“ON AIR!” – CORSI: “Squadra indegna, non c’è futuro”, ROSSI: “Abbiamo avuto la risposta, questa Roma non è grande”, CIARDI: “Continuo ad aggrapparmi a Mou”, AGRESTI: “E’ lui la grande delusione della stagione”

75
1603

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

David Rossi (Roma Radio): “Sinceramente non so da dove cominciare… Quando succedono queste cose, bisogna avere il coraggio e la forza di trasformare batoste come quella di ieri in capacità di fare meglio. Il sospetto ce l’avevamo, e dopo queste due partite abbiamo avuto la risposta: questa non è una grande squadra. E il percorso non sarà più breve come ci auguravamo. La Roma ha sbattuto sugli stressi problemi di questi ultimi venti anni nonostante il cambio di allenatore, di proprietà, di giocatori. Ci ritroviamo con una squadra che alle prime difficoltà si squaglia come neve al sole e fa passare serate di mer*a ai propri tifosi. Ognuno deve fare il suo adesso. Mi fa rabbia l’inconsistenza caratteriale della squadra perchè mi impedisce di indignarmi per quello che fanno gli arbitri, perchè anche ieri c’è stato qualcosa….”

Luca Fallica (Roma Radio): “Non siamo una squadra forte in generale, sotto tutti i punti di vista: tattico, atletico, dell’intensità, e dal punto di vista psicologico. La testa non c’è stata per tutti e 90 i minuti. E contro la Juventus più normale degli ultimi cento anni, sei riuscito a prendere 3 gol in sei-sette minuti e a perdere l’ultimo treno per la Champions. Non avrei voluto dirlo, perchè siamo al 10 gennaio e ci sono tante partite ancora da giocare. La testa va trovata e in fretta. Ma non credo che i tempi siano dall’oggi al domani. Le parole di Mourinho mi hanno fatto molto piacere, ieri la testa non c’è stata…”

Augusto Ciardi (Tele Radio Stereo): “La Roma quando ha fatto la squadra forte, ha vinto. Ora ci si aggrappa ai grandi, e Mourinho è un grande, ma è il primo responsabile. Noi possiamo anche dire che Ibanez vale 40 milioni, Pellegrini 70, che Villar è il nuovo Xavi, possiamo dire quello che ci pare, ma il campo poi dice altro… La Roma è sempre stata piena di giocatori che abbiamo sopravvalutato. E’ chiaro che quando prendi Mourinho, che è più forte di Di Francesco, Fonseca, Spalletti e Ranieri messi insieme, è chiaro che devi aspettarti di più. E io a lui ancora mi ci aggrappo…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “La situazione è questa: questa è una squadra che non è in grado di rappresentare i colori della nostra città, indegna di questa casacca. E non perchè la Roma è abituata a stravincere. No. Questo è l’ennesimo tonfo grazie a questa dirigenza, e so che adesso i fan di Fonseca e Pallotta stanno godendo. E ora che facciamo? Quello che succede è una cosa vergognosa. Non c’è soluzione, non c’è futuro, ed è questa la cosa più grave. Mourinho ti dice che servono i soldi per fare una squadra, e questo lo sappiamo pure noi. Sono da 13 anni che li chiediamo due soldi per la Roma. Detto questo, quello che succede in campo è terribile. Anche Pellegrini, che batte una punizione alla Pernanbucano, poi sbaglia quel rigore scivolando, vuol dire che non hai la cattiveria per segnare. Ora bisogna cominciare a protestare con la società affinché ci svelino quello che hanno intenzione di fare, perchè così non va bene…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Ci vuole tempo per fare una rivoluzione, oltre che possibilità economiche, e non so quanto questa Roma le abbia. Servirà quindi una sintesi, e nel frattempo Mourinho deve ottenere il massimo da quelli che ha. Se noi pensiamo che quest’anno è andata così e a giugno la società cambia 10 giocatori, siamo fuori strada. Credo che sia più corretto aspettarsi a giugno degli interventi anche massicci, ma nel frattempo devi cercare di ottenere il massimo dai 6-7 che hai. Prima il cerchio magico sembrava composto da 12-13 giocatori, ora Mourinho ci sta dicendo che non si arriva nemmeno a 11. Ma è impensabile che a giugno la società cambi 12-13 giocatori…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Mourinho ci dice la verità ieri, e cioè che questa squadra ha una fragilità, una inconsistenza. In questi mesi ci aspettavamo i primi vagiti di un carattere simile a quello che le squadre di Mourinho hanno sempre avuto. A me sembra che non sia stato lui a dare il carattere alle sue squadre, ma che abbia costruito squadre di carattere. Quello che ci dobbiamo aspettare non è Mourinho che trasferisce un’anima a questa squadra, ma Mourinho serve a far sì che venga costruita una squadra come si deve, e questa è una squadra ancora in gran parte da costruire… Noi ci aspettavamo un miglioramento da quello che c’era, ma forse ci sbagliavamo: dovevamo aspettarci un cambiamento radicale e progressivo rispetto a quello che c’è…”

Tiziano Moroni (Rete Sport): “Qua non si vede la fine di questo tunnel. Sono 25 anni che seguo la Roma, ed è stato un crescendo di situazioni surreali… Molti danno ragione all’allenatore, ma tanti altri se la prendono con Mourinho stesso, forse perchè disillusi… Mourinho parla di mancanza di personalità, e per questo aspetta l’arrivo di Sergio Oliveira quasi fosse un oracolo…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “Sono rimasto basito come tutti voi dalla partita di ieri. In 60 anni di calcio ricordo un Roma-Samp 3 a 0 che finì 3 a 3 con un palo di Frustalupi al novantesimo. Lo ricordo a distanza di 40-50 anni come un incubo. Ma una cosa del genere…boh. A Roma si dice che c’è il momento del co*lione, che qua sembra essere collettivo… L’arrivo di Mourinho ci aveva dato la garanzia di una squadra con le palle, e io da una squadra di Mou fatico a ricordare una cosa simile. Sinceramente da una Juventus come quella di ieri, a tratti dominata, non mi aspettavo una cosa del genere. Ma come fai a prendere con Smalling in campo tre gol in sette minuti, è impensabile. Non ho risposte, come credo tutti voi… Prendere tre gol in sette minuti è da squadra deconcentrata, senza attributi, ma sono gli stessi giocatori che per 70 minuti avevano fatto la miglior partita della stagione, ed è questo che è inspiegabile…”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “Su Shomurodov Mourinho ci mette un po’ la croce sopra… I tifosi stanno con lui perchè va contro, e costringerà la società a comprare. Ma non mi sembra che Maitland-Niles sia un fenomeno che ti cambia la squadra. Sergio Oliveira invece è un ottimo profilo…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Ma secondo voi è normale che un allenatore perde 4 a 3 e prende di mira un calciatore… Una volta è colpa di Diawara, una volta di Kumbulla, ora di Shomurodov…Ma voi ne sentite molti di allenatori che se la prendono con i calciatori? Io mai sentito da nessuno, solo da lui. Non so se è normale questo. La Roma prende Shomurodov per 20 milioni, credo su indicazione dell’allenatore, e ora è colpa sua se la Roma perde con la Juve… Nel 3-1 c’era molto merito della Roma. Stava giocando una partita eccellente e l’ha buttata in un modo clamoroso. I giallorossi hanno perso 9 partite su 20. L’allenatore è la grande delusione della stagione, non credo serva Oliveira per dare la mentalità per mantenere un 3-1. Mourinho deve dare qualcosa in più…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Mourinho? Lui ha detto che non si aspettava che la squadra fosse così scarsa, è questo il ritornello. Ha detto che non era abituato a giocatori così scarsi, ma non mi sembra che Kane al Tottenham fosse scarso, eppure è stato esonerato…Fino al 70’ ho visto la più brutta Juventus. L’entrata di Morata ha cambiato la partita ma è la Roma che si è suicidata. Ha preso 3 gol in 7 minuti da una squadra che non si reggeva in piedi…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “I numeri sono impietosi, la Roma ne ha perse 9 su 20 ed ha perso in tutte le maniere. Non c’è da sorprendersi più di tanto, per quello che io dicevo che sarebbe stato buono un pareggio. in due partite la Roma ha preso sette reti, è difficile andare avanti così. Mi aspetto che ci sia un movimento diverso nel prossimo mercato. Ora questo è, e con questo devi andare avanti. Ma la classifica è assolutamente deficitario, la Roma come la Lazio è già fuori da tutto…”

Tony Damascelli (Radio Radio): “La partita di ieri è stata da scapoli ammogliati. Ma è tutto così, è un calcio precario… Mourinho è uno che disprezza i suoi avversari, e i suoi dipendenti. Mai se stesso. Nemmeno Ibrahimovic ha un ego simile. Stimola così i suoi? Ma quali stimoli può dare a Shomurodov dicendo che è entrato lui e la squadra ha perso… Lui è fatto così, il pacchetto è questo. Guardate cosa ha detto l’altra sera: “Per fortuna ho detto di no al Milan…“. Ma come ti permetti?…”

Redazione Giallorossi.net

Articolo precedenteRoma-Juventus 3-4: i voti dei quotidiani
Articolo successivoCon Mou fino all’inferno

75 Commenti

  1. io vado contro corrente e dico che pure ieri ce l’hanno rubata se l’arbitro fischia la fine prima era fatta…Mourinho ancora qualche gaggio ti viene dietro e tu furbo come sei fai bene ad approfittartene ma al risvveglio dal sonno saranno dolori per tutti!!!!

    • Ti hanno rubato cosa?

      Eri 3-1 in casa al 65′.

      Hai preso 3 gol da dilettanti in 7 minuti, dalla peggiore juve degli ultimi 15 anni.

      E ti hanno fischiato il rigore del pareggio.

      Ah, a proposito, almeno che tu non abbia un vero 10, in ogni squadra che si rispetti i rigori li batte il centravanti.

      Di sicuro non uno che si caxa in mano.

    • Ma falla fenita testacci’ che l anno scorso de sti tempi stavamo co le pezze ar gnulo uguale….😏

    • il tifoso medio della roma di cui parlo spesso. gli indicano la luna e guarda il dito. poi dice che l’ambiente non influisce. diamogli un altro alibi a questi mi raccomando

    • Ieri Massa ha arbitrato bene, spesso ha lasciato giocare ma è il suo modo di arbitrare. E se ci poteva stare il primo rigore di De Lift, ci stava l’espulsione di Ibanez x doppio giallo. La partita di ieri è stata eclatante, ma nel recente passato abbiamo fatto di peggio: Genoa-Roma da 0-3 a 4-3 (con esonero di Ranieri), Atalanta- Roma da 0-3 a 3-3, con lo Spezia lo scorso anno idem e poi ripresa x miracolo…ci deve essere qualcosa nell’aria a Trigoria che azzera gli attributi

    • Rudy, la questione del centravanti rigorista è complicata. Mi viene in mente Ibra, un mostro sacro del nostro calcio, che sbaglia 5 rigori su 7 in questo campionato.
      Non sempre “bravo a segnare” va di pari passo con “bravo nei rigori”.
      Ma senza scomodare lo svedese, te lo ricordi Dzeko con lo Spezia? Insieme a Pjanic non è che tirarono dei rigori fantastici… E degli altri che ha tirato mi pare che in pochi siano andati in rete.

      Prima ancora del ruolo, la cosa più importante è che uno deve sentirsela per tirare il rigore. E a quanto pare il nostro Abraham non se la sente. Non ancora, almeno.

    • Testaccino, guarda a che punto invece arrivo io, abbiamo anche Fazio tesserato……

  2. Ma che c’entra Mourino: per 70 minuti la Roma è stata perfetta e se avesse patreggiato sarebbe crollata la Juve… Cristante un palo gelato dalla paura, Ibanez gicatore buono per il Bologna, Veretout per la Fiorentina, non hai terzini… squadra mediocre, senza uno o due con le palle che comandino in campo. Mourino dice solo la verità. Manca uno forte dietro, due almeno a centrocampo e un paio di esterni da tutta fascia (come ha fatto il povero Felix, che sarebbe una punta). Pensavo di averle viste tutte… Forza Roma

    • quindi finchè la Roma vince è merito di Mou, quando prende gol idioti è colpa dei giocatori…mi sembra un tantino semplicistica come lettura e non spiega per quale motivo questo signore prende 7 milioni l’anno, se basta prendere un gol per sciogliersi del tutto…potevamo tenerci Fonseca a meno della metà allora, o un Italiano, Juric, De Zerbi, ma persino Colantuono o Tudor, sai quanti ce ne erano a disposizione a pochi spicci? tanto la colpa è dei giocatori no? poi vedi giocare l’Empoli, imbottita di campioni, e ti chiedi che sport pratichi oggi la Roma…questo perchè l’allenatore non c’entra nulla sulla disposizione e sul rendimento dei giocatori, ma è li solo a fare presenza a bordo campo a quanto pare (e a insultare i suoi alla fine di quasi ogni partita)

    • Non montiamoci la testa, la Fiorentina ha gli stessi punti nostri e il Bologna è vicino. Quindi inutile “offendere” altre squadre credendole inferiori a noi.

    • criPtico In campo ci vanno i giocatori In caso di sconfitta o di vittoria, il 90% della responsabilità è la loro non del Mister

    • @Falcao …E per farci sapere che avevamo una squadra scarsa avevamo bisogno di farcelo dire da uno che guadagna 7 milioni l’anno?

    • ma perfetta di cosa ? io ho visto veramente una partita di scapoli e ammogliati. perfetta è un’altra cosa.

    • Quindi se l’allenatore è famoso, allora la colpa è dei giocatori, se il mister non è uno col pedigree…allora è colpa sua…pure se con una squadra simile aveva 10 punti in più in classifica (ed è arrivato in semifinale di EL). Premetto: non ho mai amato Fonseca, ma Mourinho finora, conferenze paraculo a parte, ci ha dato zeru. Zeru gioco, zeru crescita dei calciatori, zeru risultati

  3. Davidino davidino… come ultimi 20 anni?
    Ultima vittoria 2008 sensi rosella(quella del blablabla, ricordi?)
    Diciamo 13/14? Più o meno da quando è cambiata la gestione con il primo ciclo “americano”.
    Adesso mi pare che gran parte di quella squadra, escludendo il mister ed alcuni degli acquisti in campo, sia quella ereditata da quella gestione li.
    Non generalizziamo, dai su, troppo comodo.
    Semmai sarebbe stato da levarsi il cappello, tardi magari, ma ricordando l’ultima gestione vincente,no?

    • Credevo che oggi rossi facesse il pupazzo portamenù fuori dal ristorante di pallotta…invece ancora parla, vedo.

    • Io Direi 4/5 anni
      Fino a che c’è stato sabatini se posso vi ricordo la formazione costruita dell’era sabatini e a fianco quella dell’era Monchi – Pertrachi :
      Alisson Pau Lopez
      Rudiger Karsdorp
      Marquinhos Ibanez
      Mancini Mancini
      Digne Vina
      De Rossi Cristante
      Strootman nZonzì
      Pianic Pastore
      Salah Zaniolo/Perez
      Dzeko Majoral
      El Sharawi Mickitaryan

      Almeno 7 elementi indegni di essere paragonati ai sostuiti.

  4. il calcio è un gioco semplice e non è neanche difficile da capire. Il calcio è fatto di persone.
    Le persone sono influenzate dall’ambiente che li circonda e progrediscono o subiscono involuzioni a seconda di dove sono e con chi sono.
    Roma, immensa, sorniona, leziosa, pigra e pragmatica, una delle Città più antiche del mondo che ne ha viste di tutti i colori. Roma non si cambia. Ti cambia lei.
    Io ho un’età che mi fa ricordare 5 decenni di squadre e – a parte rarissime eccezioni – la Roma sempre questa è stata.
    Mi viene in mente un vecchio adagio: “tifare Roma è come essere innamorati di una [email protected]”.

    • maridodo,
      siccome da quello che capisco siamo coetanei e, quindi, dovremmo aver visto +/- lo stesso film… Quale sarebbe la conclusione del tuo ragionamento? Che faremmo meglio a rassegnarci e ad accettare un destino fatto di mediocrità? Ditemi che ho capito male, vi prego, tu e i 58 che t’hanno messo 👍…

    • Kawa62 rassegnarsi mai, ma capire quello che stai amando ti aiuta ad accettarne i difetti e a vedere la meraviglia che gli altri non vedono.
      È dal 1927 che sta “zoccoletta” ci fa penare, sculettandoci davanti, facendoci l’occhiolino e piantandoci sempre li sul più bello.
      Ma io non mi sono mai posto il problema: non ho mai voluto nessun “altra”.
      E pensa che sono di Modena e vivo a Pechino da più di 20 anni, non c’è niente di più lontano di Roma di quanto possa essere io, eppure quando ero ragazzetto la seguivo nelle curve di tutta Italia e adesso che la mia curva è un modesto divano, che siano le 2 o le 5 del mattino, non c’è verso che mi perda una partita.
      Chi si rassegna ci avrebbe già dato a “mucchio”, non ti pare?

    • Appunto, maridodo, mai rassegnati, mai sconfitti, mai a testa china, sempre orgogliosi della nostra Roma che, comunque, è bella come nessun’altra.
      Daje e sempre sempre sempre FORZA ROMA

  5. Ammesso e non concesso che Mou sia ancora un grande allenatore, cosa che la storia recente della sua carriera lascia un po’ dubitare, non puoi prendere una Ferrari se ci devi andare a fare fuoristrada. La soluzione è prendere una jeep o anche solo una Panda 4×4, non asfaltare chilometri di strade bianche…Quello che dice Mou sulla rosa noi lo diciamo da anni, ma con la stessa rosa, anzi anche peggio, Fonseca ha fatto vedere qualcosa di meglio, e i numeri sono li a dimostrarlo (sono numeri, Corsi, non è essere tifosi di Fonseca…). Noi speravamo in un motivatore, non in un osservatore distaccato, perchè la qualità della rosa non è eccelsa, ma qual è ad oggi il contributo dato da Mou? dire che devi cambiare 8/11 della rosa che soluzione è? e se a Felix un giorno le paxxe spunteranno, a gente di 25-30 anni non spunteranno più, perchè Pellegrini, Veretout, Cristante, Mancini, Elsha (tutti nazionali, occhio) non è che per miracolo diventano dei leoni, tanto più se non c’è riuscito uno carismatico come Mou a farli svegliare. Allora c’è da chiedersi se i Friedkin non abbiano sbagliato completamente tipo di allenatore e acquisti, perchè il Milan con un allenatore appena decente, ma con Ibra in squadra, ha svoltato. Forse a noi serviva uno capace di far giocare e dare qualche schema, inserendo semplicemente un paio di giocatori con gli attributi. Così non abbiamo nè l’uno nè l’altro, e intanto siamo qui a chiederci come ci arriviamo a giugno, fermo restando che neanche allora si potranno cambiare 10 giocatori della rosa. Un anno fuori dalle coppe ci può anche stare, ma a patto che si costruisca qualcosa, ma cosa? Mou è venuto a fare il DS e suggerire acquisti o ad allenare e migliorare una squadra?

    • Mou rappresenta la speranza che la società investirà; in un certo senso li sta mettendo spalle al muro. Chiaro che se il livello dei giocatori è e dovrà rimanere questo, meglio Italiano o Juric o uno qualsiasi (ma non genietti del calcio alla Fonseca, Di Fra, De Zerbi…)

    • Ma non vi accorgete che Fonseca al contrario di Mou non fece esordire nessun giovane?? In 6 mesi hanno esordito entrando in pianta stabile un fottio di ragazzi ma ciò non sembra MAI preso in considerazione da nessuno, tutti che vogliono il 4°posto, giocando male, facendo gli stronxi presuntuosi o spendendo 100milioni a giocatore.. Siamo sempre stati mediocri, che cavolo vi costa essere pazienti un paio d’anni!?? Tanto ce sta er covid, do correte!? Stamo tranquilli, mettiamoci in testa che partite come ieri o come il Bodo ce ne saranno eccome, magari però tra qualche anno ci ritroveremo ad avere la metà della squadra composta da titolari usciti dal nostro vivaio, che a mio avviso è essenziale per creare uno squadrone senza spendere chissà quanto.

  6. La cosa che fa ridere è continuare a indicare l’entrata in Champions League come obiettivo. Per fare che, beccarne 20 contro squadre realmente forti, dopo averne presi sei con il Brodo Knorr Glimt? A David Rossi, che ha evidentemente un deficit mentale, vorrei ricordare che non si tratta di un ventennio di infamie, ma di un decennio, ovvero da quando la Roma è caduta in mano statunitense. Gli yankee neanche sanno da dove si parte nel calcio, salvo i Friedkin solo perché senza di loro ora giocheremmo con la Cerretese, ma sarebbe ora che si affidassero ad allenatori e dirigenti italiani, magari partendo da quel Totti che forse parlerà solo in romanesco, ma a differenza dei grandi magnager (errore puramente voluto) stranieri il calcio lo capisce.

    • TOTTI E DE ROSSI , POSSONO tornare pure domani mattina, il famoso ambiente manipolato dei media, li incenserebbe ai primi successi, ma cosa farebbe alle prime sconfitte, meritate e /o immeritate che siano?
      Sta squadra e’stata abbondantemente , in precedenza massacrata dagli arbitri. Poi vi sono momenti , come i 7 minuti di ieri, in cui sbanda, in cui i giocatori in campo hanno paura , e non so spiegarmelo e prende gol con chiunque, ( la brutta figura di BODO GLIMT, per me e’ diversa, li e’stato solo per un atteggiamento spocchioso e dei panchinari non presentatosi in campo)
      Ieri l’arbitro pure ci ha messo del suo, per me e’piu rigore il fallo del primo tempo , che quello del secondo , parlo di DE LIGT( recidivo in queste situazioni.) Ma alla fine devi dire che , sono episodi marginali nella gara di ieri, non sono le porcherie subite col Milan
      E cerco di spiegarmi, pure se l’arbitro avesse concesso il primo rigore, non sarebbe cambiato niente, perché noi sul doppio vantaggio ci siamo andati. E alla fine il rigore l’aveva concesso
      Calciato da Pellegrini in modo orribile, e sbagliando pure la ribattuta a porta vuota.
      Ho dei dubbi sulla regolarità del gol del 3-3 , mi sembra la stessa situazione del gol annullato ad Abraham contro il Torino…mi sembra, ma non sono sicuro.
      Devo dire inoltre che Mourinho a volte sui cambi mi lascia perplesso .
      Ieri Felix era stanco, giusto sostituirlo , ma visti che stiamo vincendo una gara , per 3-1 a metà secondo tempo. Senza rischiare niente.
      Metti un centrocampista in più. Ora non ricordo chi ci fosse in panchina, ma perché mette Shomurodov? Non ci stava un ca** di centrocampista da inserire e mettersi al riparo da brutte sorprese?
      Vabbè.

    • GAETANO da SARNO… ti abbraccio, ma non ti ci mettere pure tu… ma chi caspita era il centrocampista in panchina da mettere a 20minuti dalla fine sul 3 a 1 (ma anche dopo o prima)?
      C’erano BOVE e VILLAR… fine.
      FELIX il Mister ha fatto benissimo a lodarlo nel post partita, ma la porta non l’ha vista mai. Ha tenuto basso (neanche tanto) CUADRADO, e ha corso come una trottola… fino a quando ne aveva. Il mister ha messo fuori 3 in attacco (tra cui PELLEGRINI che sanguinava) e ha messo dentro ELDOR (e ci sta), MAJORAL (a quel punto dovevi persino recuperare…) e PEREZ (questo si inutile davvero, ad avere FARIAS al suo posto…), cosa doveva fare? Mettere BOVE? (mmm.. magari era meglio, invece di PEREZ! Ma la partita la affidi a giocatori fatti o quasi, per portarla in fondo). Poi 2 attaccanti per 2 attaccanti. Sul 3 a 1, stretto e dominati, con chi lo porti dietro il baricentro? Che poi se ci battevano uguale inserendo KUMBULLA per FELIX, chi la sentiva la claque? No, i cambi quelli erano, giocatori che spesso vanno in campo, a schemi eguali, la Juve era quasi andata… VILLAR? A me piaceva, ma dentro sul 3 a 0 con lo ZORYA abbiamo visto cosa è successo… 3 a 2. L’ultima cosa che ho sentito di GONZALO sono le parole sui social con Jesus…
      MAYORAL é entrato che eri sotto clamorosamente nel punteggio… magari ZALEWSKJ?
      No ragazzi, ditemi dove ha sbagliato il Mister ieri sera con le risorse a disposizione, perché io non vi seguo.
      La squadra doveva mettere in campo tutte le risorse adatte a non farli avvicinare alla porta. Perdite di tempo, gente a terra a rotolarsi, palle in tribuna (in 5 intorno a De Sciglio e nessuno la caccia via porca paletta!), i raccattapalle ad imboscare il pallone…
      No, hanno preso 4 goal in 7 minuti, di che parliamo?
      Magari il Mister doveva voltarsi verso la tribuna e chiamare TOTTI…

  7. Ma Mourinho quanto partite dovrà ancora perdere prima di essere messo in discussione dai signori dell’ambiente?

    Perché qui il gioco dell’ambiente è sempre lo stesso si esalta in maniera cieca e fanatica, un allenatore che fatti alla mano si sta dimostrando mediocre, tutto questo per buttare giù ed insultare l’ennesima proprietà americana.

    Oggi il signor radiolone si domandava il perché allo stadio, ancora non parte il coro Frikden Frikden bla bla, ha detto che sarebbe ora di iniziarlo a contestarlo come si faceva con Pallotta.

    E quale è la colpa di Friedkin aver messo 90 milioni questa estate sul mercato non aver venduto nessuno e comunque anche adesso a gennaio arrivano due giocatori e aver preso e pagato una tombola quello che si pensava fosse un grande allenatore.

    Ambiente vergogna W i Friedkin W le proprietà americane che hanno salvato la Roma dalle cordate viperette

    • te lo dico io quale è la colpa dei fredkin. aver scelto le persone sbagliate per gestire la squadra che hanno comprato.

  8. vanno cambiati e cacciati ibanez cristante (il francese forse da te nere in panchina) diavara villar mancini .
    va ricostruita difesa e centrocampo e se cediamo perez e mayoral va preso qualcosa di meglio.
    ieri è entrato morata e avevano dybala, saranno peggio di prima ma qualche campione lo hanno.

    guardate i 3 goal finali
    ibanez e cristante guardateli bene. e basta difendere cristante.

    • Io non so che gli succede a cristante..lui come vina non lo guarda proprio l’avversario,è un girovagare continuo in mezzo al campo

  9. Adesso spariamo sulla Crocerossa, la squadra ormai si conosce fragile arrendevole senza voglia di dimostrare, quanti allenatori abbiamo cambiato, il problema sono i giocatori specie la difesa lenta impaurita alle prime avvisaglie si perde nella confusione non li vedo rabbiosi non li vedo incazzati mai eppure dai giornali da noi che esprimiamo giudizi duri su le loro prestazioni non sento nessuno che si difende che dimostra mo gli faccio vede a sti str… di che pasta so fatto…. niente…mediocri, il centrocampo stessa cosa in parte alti e bassi nella stessa partita crollano alla prima difficolta’ . Caro Agresti l’ Allenatore non ha colpe credeva in questi ragazzi poi pensava di fare il padre…. ha sbagliato nella selezione ma sono stati fatti accordi con la societa’ nella convizione che con un altro modo di preparazione potessero imparare ad avere quella personalita’ in campo che non hanno. Adesso sappiamo che alcuni non l’avranno mai percio’ la palla passa a Tiago Pinto ed ai Fredkin con il mercato di Luglio adesso serve subito un centrale difensivo con i piedi veloce e che si imponi nella difesa e un attaccante che punti la porta sempre…Subito se no tutto va bene 7 o 8 posto….

    • Agresti dovrebbe tacere a prescindere, mi ricordo che a settembre per 4 partite vinte, parlava di ROMA da scudetto.

  10. per competere, andrebbe preso, e sono un tifoso no un ds bremmer del torino, deve tornare spinazzola, oltre a oliveira va preso un regista, quella dell’aston villa brasiliano, vanno cacciati i soldi per un grande mediano e va preso altro centrale, magari come faceva sabatini in sudaamerica . prenderei anche frattesi e scamacca.
    se non facciamo cose cosi arriviamo sempre settimi.
    ci vuole coraggio

  11. Ecco Mariododo..quando leggo post cosi suggestivi,con pennellate di Flaiano che attingono a tinte d’acquarello alla Rossler Franz e citazioni quasi felliniane..prendo atto che tu hai sbagliato completamente sport..invece del vil pallone ti vedo più portato per il canottaggio..anche quello privo di remi..che scende placido placido verso il mare..ecco vai..

  12. Cerchiamo un sorriso.
    Nel 1983 la Roma vinse lo scudetto anche grazie ad una sconfitta della rube nel derby.
    Prese 3 pere i 5 minuti.
    Per cui a volte capita.
    Il dramma (sportivo) è che alla Roma capita spesso.
    Ancora mi riprendo…..ma passerà.

  13. La mancanza di personalità è la differenza più grande fra un buon giocatore e un giocatore che fa la differenza. Inutile dire che la ROMA sesta del 99-00 è diventata campione d’italia grazie alla personalità di samuel in difesa, emerson a centrocampo e più di tutti di gabriel omar batistuta che ricordo a brescia, parma, verona, ecc.. ha ribaltato un risultato scritto con doppiette e triplette. Una squadra sotto due a zero, pronti via, in casa di un juve fortissima ha tenuto e pareggiato con due entrati dalla panchina. Ora con questo è chiaro che per allenare ibanez e veretout, due giocatori terrorizzati appena il gioco diventa duro, non serve mou ed anzi sarebbe meglio un allenatore che fa gioco di qualità e li fa correre al doppio per nascondere qualche lacuna tecnica, magari ti piazzi però non vinci. Se invece vuoi vincere allora serve gente di qualità e personalità e questa la paghi e lì allora lo special è l’allenatore migliore. Si pensava che sarebbero arrivati giocatori di un certo tipo e li stiamo ancora aspettando. Gennaio non sarà il momento, però il prossimo campionato non si può ricominciare così, perché adesso è chiaro che, al netto di arbitraggi assassini, la ROMA è lontana anni luce dall’avere una rosa competitiva. FORZA ROMA

  14. Ibanez,Mancini,Cristante…….tutti regali a caro prezzo dell’Atalanta che vende solo chi ritiene sacrificabile!
    Kumbulla ragazzino prodigio con solo una stagione buona nel curriculum e strapagato al Verona.
    Veretout buon centrocampista ma con un carattere debole. Pellegrini che si sforza a fare il leader ma che leader non e’. Shomurodov (riserva del Genoa),poi qualche bravo ex giocatore in via di pensionamento e tanti ragazzini. Come si fa a pensare che si possa competere per la Champions anche avendo Mourinho in panchina?

  15. Solo per correttezza di informazione/telecronaca Mourinho dice una cosa inesatta!!! Nell’intervista lui da la colpa a shoumurudov per il gol del 3 a 2 dicendo che quella è la svolta negativa della partita. Ora ci dovrebbe spiegare come un giocatore non in campo possa aver partecipato all’azione che porta al gol in questione. Nell’azione in questione c’è ancora Felix in campo basta d’altronde rivederla o guardare il tabellino gol sostituzione.
    Alla prossima intervista dovrebbero farglielo notare e farsi spiegare quindi cosa non ha funzionato sul 3 a 2 così ci illumina anche a noi ma mr permalosita’ non risponderebbe comunque.
    Domanda per i veri tifosi. Se la colpa è dei giocatori allora quali colpe aveva Fonseca? Non gioco lui e non gioco mou

    • Felix si è dannato per dare brio alla fase offensiva e metterli sotto pressione (“la prima difesa è l’attacco” disse il saggio)
      Shomu no. O perlomeno, si è allineato perfettamente alla depressione che già aleggiava in campo per il gol appena subito. Insomma, un ingresso non di personalità.

      Tutto l’opposto rispetto a Morata che è entrato e ha fatto il diavolo a quattro per svegliare i suoi che, ovviamente, hanno fatto il ribaltone.
      Si tratta di forza mentale, e noi ieri abbiamo perso prima di tutto su quel lato là. Sia per i titolari (Pellegrini) che per le riserve (Shomurodov)

  16. Sarei curioso di leggere il dossier arbitri che quasi quotidianamente ci propina il buon @GAETANO DA SARNO. Si hanno più notizie da ieri sera..?

  17. Daje che ora inizia il nostro vero campionato con il rango che ci compete! Cagliari, Empoli, Genoa, Sassuolo, Verona, Spezia… Ridiventano tutti Top Player! Poi c’è l’Atalanta! Ma abbiamo già vinto con loro!

    • lo sai che con Empoli, Sassuolo, Verona e Spezia rischiamo 4 sconfitte, vero? quelle sono squadre che giocano a calcio, quello vero…non stanno in campo a fare le belle addormentate…anche una serie così “semplice” può diventare un incubo e farci imboccare un tunnel senza fine, perchè queste non ti regalano niente e oggi giocano molto meglio di noi. Non abbiamo tirato fuori le paxxe contro milan e juve, vuoi che i nostri si degnino di restare concentrati contro simili nullità? vedi tu come va a finire…in queste 7 partite non credo faremo più di 9 punti in totale per quanto visto fino ad oggi

  18. Lato “positivo” di ieri: anche se buttava dentro il rigore del 4-4 non sarebbe cambiato assolutamente niente alla classifica e stagione della Roma. A sto punto cerchiamo di arrivare nelle 7 e di portarci a casa sta Conference che è alla portata (anche se lo so già dovremo purei ingollarci il gol di Cengiz e il rigore parato da Pau Lopez, non ci facciamo mancare mai nulla).
    Siamo romanisti, ne abbiamo passate di peggio.

  19. La cura per VINCERE è:
    1) Fondo arabo o qatariota
    2) allenatore che dia UN GIOCO (come Tuchel o Klopp)
    3) conseguente RIVOLUZIONE DELLA ROSA.
    Via tutti questi giocatori inutili, compresi i nuovi acquisti che in una grande squadra starebbero costantemente panchina o, meglio, in tribuna.
    Basta poi con gli scarti delle grandi squadre, delle terze o quarte scelte come mniles e oliveira….

    • una precisazione sul punto 3 )
      meglio la terza scelta di Arsenal o Porto, che la quarta scelta del verona o atalanta (vedi ibanez kumbulla e cristante)

  20. damascelli servo del monociglio sempre addosso a Mou… me parla de disprezzo LUI che appena sente nominare il portoghese je vie’ n attacco alla cistifellea, MOUrtacci sua e de tutta la famiglia rubecazziale…

  21. Secondo me il crollo mentale nasce da una carenza d’organico ben definita più che da una scarsa attitudine alla sofferenza o dal poco coraggio dei giocatori che poi magari vanno a giocare da un’altra parte ed esprimono il loro valore.In mezzo al campo c’è sempre un buco che andrebbe occupato da un regista capace di recuperare palloni e dettare i tempi di gioco,in passato abbiamo avuto Pizarro,poi magari Pjanic o quando necessario Strootman o De Rossi,gente che si proponeva per ricevere palla da dietro e se necessario accorciava o allungava facendo respirare la squadra e creando un’alternativa alle ripartenze in verticale e soprattutto dando ai compagni una lettura delle varie fasi della partita e quindi un’ordine che è quello delle squadre che hanno un senso compiuto.Mourinho questo lo sapeva dall’inizio ed infatti voleva Xaka che non è arrivato lasciando la Roma in balia delle giocate(ma anche degli errori)dei singoli.Noi non sopravvalutiamo più degli altri i nostri giocatori,la verità è che se manca il collante che dà un senso alla tecnica individuale tutti possono essere un giorno campioni ed il giorno dopo pippe.Credo che con Oliveira si vedrà qualcosa di meglio

  22. Anche l’Inda e il bilan erano caduti fuori dalle coppe (e ne abbiamo giovato con secondi e terzi posti) ma acquistando tutti gli anni alla fine sono tornati in alto mentre noi eravamo fermi o in arretramento.

  23. La più grande sconfitta maturata in questi 4 anni dal 2019/2019 in cui sei sempre peggiorato in campionato e st’anno un 8 o 9 posto è assicurato…è aver dato CORAGGIO alle squadre contro di te sopratutto le squadre cosidette piccole……le vedo affrontare l’Inter il Milan l’atalanta etc. e già scendono in campo sapendo di dover perdere ecco la più grande sconfitta .
    Rimedi al momento non ne trovo…salvo rifondare la squadra su elementi esperti e confermare pochi giocatori…..ma tanto sappiamo che non sarà possibile….è sbagliato il progetto dall’inizio ….bisogna affidarsi ad un allenatore giovane e italiano che dia grinta e gioco e difenderlo fino alla fine …..un nome Paolo Zanetti del Venezia

    • Sto bel gioco… vedi la squadra di zarri ieri con l’Inter che bella partita ha fatto. Così belli che ovviamente le hanno prese di santa ragione, molto più di quanto dica il risultato.
      E se non era per la cappellata di nonno Handanovic, immobile manco avrebbe segnato.
      Il bel gioco funziona con giocatori che si conoscono da tempo, che quindi si trovano facilmente in allenamento e in partita, e soprattutto che si infortunano poco in modo da dare continuità al lavoro… tutte robe che la Roma oggi non ha e dubito possa avere nel breve futuro.
      Ora serve essere pragmatici e, col “materiale” che ci ritroviamo, sfruttare le occasioni che abbiamo perché vuoi o non vuoi giocheremo “male” ma le occasioni le si creano. Il problema è sempre lo stesso: raccogliamo molto meno di quanto produciamo.
      Noi 7 tiri nello specchio e 3 gol (42%); loro 5 con 4 segnati (80% di realizzazione, il doppio).

      Poi c’è anche da dire che siamo un colapasta là dietro, Veretout è stanco e non riesce più a fare un po’ di filtro, gli altri non ne parliamo…

  24. Sul gol del 3a2 ,Morata ha messo con il sedere a terra Ibanez,se non fosse partito quel cross forse la partita avrebbe preso un’altra piega…Il risultato e stato tutto una serie di svarioni difensivi dovuti alla concitazione e al timore che spesso assale questa squadra quando ha il timore di non farcela a portare il risultato fino al termine… E tutta una questione psicologica difficile da sdradicare ai giocatori di questa rosa,bisognerebbe cambiarli tutti e ricominciare con profili che non abbiano ricordi reconditi nella loro mente di simili disfatte, altrimenti ci ricadranno di nuovo,con il Bodo Glimt subimmo lo stesso 3 gol in 9 minuti quindi e’ una condizione che si ripete spesso nell’inconscio dei giocatori attuali,bisogna inoltre che qualcuno dica loro che il pallone talvolta va buttato in tribuna,e non con un gioco a trazione anteriore fino al 90′, bisogna capire quando bisogna tirare le redini della carrozza e frenare, per amministrare il vantaggio, in questo senso ci vuole una figura in campo alla Falcao che diriga l’orchestra e detti i tempi di gioco.Speriamo che Sergio Oliveira si dimostri almeno in parte l’uomo giusto per la situazione,anche se ormai la vedo compromessa…

  25. Questo è l’ennesimo tonfo grazie a questa dirigenza, e so che adesso i fan di Fonseca e Pallotta stanno godendo.
    La differenza tra i romanisti e te che a me me rode perché famo schifo, te perché non ce magni
    Ancora pensi a Pallotta almeno i giocatori c’erano.

  26. Comunque mi fa sorridere chi voleva crocifiggere Kumbulla per le prestazioni precedenti ma poi è pronto ad usarlo come scusa per attaccare Mou dicendo “eh, ma poteva fare peggio di Ibanez?”…
    Poteva?… non ho la boccia di cristallo e non vedo futuro, passato o proprio altre linee temporali, ma mi ricordo di partite in cui l’albanese da solo concedeva una marea di occasioni decisive agli avversari. Quindi si, poteva fare peggio e lo sapete benissimo.
    Con questo dico che non si potevano prendere altri accorgimenti? No. Ma almeno critichiamo con cervello ed onestà perché la polemica sul mettere Kumbulla per me rimane una boiata.

    • alla Roma manca almeno un centrale. ibanez e kumbulla in futuro potrebbero essere un crack ? forse, ma adesso nessuno dei 2 può giocare titolare in una squadra come la Roma

  27. Buongiorno a tutti, che non avessimo una squadra di campioni lo sapevamo tutti, ma che fossero così scarsi psicologicamente, no!! Sinceramente mi aspettavo che Mourinho riuscisse almeno a cambiare la mentalità, a dotare la squadra di quella cattiveria necessaria a portare a casa un risultato di 3-1 contro la Juventus più scarsa degli ultimi 10 anni!! Avete visto Chiellini con quale rabbia è sceso in campo? Rabbia e determinazione imparate da allenatori come Conte e Allegri, con uno come lui in squadra, queste partite non si possono perdere!!

    • un allenatore non cambia il carattere dei giocatori, un giocatore moscio , resterà sempre moscio. Chiellini giocherà sempre con la stessa grinta sia se gioca con allegri , che con conte , ma anche se viene allenato da montella.

  28. Agresti!! Allenala tu la ROMA , scienziato!! Te vojo vede’ con ste seghe di giocatori!!!
    Piuttosto pe na volta di qualcosa di sensato !! Per esempio, ma friedkin quabdo glieli compra i giocatori a mou nel 9866??? Questa e’ una domabda seria, giornalaio!!!
    Solo la maglia, forza ROMA

  29. E’ il primo anno del progetto dei Friedkin e Mou, lo ha detto il mister quando era stato presentato, ci vogliono 3 anni per creare una squadra che può ambire a vincere trofei.
    Ora se ogni partita persa giù con processi e richieste di cacciate e dimissioni, e ogni partita vinta su con entusiasmi alle stelle, credo non sia il modo giusto di vivere e condividere tale progetto.
    Se per 10 anni abbiamo dato fiducia al pallotta (sbagliando perchè avevamo aspettato troppo) ora non capisco per quale motivo, ci si debba deprimere e vedere tutto nero.
    Ho ascoltato l’intervista post partita del mister, le sue parole final sono state, io non mi fermo di lavorare per presentare una squadra vera che possa giocarsela per vincere dei trofei.
    Mou è un grande allenatore, nessuno è perfetto, ma se ogni sconfitta lo vogliamo cacciare, cosi non credo sia il modo migliore per crescere.
    Credo che questo ci dovrebbe far capire che Mou, vuole stare con la Roma ed insieme alla società vuole creare una grande squadra.
    Fa bene a stuzzicare i giocatori (sulla personalità e sulle prestazioni) perchè se tra questi giocatori (mediamente scarsi tranne alcuni), ce ne è qualcuno con gli attributi allora reagirà , gli altri se avranno un tracollo, behh prego si possono accomodare al cancello di Trigoria.
    Ovviamente da sempre fastidio perdere, e perdere come contro la Juve ieri, ma se non capiamo che è in atto un processo di scrematura e di crescita, non se ne esce da questa situazione.
    Diamo fiducia a Mou e ai Friedkin, poi se tra 3 anni stiamo cosi allora hanno ragione quelli che lo vogliono mandare via.

    Sempr Forza Magica Roma

    • in teoria tutto giusto, in pratica abbiamo perso 9 partite su 21, cioè quasi la metà…non è che Mou ha preso in mano la Salernitana, ma una squadra che l’anno scorso è arrivata sesta, quindi avere pazienza ci sta, ma qua abbiamo fatto passi indietro anzichè in avanti, pur con 90 milioni di mercato e un top allenatore…forse prima o poi non sarebbe il caso di incaxxarsi seriamente invece che avere tutta sta pazienza?

    • criPtico hai ragione non era la Salernitana, ma non era neanche una rosa da 4 posto.
      Tammy piano piano si sta sbloccando, gli altri acquisti non erano comunque dei fenomeni.
      Perdere fa sempre male, ma quello che intendevo è che se ad ogni sconfitta si chiede la testa di Mou, cosi non andiamo da nessuna parte.
      Quest’anno sarà molto altalenate, poi a giugno avremo già un riscontro, se la società farà degli acquisti mirati e di qualità, allora vuol dire che il progetto ha un suo valore, altrimenti sarà opportuno iniziare a criticare, ma il progetto è a tre anni, questo è stato detto e questo è stato accettato da Mou e dalla società.
      Da tifoso, oltre che rodermi mi fa soffrire perdere, ma se ho fiducia quantomeno cerco un equilibrio….
      Sono ovviamente mie opinioni, non pretendo che tutti siamo d’accordo, ma sentire Mou vattene, sei bollito etc. mi fa male come perdere le partite.
      Ciao e Forza Magica Roma

  30. Corsi tu sei un indegno tifoso della Roma. Io tifo sempre la mia ROMA contro tutto e tutti.
    ROMA CAPUT MUNDI……💛♥️💛♥️💛♥️💛♥️

  31. ma ancora fanno parlare a quelli che ha distrutto la Roma insieme al camerata ciarrapico ?

    Mourinho sul 3 a 1 come poteva fare il catenaccio se non aveva difensori ?
    aveva in squadra 2 soli centrali e uno era come se non ci fosse, niles non è un difensore cosi come vigna, karlsdorp e mancini squalificati

  32. Mourinho a questo punto fa benissimo a stressare i giocatori, deve vedere come reagiscono. Quelli che hanno bisogno dello psicologo, della tata, della badante vanno sostituiti subito. se invece di avere gente in campo che gli avversari li sta a guardare avessimo qualcuno che non li fa neanche avvicinare all’area, sarebbe diverso. Samuel? Zago? Burdisso? Strootman? così, per dire, ecco giusto profili di questo tipo.

  33. Le mozzarelle non vanno bene su nessun campo, ma all’olimpico non possono reggere proprio.
    Il profilo caratteriale per la AS Roma è determinante.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome