti la sua idea di calcio e costruire una squadra plasmata come dice lui…per sfasciare e costruire abbiamo bisogno di una guida tecnica longeva (minino 4/5 anni)…quindi avanti con il nostro attuale allenatore….

  11. Fino all’inferno. Gladio romano fra i denti. Dopo tutti questi anni (e ne abbiamo viste tante in 38 anni che devo compiere) sono d’accordo con l’all-in della società: 3 anni per buttare giù tutto. Rosa, società, tutto. Pur di costruire qualcosa che duri nel tempo e che vinca (almeno qualcosa, non un bonsai). Senza rigirare la frittata ogni anno che non porta alcuna continuità. Passa tutto tra la fiducia cieca a Mou e la piena fiducia alle non-parole dei presidenti. Questi hanno i cogl*oni cubici, per quel che ho letto informandomi e quel che sento, a livello di sensazione. Se so venuti a speculà o meno poco mi interessa, sono fiducioso che non tralasceranno il lato del campo e della squadra. Io continuerò ad andare allo stadio quando potrò, continuerò a comprare la maglietta quando potrò. Qualunque cosa accada. Sti colori meritano tanta gloria, e questa arriverà. Solo non mi spezzate il cuore, ripagate questa fiducia. Non è un parere, non è la verità, ma è solo un tifoso che c’ha voglia di parlà. Un saluto a tutti, specialmente a chi tifa con il cuore e pena d’amore per due colori.

  12. Me sa che alcuni qui so mbriachi ma se po contesta un allenatore 27 titoli e essere felici di avere 10 seghe ? Mou e garanzia di acquisti pesanti,, fino a ieri dicevate se viene guardioli o allegri vinci perche quelli vonno i campioni! E mo state a rifardivve ? A pupazzi

    • Sono persone che non seguono il calcio , che sono tifosi quando la Roma vince quando perde sono peggio di certi zozzoni che parlano per radio o con una penna in mano.Non capiscono che per cambiare bisogna fare tabula rasa, demolire e costruire. Si lamentano che la Roma non vince i trofei ma poi vogliono il bel gioco, si lamentano delle pippe e quando lo dice l’allenatore lo attaccano perché manca di rispetto….. Si vede che hanno la memoria corta e si sono dimenticati storicamente quanti allenatori sono stati bruciati per proteggere i pseudo fenomeni in campo.adesso basta o si fa come vuole la società e allenatore o quella é la porta.ognuno può migliorare basta avere la voglia cosa che a molti manca! non sono pronti al sacrificio, non hanno attaccamento alla maglia. Bene adesso c’é un allenatore che lo pretende e dobbiamo tenercelo stretto… Altrimenti ci sono i vari juric ,italiano,Dionisi ecc.. ottimi allenatori molti dei quali mi sarebbero piaciuti ma sono categorie inferiori rispetto al signore che ha vinto tutto e siede sulla nostra panchina.

  13. Secondo me stiamo dando un credito esagerato a Mourinho x 2 motivi fondamentali:
    1) il palmares (ottenuto però, con unica eccezione il Porto, con squadre fortissime)
    2) il misto di fame e disperazione di noi tifosi che ci porta ad aggrapparci a qualsiasi cosa assomigli ad un’ancora di salvezza. Quest’ultima cosa ci ha anche portato al perculamento da parte dei tifosi delle altre squadre dovuto all’eccesso di euforia che accompagna ogni nostro acquisto, perfino quello di un DS.
    Siamo gli indiscussi protagonisti degli scudetti di agosto che si sgonfiano miseramente ai primi freddi.
    Volendo guardare gli obiettivi attuali (da immaginare visto che la proprietà è muta) c’è qualcosa che stona tra le dichiarazioni di costruzione ecosostenibile ma logica da parte di Pinto e Mou…e i mercati d’occasione su svincolandi, prestiti e calciatori da pagare con le cambiali. Qual’è la priorità? Il giocatore che realmente serve o quello più facilmente prendibile?
    Altra questione spinosa: abbiamo il rapporto ingaggi/qualità dei calciatori peggiore di Italia. Eppure si insiste su rinnovi senza senso a calciatori mediocri spacciati x campioni.
    Se c’è un progetto in corso…deve ancora iniziare

  14. Nel calcio secondo me devono parlare i risultati e il campo.
    I risultati finora dicono che abbiamo perso nove partite, troppe e il campo dice che il gioco di Mourinho è invisibile.
    Che Mourinho sia stato un grande allenatore, mi fa piacere per lui, ma la sua grandezza la deve dimostrare qua a Roma.
    Arrivare ottavi o noni o decimi, perché se questo è il trend, la posizione finale questa sarà, significherebbe fallimento totale, poi voglio vedere quanti di noi saranno disponibili a dire con Mourinho fino all’inferno.
    Sicuramente i primi a dargli il ben servito saranno il proprio i Friedkin con il classico calcio nelle terga.
    Perché ricordatevi can che abbaia non morde, ma se non abbaia, allora poi devi stare molto attento, altrimenti sono cavoli tuoi.
    I Friedkin non abbaiano, vedono osservano, ma non pensate che sono fessi o mammolete, perché per diventare tra i 500 più ricchi del mondo significa che hanno le 🏐🏐
    sotto e non si fanno portare in giro da nessuno neanche dagli special one

  15. Egregio direttore sono daccordissimo con la sua disanima ma prima di scendere in alcuni particolari le chiedo PERCHÉ i suoi colleghi non hanno mai pensato se non scrivere quello che ha fatto lei nell’articolo?malafede? Ostruzionismo ? Ma perché mi chiedo io?
    Tutti sanno che situazione sia tecnica che societaria sua stata ereditata, ci vogliamo dimenticare delle cantonate prese negli anni scorsi? Anche quest’anno non c’è le siamo fatte mancare ( bodo),ma se queste cose le sanno pure i muri a trigoria come si fa scrivere certe cose?
    I fredkin ( secondo me o veramente innamorati della Roma o completamente pazzi) stanno riversando fiumi di denaro e nonostante ciò anche in sede di mercato se sta da prendere qualcosa non si tirano indietro ( lo stiamo vedendo in questi giorni)
    Purtroppo dobbiamo prendere atto e questo vorrei chiederlo anche a Totti poiché era nella società perché quando il pagliaccio di Siviglia decideva di prendere alcuni pseudo giocatori e smembrava una squadra che comunque aveva dato soddisfazioni forse quello era il momento di fare la conferenza stampa e dire al tifo romanista quello che stava succedendo in quel periodo, perché non ha alzato la voce quando arrivavano i vari pastore,n zombie e tutti quei pagliacci e ballerine che non ricordo manco come si chiamano?
    Orbene forse mi sono dilungato un po’ ma vorrei che noi tifosi capissimo la situazione attuale e quindi mi impersono anche io in quel striscione poiché nonostante tutto ciò la società con mourinho ha voluto dare la svolta magari bella o brutta che sarà lo vedremo ma comunque è un segnale di svolta quindi con lo special one fino all’inferno.
    Daie Roma magari non vinciamo granché ma le poche emozioni che ci regali gli altri non le possono capire.

  16. Mettetevi in testa che con i giocatori che abbiamo adesso neanche un esorcista riuscirebbe a tirarci fuori qualcosa .e mou sta cercando di toglierseli dai piedi e prendere gente valida per lottare veramente per un titolo ma qui deve entrare in gioco anche la societa per accontentare sia lui che noi nel piu breve tempo possibile con innesti di qualita

    • E settimi…e ottavi…e non vinci uno scontro diretto…e prendi 6 pere dal Bordo…x tifare servono confezioni famiglia di Maloox. Se non si può nemmeno criticare non resta che la psicoterapia di gruppo

  17. A mio avviso la cosa che ha sorpreso e che sta mettendo in difficoltà a Mourinho è che
    si, pensava di non avere una squadra attrezzata per la Champions, ma non immaginava
    di avere a che fare con alcuni elementi che non possono neanche giocare in serie A….

  18. Sono assolutamente d’accordo. Certo che Mourinho non è esente da errori o critiche,ma ,avendo finalmente un allenatore superiore a tutti i debosciati che chiedono aumenti, si può mettere in discussione loro,quelli che da 4 anni fanno ogni anno peggio,quelli che ci hanno sottoposto a figuracce storiche. Mourinho non è riuscito ad invertire la tendenza,ci si aspettava che potesse fare crescere e migliorare il gruppo? Io,personalmente no,ma ci sta ed ha fallito e,visto che è il quarto che fallisce con questi,sarebbe il caso di cambiare i giocatori che la Roma,finalmente non mandi via solo i migliori per questione di bilancio ,ma che i giocatori capiscano che devono meritarsi la Roma,se non sono all’altezza andassero alla Samp o al Torino e troveranno la loro confort zone!!!! La Juve cominciò così il suo ciclo vincente. Qui c’era gente che voleva Conte perché batte i pugni sul tavolo. Conte ha pianto perché all’Inter non aveva giocatori di spessore internazionale,Barella veniva dal Cagliari ( ad avercelo) ma poi si accusa Mourinho di aver trattato male Villar e Diawara o Mayoral. Ma chi se ne importa. Lasciamogli costruire la sua Roma e poi vediamo. Strootman ,Benatia potevano essere colonne portanti di una squadra,non Mancini e Cristante! Ieri ho notato che ha sottolineato che arriverà un altro giocatore in prestito,voleva dire che non ci si può permettere neanche di spendere per giocatori di livello medio-alto? Sarà così anche in estate? Si può comunque vendere per ricostruire e per nessuno mi strapperei i capelli

    • Ma sui rinnovi ai “debosciati” pensi che non sia stato chiesto un parere anche a lui?
      Mancini e Cristante non gli piacciono? Di Pellegrini ne vorrebbe addirittura tre…

    • Mourinho è stato (in passato) un ottimo stratega nel gestire grandi giocatori ma di calcio ha sempre capito poco, non sa costruire una squadra non sa darle un gioco e alla Roma si sta vedendo.
      Ultimamente le sue lunari interviste a fine gara cominciano a ricordare le farneticazioni di Josè Buonservizi allenatore del Borgorosso FC detto lo “Stregone” al presidente Benito Fornaciari (Alberto Sordi).

      Per chi continua a difenderlo menzionando il suo palmares ricordo che alla fine degli anni sessanta un’altro tecnico dal grande passato Helenio Herrera guidò la Roma con risultati deludenti ( il suo calcio fatto di difesa e contropiede era invecchiato).

      JM è sulla stessa traiettoria di HH, i Friedkin trovino il modo di sostituirlo a giugno con un tecnico moderno affiancandogli un DS preparato (p.e. Juric con Sartori in uscita da Bergamo) quindi escano dal loro riserbo e spieghino che va dato il tempo necessario (minimo 3 anni).

    • UB40 confido sul fatto che non ci siano ancora ufficialità. Qualche Italiano andrà tenuto per una questione di liste e…. perché non se lo piglierebbe nessuno. Non so come siano i rapporti interni,se mai sia stato proposto a Mourinho di cedere per ricostruire e cosa ne pensi. Sinceramente non vedo quale altro allenatore possa essere la panacea con la stessa rosa. Per me non è da quarto posto con nessuno

  19. MA CERTO, è giusto stare con il mister, come era giusto stare con di francesco e fonseca.

    Il problema è un altro: mourinho ha ufficialmente bocciato il progetto giovani, ha ufficialmente detto che gli servono non sbarbatelli ma gente di spessore con esperienza.

    Va bene distruggere e ricostruire, ma deve essere un percorso leale e credibile.

    Io in 6 mesi di mourinho posso dire di aver visto di tutto e di più. Tra umiliazioni, dichiarazioni shock, panchina distrutta e cosi via.

    Un processo di crescita è anche condito da un progetto che sia costante, non che dopo un anno e mezzo lo butti via, cosa che è appena accaduta.

    Ad oggi hai una squadra scaricata dal mister, una squadra svalutata sul mercato, quindi dovrai SVENDERE i tuoi giocatori.

    Giusto continuare con mourinho al patto che si prendano giocatori non piu giovani, che ne hai fin troppi, ma gente che non abbia bisogno di uno che gli insegni a giocare a calcio.

    • Perdonami Lory, non è una questione di età..

      Come vedi fa giocare Felix più di molti altri.. E Felix viene dalla primavera..

      Vuole giocatori con le palle.. Vuole giocatori che danno tutto, vuole giocatori che hanno carattere..

      Giovani si, ma con carattere.. E tra tanti giovani e un ovvietà che servono anche dei leader con esperienza

      Serve sempre un mix..

      Non si può pensare di costruire una squadra under 20 e pensare di fare qualcosa di grande..

      Giovani come Felix, che corrono, si impegnano danno l’anima tanto da tenere un giocatore come Quadrado per 70 minuti..

      Vuole il carattere.. Una squadra ne ha bisogno, perché se no alla prima difficoltà crolli..

      È noi crolliamo da anni alle prime difficoltà..

      Giovani si, ma di un certo tipo.

      Forza Roma

  20. Premessa: sono un grandissimo sostenitore di Mourinho e strafelice che sia con noi e spero rimanga a lungo. Detto questo, è vero che nei sette minuti di follia di ieri c’è molto dei calciatori ma a me la Roma aveva trasmesso molta fragilità difensiva anche nei 70 minuti “buoni”. È una squadra sempre lunga, sfilacciata, che espone i difensori (perennemente troppo schiacciati verso la porta) a continui attacchi diretti. La Roma ha spesso un baricentro molto basso e questo indubbiamente è un problema quando incontri avversarsi impegnativi. In conclusione, non c’è dubbio che ci siano grosse responsabilità individuali ma temo che la mancanza di equilibrio tattico (da attribuire principalmente all’allenatore) non aiuti a tamponare le criticità dei singoli.

  21. Credo che l’unico che non si possa discutere al momento – nonostante anche degli errori che avrà commesso, poiché nessuno è perfetto quando il tuo destino dipende anche da altri – è proprio lo SpecialOne

  22. Comunque la nostra situazione è cominciata a degenerare quando sono entrati in squadra e a diventare addirittura “senatori” (solo a scriverlo mi viene un conato) i vari Mancini cristante pellegrini e co. Fino a quando comporranno la nostra spina dorsale questo resteremo Mourinho o non Mourinho

  23. Andremo all’inferno con mourinho, i friedkin e questa rosa… ma dritti dritti e non solo per ieri sera… il vaso è già traboccato a Verona, a Venezia, a Milano, in casa con l’Inter….
    Questo tipo di gestione non è performante neanche per l’Europa league… la premier league ha indicato il futuro VINCENTE, oligarchi, petrolieri arabi e qatarioti…. gli americani stanno fallendo anche con lo United…. spero ardentemente che per noi arrivi un fondo pif o simile.

  24. L obiettivo di mou è far fori gli inadatti praticamente il 90%. Ergo, si giustificano le sue esternazioni. Cosicché da inserire gente nuova

    • Mah, io di inadatti ne vedo anche alcuni ai quali sono già stati fatti firmare, o stanno per firmare, rinnovi contrattuali dai 3 mln in su.
      E allora qualcosa non mi torna…

  25. questo striscione dimostra che il vero talento di mou è la comunicazione… un allenatore con qualsiasi altro cognome che avesse innescato la stessa involuzione di quest’anno sarebbe stato preso a uova e pomodori

  26. È del tutto evidente come la barca dell’As Roma sia una sola e come l’equipaggio composto da società tecnici e tifosi sia da sempre unito nel medesimo destino . Se sarà una stagione molto mediocre la accetteremo a patto di notare in mezzo a mille problematiche qualche elemento che possa far ben sperare nel futuro..

  27. A’ scerta da fa’ è semplice: O se sceje de sta cor coach e annà avanti co’ lui, oppure ce se schiera co sta rosa e se chiede er cambio daa guida tecnica a voce arta. Anche perché er 3 a 4 de ieri me puzza de Marassi, Genoa – Roma 4 a 3, la sera stessa Mr Ranieri se dimise da l’incarico.
    Voiartri co chi state?

    • Dai Commissa’, non sarà molto più semplice perdere come a Milano piuttosto che come ieri sera?
      E poi perché gli devono giocare contro anche quelli che giocano sempre, pure con una gamba sola?
      Al limite quelli che non giocano mai…ma appunto non giocano mai!

    • Quanno te dice “I giocatori devono venì da la parte mia, non io che devo annà da la parte loro”…

    • I conti li faremo all’ultima giornata, vediamo Belotti se sta a destra o a sinistra 😉

  28. Ciao io sono di un piccolo paesino in provincia di Cremona…tifo roma da sempre ce l’ho nel DNA fa parte della mia vita…..abbiamo cambiato una miriade di allenatori e solo poche volte è cambiato qualcosa…..c’è qualcosa lì a Roma…non so un senso di appagamento la città..non lo so ma qualcosa ce….quella zone che dice il mister….è sempre così devi fare il passo in più e perdi…inizi il girone di ritorno vengo a Roma e perdi una partita indegna col Torino…tutti gli anni uguale….deve cambiare qualcosa all’interno il modo di fare.. non puoi dare il 100 per 100..non basta devi dare il 200 per 100….per me per questo abbiamo scelto mou…se non ci riesce lui è la nuova società nei prossimi 3 anni è finita …..ci vorranno sicuramente dei giocatori di livello…ma ci sono forse non tutti..ma è quello che dai e quello che sei disposto a dare alla Roma…..daje

  29. Bravo Fiorini, sono totalmente d’accordo con te. Al mondo non c’è allenatore che abbia vinto più del Mou e non si può criticare lui dopo la devastazione che abbiamo subito negli ultimi dieci anni. Gli si deve dare tempo. Sinceramente mi ero illuso dopo il nome dell’ingaggio di Mourinho, di vedere giocatori del calibro di Halaand ma vedendo i milioni di euro che i Friedkin devono cacciare ogni tot di tempo per tappare il buco nero di bilancio.. gli si deve dare tempo. Una cosa la inizierei a fare subito però (se la Roma fosse mia e quindi non essendoli facessero come ritengono più opportuno) inizierei a provare di vendere tutti ma proprio tutti. Salverei solo Rui Patricio, Abraham, Zaniolo lo studierei fino a Giugno nel senso che o impara a giocare con la squadra ed a passare il pallone oppure la porta d’uscita è molto chiara, salverei Pellegrini (mnon perché è er principe de noantri ma solamente per lasciare un elemento mediamente decente. Il resto via e metto la primavera. Prima si resettare questa rosa e meglio sarà

  30. All’inferno ci siamo già. Continuo a leggere commenti di tifosi che stanno con Mou solo per il suo passato, non proprio recente, a prescindere dai risultati, a dir poco imbarazzanti, seguendo questa logica dovremmo ingaggiareprossimamente il Trap o forse Lippi o chissà un ritorno di Capello.

  31. Io ormai non commento più. Il somaro portoghese arrogante non si può commentare, la Roma l’allenerebbe meglio Oronzo Canà di lui.Non ha ne gioco ne tattica in più gli unici cambi che fa e togliere centrocampisti e mettere attaccanti quando è in difficoltà dove non è riuscito mai a ricavarne nulla

  32. Mourinho avrà la sua parte di responsabilità per l ‘ andamento della stagione sin qui, ma ieri sinceramente non mi sento di ascrivergli nulla dello scempio perpetrato. Gli rimprovero solo una cosa : non esse entrato in campo per prenderli a calci in culo . Spero lo faccia alla ripresa degli allenamenti .

  33. Quello che secondo me fa passare una rosa di livello medio per una rosa di scarpari senza speranza è la disorganizzazione tattica. Se non c’è un’identità di fondo, se non ci sono automatismi, ci si affida alle giocate del singolo. Questo non può che portare i giocatori a sbagliare. Giocano da soli, non come collettivo, e più sbagliano più vanno in difficoltà, perché non hanno carattere e non c’è mai un’organizzazione di squadra a supporto. Il 90% delle volte facciamo un possesso palla di 3 passaggi. Puntualmente trovi il Mancini di turno o Ibanez a portare palla e lanciare in avanti, col risultato che ti consegni agli avversari. Zero palleggio, ieri sul 3a1 devi pure esser bravo a palleggiare, a rallentare i ritmi in maniera intelligente. Magari si potrebbe provare un centrocampo a 3, visto che a 2 è evidente che non hai i giocatori per farlo. Se non hai i soldi per fare un dream team serve un allenatore che sappia dare un’identità tattica, altrimenti potete fare tutti gli striscioni del mondo, ma continuamo a sbatte la capoccia contro lo stesso muro.

  34. Amici Romanisti, ho atteso più che potevo per non commentare a caldo. Eppure sono ancora molto suscettibile riguardo allo spettacolo di ieri.
    Quello che mi spinge a commentare, è che la storia della Roma in realtà è COSTELLATA da figure barbine come quella di ieri. Lo scandalo di ieri mi fa ricordare Genoa-Roma 4-3 del Febbraio 2011 (in vantaggio 3-0, rimonta da psicodramma e conseguente esonero di Claudio Ranieri), Roma-Cagliari 2-4 del Febbraio 2013 (una partita stregata, l’incubo grottesco di Goicoexhea, il sigillo del Ninja ad affossarci), Atalanta-Roma del 27 Gennaio 2019 (in vantaggio 0-3 in 15 minuti, rimontati tra fine 1 tempo e metà secondo tempo, pareggio salvato dal 4 goal annullato a Toloi), la partita di Coppa Italia contro lo Spezia (fino a fine 2 tempo 2-2 in scioltezza, poi lo scandalo di 2 espulsioni meritate in 2 azioni consecutive)…. Si potrebbe aggiungere ManUtd-Roma di questa primavera 2021 (avanti 1-2, in 15 minuti del 2 tempo sepolti di vergogna)….

    Qual è il leit motiv di queste vergognose sconfitte? La tenuta mentale è concentrazione, ed in massima parte c’è da notare anche il periodo della stagione (ripresa di Gennaio, inizio del girone di ritorno). I giocatori della Roma sistematicamente a Gennaio perdono la testa. Ma non si tratta solo dei giocatori degli ultimi 3 anni (a Genova 2011 ed Olimpico 2013 contro il Cagliari, in campo c’era pure Francesco Totti…).
    Per quanto elencato prima (ci sono risultati ben più vergognosi di quello di ieri), mi pare chiaro che si debba agire sul metodo di plasmare la testa, la consapevolezza, la grinta dei giocatori.
    E per fare ciò, non vedo meglio che affidarsi ad un allenatore che sa agire sulla testa dei giocatori. Un anno di umiliazioni li deve temprare, farli crescere, frusta e bastonate. Non devono avere l’alibi che sia colpa dell’allenatore, che l’allenatore gentiluomo pagherà con l’esonero al posto loro…. gli svarioni in campo li fanno i giocatori. Voglio stare con Mou, almeno fino a fine stagione.

    • Perciò, mi sembra di capire che per i primi 70 minuti contro la Juve, fino al 3 a 1, i meriti se li sono presi i calciatori e Mourinho… mentre per i restanti 20 minuti i demeriti sono SOLO dei calciatori (“gli svarioni in campo li fanno i giocatori”).
      Insomma, Mourinho non ha MAI responsabilità: the untouchable.
      Né col Bodo, né col Verona, né col Venezia, né col Bologna, né con la lazie, ecc…
      Mentre invece Claudio Ranieri, sì… Eccome se fu esonerato dopo quel 4 a 3 subito dal Genoa!

  35. Mi dispiace caro Fiorini, non sono per niente daccordo, capisco che andare contro la proprietà e contro un grande allenatore non è facile, ma qui i mesi passano e non si vede alcun miglioramento, poi lo sa anche lei che non si mettono in discussione le sconfitte con le big italiane ma quest’anno a differenza dell’anno scorso abbiamo perso anche con Verona Venezia Bologna Bodo. Per quanto riguarda il discorso sulla proprietà quanto lei dice è una vera iperbole: “Sarà lo Special One a indirizzare poi i prossimi mercati, che saranno decisivi nella costruzione di una squadra in grado di tornare a competere ad alti livelli” mi chiedo infatti perchè mai dalle prossime sessioni di mercato i Friedkin debbano trovare i soldi per assecondare le richieste dello Special e perchè non lo facciano sin d’ora.
    I tifosi sono pazienti ma non scemi, la cosa peggiore è prenderli in giro, quindi chiederei chiarezza, ai Friedkin ma anche ai giornalisti.
    Se è vero che il progetto durerà tre anni e che ci saranno grossi investimenti perchè Mourinho non è un De Zerbi qualunque, pretende una grande squadra ed ancora ieri ha ribadito che resterà tre anni, allora io sto qui ad aspettare lo sviluppo del progetto, (già è un anno e mezzo che aspetto) ma se a giugno Mourinho se ne andrà via ed il progetto andrà a carte quarantotto, il mio giudizio sarà uno solo: siete peggio di Pallotto.

  36. Ancora si continua a dare colpe a Mou, eppure l’editoriale di Fiorini credo sia il migliore letto in questi giorni il piu’ veriterio, le colpe ce l ha sicuro ma ha sbagliato come selezionatore nella convinzione di tirare qualcosa di buono da una rosa in alcuni versi mediocre ha creduto in alcuni giocatori, li ha sopravvalutati questo con accordi con Tiago e i Fredkin su i tre anni che cosi saltano. I fredkin se non prendono giocatori con personalita’ non bastano 10 anni per arrivare a Dama…. Per noi tifosi ormai e’ un ossessione….non si vince da anni pero’ rimaniamo sempre tifosi fino al midollo ma credo di interpretare il pensiero di molti siamo stanchi di queste figure da toilette che ci offendono nell’ orgoglio e dignita’, e’ successo a Bodo con quei incredibili tifosi….li siamo stati grandi mi hanno reso felice di essere della Roma hanno difeso una squadra una citta’ con un freddo indicibile nonostante quella vergogna in campo sono stati i migliori del mondo hanno sopportato le prese per il c…. dei norvegesi popolo piccolo… sta cosa non la dimentichero’ mai…E li ringrazio. Ecco da questo serve ripartire, adesso la parola ai Presidenti se non vogliono parlare facciano un comunicato arrivati a questo punto devono da subito battere colpo non bastano 2 acquisti, ne servono di piu’ se si vuole vincere anche una coppetta che serve per coprire un po’ ste vergogne accumulate da anni in piu’ dalla prossima settimana tutti in ritiro lo devono fare per i tifosi a cui si e’ calpestata la dignita’ prendano iniziative drastiche gliene sono state fatte passare troppe….Pellegrini non sa il motivo che risposta e’… Dzego e’ andato via e non se ne sarebbe andato questo e’ sicuro perche’ sapeva della mediocrita’ di alcuni giocatori tanto portati alle stelle…. sta cosa lui l’ ha detta e non c’era nessuna volonta’ di fare una squadra vincente lui 3 anni non li poteva aspettare. Adesso come dargli torto….Ripeto devono parlare i presidenti, Tiago e Mou non bastano…..

  37. Io sto con Mou ma allora perché si rinnovano contratti a calciatori che hanno dimostrato evidentii limiti ?
    Io sto con Mou ma perché 18 milioni per Shomu? E zero centrocampisti ? Io sto con Mou ma Peres è tanto meglio di Pedro? Ibanez di Kombulla ? Reynolds di Santon? E tra i calciatori troppo buoni come dice Mou io ci metto pure Abraham che di cattiveria agonistica ne ha dimostrata veramente poca per poter combattere contro le difese italiane e non solo.

  38. Io penso che ieri anche Smalling, oltre a Ibanez, abbia giocato veramente male. A questo punto, confermo la mia idea iniziale, fino a quando il centrocampo non sarà costituito da centrocampisti veri e non solo mezze ali o trequartisti, la difesa non è giudicabile. E su questo Murinho non ha colpe. Sono 3 anni che mancano i mediani. La colpa è di chi non li ha presi.
    FRS

  39. Il pesce puzza dalla testa nel senso che i risultati deludenti sono a cascata una diretta conseguenza di scelte errate dei Friedkins.
    Ora il dibattito è diventato una sorta di referendum pro o contro Mou.
    Ma questo è un modo sbagliato di vedere le cose.
    Mou è un’allenatore che andava calato in determinati contesti.
    I Friedkins hanno preteso di farlo in una Roma che non era ancora pronta a questo.
    Come se mandassimo ora Oddo ad allenare il Real Madrid.
    Il sottoscritto avrebbe fatto altre scelte in estate, ma comunque una volta annunciato Mourinho pensai che, se anche avesse fallito, almeno grazie a lui sarebbero arrivati dei grandi giocatori.
    Invece nemmeno quello, perché nel frattempo i Friedkins avevano tirato fuori dal cilindro un certo Tiago Pinto from Portugal, il mago del mercato…………..delle pulci, perché a Roma i campioni non li abbiamo ancora visti e l’unico che avevamo l’abbiamo regalato all’Inter.
    Ormai siamo obbligati ad un abbraccio mortale con lo Special One.
    Con lui (e Pinto) fino alla fine, sapendo che con lo Special One potremo finalmente arrivare ad un trofeo come pure sprofondare negli inferi.
    Cambiare (via Mou) avrebbe un senso solo stravolgendo completamente la Dirigenza (via Pinto).
    Allora un Sartori potrebbe portare un allenatore nuovo ed iniziare sul serio un progetto basato su giovani di qualità.

    • Concordo totalmente soprattutto sui Friedkin sinora intoccabili, e direi sinora anche molto furbi, ma i nodi alla fine vengono al pettine.

  40. Signori fate vedere al Mister il terraaria che Francesco Totti ha tirato a Buffon che gol ragazzi ecco tutto è fermo la punto è fine ! E li gli psicodrammi li facevamo venire a quelli di Torino mister vai a cagare

  41. Bravo Fiorini, bell’editoriale di cui condivido anche le virgole.
    Per tirarci su, invito tutti a ripensare a cosa è dovuto andare incontro il Milan per risollevarsi: Oltre alle vagonate di milioni spesi con diversi flop annessi, risultati scadenti con un 5-0 rifilatogli senza pietà dai bergamaschi. Roba da far accapponare la pelle per la loro storia.
    Eppure contro ogni pronostico non hanno seguito la “pancia” ed hanno stretto i denti dando continuità al progetto tecnico.
    I risultati sono sotto gli occhi di tutti.
    L’acquisto di Ibra è stato si fondamentale per ribaltarli, ma anche avere continuità con lo stesso tecnico è un qualcosa di molto importante nel calcio e credo che in pochi osino negarlo.

    • Il successo del Milan ha due nomi: Paolo Maldini e Arbitri, il primo ha un esperienza ed un carisma enorme, i secondi sono anni che aiutano il Milan, anche spudoratamente come domenica scorsa, ma si sa che il nome Maldini in Federazione conta parecchio, noi abbiamo Pinto e Mourinho, dove vuoi andare con questi due?

    • Maldini ed arbitri mi pare ci fossero già ai tempi del gol di Brignoli e del 5-0 con l’atalanta.
      Mi pare che il mese della loro ultima pesante umiliazione sia lo stesso in cui è arrivato Ibra, da lì in poi la risalita… per me questo dato basta ed avanza per dire che è stato un fattore importante l’inserire un giocatore di enorme carisma ed esperienza in uno spogliatoio già affiatato (si conoscevano fra di loro già da un po’) ma non ancora “squadra”.

  42. Mou è l’unico attualmente che può tirare fuori la Roma da questa mediocrità, spingendo la proprietà a fare acquisti degni: a questo serve ribadire continuamente che la rosa è inadatta per ambire ad alte posizioni o trofei e lui è l’unico che può permettersi di dire queste cose, senza essere aziendalista e senza essere cacciato. Se va via lui, torneremo a quelli che “la mia idea di calcio” e invece di tenere fuori Diawara, tengono fuori Dzeko. O peggio Totti.
    Forza Roma

  43. Oh, e a tutti quelli che esaltano il lavoro dei tecnici italiani perché “gli stranieri non so’ bboni, qua ce vole l’allenatore italiano”… andatevi a vedere cosa ha fatto la Viola col Toro. C’hanno l’allenatore italiano per antonomasia eppure hanno preso 4 pesche da una squadra, a parte oggi, molto limitata in attacco e tutto sommato modesta.
    Ora non dico che Italiano non è bono, ma da lì a strumentalizzarne la figura solo per dare contro a Mou mi sembra una roba sciocca.

    ‘Nzomma, per farla breve non conta la nazionalità ma la competenza. Pensiero per alcuni ovvio ma che non tutti paiono condividere.

  44. Sacrosanto.
    Una squadra ridicola ormai da quattro stagioni dopo le plusvalenze epiche dei cialtroni di Boston e Sevilla.
    Pippe celenterate smidollate perdenti che hanno fallito con tutti gli allenatori, in genere anch’essi improbabili.
    Allenatori già assunti quali capri espiatori predestinati da una società immonda.
    Allora adesso mi tengo l’unica cosa di livello che ho, il tecnico; e chi ha preso questo tecnico lo ascolti e elo accontenti con tutte le forze di cui dispone.
    Altrimenti lo mandino via ammettendo la smargiassata, prendano uno qualsiasi e gli diano nelle mani questa squadra di fenomeni.
    Sapete cosa si rischia, si!?

  45. Fuzato, Mancini, Ibanez, Kumbulla, Reynolds, Calafiori, Vina, Diawara, Shomodurov, e Perez non sono giocatore “da Roma” se “da Roma” vuol dire una squadra che vuol lottare per qualche traguardo.
    Villar e Borja non mi sento di metterli in questo gruppo visto che hanno giocato poco e niente.
    Idem i Primavera.
    Veretout Cristante ed El Sha buon rincalzi al massimo.
    Zaniolo un grande punto interrogativo.
    Salvo Patricio Smalling Pellegrini e Tammy.

  46. Quindi secondo per molti di voi pseudo tifosi il vero problema della Roma è Mourinho mentre la classe arbitrale è tutto apposto?

  47. Io invece continuo a stare con la AS Roma e con chi spende tanti soldi per continuare ad assicurare a questo ex allenatore calciatori da lui richiesti ma che evidentemente non sa né allenare e né motivare.
    Non mi lascio incantare dalla propaganda a sostegno di un nome che rifulge del solo passato (un passato, in parte, che fu a solo scapito dell’As Roma a causa dei torti arbitrali subiti contro l’Inter… do you remember?).
    Mi attengo ai fatti di Verona, Bodo, Venezia, tanti altri… e dei 7 minuti scandalosi contro la juve: ben peggiori di ciò che Fonseca si rese responsabile.
    Perché allora 2 pesi e 2 misure?
    Perché mettemmo in croce Fonseca (con una rosa ben più debole) e ora assolviamo Mourinho che ha fatto il calciomercato da sé?
    Ha voluto Abraham, Vina, Rui Patricio, Shomu e poi Cristante e Veretout titolari… ed è stato accontentato. Con grande dispiacere per me, andrà via Villar: un calciatore di grande tecnica che se allenato e preparato pazientemente è destinato ad avere un gran futuro. Ora arrivano M.Niles, S. Oliveira e forse un mediano… Tutti pezzi richiesti da Mourinho. Non sono dei campioni ma Mourinho ne è sempre stato consapevole… perché il progetto che firmò comincerebbe a dare i frutti al terzo anno (parole testuali dei Friedkin).
    Se il calciomercato lo avesse fatto Sabatini (un vero DS!), oggi Mourinho avrebbe ottenuto più o meno gli stessi risultati e quindi la panchina dell’ex Special One sarebbe già saltata.
    I Friedkin sono la salvezza di Mourinho perché gli hanno concesso quasi tutto senza mettergli la pressione addosso con un DS come si deve!
    I Friedkin sono soprattutto la salvezza di un’As Roma sull’orlo di un fallimento. Non li abbiamo versati noi 460 milioni di euro per farla continuare ad esistere.
    Andateci voi “all’inferno con Mourinho”… per ora, io preferisco di gran lunga il purgatorio con l’As Roma dei Friedkin.

  48. Mourinho è la.garanzia l’inferno va interpretato
    In questo modo dopo di lui rivedremo i Fonseca per i prossimi indeterminatoi anni a venire accompagnati da uno tsunami di bla bla bla da

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome