Conferenza stampa Garcia: «Sta a noi restare primi. I cinesi? Io penso al campo. Destro è convocabile, Borriello ci sarà»

0
422

garcia-conferenza

AS ROMA NEWS (GIALLOROSSI.NET) – Questa mattina Rudi Garcia, tecnico della Roma, ha parlato nel corso della conferenza stampa in vista della gara con il Cagliari, in programma lunedì sera ore 20:45.

Queste le sue parole:

Che partita sarà col Cagliari? 

Partita difficile, ma giochiamo in casa. Sta a noi restare primi lunedì sera.

Gli investitori cinesi?

Voi parlate di cose extra calcio, queste cose non mi riguardano, ci pensa la società, noi pensiamo al campo.

Torna Gervinho, quant’è importante? C’è pressione su di lui?

E’ un ritorno importante, è un giocatore dalle caratteristiche uniche, sa saltare l’uomo. Ma la squadra deve giocare bene anche per lui, solo così possiamo essere pericolosi. La palla deve rotolare sul campo. Con questa programmazione bizzarra, è di vedere una partita di rugby due giorni prima di una partita di calcio, è una programmazione strana…

Il terreno potrebbe non essere perfetto: contromisure?

E’ un peccato, perchè piove da tre giorni. Speriamo di vedere due squadre oggi che giocano molto con le mani, senza mischie.

Lei ha chiesto ai tifosi di restare con i piedi per terra: ha paura della pressione psicologica sulla squadra?

Il nostro percorso non può dare altra cosa che fiducia, e di continuare a dare il meglio. Nonostante il percorso eccezionale, abbiamo solo un punto sulla Juve, ed è per questo che dobbiamo restare con i piedi per terra. Può succedere di tutto, anche che noi restiamo primi.

Destro, è convocabile? Può entrare? Che tipo di attaccante è per lei?

Sul piano medico, è curato. Sul piano fisico bisogna lavorare molto. Covocabile lo è, e non è al 100% e non può aiutre la squadra più di un tempo piccolo. Ha bisogno di giocare, di competizione. Ora il ginocchio risponde in maniera perfetta,  buona notizia per lui, squadra e compagni. Lui per me è un attaccante completo, che si fa trovare al posto giusto al momento giusto. Ha il gol nel sangue, ha bisogno di trovare di nuovo sensazioni con la palla, con i movimenti. Ma va molto meglio, anche sul piano psicologico: ora ha la gioia di andare sul campo, ha fame, ma bisogna lavorare motlo per essere al 100%.

Balzaretti e Maicon, c’è un problema terzini?

E’ vero, per Federico vedremo domani. Spero che potrà allenarsi. Sennò ho pensato a soluzioni, come Dodò. Maicon va bene, ha giocato due volte 90 minuti in tre giorni. Bisogna che lo staff medico gestisce questo punto. Lui domani sarà con il gruppo senza problema, ma dobbiamo fare attenzione con un giocatore che ha giocato poco per due anni. Giocare due partite così in tre giorni + buono per la forma fisica, ma è un po’ pericolosa. Penso comunque che non ci saranno problemi.

Borriello?

Sta molto meglio, ci sarà di sicuro. E’ un vantagggio avere scelta, e per questo che sono contento che domani torna e potrà giocare lunedì. Lui è un bomber, ha bisogno di ricevere palle davanti alla porta. Con gli altri è un gioco differente. Per me l’importante è poter giocare in diversi modi, così per l’avversario è più difficile. Con Florenzi e Gervinho è un pericolo per gli avversari negli spazi, Borriello con il Chievo ha fatto un gol che nessuno poteva. Preferivo avere scelta che nessuna.

Lunedì giocheranno Florenzi, Ljajic e Gervinho, tridente inedito: ha dato qualche indicazione particolare?

Questa è la vostra scelta, vedremo se è la mia scelta lunedì. Ho possibilità, l’importante è che chi entra faccia bene.

 

(Continua…)

 

Articolo precedenteChen Feng: «Non posso escludere l’acquisto della Roma»
Articolo successivoON AIR – TRANI: “Pallotta ha scelto il socio meno ingombrante”, CORSI: “Nuovo conflitto tra Unicredit e americani “, CALO’: “Se entrano i cinesi, verranno erose quote Usa”

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome