Cuore, rabbia e sofferenza: è di nuovo Rizzi-gol

7
1287

AS ROMA NEWS – Non è tanto, o meglio, solo per quello che ha detto, quanto per il trasporto emotivo con cui ha gettato la spugna e ha abbandonato lo studio, “altrimenti mi denunciano”. Sinceramente arrabbiato, realmente sofferente, come in quel momento qualunque tifoso giallorosso, nel post-partita infuocato di Roma-Cagliari, Ruggiero Rizzitelli è tornato Rizzi-gol.

Opinionista «de core», con la stessa “tigna” di quando sbuffava, lottava e segnava con il numero 11 sulle spalle, per una Roma meno ambiziosa ma più verace di questa, e senza dubbio con più motivi di lamentarsi degli arbitraggi. In quel minuto e mezzo che gli ci è voluto per alzarsi e andarsene, ogni romanista si è riconosciuto in Rizzitelli, tornato beniamino sui social e nelle radio.

Ma poiché il nostro eroe è onesto, prima che sentimentale, di lui i romanisti amano citare anche quest’altra massima: “Non voglio sentir parlare di problemi di testa, quelli ce li ha chi non riesce ad arrivare a fine mese”. Chiaro, no?

(Gazzetta dello Sport, A. Catapano)

Articolo precedenteA tutto Fonseca. Nuno Gomes: “Fidatevi di Paulo, un tecnico che sa come si vince”
Articolo successivoCento giorni dopo: così la Roma ha cambiato Fonseca

7 Commenti

  1. È di Cesena ma sembra essere molto attaccato alla Roma lo farà per il ruolo che riveste a Roma TV può essere,comunque meglio lui che tanti altri ex giocatori della Roma che parlano per radio ma hanno il dente avvelenato contro la Roma, forse perché non lavorano nella Roma può essere,meglio però uno come Rizzi Gol che tanti vati ex capitano o ex bomber una volta miti della curva sud

    • Scusami, Luca, in realtà Rizzitelli è di Margherita di Savoia (Foggia).
      Comunque cambia poco.

  2. E come lottava e si allenava Rizzi gol… Era un piacere vedere la grinta che ci metteva sempre. È stato sempre attaccato alla Roma anche quando non lavorava in ambito Roma
    Grande Ruggero

    • Ruggero Rizzitelli è sempre stato tifoso della Roma, lo è ancora oggi, infatti la sua protesta l’ha fatta durante una ruberia nel campionato in corso, per la Roma di Fonseca, Petrachi e Pallotta.

      La domanda per i mariolones è:

      come mai Rizzitelli ama la Roma anche oggi e voi ci sputate sopra?

      è un Pallotta boy pure lui?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome