Coronavirus, il bollettino nazionale del 25 marzo: frena ancora il contagio (+3.491), 683 i decessi. Miozzo: “Indicazioni positive, non abbassare la guardia”

11
1027

IL BOLLETTINO NAZIONALE – E’ stato appena reso noto il bollettino di mercoledì 25 marzo relativo ai dati in Italia del Coronavirus dai direttori del Dipartimento della Protezione Civile, Agostino Miozzo e Luigi D’Angelo.

Il numero dei guariti è di 1036, mentre i contagiati salgono di 3.491 (ieri erano 3612) . I decessi sono 683, in leggero calo rispetto a ieri. “Le indicazioni sono positive, ma non  dobbiamo essere troppo ottimisti e non abbassare la guardia, mantenendo il distanziamento sociale”, le parole di Miozzo.

IL BOLLETTINO DI ROMA E DEL LAZIO – E’ stato appena emesso il bollettino della Regione Lazio relativo ai dati dei contagi da Coronavirus di oggi, mercoledì 25 marzo 2020.

“Oggi registriamo un dato di 173 casi di positività con un trend intorno al 10%. Il dato incoraggiante riguarda l’aumento costante dei guariti che nelle ultime 24 salgono di 28 unità arrivando a 131 totali.

Sono usciti dalla sorveglianza domiciliare in 3.150 e sono 15 i decessi». A Roma e provincia i positivi sono 114, in lieve calo dai 116 di ieri. Si attendono ora i dati nazionali che verranno resi noti con un comunicato della Protezione Civile alle ore 18. 

11 Commenti

  1. Lotito ha dato ordine di smettere di palleggiare con le caciotte…si torna in campo!
    A parte gli scherzi…questo bastardo lo stiamo sconfiggendo tutti insieme! Forza italiani

  2. Sarebbe un ottimo segnale per tutto il paese se a Roma si riuscisse ad arginare la diffusione del virus, senza avergli lasciato tempo e modo di fare troppi danni. Vorrebbe dire che le drastiche misure prese hanno avuto senso ed efficacia. E che se fossero state addirittura più tempestive, si sarebbe probabilmente evitato ciò che invece è accaduto al Nord.
    La notizia della positività di Borrelli e Bertolaso, col ricovero di quest’ultimo, dovrebbe far definitivamente comprendere la capacità di contagio del SARS-cov-2 e quale sia l’unica strada per contenerlo. Aldilà della facile ironia sulla condizione di privilegiato di Bertolaso, comunque un settantenne che si è assunto dei rischi in proporzione al suo status, è abbastanza evidente che i sacrifici richiesti non ci sono stati imposti per un capriccio. Non oso immaginare il dramma se a Roma si fossero create le stesse condizioni di Bergamo.
    Teniamo duro e fidiamoci, una volta tanto.

    • Rettifico: Borrelli è affetto al momento solo da uno stato febbrile. La positività al covid non è stata ancora verificata.

    • smarrito nella selva delle discussioni ai tempi del coronavirus, non ti sei accorto di una scossa di terremoto (magnitudo 7.5) nelle viscere della Kamchatka… il cui effetto domino provocherà uno tsunami fino all’ultimo avamposto di Focene. Anche la seconda casa in Siberia è in pericolo…
      conosci qualche eroe SUPERBEOTA di fiducia?

    • Mah, credo di aver individuato qualche buon candidato riemergere dalla nebbia dell’oblio. Forse non tutto è perduto…

    • incredibile, si parla di superbeoti e spunta il più rappresentativo: poco fa è comparso un falso alieno sdraiato nell’articolo “Mancini: situazione surreale” (cancellato grazie alla Redazione).
      Viscido come un virus

    • Però il vaccino antibeota è già da tempo disponibile Alie’. Fatti un avatar e gli togli il giochino. Oltretutto in questo periodo non può neanche dedicarsi al passatempo più consueto di molestare le vecchiette. Non credo sia accettabile come motivo n° 11 della lista di ieri.
      Ammetto che poi ho una certa curiosità di scoprire con cosa ti presenteresti.

  3. Per chi ieri dubitava dei numeri “troppo seri”, c’è la nota metodologica sul sito della PC su come vengono stabiliti contagiati e decessi PER e CON Covid19. Nessuna manipolazione dei dati che, invece, sono sottostime del fenomeno. I decessi casalinghi senza previo tampone NON sono conteggiati nel bollettino sul COVID19. Il livello di contagio, invece, rientra bene nei parametri delle precedenti pandemie di cui abbiamo i dati. Tutto troppo giusto? Rega, se dopo 28 giorni c’è di nuovo il plenilunio, non è un complotto dei parenti di alieno_sdraiato ma il risultato di leggi di Natura ben precise che tendono a far ripetere i fenomeni.

  4. boh, qua ce vole Amedeo che ce spiega dettagliatamente, sempre dopo aver salvato la sua azienda ch’è prioritaria,come mai dopo Fondi è zona rossa pure Nerola e a Frosinone cominciano a preoccupasse non poco.

    Amedè dacce speranza.

  5. Il mio pensiero, come ogni giorno, va a quelle ulteriori vittime (683!) che non hanno neanche potuto avere il conforto, la vicinanza e l’ultimo saluto da parte dei loro familiari.
    L’unico dato veramente “positivo” sarà quello in cui nel bollettino di questa disumana e angosciante quotidianità per tutti i malati che soffrono (non certo per noi fortunatissimi il cui unico atto dovuto per salvare il prossimo consiste SOLO nel rinchiudersi a casa con tutte le nostre comodità) risulterà da quel giorno in poi il numero “0” (zero) tra i decessi di questa pandemia epocale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome