Conferenza stampa Garcia: «La squadra è arrabbiata, vogliamo continuare la marcia. Gervinho? Va valutato, niente rischi»

0
1167

garcia-conferenza-stampa

NOTIZIE AS ROMA (GIALLOROSSI.NET) – Queste le parole dell’allenatore giallorosso Rudi Garcia nella conferenza stampa andata in scena a Trigoria a due giorni dalla sfida di domenica tra Roma e Sassuolo. Questo il racconto delle sue dichiarazioni:

Questa squadra con Borriello sembra fare fatica. E’ d’accordo?

Non dimenticate che abbiamo vinto due a zero col Napoli con Marco. Abbiamo giocato in dieci a Udine e poi abbiamo vinto. Marco o  qualunque altro attaccante ha bisogno che la squadra giochi bene e che arrivino èiù palloni. In queste ultime partite abbiamo trovato squadre che si coprivano aspettando il nostro errore. Mi è piaciuto che abbiamo avuto pazienza. Col Torino è un pari fuoricasa, la serie di vittorie è finita ma i risultati positivi no.

Lei ritiene che questa squadra possa crescere?

Si. I Giocatori che amano giocare la palla, è molto più facile dare il meglio. Quando abbiamo giocatori del talenti di Pjanic come di altri, bisogna giocare al calcio.

Destro, a che punto è la sua situazione? Può tornare dopo la sosta?

Quello che è importante è che sia uscito dall’infermeria. Ora lavora con il gruppo, sono molto contento. Ha bisogno di lavorare tanto dal piano fisico, di ritrovare le sensazioni di giocatroi. Per fortuna arriva la sosta, spero potrà aiutare la squadra.

E’ un caso che il primo pari sia arrivato spostando Pjanic?

Non sono d’accordo, sono molto contento della partita di Bradley, che è stato il migliore a Torino. Pjanic quando gioca avanti non gioca da attaccante. Quando c’è una squadra che fa densità, può essere un vantaggio avere giocatori che vengono a dare più densità al nostro gioco.

Gervinho è a disposizione visto che è stato convocato?

Abbiamo bisogno di vedere giorno dopo giorno la sua condizione. Va molto meglio, corre, spero di averlo in gruppo la domenica. Se è in gruppo per me non è un problema che lui va in nazionale. Se c’è un rischio però va valutato. Per fortuna il ct della Costa d’Avorio è bravo e intelligente, abbiamo parlato. Sa qual è la sua situazione, è importante che non prenda rischi anche per la Costa d’Avorio, che gioca una gara fondamentale per il Mondiale. Questa situazione sarà risolta con intelligenza.

Dopo la partita di Torino ha detto “sarebbe interessante vedere la classifica senza errori arbitrali”, in questa classifica la Roma avrebbe un vantaggio di 9 punti…

E non si può cambiare la classifica? (ride, ndr) La classifica attuale mi va bene, abbiamo voglia di restare primi e fare punti, sarà difficile con il Sassuolo ma spero sia difficile anche per loro, bisogna solo concentrarci su questo punto.

 Benitez dice che avete quei punti di vantaggio perchè non giocate le coppe. E’ d’accordo?

Non è solo quello. Abbiamo una gran voglia di continuare la nostra marcia. Se vinciamo, per la prima volta saremo sicuri di prendere punti a qualcuna delle due, o a tutte e due.

Dopo Torino la squadra si è scoraggiata?

No, ho visto una squadra arrabbiata alla fine della partita. Avevano tanta voglia di vincere, e già pensavano al Sassuolo. Gli ultimi minuti di Torino mi sono piaciuti tanto.

Tra Juve e Napoli chi preferirebbe vincesse?

Prima dobbiamo vincere noi. Poi è sempre meglio che pareggino gli altri.

Quanto è dipendente questa squadra da Totti?

C’è sempre il rischio che il Napoli perda Higuain, o la Juve Tevez. Quando le squadre hanno dei fuoriclasse, meglio averli in campo. Per il momento anche se non vinciamo in modo spettacolare, abbiamo preso 10 punti su 12 anche senza Totti e Gervinho. Per ora la loro assenza  non ha pesato troppo, ma conterà di sicuro se si allungherà troppo.

 

Articolo precedenteLamela si sfoga: «Basta paragoni con Bale. Anche la Roma mi pagò tanto»
Articolo successivoCalciomercato Roma: i giallorossi interessati a Telles del Gremio

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome