Conferenza Grosso: “Contro la Roma non possiamo solo difenderci. Balotelli? È successo ciò che è capitato in passato”

0
2395

AS ROMA NEWS – Il tecnico del Brescia Fabio Grosso è intervenuto in conferenza stampa per presentare la sfida di domani pomeriggio contro la Roma:

Come giudica questo periodo?
“È un campionato che ci mette davanti a sfide complicate, noi dobbiamo colmare e proporre qualcosa. Non possiamo fare le partite solo difendendosi”.

Cosa è successo con Balotelli?
“La risposta è abbastanza semplice. Si vanno a sottolineare cose meno importanti, a me piace parlare di squadra. Stiamo parlando di un gruppo che ha raggiunto un obiettivo grandissimo. È successo quello che mi è capitato in passato, io pretendo grande ritmo e intensità, quando non succede preferisco cambiare. Lui non lo ha fatto ed è stato fatto da parte. Non mi va né di minimizzare, né di gonfiare. Per me sarà determinante utilizzare tutti, poi io posso arrivare ad un certo punto”.

Ci saranno dei provvedimenti?
“Le scelte le saprete, ma verranno fatte in un’unica direzione, quello della squadra. Non rinnego niente di quello che ho detto di Mario, ho tantissima voglia di voler utilizzare le sue caratteristiche”.

La sostituzione con il Torino?
“Quello è già passato, Questo campionato sarà difficile, dobbiamo saper soffrire e lottare”.

C’è una certa ostilità ambientale nei suoi confronti.
“Io ho scelto di fare quello che ho fatto. Insieme vogliamo raggiungere l’obiettivo, tramite il lavoro. Sono convinto che abbiamo le qualità per compiere una grandissima impresa”.

Come si affronterà la Roma?
“Non possiamo pensare di riuscire a fare punti solo difendendoci. Sarà importante saper soffrire, partita dopo partita dobbiamo costruire per riuscire a raccogliere risultati”.

È dura lasciar da parte il risultato?
“Stiamo cercando di crescere come squadra”.

Come ha trovato Cistana e Tonali?
“Sandro è un ragazzo tanto giovane, quando si è sottoposti a questi livelli si sprecano tante energie. Sono stati in un ambiente in cui hanno spadroneggiato, hanno vissuto momenti felici. Siamo felici di averne due in nazionale. Sappiamo che per costruirsi delle carriere bisogna passare in alcuni passaggi a vuoto, come è successo a tutti”.

Cosa si aspetta dalla gara di domani contro la Roma?
“Affrontiamo una squadra che esprime un ottimo calcio, hanno delle qualità importanti. Sarà una partita difficile, abbiamo l’intenzione di lottare fino alla fine”.

Articolo precedenteDubbi Pastore e Spinazzola. Florenzi cerca una chance
Articolo successivoFriedkin e quella visita a Trigoria: “Wonderful! Il centro è super”

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome