Contro la Fiorentina riecco Mirante. El Shaarawy titolare, rischia Pellegrini

68
2957

NOTIZIE ROMA CALCIO – Non c’è tempo per piangersi addosso, domani si torna già in campo. La Roma dovrà mettere subito alle spalle l’ennesimo ko contro una grande, e dovrà farlo sul campo di una Fiorentina che deve per forza mettere punti in cassaforte se non vuole restare invischiata nella zona retrocessione.

Fonseca cambierà qualcosa: in porta potrebbe tornare Mirante a dare un turno di riflessione a Pau Lopez, apparso ancora troppo insicuro con i piedi. In difesa riecco Kumbulla, mentre Smalling partirà dalla panchina. A centrocampo Diawara chiede spazio, e potrebbe lasciarglielo Villar, anche lui opaco contro il Milan.

In attacco dovrebbe essere confermato l’intoccabile Mkhitaryan, mentre è probabile l’esordio da titolare in campionato di Stephan El Shaarawy: a lasciargli spazio rischia di essere Pellegrini, che non ha convinto nelle ultime due partite giocate dai giallorossi. Borja Mayoral a quel punto guiderebbe ancora l’attacco giallorosso, sempre che Fonseca non decida di giocare con l’armeno come falso nove.

Fonti: Gazzetta dello Sport / Il Messaggero / Corriere dello Sport

Articolo precedenteDa Ibanez a Villar e Mayoral: se essere giovani è un difetto
Articolo successivoLa difesa a tre a oltranza e la pressione su Mayoral: così la Roma è andata in tilt

68 Commenti

  1. Ma no…pellegrini diamogli pure la maglia numero 10 oltre che la fascia, leader tecnico e caratteriale, piede sopraffino, decisivo nelle gare importanti, attaccante e difensore allo stesso tempo, non si risparmia mai, via tutti e rifondare la squadra attorno a lui

    • La tua ironia non è stata compresa altrimenti avresti primeggiato in pollici versi sicuramente.
      Pellegrini che sopraffino non è in nulla al momento se la deve giocare con villar e basta.
      In attacco serve elsha specie se dobbiamo accollarci quel sarcofago di Mayoral.

    • Io penso che di calcio capite poco. Il rendimento di un giocatore dipende molto dal modulo. Facciamo felice una squadra con la maglia a strisce, regaliamolo. Poi da domani tutti a rompere il [email protected]@o sul perché si è venduto Pellegrini. Fate pace con il cervello e andate a scuola calcio…

    • Alex,
      Pellegrini è poco incisivo sulla 3/4, ma in mediana è improponibile.
      Non ha contrasto e non ha interdizione- Lì è davvero fuori ruolo,
      è uno degli errori peggiori di Fonseca provarlo lì.
      Pellegrini è un giocatore che va benissimo contro Spal, Samp, Genoa…
      Se alzi il livello degli avversari, PUF….
      Ma non è neanche colpa sua! Lui è un bravo ragazzo,
      solo che, come con Florenzi, lo alzano ad aspettative irraggiungibili,
      e così deluderà sempre…

      Io vorrei ancora capire se avessimo Zaniolo dove potrebbe giocare.
      E quando Elshaa torna in forma già sarà complicato.
      Se poi Fonseca pensa di sacrificare Villar o Veretout pur di schierarlo allora davvero
      è da accompagnare ai cancelli subito. Ma non voglio crederci.

    • Scusa Don, potresti precisarmi se la scuola di calcio cui fai riferimento è quella dove ancora va Pellegrini???

      Se sì preferisco trovarmene un altra visti i non risultati ottenuti da Pellegrini.

      Ti ringrazio in anticipo per la tua futura risposta.

  2. qualsiasi squadra di serie A da metà classifica in su hanno 2 portieri di livello in rosa.
    noi nemmeno uno, per carità non ho niente contro Mirante, ma non giocava titolare quando aveva 25 anni e lo deve fare adesso a 37 ,solo perchè lopez è pure peggio

    • Mirante ha fatto panchina un anno alla juve (c’era Buffon) e un paio di stagioni si è diviso la porta con Castellazzi alla Samp. Poi è sempre titolare fino alla Roma.

  3. Credo che a tre giorni dal Milan sarà necessario un po’ di turn over. Eviterei di rimandare in panca Palopez…già è depresso di suo. Poi riposo a chi ha dato segni di difficoltà col Milan: Karsdorp, Fazio, Vilar, Pellegrini e Majoral. Dentro Peres, Kumbulla, Diawara, Elsha e Carles Perez, spostando Miki al centro. Poi si può correggere qualcosa a partita in corso. Attualmente Miki e Veretout mi sembrano imprescindibili.

    • vorrei dire una cosa su Pau Lopez…. ok ..con i piedi ha fatto cose da film horror…ma che dire dei passaggi indietro da codice rosso che riceve? ma come ca……spita si fa a passargli la palla quando c’è ibraimovich a due metri da solo li davanti?… ma nemmeno se ci metti Allison al 200% non rischi nulla…il problema è la tattica alternativa all’uscita palla al piede dall’area di rigore con questa serie di tic-toc soporiferi che danno il tempo alla squadra avversaria di pressarti sotto porta e quando sei finalmente riuscito a passare avanti ti trovi tutta la squadra avversaria già schierata…purtroppo ci vorrebbe un ‘Totti’ che prende la palla a trequarti di campo nostra, fa un lancio di 40 metri millimetrico sul piede di Mikhytarian e ti innesca un contropiede da paura…Ah..scusate ..dimenticavo che Totti non gioca più…eh…bel problemino allora perchè di gente di quel calibro non ne abbiamo manco l’ombra….beh certo anche questo è colpa di Fonseca…

  4. Per la sufficienza con cui calcia rigori punizioni corner sarebbe già da metterlo al primo posto nella lista dei cedibili. Un mediocre centrocampista Pellegrini ….pontificato a campione dentro al g.r.a

    • Sembra che deve per forza essere titolare, appena si alza il livello sparisce…El Sharawi je magna in testa.

    • Tiago Pinto finora ha detto soltanto una cosa giusta…”Pellegrini rappresenta il futuro del progetto della Roma” .
      Secondo me i “tifosoni” romanisti di pallone non ci capiscono una ceppa…potrei fare 10451 esempi..🙀🤹‍♂️

  5. È una vita che parlo di Pellegrini e costantemente sono stato preso di mira, continuare a dire che Pellegrini è un Top player,
    In base a quello che vedo ogni Santa partita dovrebbe essere il primo a partire.
    Adesso invece di spolliciare iniziare a guardare le partite

  6. E’ giusto cambiare anche se Fonseca ci mette sempre tanto a capirlo non solo all’interno della partita ma anche di partita in partita. Però il gioco è sempre palla a Spinazzola e vediamo che succede. Se Prandelli ha visto giocare 5 minuti la Roma già sa come fermare questo ripetitivo gioco. Per fortuna la nostra squadra è più forte della Fiorentina. Speriamo che i nostri calciatori riescano a inventarsi qualcosa. Altrimenti abbiamo già visto cosa succede.

    • Purtroppo stiamo ricadendo nello “schema” in cui ci si rifugiava quando c’era Kolarov e la palla andava sempre a lui. La mancanza di personalità della squadra si nota anche da queste cose, dal fatto che la palla si da sempre a Spinazzola o magari si cerca il lancio per Dzeko, perchè sono i due giocatori che col pallone sanno cosa farci. Il fatto è che l’asse portante Spinazzola-Miki lo hanno sgamato tutti gli allenatori della serie A e quando trovi contro difensori bravi o squadre organizzate, ti bloccano e non hai alternative, perchè dal lato opposto Kardorsp (o Peres) non sono efficaci come Spina. La qualità e la fantasia dovrebbero portarla Pellegrini (?) e Miki, ma l’armeno inizia anche a essere stanco e non gli si può fare una colpa se qualche partita la gioca sottotono. Speriamo in Elsha e io proverei anche a dosare meglio Pedro e Perez, perchè possono dare un minimo di imprevedibilità a un gioco che molte volte è stagnante e poco efficace contro squadre chiuse

  7. “confermato l’intoccabile Mkhitaryan”…lo vòle vedè dentro a n’pormone d’acciaio, lo farà giocà fino a che nun collassa in campo. Poi se sa’, che Miky gioca da fermo, nun core mai, nun se stanca mai in partita…

    • Nico purtroppo lui, spinazzola e veretout sono gli unici dalla metà campo in su capaci di fare qualcosa, per me fonseca doveva stare a casa da questa estate ma quei 3 davvero nemmeno contro il Crotone possono riposare in una squadra così piatta e guadata malamente.

  8. Giraldi Nico, hai perfettamente ragione. Sono due partite che Mjki è irriconoscibile. Non ci vuole molto a capire che sia stanco ed abbia bisogno di rifiatare. Se poi Fonseca lo fa giocare lo stesso, pur in queste condizioni, vuol dire che spera sempre che possa fare la giocata. E se ti affidi alla giocata di una persona alla frutta dimostri tutti i tuoi limiti. E di gente alla frutta ce n’è più di una. Ci vuole il coraggio di cambiare e rischiare, tanto non vinci lo stesso ed esponi i tuoi giocatori a brutte figure.

  9. E’ interessante vedere come la frangia anti-romani riesce allo scoperto dopo 2 partite giocate male da Pellegrini: quella contro il Benevento(dove tra l’altro nelle uniche 2 azioni pericolose a fine partita c’era lui) e contro il Milan.
    Due mesi di ottime prestazioni dimenticate dell’inneggiato capitano.
    Piccolo appunto, oltre che su questo sito dove mi confronto con voi, leggo e scrivo anche su reddit(per confrontarmi con le altre tifoserie), dove quando hanno saputo del fatto che adesso si vuole la testa di Pellegrini mi hanno sbeffeggiato e canzonato a più non posso.
    “Ma come, con tutta la storia di Florenzi adesso volete una ripetizioni?”.
    E che gli devo rispondere? Se siamo fessi, siamo fessi.

    • Beh Luciano, io credo che i numeri non mentono, al di là delle simpatie e delle antipatie, e se vai a vedere il rendimento di Pellegrini su Transfermarkt vedrai che i numeri sono abbastanza impietosi. Se alla quarta stagione con al Roma, in 135 partite fai 15 gol e 31 assist (di cui 13 lo scorso anno tra campionato e coppa), se in campionato fai 3-4 gol (quando non 1 solo come l’anno scorso), non mi puoi dire che siamo in presenza di chissà che fenomeno.

    • Criptico, ma l’analisi deve essere progressiva e dinamica.
      I primi 2 anni di Pellegrini sono stati veramente tremendi. Il terzo(sotto Di Francesco), al massimo sufficiente. Quel Pellegrini(sono d’accordo) non era un giocatore da Roma.
      Ma l’anno scorso Pellegrini è stato il terzo del campionato per assist.
      Quest’anno in campionato ha giocato 12 partite da trequartista e ha fatto 4 gol e 5 assist. Questi (sarai d’accordo con me) sono numeri importanti, non da campione di livello mondiale, ma importanti comunque.
      In prospettiva:
      Havertz(81M):14 in attacco(tra trequarti, punta e ala) 1 gol e 2 assist
      Calhanoglu: 21 sulla trequarti 1 gol e 8 assist.
      Pedri 16 in attacco(accanto a Messi e Griezmann) 2 gol e 2 assist
      Pulisic 16 in attacco 1 gol e 1 assist.
      Luis Alberto(che non gioca propriamente in attacco, ma il ruolo è quello), 21 partite 7 gol e 0 assist.
      Malinovski 22 partite 2 assist 3 gol
      Pessina 16 partite 1 assist 1 gol
      Ilicic(ILICIC!!) 17 partite 4 gol 6 assist.
      Ora siamo d’accordo che Pellegrini non sia Bruno Fernandes, o Messi, o KDB, o il Totti degli anni passati, ma comunque è un giocatore da Roma. E i numeri sono la prima cosa che lo dimostra.

    • Due mesi di ottime prestazioni? Manco un parente lo difenderebbe. Giocatore scarso.

    • Luciano, personalmente lo scambierei al volo con tutti quelli che hai detto, tolto Calhanoglu, ma senza pensarci un nanosecondo…se hai visto giocare questi giocatori, oltre a vedere i numeri, guarda con che faccia giocano, guarda la cattiveria, la concretezza…poi i numeri arrivano di conseguenza, ma l’atteggiamento di Lorenzo 8 volte su 10 è indisponente, per non parlare dei mancati colpi di tacco (come dici bene, non è Totti, e il tacco deve usarlo per poggiare il piede mentre cammina, non per regalare palla agli avversari). Questo è un giocatore da Roma, certamente, ma per la Roma attuale, quella che lotta per il quinto posto

    • Secondo me gli manca la tigna

      I numeri Pellegrini li avrebbe pure ma spesso va a vuoto cosa che succede anche ai più forti che però compensano con l’agonismo anche le giornate in cui non si esprimono al meglio.

      Basti pensare alla carriera di alcuni grandi tutti hanno avuto alti e bassi ma i più forti mascherano le loro giornate no in qualche modo;

      Ronaldo ci mette l’anima sempre, Messi idem, Cruijjff andava oltre e giocava a tutto campo, Totti era l’anima della Roma, Zola, Maradona e via dicendo… campioni immensi che hanno in comune la “tigna” chi più e chi meno ma è una costante.

      Questo secondo me è quello che Pellegrini non riesce a dare/fare… e fa tutta la differenza del mondo

    • I numeri detti così non contano niente, perché ovviamente un assist o un gol fatto quando stai vincendo già 3-0 con una squadretta non hanno la stessa rilevanza di quando li fai determinanti per risolvere una partita di cartello.
      Pellegrini è caratterialmente scadente, molto discontinuo e umorale, scompare spesso quando c’è pressione (anche se succede contro squadrette: col Benevento ha fatto pena, per esempio, ultima di una lunga serie…).
      E la cosa peggiore è che si sente intoccabile proprio perché, per anni, la “piazza” gli perdona tutto perché è Romano.
      Ha anche limiti tecnici, perché quando batti 10 calci d’angolo a partita e non ne metti uno che sia uno al centro dell’area a due metri d’altezza vuol dire che, a quei livelli, non sai calciare. Pellegrini era finito a Sassuolo non a caso.
      Ricomprarlo, specie per una cifra non trascurabile, è stata una sciocchezza immane, peraltro imposta all’epoca da un allenatore poi rivelatosi un incompetente.

    • @dtf, detto che il tuo discorso ha anche senso questo discorso non vale solo per Pellegrini, e comunque controllando un attimo questi numeri sono:
      assist 1-1(Roma-Benevento)
      assist 1-1(Milan-Roma)
      assist 2-0, gol 3-0(Roma-Bologna)
      gol 3-1(Roma-Torino)
      gol 1-1(Roma-Inter)
      assist 1-0, gol 4-3(Roma-Spezia)
      assist 1-0(Roma-Verona)
      Quindi non c’è un assist in condizione di vantaggio già importante e al massimo c’è il terzo gol in Roma Bologna.
      Per il resto mi potete dire che anche durante le partite Pellegrini vade a folate o a momenti, ma in generale negli ultimi tempi faccio fatica a trovare anche solo una partita dove sia stato assente per 90.
      Anche contro il Milan ha avuto il doppio tiro da dentro l’area.
      Contro il Benevento il colpo di testa salvato sulla linea e il colpo di tacco per ElSharaawi(il rigore non dato).

  10. Il problema vostro è paragonare Pellegrini ad top Player. Per me Lorenzo è un buon centrocampista che ti da una grossa mano ma non ti puoi aspettare che si prenda la squadra sulle spalle e soprattutto va sfruttato dove ha sempre fatto bene e cioè interno in un centrocampo a 3. Poi dopo Domenica, dopo che lo spagnolo non ha visto una palla, penso che il Mr abbia capito la differenza tra uno scolaretto e uno studente, quindi gentilmente non paragonare più Dzeko a Mayoral…… Miki Elsharawy Pedro non sarebbe male anche se in futuro mi aspetto il ritorno alla difesa a 4 (con magari Mancini o Ibanez come terzino dx x non rinunciare alla spinta di Spinazzola), perché quando si alza il livello l’inferiorità numerica in mezzo al campo si paga e si è visto….

  11. La colpa non è di Pellegrini, ma di chi lo ha pompato all’ennesima potenza, fosse stato un giocatore nato ad Aosta, Messina, Pescara, Milano, ecc…, oggi non giocherebbe titolare nella Roma. Come non si tratti di un vero leader, allo stesso tempo parliamo di un giocatore normale, nient’altro…, secondo me.…!!!!
    FORZA ROMA!

    • Nooo, Cristante è de Pordenone e nun se perde na partita, ed è pure Capitano. Io dico sempre che è n’giocatore funzionale, uno medio, che a 27 anni diventerà tipo Insigne. Non un Top, ma uno importante…

    • Nico…. c’hai ragione anche tu…, ma Cristante è sempre stato apprezzato per la sua duttilità, non sempre eccelsa, ma ha dato disponibilità sempre, anche a costo di fare pessime figure, un po come capitato a Florenzi, peccato che poi l’attuale terzino del PSG abbia poi litigato con Dzeko e da li in poi non se ne più capito na ceppa. Tornando a Cristante, anche lo stesso De Rossi ne ha sempre elogiato il suo saper essere leader nello spogliatoio, peccato che poi Fonseca non ci abbia capito dove farlo giocare per fare meno danni.
      Rimane il fatto che Pellegrini non può essere considerato ne un leader e neanche un gran calciatore.
      p.s.
      Insegne non lo sopporto!!!!

  12. No, Luciano, dovresti dire che vorremmo vincere uno scudetto non proprio ogni vent’anni ! Coi Romani e romanisti c’avemo fatto er brodo ! Vatti a vedere come abbiamo vinto i miseri due scudetti negli ultimi settantanni e con quali giocatori !

    • Murdoc, ma se so’ scarsi mi trovi pure d’accordo, ti pare che ho mai difeso Riccardi? O Antonucci? Ma nemmeno Milanese.
      Manco Calafiori (che tutti descrivono come il futuro terzino sinistro della nazionale) pretendo giochi.
      Ma qui ogni volta si fà un tiro al bersaglio ai giocatori solo perchè sono Romani e Romanisti.
      Florenzi non era e non è mai stato un terzino scarso, e infatti era titolare in nazionale, eppure tutta la tifoseria lo voleva cacciare a calci nel sedere, e la verità è che il moitvo per cui non è voluto tornare a Roma è questo, perchè con Fonseca ci aveva parlato e il portoghese gli aveva assicurato che con il nuovo modulo sarebbe stato centrale nel progetto.
      Poi va al PSG e fa neri Griezzman e Telles.
      Mo’ Pellegrini, che le statistiche dicono l’anno scorso essere stato terzo assist-man del campionato. Quest’anno in 12 da trequartista ha fatto 4 gol e 5 assist.
      Non è decisivo ogni partita mi direte, e grazie al cavolo, un giocatore che è decisivo ogni partita non è un ottimo giocatore, è un campione di livello mondiale. Di quelli ce ne sono 5-10 al mondo che giocano dietro le punte(Fernandes, Neymar, DeBruyne, Mbappè, Messi).
      Per farti un esempio, Chalanoglu(altro ottimo giocatore), di partite sulla trequarti ne ha giocate 21, e non è che abbia numeri molto migliori(1 gol e 9 assist).
      Pulisic di partite tra trequarti, ala destra e ala sinistra ne ha giocate 16 ed ha 1 gol e 1 assist.
      Pedri, nuovo fenomeno di livello mondiale, ne ha giocate 25 sulla trequarti (e lui ha a destra Messi e a sinistra Griezmann) 2 gol e 2 assist.
      Luis alberto stessa cosa, 21 partite, 7 gol 0 assist.
      Kai Havertz, 81M di cartellino, 13 da trequartista, 1 gol e 3 assist.

    • @Luciano
      Dipende da che vogliamo per la Roma.
      Nella zona del campo dove gioca Pellegrini, DEVI avere un campione, un top.
      Non un giocatore tecnicamente medio e caratterialmente mediocre.
      Questo se vogliamo vincere qualcosa.

  13. Pau Lopez non lo cambierei specie se lo si vuole recuperare anche psicologicamente.
    In porta ha fatto bene col Milan, tranne quel rinvio maldestro.

  14. Eh no, caro Luciano, posto che il Tuo giudizio su Florenzi è molto discutibile, un cosiddetto terzino che non sa difendere e che quando crossa 9 volte su 10 prende l’avversario davanti, a Florenzi è stato rinfacciato, giustamente a mio modesto parere, di pretendere un ingaggio da top player….trenta denari non l’ho inventata io…! Quanto alle sue apparizioni in Nazionale, beh semplicemente perchè dà il fritto, e di questo ne ho sempre dato atto, e perchè ci sono in giro terzini più scarsi di lui. Per quanto riguarda il PSG, non so quante partite Tu abbia visto, ma è stato quasi sempre in panca e la stampa tempo fà diceva che il PSG non l’avrebbe riscattato, per poi ripensarci dopo la sua ultima apparizione….e parliamo di 9 milioni, non di 20 o 30 ! Staremo a vedere. Di Romani e romanisti a mio modesto parere ne è esistito solo uno, calcisticamente parlando, la nostra leggenda : Francesco Totti !
    e pure lui qualche problemino a livello spogliatoio lo ha creato.
    Neanche Giannini mi faceva impazzire, anzi.

    • Concordo, anche se tra i romani/romanisti aggiungerei Bruno Conti, che è di Nettuno ma ‘nsomma siamo lì.

  15. La formazione la sapremo solo ad un’ora dalla partita, che non l’hanno mai presa, ma neanche con un terzo di squadra in infermeria. Per me, per esempio, MIRANTE sta bene in panchina, che col MILAN senza il contributo di LOPEZ poteva finire anche 4 a 1 per loro. Che poi non giochi PELLEGRINI é tutto da vedere. Tra VIOLA e GENOA i rossoblu’ attualmente sono molto più insidiosi dei Viola che (nonostante qualche squillo come il 3 a 0 a PIRLO) stanno in crisi nei loro migliori, da Castrovilli ad Ambarabat (avercelo quello) passando per Ribery. NOI, avendo già giocato il jolly col BENEVENTO, dobbiamo mettere 6 punti in classifica in più questa settimana, che credo abbiamo ancora tutto il tempo di arrivare anche secondi a fine campionato…

  16. Ormai Pellegrini è andato. Non potrà permettersi più nulla. Avete vinto voi e sbagliono tutti gli allenatori che lo vigliono sempre in campo, compreso in nazionale. Per il resto sotto un altro. Tanto l’allenatore già è andato e visto che ne sono consapevoli i giocatori, arrivremo se va bene settimi!

  17. La Roma ha sicuramente carenze in qualche ruolo. E ha anche carenze nell’allenatore, che è bravo, ma che ancora certe cose dei suoi giocatori devono sfuggirgli, perché ogni volta che prendiamo la sveglia (e non parlo della partita col milan che potevamo pareggiare) parlo per quello che si vede in campo, con quelle mezzore totalmente regalate agli avversari, lui sembra cadere dal pero.
    E’ accaduto con il Siviglia, con l’Atalanta, con il Napoli, con il Milan, con l’Inter, con la Lazio… ma anche in partite che poi hai vinto, tipo Torino e altre.

    Domenica ci ha messo mezzora prima di capire che a centrocampo ci stavano surclassando.
    Mezzora prima di far arretrare Pellegrini e abbassare Karsdorp, che all’inizio contro Theo Herandez sembrava una suorina nel girone dei bestemmiatori.
    Mezzora!!!

    Questa squadra non sa adattarsi ai momenti della partita. E’ un enorme difetto e è colpa di Fonseca, cui riconosco altri meriti, ma anche questo difetto, grosso.
    E alcuni giocatori non hanno personalità.

    Dzeko avrà tutti i difetti che volete, ma questo glielo ha detto. E si è preso la cazziata.
    MA AVEVA RAGIONE.

    Con la fiorentina magari vinciamo e giochiamo bene, perché la qualità la Roma la sa mettere in campo, ma soccombe di fronte a squadre organizzate.

    La Fiorentina lo è?
    No. Prandelli tenterà la partita del Benevento.
    Ma magari una palla sporca entra subito e la partita cambia.

    Spero rientri Kumbulla perché Fazio è una iattura.
    Spero metta Diawara.

    Un capitolo a parte sui laterali.
    Ho difeso e sperato Karsdorp sempre. Anche quando sembrava assolutamente perso.
    Ma ora, vedendolo che la forma fisica lo assiste, ho capito che è un bamboccione.
    Non ha le palle.

    Allora mettesse Diawara, Villar e Veretout che va sul laterale. Con Mhki, Elsha e Mayoral (sostituibile da Perez) davanti.

    Almeno sulla fascia destra abbiamo qualcuno che prova a saltare l’uomo. E non quelle due scartine pavide che sanno solo appoggiare la palla indietro.

  18. Levare pau lopez , cristante , pellegrini e mayoral di certo aumenta la pericolosità della Roma. Peccato che questi sono 4 cocchetti che al massimo riposano una partita e poi appena può il distruttore portoghese li rischiaffa dentro.
    Pau lopez insegna, prima di toglierlo ci ha distrutto,sempre insieme all’ allenatore, la stagione scorsa ma è stato tolto solo quando non riusciva nemmeno a parare se gli tiravano in faccia.
    Appena mirante ha sbagliato un paio di partite invece non si è perso tempo per sistemare di nuovo tra i pali il borsone spagnolo.

  19. fossi in FONSECA piuttosto, confermato LOPEZ in porta, farei rifiatare senza pensarci un attimo sia MIKY che VERETOUT, giocando con DIAWARA, bravino nelle ultime uscite, (o BRYAN) é VILLAR a centrocampo. Davanti spazio ad ELSHA e PELLEGRINI dietro MAYORAL, senza dimenticare PEREZ. Dietro (visto che l’unica cosa ad oggi sicura é che il MISTER non si schioda dal 3-4-2-1 di partenza (e pure di arrivo), e che CRISTANTE sarà titolare in riproposizione dal basso, potrebbe preservare pure KARSDORP, sempre che SANTON sia ancora un componente sano della rosa. Da poter giocare una partita ogni 2/3, DAVIDE ora non ne gioca neanche mezza ogni 12…

  20. Fonseca dovrebbe ammettere di aver sbagliato formazione: partire da qui. Il Milan ha visto subito che c’era poca pericolosità in attacco e ci ha schiacciato dal via. F. R.!

  21. Io penso che Mirante o Pau Lopez non faccia molta differenza sono ambedue soggetti a alti e bassi, a Napoli a esempio Mirante e’stato disastroso, se la squadra gioca come Domenica puoi mettere pure una saracinesca in porta, perdi lo stesso. Il problema non e’ il portiere, o almeno non del tutto, il problema sono gli altri 10 che gli giocano davanti,e quel personaggio che siede in panchina.Per Pellegrini idem, e’ come il 70%dei giocatori che abbiamo sopravvalutato, e lungi dall’essere il campione che si pensa, anche se quando si ricorda e’capace di sfornare anche buone prestazioni, ma raramente e’ decisivo per il risultato finale. Un pensiero anche per Villar che reputo un giocatore fragile che se non ha assistenza da un centrocampo muscolare e’destinato anche lui a naufragare, tra l’altro tira in porta raramente e non segna mai.

  22. Pellegrini Lorenzo da Cinecittà Est,quartiere di Roma palpitante da sempre per i colori giallorossi, è bombardato mediaticamente da Allocchi e Abbocconi soltanto perchè ha scritto un twit di auguri a Immobile.E’ questo l’unico motivo di tanta,ostinata cattiveria…quando la Roma perde,ormai,è solo colpa di Pellegrini. Mikhitaryan invece,che contro il milan si è pappato 3 gol fatti,è stato assolto perchè è stanco e spremuto da troppe partite giocate.Povera creatura…
    Il rendimento altalenante di Pellegrini è dovuto al continuo spostamento di ruolo a cui lo sottopone Fonsega,talvolta nella stessa partita.
    Trequartista,ala, centrale di centrocampo…sempre a tirare la carretta e a dare una mano dove c’è bisogno. Lui è l’unico che va a fare pressing alto,che va a fare i raddoppi di marcatura,che arretra sulla linea dei terzini,che fa cioè il lavoro sporco,che fa legna a centrocampo,ma nessuno se ne accorge….Abbocconi…Abbocconi…3 volte Abbocconi…
    🙀🙀🙀 Vedrete che con Allegri,con un centrocampo fisso a 3,Lorenzo Pellegrini tornerà ad essere un forte giocatore e gran Capitano.

    • Vedi zenone, questo non fa bene al giocatore. Descrivi pellegrini come un leader, come uno che “TIRA LA CARRETTA”, quando in realtà in 4/5 anni di roma le volte dove ha tirato la carretta si contano sulle dita di una mano.

      è stato spostato centrale di centrocampo perche non convinceva nel ruolo di trequartista, poi le critiche a fonseca del perche non lo fa giocare nel suo ruolo preferito. Dopo 1/2 prestazione dignitose da centrale ricade nel baratro dei 5 in pagella per essere buoni; Successivamente viene rimesso trequartista.

      I TRIONFALISMI, dopo 2 partite buone, dove si rivendica il ritorno del re caduto con caroselli per roma ( quando in realta erano partite normalissime, come successivamente il goal all’ultimo ) ricade in quelle che sono prestazioni indecorose…

      Io di gente che ti ritorna e pressa, COME DICI TE, ne posso trovare a migliaia di giocatori, anche rincon lo fa, anche bradley lo faceva, anche brighi… Nel calcio a certi livelli non basta piu essere generoso, ma devi essere anche bravo con la palla al piede e mi dispiace dirlo, che pellegrini da quando è a roma, azzecca 5/6 partite l’anno ad alti livelli ( sempre contro squadre dalla media in giu ), poi partite da 4, 5 o massimo massimo 6 se vuoi essere buono.

      “tornerà ad essere un forte centrocampista”? quindi con di francesco ( suo mentore ), ranieri e il primo fonseca dove giocava, portiere?

      Bisogna essere obbiettivi nel calcio e come AVETE sfondato pjanic ai tempi, paredes e friends, mi aspetto che lo stesso trattamento lo riserviate a pellegrini che sicuramente non sta facendo meglio di quelli sopracitati da me che per talento doppiano, PURTROPPO, lorenzo.

    • Pellegrini e na mezza pippa zeno questo nn vuol dire offenderlo ma dobbiamo ammetere che gioca come brighi

    • Ciao Lory e da tnto che nn ci si vede😂,la pensiamo nello stesso modo ma pjanic e paredes valgono 10 pellegrini sopratutto il primo

    • ciao tottijo, finalemente dopo anni siamo d’accordo su qualcosa, evento storico ahahaha.

      diciamo mi temevo stretto sui paragoni, ma hai ragione.

    • Gli auguri a Immbile glieli ha fatti la settimana scorsa, ma lui è scarso da quando è nato!!! Ergo… Almeno per quanto miriguarda

  23. Pellegrini non ha convinto le ultime 2 partite? Forse le ultime 20… Tanto per intenderci… Speriamo che qualcuno apra gli occhi, sennò abbiamo sul groppone capitan futuro 2… LA VENDETTA…

  24. MI raccomando Zorro Fonseca in campo peres, fazio e cristante in difesa mi raccomando che altri 7 palloni dalla fiorentina in lotta per non retrocedere ci stanno…pellegrini ma anche si fuori subito farei giocare pedro altro che elsha….mi raccomando ah Fonseca facce perde pure questa che sei capacissimo…ma quanno te ne vai?

  25. Io proporrei di far riposare Mikytarian e metterei Lukaku al centro dell’attacco, ai lati da una parte Lautaro Martinez e dall’altra CR7, Spinazzola, Veretout, Karsdorp e Diawara confermati, poi dietro Alisson, Pluto Aldair , Samuel e Mexes…. come dite? mi sono incasinato?… Ah..beh..allora..questi che abbiamo quelli sono…. mmmhhh… colpa di Fonseca ne son certo !

    • Vabene nn abbiamo una squadra top si sa ma fonseca nn mette mai una formazione diversa e fa sempre cambi sbagliati e ritardati.

  26. Pellegrini= Capitan Futuro Anteriore
    esempi:
    Quando AVRO’ TIRATO bene i calci d’angolo e/o i rigori e/o le punizioni e/o le rimesse laterali

    l’uomo sarà andato su Marte già da diversi anni
    ….

  27. Pellegrini e un bravo ragazzo si vede dalla faccia ma e un giocatore mediocre..basta pensare a luis alberto,ilicic,chiesa etc ce troppa differenza

  28. La fiorentina, mia squadra , fa pena in questo momento, anzi e’ gia da tanto tempo. Andateci piano domani, anche se e’ partita persa per noi. Fossi prandelli perdelli farei giocare la primavera, risparmiare le forze per poi vincere con il parma..

  29. Eccallà… mo pure lì Viola che se buttano avanti pe nun casca indietro… SGRAT, SGRAT 🤘🏼
    Aa fiorentì, er pianto frutta eh!?!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome