Corsa Champions, ecco i criteri in caso di arrivo a pari punti. E c’è la possibilità che si qualifichino solo le prime tre…

26
1983

NOTIZIE AS ROMA Sei giornate per stabilire quali saranno le tre squadre che faranno compagnia al Napoli, già qualificato, nella prossima edizione della Champions League.

Al momento ci sono ben tre squadre (Milan, Roma e Inter), appaiate al quarto posto. Ed è probabile un arrivo a pari punti al termine del campionato. In quel caso come verrebbe decisa la squadra che giocherà la Champions?

Il regolamento prevede che in caso di arrivo di più squadre a pari punti, si dovranno seguire i seguenti criteri per stabilire quale di quelle si guadagnerà l’accesso alla competizione europea più ambita:

1) Punti conquistati nel confronti diretti
2) Differenza reti nel confronti diretti
3) Differenza reti complessiva
4) Reti segnate in totale.

C’è anche la possibilità che le squadre italiane nella Champions 2023-2024 siano cinque e non quattro, qualora si verificassero contemporaneamente queste due ipotesi: due italiane vincitrici in Champions e in Europa League ed entrambe fuori dalle prime quattro in campionato.

In questo caso in Champions andrebbero solo le prime tre del campionato, oltre alle due eurovincitrici. Per regolamento, infatti, nessun Paese può avere più di cinque squadre nel massimo trofeo continentale.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteCelik, Camara, Bove, Solbakken: ora Mou ha bisogno dei suoi gregari
Articolo successivoGli arabi vogliono la Roma: appuntamento fissato con i Friedkin, la richiesta è di un miliardo

26 Commenti

  1. Ma tanto la giuve va levata da le palle. E’ inutile che se inventano li draghi qui in ItaGlia, Ceferin è stato chiaro. Nun ce sarà spazio pe loro ne le competizioni europee…

    • se anche fosse, arrivando appaiati noi saremmo quinti, perché siamo in svantaggio con le milanesi

    • Stefano spiegami xké non siamo in svantaggio con le milanesi… Forse con il Milan, ma non di certo con l’Inter…

    • Col Milan siamo in svantaggio per la differenza reti generale, il primo parametro che verrà preso in esame a parità di punti, differenza reti e gol segnati negli scontri diretti.

    • No, il primo parametro che si prende in considerazione con 3 squadre a pari punti (lo dice sopra) è…
      1) Punti conquistati nel confronti diretti
      Adesso, aspettando Roma Inter e Milan Inter è che noi abbiamo 5 punti negli scontri diretti con loro, l’Inter 3 ed il Milan 2

    • Sono già in Champions?

      E chi lo dice?

      Tra il sesto posto ed il secondo ballano 4 punti..
      Domenica giocheranno contro il Milan se non erro.. Quindi è uno scontro diretto..

      A 6 giornate dalla fine c’è solo una squadra sicura di andare in Champions.. Ed è il Napoli..

      Se la Lazio dovesse perdere contro il Milan si troverebbe probabilmente terza ad un punto dal Milan e ad un punto da Roma oppure Inter..

      Tutto questo senza considerare la partita di Mercoledì..

      Di sicuro ad oggi c’è solo il Napoli..

      Forza Roma.

    • Beh, per questo finale sarei dispostissimo ad ingoiare il boccone amaro di una milanese che vincesse la Champions, altroché. Anzi andrei a festeggiare pure a Milano…

  2. Il massimo della goduria e poi si puo’ morire felici…Roma vince la Coppa e va in champions,togliendo il posto alla Lazio

    • … goduria multipla in aggiunta, che vince la coppa contro la Juventus con un rigore farlocco ai supplementari.

    • Esattamente così! Poi se ne può anche parlare di combinazioni e possibilità varie

    • Se parliamo realisticamente allora non si può chiedere l’impossibile..

      La Roma è una squadra che ha le sue certezze in determinati giocatori..

      Smalling in difesa.. Che è rotto.

      Matic a centrocampo.. Che però non le può giocare tutte.. È comunque un calciatore di 35 anni..

      Dybala in attacco.. Anche lui infortunato..

      Possiamo continuare con altri giocatori importanti..

      Llorente che era diventato il braccetto titolare.. Ed anche lui rotto..

      Wijnaldum.. Il grande colpo del mercato.. Stava tornando in forma, stava anche segnando.. Anche lui rotto..

      Oltre a questi che fanno mezza squadra.. Possiamo considerare che una squadra ormai abituata a giocare con la difesa a 3 non ha 3 difensori.. Kumbulla si è rotto..

      A centrocampo si rischia anche con Bove..

      Ed in attacco non hai una punta per dare il cambio ad un Abraham che viene da un annata no..

      Nonostante tutto questo si chiede realisticamente di vincere.. Quando squadre più complete di noi fanno fatica.. Vedi il Milan, La Juventus.. La stessa Lazio che viene da due risultati negativi.. Ma anche il Napoli che va a pareggiare con la Salernitana..

      Realisticamente oggi bisogna stare vicino alla squadra.. Senza chiedere l’impossibile a nessuno.. Si può chiedere impegno e sudore..

      Ma realisticamente chiedere di vincere e basta a questa squadra e una cosa che semplicemente non è realistica.. E se ci riuscirà avrà fatto qualcosa di grande..

      Anche solo con Smalling e Dybala il mio discorso sarebbe stato totalmente diverso..

      Forza Roma..

  3. Secondo me Mourinho punta a vincere la Coppa, e se è veramente così, credo che ce la può fare, non so come, con mezza squadra incerottata, giocatori che riempiono il CTO, ma come quando ha vinto la Champions con l’Inter, eliminando il grande Barcellona di Messi, in 10 mettendo un pullman davanti la porta al camp nou….

  4. Ho ipotizzato un pronostico per quanto riguarda le posizioni in campionato.
    Il 1° posto vabbè, è bello che andato da un pezzo.
    I 3 posti in zona Champions, 2° – 3° e 4° posto vanno a Roma, Milan e rubbentus con quest’ultima lestofante che non si sa di che morte dovrà morire, forse sarà estromessa dall’UEFA.
    Per quanto riguarda 5° e 6° posto sarà tra intertristi e dopati atalantini.
    Gli sbiaditi formellesi dovrebbero scivolare dall’attuale 2° posto al 7° posto riscucchiati da 5 squadre perdendo svariati colpi nelle rimanenti partite e già hanno rimediato 2 sconfitte di fila.

  5. Secondo me Roma-Inter finirà in un pareggio senza farsi male, tutte e due hanno la partita di coppa importantissima dopo pochi giorni (gli interisti ancora più vicina). Per cui la Champions ce la giochiamo a Monza e Bologna, due campi non facili.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome