ON AIR – TRANI: “Pallotta ha scelto il socio meno ingombrante”, CORSI: “Nuovo conflitto tra Unicredit e americani “, CALO’: “Se entrano i cinesi, verranno erose quote Usa”

0
504

onair2

GIALLOROSSI.NET – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore.
Buon divertimento! 

David Rossi (Tele Radio Stereo): “Il pareggio con il Sassuolo? Ho rivisto bene la partita e vi dico una cosa: nell’ultima azione ci saranno stati almeno 5-6 errori consecutivi da parte dei giallorossi: Strootman non tiene palla, Bradley tenta un sombrero, Maicon perde il contrasto, De Rossi salta sulla finta, Burdisso è posizionato male. C’è stato un calo di concentrazione proprio all’ultimo secondo che hai pagato carissimo. La partita, quindi, l’hai pareggiata tu”.

Ugo Trani (Rete Sport): “Non posso pensare che Pallotta non sapesse nulla della trattativa con i cinesi, visto che ha scelto quello meno ingobrante, perchè Jianlin voleva tutto. Premesso che anche questo gruppo potrebbe volere tutto, magari in un secondo momento, di questa trattativa meno si sa e meglio è. E’ chiaro che i questi cinesi vogliono aprire un fronte su Roma, anche collegamenti aerei: non esiste ancora un volo diretto Roma-Pechino. Io penso che il fastidio derivi dal fatto che questa storia a livello di comunicazione sia uscita fuori. Le parole di Pallotta sono importanti, perchè con la nota di ieri si rivolge alla banca e chiarisce che è lui il socio di maggioranza, e tutte le decisioni devono passare prima da lui, anche a livello comunicativo”.

Riccardo “Galopeira” Angelini(Tele Radio Stereo): “Daniele Conti è un bravo ragazzo e un ottimo padre. Tutto questo fino alle 20,44 di lunedì. Poi si trasformerà solo in un nemico, un avversario, un ostacolo da abbattere. A me Daniele Conti non mi è mai stato simpatico quando gioca contro la Roma. Lui la vive come una gara diversa dalle altre. A me non è mai parso sto gran giocatore, è un buon giocatore. La Roma è stata penalizzata dagli arbitri. Non mi interessa se mi danno del “piagnone”. Io piango perchè sono troppi gli errori contro la Roma che ho visto nella mia vita”.

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Io vi avevo detto che c’era un conflitto tra Unicredit e gli americani. La nota di ieri di Pallotta è un attacco bestiale a Unicredit. La banca ha ragione, perchè gli unici che sono riusciti a portare questi americani è stato lo sceicco tabaccaro, con cui hanno firmato un accordo preliminare. Unicredit si è spavenatata dopo questa incredibile storia. Ora servono soldi per la ricapitalizzazione. Ma se una holding così grande entra con il 20%, ce la vedete che rimane socio di minoranza? Ma mai. I cinesi negli affari non sono cattivi, di più. Ma se gli americani vogliono comandare, perchè non si comprano tutte le quote di Unicredit?”

Jonathan Calo (Centro Suono Sport): “Se le cose dovessero andare in porto, con il tempo i cinesi eroderebbero le quote degli americani.”

 (Continua…)

Articolo precedenteConferenza stampa Garcia: «Sta a noi restare primi. I cinesi? Io penso al campo. Destro è convocabile, Borriello ci sarà»
Articolo successivoAs Roma: continuano a migliorare le condizioni di Totti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome