DE ROSSI: “Lukaku out, Abraham può diventare devastante. Stupito dalla forza di Pellegrini. Udinese-Roma? Inascoltate richieste sacrosante. E sulle parole di Lotito…” (VIDEO)

66
1708

AS ROMA NEWS – Alla vigilia di Roma-Bologna mister Daniele De Rossi interviene in conferenza stampa per rispondere alle domande dei giornalisti presenti a Trigoria.

Queste le dichiarazioni dell’allenatore romanista sulla partita di domani contro gli emiliani, scontro diretto decisivo in chiave quarto posto:

Come stanno i giocatori? Lukaku come sta e chi può sostituirlo?
“Romelu non sarà convocato, il problema è di lieve entità, siamo fiduciosi che non sia niente di grave. Giocherà uno tra Tammy e Sardar, e non escluso che potremmo giocare con entrambi nel corso della partita. I ragazzi hanno fatto uno sforzo incredibile, ma hanno recuperato e sono pronti per domani”.

Quali sono le particolarità del Bologna?
“E’ la squadra più affascinante del campionato. Hanno giocatori di base per fare quel tipo di classifica, complimenti a Thiago e alla società che ha costruito un gioiello. I giocatori si muovono tanto, c’è grande fluidità, è difficile studiarli e affrontarli in una partita così importante. Sarà un vantaggio non avere contro Ferguson, ma gli mando un abbraccio, so che è devastante non partecipare all’Europeo”.

Udinese-Roma al 25 aprile. Lei cosa ne pensa? Le istituzioni non vi hanno tutelato?
“Sono completamente allineato con la società e le parole del comunicato. La Serie A e la Lega ha sempre aiutato gestendo le date per farci arrivare a queste partite nella maniera migliore, e questo è un precedente particolare, è la prima volta che non ci viene accordata. Mi dispiace che il presidente Casini non ha ascoltato le nostre richieste legittime e sacrosante, e che Butti non ci abbia capito, lui che è un uomo di calcio. Un giorno in più o in meno può essere determinante. Se però continuiamo a ripetere che non ci hanno tutelato e che saremo stanchi, può essere devastante e con i ragazzi non ne parlerò più”.

Come cambia il modo di attaccare con Lukaku o con Abraham? Dybala come falso nueve lo vede?
“Domande interessanti, ma alla prima non so rispondere. Abraham l’ho visto poco, è una forza della natura, se riesce a incanalare tutta la sua energia abbiamo un giocatore molto forte. Lo voglio studiare, vedere in campo, è un giocatore affascinante da allenare, ha un potenziale enorme e non è troppo diverso da Romelu. Lavorandoci può diventare devastante come lui. Dybala falso nove mi piacerebbe, ci ho pensato, ma per farlo devi avere tanti giocatori di grande gamba sulle fasce, esplosivi, di profondità, e così le mezzali. Non è la prima qualità che abbiamo in rosa”.

Il nuovo ruolo di Pellegrini? E’ una posizione che ha chiesto lei o se l’è presa il giocatore?
“È inevitabile che si trovi più avanti sulla sinistra e che poi si accentri. Bove e Cristante giocano dall’altra parte e vanno sull’esterno, Lorenzo gioca a sinistra ed è portato ad accentrarsi. Tatticamente mi stupisce, i miei collaboratori non pensavano fosse così forte e intelligente. L’ho trovato un altro giocatore anche a livello atleticamente, è un giocatore incredibile”.

Lotito dice che la Roma poteva continuare a giocare a Udine visto che Ndicka era entrato in ospedale in codice giallo…
“Questa me l’ero preparata… La Lazio aveva scritto un tweet alle otto e quarantadue dove scrive “Forza Evan, ti siamo vicini”. E non ho mai visto scrivere un tweet così per un codice giallo. C’era la sensazione che fosse una cosa molto grave, e fortunatamente non è stato così e dovremmo essere tutti contenti. Nessuno dovrebbe rinfacciarci che un nostro amico non sia morto, o in ospedale con i postumi di un infarto. Quando ho parlato di gente che vede il marcio… L’inerzia della partita a favore nostro, abbiamo fatto una cosa contro il nostro interesse calcistico. Ma se certe cose le dicono ragazzini di 15 anni o gente che non va al di là del proprio naso, dà fastidio 30 secondi e poi passa. Ma se lo facciamo anche noi che siamo nel calcio… E’ un peccato, perdiamo lo slancio per migliorare il calcio. Io con Lotito ho un buon rapporto, ma stavolta ha sbagliato. Magari gli è sfuggito un colpo a vuoto. Perdiamo occasioni per fare un passo avanti, noi per primi dovremmo essere più sensibili ed essere tutti d’accordo su certe cose”.

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteLukaku, c’è una piccola lesione al flessore: salterà Bologna, Udinese e Napoli
Articolo successivoPjanic: “Zeman non mi vedeva. Mi sarebbe piaciuto essere allenato da De Rossi. Super sorprendente l’esonero di Mourinho. Porto la Roma nel cuore”

66 Commenti

  1. Ho sentito la conferenza. Non vorrei azzardare valutazioni “avventate”, ma secondo me ci sta scoppiando tra le mani un allenatore di uno spessore tecnico e umano impensabile fino a poco tempo fa’.
    E lo dice uno che, ai tempi di DDR calciatore, l’ha criticato spesso in alcune annate dove sembrava pascolasse insieme ad altri suoi compagni, in altre dove sembrava facesse troppo il furbo. Ma la maturità che sta dimostrando sul campo e fuori mi porta a pensare che potrebbe entrare nell’Olimpo dei più grandi. Anche oggi perfetto, sulla Lega e di Lotito. Li ha distrutti a bassa voce. Applausi

    • Condividendo pienamente quanto hai detto aggiungo solo una piccola postilla. Partendo da questa frase esposta magnificamente da Ddr:- “Se certe cose le dicono ragazzini di 15 anni o gente che non va al di là del proprio naso, dà fastidio 30 secondi e poi passa Ma se…”
      Aggiungo: “Tale frasario viene edotto non solo da un presidente di una squadra di calcio ma anche da un “Senatore che parla a nome di tutti gli Italiani” (Non so se mi spiego) Possibile che nessun Parlamentare si senta in dovere controbattere questo losco individuo? Mi sembra assurdo. Mica se sarà comprato tutto il Senato, ce sarà rimasto qualche parlamentare onesto che la pensa diversamente o almeno lo spero!

    • Come ho detto già diverse volte, Daniele si sta avviando a diventare un grande allenatore.
      Straordinario è l’equilibrio con cui ha chiuso la questione del recupero dei venti minuti con l’Udinese.
      Un messaggio alla squadra (mettiamo la parola fine e pensiamo a giocare) per non creare alibi ai giocatori, consapevole del vittimismo incancrenito che attanaglia l’ambiente Roma ormai da anni, e un messaggio ai vertici del calcio (siamo stati accusati di averlo fatto apposta) dicendo che è stata persa un’occasione per riportare tutto il baraccone su livelli “normali” mettendo al primo posto la vita di un calciatore rispetto agli interessi economici e sportivi.
      Ora giochiamo, consapevoli che quello che raggiungeremo (poco o tanto che sia) sarà solo farina del nostro sacco.
      Forza Roma.

    • Concordo, è andato giù come un macigno seppure utilizzando parole forbite e uno stile che certamente è apprezzato dalla proprietà, con la quale non dubito abbia contribuito a braccetto nella redazione del comunicato.
      Messi i giusti puntini sulle “i” ha poi tagliato corto, senza offrire spunti che possano offrire pretesti alla squadra che ha il dovere di gettare sul campo tutto quello che ha.
      Sul campo e fuori Daniele sta facendo cose che potevo sperare solo per l’innata fiducia del tifoso ma che razionalmente non era semplice prevedere.
      Ha guadagnato la fiducia e il rispetto di tutti, dai proprietari ai calciatori in un tempo brevissimo, con un calendario e condizioni proibitive.
      Intuizione felice da parte dei Friedkin, forse la prima vera grande da parte loro.

    • Io credevo che nella
      Comunicazione Mou fosse il top.

      Sto scoprendo un DDR letteralmente immenso. La sua maturità il suo equilibrio il suo temperamento sono pazzeschi.
      Un autentico n1

    • con quattro frasi in buon italiano senza citazioni latine( spesso sbagliate…..ricordo ancora : “vae vintis” e ” in hoc signo vincis “)….ha richiuso la tavoletta sulla testa del panzone ignorante.Bravo Daniele.

    • Chicco sono d’ accordo sul fatto che DDR possa essere un allenatore top, non sono d’accordo sul fatto che la cosa fosse impensabile. Io appena esonerato Mou e preso De Rossi ho festeggiato subito… Non sono d’accordo nemmeno sul giudizio del De Rossi calciatore… Mi pare che abbia avuto un rendimento pazzesco, poi qualche periodo di flessione in una carriera (mitica) intera ci può stare senza che sia necessario sottolinearlo adesso…altrimenti ai comuni mortali ex calciatori che allenano oggi che gli devi dire?

    • Mi piacerebbe sapere chi e’ sto fenomeno che ha messo il pollice verso. 😂😂😂
      Te do un consiglio su un libro da leggere :
      La solitudine dei numeri primi
      Aripiate!!!!

    • Bravissimo Chico, nulla da eccepire su quanto da te esposto!
      Aggiungo un mio pensiero, non è neanche caduto sul trabocchetto della domanda un pò infame (la domanda infame, non il giornalista che non mi permetto di offendere) :
      Il nuovo ruolo di Pellegrini? E’ una posizione che ha chiesto lei o se l’è presa il giocatore?
      A mio parere equivale a dirgli “siccome non sei ancora un grande allenatore e non capivi come farlo giocare, gli hai detto mettiti sul centro sinistra e fa come te pare!”
      Credo che neanche a Messi o Totti abbiano mai detto così. Magari ai fenomeni gli diranno “tu devi fare questo e quest’altro movimento” e poi loro lo interpretano come meglio sanno fare, cioè da campioni, ma almeno le indicazioni di base le danno a tutti sennò non è gioco di squadra. E mi sembra che DDR spieghi molto bene cosa vuole dai proprio calciatori!
      Cmq per tornare al discorso iniziale, ha dribblato con classe anche questa domanda!

  2. Con buona pace degli anti Pellegrini. Mourinho ne voleva 3, DDR dice che è incredibile. Purtroppo fino a gennaio le sue prestazioni sono state condizionate da diversi infortuni e rientri un po’ forzati e la Roma ne ha risentito parecchio.

  3. Troppa gente de m€rda affollano l’istituzioni carcistiche. Me rode pure er qulo che pe meriti nostri so’ riusciti a spizzà a’ quinta squadra. Nun me vedo mai a nazionale, mesà che quest’anno lo faccio, solo pe er gusto de gufalla…

    • Sai Nico, dipende pure chi gioca: se mi schierano Mancini, Pellegrini, Spina, il Faraone, Cristante e Bove, io i miei 6 li tifo, e di conseguenza tifo tutta la squadra. E Spalletti non è uno sprovveduto.

    • @commissa’ così però è come paragonare le mele con le pere. Generalmente i tuoi commenti sono più circoscritti.

    • Lega Calcio, FGCI, AIA…c’hanno tutte lo stesso odore. Ne mele, ne pere, Vincè…

      Zinnò, va a trollà da n’antra parte che co’ me nun attacchi…

    • @Nicodemo… chi fa l’ispettore di P. S. giura fedeltà alla Nazione.
      Cambia nicche compa ‘, che ti contraddici da solo😱

  4. Pellegrini ha fatto una serie di partite da mostro vero. Gli ho detto di tutto prima che arrivasse De Rossi ma oggi se non gioca mi fa lo stesso effetto di quando manca lukaku o dybala. Giocatore fenomeno speriamo continui cosi’.
    Derossi eri bello sei diventato meraviglioso. Dopo 40 anni ,meriteremmo a vinci come diceva Paulo Roberto.

  5. Da giocatore era un piacere ascoltarlo ,da allenatore è ancora meglio, educato ,diretto ,si sa fare ascoltare. Intelligente in campo e fuori in più è il nostro DDR! Ero terrorizzata fosse troppo presto e che si sarebbe bruciato,ma si è dimostrato pronto e spero che la società si strutturi adeguatamente per supportarlo quando ci saranno in futuro momenti difficili perché,altrimenti,non ci vuole niente che i giocatori ti voltino le spalle anche se sei De Rossi

    • Esatto, Monika,
      chi vuole bene a DDR ha temuto che si fosse fatto strumentalizzare dalla proprietà in un momento molto particolare della nostra Storia…
      Ha risposto splendidamente sul campo ricambiando il sostegno e la stima che gli abbiamo SEMPRE riservato.
      Quando qualcuno lo insultava (barbetta, pascolatore, ve faccio arriva’ decimi, ecc ) NOI eravamo al suo fianco.
      Ora come allora, DDR NOSTRO VANTO, UNO DI NOI.

  6. L’elogio della normalità, della maturità, dell’umanità e della sincerità.
    In un mondo dove anche la comunicazione è drogata, avvelenata e condizionata da un’ipocrisia dilagante, quest’uomo sta maramaldeggiando dialetticamente sulle miserie e sulle contraddizioni di un calcio che da troppo tempo è in mano a persone mediocri o moralmente riprovevoli.
    Un solo aggettivo: superiore.

  7. Daniele è un mostro (monstrum)
    è un prodigio.
    Danielino nostro (Nostrum)
    è un prodigio predestinato.
    è un un unto,un Messia.
    una forza della natura.
    la Nostra natura.

    ROMA.
    auguri a ROMA
    2777 anni portati da Dio

  8. … comunque se riuscissimo a prendere 6 punti tra domani e Udine… domenica a Napoli potremmo anche permetterci di andare con le seconde linee ed eventualmente mettere in conto un eventuale sconfitta (il Napoli comunque sta con le pezze). Il Leverkusen è L’OBIETTIVO adesso. E pure loro, come il Milan, se la sentono calla…

  9. Oltre che bravo tecnicamente DDR è un uomo intelligente, mai banale, mai contro tutti per nascondere eventuali carenze.
    Ringrazio i Friedkin di aver deciso, seppur in ritardo, di cambiare…. in meglio.
    Forza Roma

  10. Pellegrini prima pia assoluta adesso fenomeno probabilmente ne lina e ne l altra oggi um buon giocatore… i fenomeni sono altri….

    • prima di dire caxxate Bruno impara l’italiano che dal tuo commento non si capisce un caxxo.Il capitano non sara’ un super fenomeno ma anche il tiro sul palo x il goal del Mancio contro il milan e’ da giocatore di tutto rispetto , se vuoi ti regalo un vocabolario cosi ti fai capire meglio

    • non mi interessa cosa avrebbe detto Mou, adesso siamo assolutamente di un altra categoria sotto tutti gli aspetti

    • tutti non saprei.
      su tantissimi si.
      perché il DS non c’è ancora e alcuni ritenuti scarsi dallo Special One sempre scarsi sono rimasti.
      ma pochi, fottutamente

    • poi mi sarebbe piaciuto vedere la presidenza al fianco di Mou quando lui chiedeva vicinanza.
      adesso hanno cominciato a parlare ed è un bene.
      ma perché con Daniele si e con lo special One no?
      questo mi piacerebbe sapere

    • Soldato, io penso che semplicemente non ci sarebbe stata l’occasione, in quanto purtroppo sono portato a credere che nessun tecnico recente o passato della serie A, trovandosi al posto di De Rossi, avrebbe chiesto la sospensione della gara.
      Quello che sta cercando di fare Daniele, col sorriso, con parole chiare e comprensibili e con atteggiamenti pacati ma fermi è una sorta di moralizzazione del mondo del calcio.
      Non ci riuscirà perché è un mondo marcio ed alla prima occasione cercheranno di coglierlo in fallo e di fargliela pagare, ma personalmente come tifoso preferisco stare accanto al mio tecnico nella difesa di valori di civiltà e degli interessi collettivi del calcio e della Roma piuttosto che farlo per difendere gli interessi personali di un solo uomo.

    • Mourinho chiedeva vicinanza non dimenticando mai di sottolineare come fosse ridotto a giocare rispettivamente con dei “bambini” oppure fare buon viso a dei “mercatini” da 7 milioni, meno di quanto spendessero Sampdoria e Lecce.
      Mourinho metteva sempre se stesso al centro dell’universo, anche quando sembrava farlo per la Roma.
      Era distante dalla proprietà, dai dirigenti, alla fine anche dalla maggior parte dei calciatori.
      Le sue ultime parole sprezzanti nei confronti di Pinto dovrebbero averti aperto gli occhi al riguardo. Per lui la Roma era una “famiglia” pro domo sua.
      Ovvio che la proprietà lo abbia ripagato con la stessa moneta.

  11. Forza ragazzi….purtroppo sono finiti i tempi in cui i dirigenti federali tutelavano il calcio italiano, oggi abbiamo solo accattoni pronti a raccogliere i favori di chi gli sta più in alto per poltrone più comode e null’altro. Su Lotirchio manco commento , poiché la miseria umana chiede compassione e non una risposta. Tornando al calcio giocato voglio solo fate un appello a Daniele:” Danie’ te prego , Kardroop e zawlesky nooooo te supplico”.

  12. Ma scusate ,la Roma quando pensava di recuperarla la partita sospesa non capisco?? Dopo la fine del campionato??
    Entrando in semifinale l’unico slot libero è questa settimana in quanto se vai in finale l’alternativa è la settimana che precede la finale e l’ultimo turno di campionato. Roma e Udinese sono impegnate nella lotta champions/salvezza e le avversarie hanno tutto il diritto di sapere l’effettivo “posizionamento” delle squadre che gli contendono posizioni vitali quanto prima.
    Purtroppo non è ottobre ad inizio campionato e le 2 squadre non occupano posizioni ininfluenti ….ed essendo “gemellate” c’è anche il rischio di un comodo “biscotto”secondo le esigenze di una delle 2.
    Ndicka si è solo spaventato e la Roma continuando la partita ne avrebbe giovato e probabilmente l’avrebbe anche vinta ma si sono voluti fermare e va bene così ,ma non capisco di cosa ci lagnamo se non ci sono alternative.
    L’unica richiesta intelligente era di giocare mercoledì alle 18 in modo che alle 20 erano tutti già a casa a farsi la doccia senza nemmeno togliersi gli scarpini a Udine.
    Questo avrebbe permesso “anche” l’anticipo al sabato della sfida con il Napoli e tutti contenti in quanto era “l’unica” soluzione ,ma ho la sensazione che la Roma stia alzando un polverone inutile per mascherare l’errore che non abbia lavorato da subito su una data intelligente (mercoledì) oppure proposto di giocarla dopo 1 ora di stop e le notizie del buono stato di salute di Evan confermate dall’ospedale.

    • Dire che N’dicka si è solo spaventato dopo quanto è accaduto in campo e in ospedale è solo malafede Parente al sorcio lotirchiano? Me sa proprio di si

    • Always,
      infatti non è farina del mio sacco tant’è che ho messo la frase tra virgolette e con tanto di punti interrogativi ed esclamativi a seguire per esprimere stupore riguardo a quanto di assurdo e di cattivo gusto è stato menzionato da Stefano1

    • quello che dici sulla Roma perche non lo dici su fiorentina atalanta. Possiamo giocarla lo stesso giorno.

    • l atalanta quando la recupera quando se fa i conti se gli serve vincere o no , TE dedico una vecchia canzone di venditti “prendilo tu questo frutto amaro”

    • Spavento: Intensa reazione emotiva di timore o paura avvertita di fronte a un pericolo o a un danno: mettere, incutere s.; esser preso dallo s.; in senso attenuato, paura improvvisa, apprensione.
      I successivi approfondimenti clinici escludendo fattori concreti di pericolo hanno riportato il tutto ad uno SPAVENTO !!!!
      Lingua italiana.
      Per ciò che riguarda la partita Atalanta-Fiorentina trattandosi di 2club che stanno avanzando di pari passo in Europa eliminando di continuo gli slot disponibili anche in virtù che devono recuperare una partita “intera” di 90 minuti con tifosi “nemici” al seguito .
      Quindi è stata fissata una data che poteva essere anticipata senza problemi in caso di uscita di tutte e 2 i club dalle coppe.
      Ben diverso per la Roma che deve recuperare una ‘sgambata’di18 minuti probabilmente senza onda di tifosi al seguito tra l’altro “gemellati” .
      Più facile da inserire mordi e fuggi non trovate?
      Bastava giocare stasera con il Bologna e mercoledì ad Udine e chiedere anticipo per Sabato.
      Però vabbè dai,c’è gente che parla di buon gusto nonostante dei nick ‘elegantissimi’…..saluti.

  13. ‘Questa me l’ero preparata” GRANDE DDR je l’hai sbattuta n’faccia da Uomo Vero a quella 💩ccia der pinguin-panzon! Sempre più orgoglioso de te e de esse Romanista!!

  14. Chico ma poi basta leggere la storia del calcio dai suoi albori..i più grandi allenatori sono stati tutti centrocampisti da giocatori…Capello Conte Guardiola Trapattoni Deschamps Ancelotti e potrei continuare…

  15. Che bello sentirlo così sul pezzo e vederlo orientato sulle possibilità inespresse della rosa.
    Vuol dire che ne avremo ancora delle belle…
    lolito è stato messo difronte alla sua idiozia!
    A noi resta che avremo cmq da giocarcela, a lui che il solitario del neurone desaparecidos…!!!
    FORZA ROMA

  16. e niente, dice sempre le cose giuste, nello stesso tempo riesce a fomentare senza mai passare la misura. Da giocatore lo ricordo molto più impulsivo e di pancia. Sono felice di averlo come allenatore

  17. Caro Maurib72 purtroppo ho scritto di getto senza occhiali e avendo una età sono usciti degli errori che non volevo e le chiedo scusa evidentemente lei è un puritano della lingua italiana… grazie per il pensiero del dizionario ma ne ho anch’ io …visto che mi sono laureato negli anni settanta con 110 e lode … ora veniamo sul contenuto del mio messaggio ..ho semplicemente detto che Pellegrini non era scarso prima ( da me sempre sostenuto) e non è un campione adesso ripeto un buon giocatore ma niente di più… se questo mio pensiero l ha turbato talmente tanto da offendere senza ritegno… credo che lei abbia dei problemi che esulano dal mondo calcio…..con questo la saluto e le auguro una buona domenica … spero di non aver fatto di nuovo errori…..

  18. Non mi è piaciuto quando ha dichiarato “Io con Lotito ho un buon rapporto”. Su tutto il resto, sono d’accordissimo.

  19. Di h ne sbaglio tante anch’io ma magari posso mettere delle parole diverse per spiegare un concetto che nel caso si chiama Roma, ma non succede niente se si mette un acca in piu’ o meno l’ importante e’ di essere della Roma e parte di quei tifosi che tutto il mondo ci invidia ogni uno nelle rispettive generazioni che fanno di noi solo una parola “MERAVIGLIOSI”. Da non rispondere all’ idiota di un senatore…

  20. quella di domani è la partita più importante della stagione

    sarebbe un grandissimo errore puntare tutto sulla coppa, anche se la corsa Champions è difficile, molto difficile.

    abbiamo visto che la Roma B non da affidamento. speriamo che i titolari tengano.

  21. Purtroppo una vita da romanista mi ha portato a essere pessimista nel calcio, per cui temo molto questo filotto di partite dove, è inutile negarlo, possiamo perdere tutto in pochi giorni. Ma DDR ha già sovvertito parecchi pronostici, vincere il derby e poi eliminare il Milan con doppia vittoria non era manco nei nostri sogni bagnati, per cui mi raffido a lui al 100%.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome