DE ROSSI: “Questi giocatori sono fortissimi, la squadra mi sta capendo. Dybala? Ha un talento diverso dagli altri”

91
1912

AS ROMA NEWS – Mister Daniele De Rossi si presenta davanti ai microfoni dei giornalisti per commentare la prestazione dei suoi calciatori al termine di Monza-Roma.

Di seguito tutte le dichiarazioni del tecnico giallorosso sulla gara di campionato giocata questa sera allo U-Power Stadium contro i brianzoli.

Pellegrini ha detto: “Se questa è la Roma, pensiamo cosa sarà in prospettiva”. Lei come vede la Roma in prospettiva?
“Se questa è la Roma di questa sera devo lavorare e immaginare quella che sarà la Roma di giovedì. Se questi ragazzi possono fare una partita così possono continuare a giocare così perché sono giocatori fortissimi. Concentriamoci verso il futuro più prossimo, quello che sarà giovedì, poi la partita dopo e poi quella dopo ancora”.

Una grande partita per la partecipazione di tutti. Come si fa a costruire in poco tempo un gruppo così compatto e coeso?
“Evidentemente questo era un gruppo coeso anche prima, io non ho fatto niente. Questo è un gruppo che è andato per due anni fino in fondo in Europa, ha fatto delle cavalcate importantissime, quindi se non sei un gruppo unito non raggiungi quegli standard. Io continuerò a gestire, come detto in conferenza stampa, gli esseri umani ancor prima dei calciatori. Cerco di essere onesto e dire la verità, essere diretto quando vedo qualcosa che non mi piace. Poi faccio l’errore, faccio le scelte e loro sono fantastici con me, sono contentissimo di stare in mezzo a loro sia per come lavoriamo sia per come mi fanno sentire. È ovvio che sono avvantaggiato perché qualcuno di loro era mio compagno, quindi magari hanno avuto un occhio di riguardo quando sono entrato e hanno fatto finta che ero il loro allenatore. Magari mi hanno aiutato per quello che siamo stati insieme da compagni”.

Su che cosa ha lavorato con Pellegrini? I numeri e le prestazioni parlano chiaro.
“Ho lavorato fisicamente, tatticamente e tecnicamente. Ho cercato di dare quello che penso che sia la mia idea di calcio, credo particolarmente in questo tipo di gioco ma anche che bisogna stare molto bene fisicamente per farlo. Mi piace che oggi abbiamo giocato meglio rispetto alla partita prima, mi piace che questa squadra e non solo Lorenzo capisca quello che voglio da loro e quanto questo tipo di gioco, che oggi abbiamo sviluppato in maniera molto buona, abbia bisogno di uno sforzo fisico, di gamba, di movimento e fatica senza palla. Altrimenti diventa un gioco fine a se stesso”.

Venti gol nelle ultime sette partite, meglio anche dell’Inter. Penso che hai messo in condizione questi giocatori di esaltarsi al massimo, quanto c’è del tuo lavoro in questi venti gol?
“Spero tanto, non lo so. Cerco di mettere in campo una squadra abbastanza offensiva perché so che ho giocatori che poi ti fanno gol in qualsiasi momento. Non è che dico a Pellegrini in allenamento di fare quel dribbling lì, già il secondo gol di Lukaku lo proviamo un po’ più spesso. Penso che ci siano delle qualità di questi giocatori che debbano essere rispettate e sfruttate, quindi cerco di organizzarli in maniera tale che spesso si trovino con la palla in mezzo ai piede e possibilmente vicino alla porta. Quando parlo di prestazione dei singoli, per raggiungere il filotto che abbiamo fatto che ancora non è niente, voi magari pensate che parlo della punizione di Dybala e i gol di Lukaku e Pellegrini. Quando hai una squadra e si fa male un giocatore – speriamo non sia nulla di grave – ti giri ed entra un nazionale turco che non lo faccio mai giocare, che si allena sempre a 200 all’ora e ti fa la prestazione che ha fatto Zeki (Celik ndr), questi sono i singoli. Per me i singoli sono anche quelli un po’ più invisibili che domani non saranno sul giornale, ma che ti fanno vincere alla lunga e raggiungere i piazzamenti che puoi ottenere”.

Nel primo tempo avete rischiato qualcosa in difesa, questi dettagli vanno sistemati?
“Assolutamente. In ogni partita c’è qualcosa da lavorare. Non abbiamo preso gol sul fondo, ma abbiamo rischiato di prenderlo nel secondo tempo. Qualche palla sparata lunga ci ha colto alla sprovvista. Bisogna lavorare su tutto. Però penso che già adesso, rispetto all’inizio la squadra è più corta, ci sono stati miglioramenti nelle letture difensive. Non è abbastanza. Più giochi con squadre forti, più questi problemi diventano evidenti se non siamo perfetti”.

Dybala?
“Siamo contenti della sua attitudine quotidiana. Lavora e gli piace lavorare. Quando ha defaticante va sul campo a incitare gli altri. È un esempio, ma tutti sono fantastici. Lui sta mettendo in campo tutto il suo talento che è qualcosa di diverso da tutti gli altri, non possiamo nasconderci”.

Tanti gol e tante occasioni. Obiettivo Champions?
“Dobbiamo segnare tutti. Dobbiamo andare tutti in area. Le stelle stanno dando il loro contributo, ma oggi tutti hanno fatto una grande partita. Anche chi è entrato Celik, Bove, Baldanzi, Smalling sono entrati tutti alla grande. Questo ci trascina perché è un esempio positivo di tutti”.

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedentePALLADINO: “Complimenti alla Roma, ma il risultato è bugiardo. De Rossi? Ha liberato la squadra, il club ha scelto bene”
Articolo successivoPAREDES: “Bella partita, ma la strada è ancora lunga. Con De Rossi so che posso fare molto bene”

91 Commenti

  1. Questa è un squadrone che poteva competere anche per lo scudetto se avesse avuto dall’uno un allenatore vero. Che rammarico!

    • ma anche per la Champions League direttamente, anche se siamo in Europa League. scherzi?
      sta Roma farebbe 4 gol al Real Madrid in 10 minuti.
      adesso che c’è de rossi, si che Angelino è Maldini.
      Ah regà avemo battuto i nessuno fino a mo.
      la prima VERA trovata ce ne ha fatti 4. a casa nostra.
      e contro il Feye abbiamo vinto solo ai rigori.
      il Feye, mica l’Arsenal.
      è una Roma migliorata ma per i trionfalismi, ha da venì baffone

    • Concordo. Limitiamoci agli obiettivi visibili, che è già tantissimo per come siamo partiti: 4° posto e in EL più avanti possibile

    • Onesto
      Diretto
      Capace
      Rapido nelle scelte
      Trasparente
      Mister De Rossi sei bravo bravo bravo.
      E soprattutto abbiamo uno di noi a capo della Roma. Un privilegio unico !!!!!

    • In un intervento scritto nei commenti alle pagelle, non ricordo il nome, si rallegra che non si parlasse più di Mourinho, ma debbo dirmi non molto d’accordo nel mettere nell’oblio i 3 anni passati.
      Io e altri (che poi, come al solito, sono diventati molti altri) in quel periodo abbiamo messo in discussione la noia e la insulsaggine del gioco della Roma con conseguenti non risultati. Abbiamo messo in discussione la megalomania e ignoranza (non nel senso di ignorare) del personaggio e per cortesia non si parli della Conference e della finale dell’anno dopo perché si accoppiavano ai settimi posti in vari campionati, alle sconfitte con piccole squadre e alle sceneggiate dell’istrione in panchina che peggioravano il rapporto con il potere calcistico già abbastanza mafioso per conto suo.
      Quindi oggi mi prendo la soddisfazione del confronto rispetto a non più di un mese fa, non toglietemi questa gioia.

    • Questa difesa ad oltranza di Mou la capisco sempre meno. Condivido che dobbiamo volare basso ma pian piano dobbiamo tutti ammettere l’ evidenzia. In questo momento la Roma è la squadra con l’ attacco che ha segnato di più di tutte i serie A e da quando DDR è in panchina siamo anche primi in classifica aspettando la partita dell’ Inter. Infatti avevo scritto che potevamo competere per lo scudetto e non necessariamente vincerlo

    • nessuno fa più domande sugli arbitri. nessuna espulsione tecnica, nessun commento da parte di nessuno della squadra sugli arbitri. miracolo o mistero?

  2. Che un giorno avrei visto Daniele sulla nostra panchina era un mio grande desiderio ma mai avrei pensato che i Friedkin l’avrebbero scelto ora come sostituto di Mou. Reputavo che chiunque avesse preso l’eredità del portoghese avrebbe avuto un compito quasi impossibile e pertanto mi ero rassegnato al fatto che la soluzione migliore fosse terminare la stagione con Mou. Chi poteva essere così folle da accettare una panchina che scottava come la nostra? La cosa invece si è avverata in maniera del tutto inaspettata e la mia è stata una gioia mista al timore di vederlo bruciare schiacciato nella morsa tra un compito improbo e una tifoseria ferita, ancora fresca vedova del portoghese.
    In queste settimane DDR di sta dimostrando assolutamente all’altezza del compito e quindi faccio i miei complimenti a Daniele per la sua bravura e ai Friedkin per il coraggio dimostrato, ai quali va il mio ringraziamento per una decisione sacrosanta.
    Sarebbe bello che ora molti amici del forum con un po’ di umiltà ammettessero di aver sbagliato nell’ aver tenuto atteggiamenti fuori luogo dopo l’esonero del portoghese, attaccando il capitano (traditore e anello debole), i Friedkin all’insegna del Friedkin OUT, Boniek e persino De Rossi, attaccato e continuamente gufato.
    Sempre Forza Roma !!!!!

    • Vegemite,
      per favore, cos’è questo minestrone?
      Vuoi mettere DDR, i Friedkins e Boniek sullo stesso piano? Perché?
      Pieno e incondizionato sostegno a DDR, che è uno di noi, ci mancherebbe altro…
      I Friedkins facessero quello che devono fare; già gli pago l’abbonamento allo stadio ed è tutto ciò che gli devo, ai proprietari…
      Boniek è un’opinionista, fino a prova contraria… cosa c’entra, oggi, con la ASRoma?

    • Io ancora penso a quelli che…”lo ssadio ha parlato”, …”se non rinnovano a Mou, se li scordano i sold out”.
      Anche io ho fatto errori di valutazione: credevo che la squadra fosse scarsa e le campagne acquisti di Pinto totalmente sballate. A volte le soluzioni ai problemi sono talmente vicine che facciamo fatica a vederle

    • Che la squadra fosse allenata malissimo e sottovalutata da Mou era piuttosto evidente. Nemmeno io immaginavo che DDR potesse essere così adeguato da subito ma ritenevo impossibile fare peggio di Mourinho. La valutazione oggettiva della rosa e ritornata attuale dopo due anni e mezzo di favole dove i nostri giocatori (23 con presenze in nazionali maggiori) venivano ritenuti inferiori a quelli del Bordo, del Sassuolo o del Bologna.
      Detto ciò, onore a chi ha l’intelligenza e l’onesta di ammettere l’evidenza dell’attuale situazione: ottima per la nostra Roma e imbarazzante per Mourinho.

    • Anche io pensavo che la soluzione migliore o più indolore fosse finire la stagione con Mourinho anche se non nutrivo alcuna speranza per la zona Champions.
      Ma temevo che un cambiamento in corsa, con tutto l’abile lavoro di Mourinho a cercare il sostegno incondizionato della piazza, avrebbe prodotto più danni che benefici.
      L’esonero del portoghese per DDR è stata invece probabilmente la decisione più azzeccata dalla proprietà dal momento del suo insediamento.
      Questo mi fa sentire moderatamente ottimista anche per le prossime.
      De Rossi finora è stato semplicemente mostruoso, tenendo conto della sua scarsa esperienza, dell’eredità che raccoglieva e della difficile situazione ambientale.
      Attendiamo riprove contro avversari di superiore caratura, l’Inter non fa testo in quanto oggettivamente ingiocabile adesso e comunque costretta a dare il massimo per spuntarla, ma francamente adesso non tremo al pensiero di affrontare il Bologna.

    • Mi spiace Vegemite non condivido le tue conclusioni.
      Sono contento da romanista dei risultati di DDR che non credevo fosse già così forte (ed ero in buona compagnia dato che dopo l’esonero con la Spal nessuno nell’ambiente sportivo lo credeva tecnicamente pronto vedi uscita sbagliata di Costacurta). Per l’uomo che è DDR ha molti amici tra i giornalisti ma nessuno credeva effettivamente sulla capacità di raddrizzare la squadra.
      Sui Friedkin resta il mio (personale) giudizio negativo perché in 3 anni di Presidenza ad oggi non sono stati in grado di creare una struttura societaria da Champions, il DS latita da diversi mesi e sono stati solo fortunati nella scelta di DDR e come lui ha ammesso non lo ha hanno scelto per la bravura ma solo per il nome.
      Boniek non so cosa centri..?? non è nell’organico.
      Su Pellegrini resto con i miei dubbi sul lato caratteriale e DDR fa bene a rispondere a chi gli cita le sue parole “dove può arrivare la Roma?” che ad oggi la sua Roma non ha raggiunto nessun obiettivo e farebbero un enorme sbaglio a credersi arrivati per le vittorie contro squadre sotto il nostro livello. Ottimo il gioco ma devono battere Atalanta, Bologna e Fiorentina per farci vedere il loro reale valore. Il gruppo c’era anche prima vista la cavalcata in coppa degli anni scorsi (e non erano in autogestione).
      Pellegrini con Mou era condannato alla panchina ed ora con DDR è diventato titolare. Da qui il suo cambio di impegno sul campo. Bene per la Roma ma non e’ il mio giocatore preferito (ci sarà libertà di scegliere o no? grazie).
      Dybala è l’uomo che ci porterà in Champions. Pellegrini mi ha portato alle sconfitte fragorose contro Fiorentina e Bodo.. non dimentico.

    • Asterix, tutti hanno dei momenti negativi, Pellegrini compreso.Tu sei un altro che quando la Roma vince non esulti mai ma quando c’è da denigrare Società e nostri colori sei sempre in prima fila. Che tu non dimentichi non gliene frega un caxxo a nessuno – Forza Roma!!!

    • Chi amava i Palladino, i Sarri e perfino Juric odiava i Mou? oggi esulta per i risultati di DDR? Io dico Forza Roma, sempre! ma sai quanti ne ho visti e quanti ne vedrò…se Dio vuole…
      Concordo con i commenti di Kawa62 e Asterix, bravo Daniele, stupito dall’immediata risposta della squadra, spero di vedere trionfare l’ASRoma. Restano intatte tutte le perplessità sulla proprietà e sui loro progetti, sulle ultime campagne acquisti, sulle capacità di alcuni giocatori.
      Dico piano con gli entusiasmi, il mondo del calcio e in specie quello ASRoma e’ colmo di analogie con quello che ci sta accadendo, nel male ma, e’ vero, sperabilmente, anche nel bene…resto come sempre dell’idea che sono i giocatori che fanno le fortune degli allenatori e anche un’altra cosa…

  3. Leader in campo ed ora in panchina.
    Si prende le responsabilità quando sbaglia e sa comunicare consapevolezza e determinazione.
    Questa squadra deve lavorare, ma è chiaro l’approccio del suo comandante.
    E noi godiamo!

  4. grande Danie!!! con te in panchina sento che un pezzo della mia vita mi sia stata donata una seconda volta , vederti in panchina e come seguire il proprio fratello nelle sue imprese !!!! hai ridato garra alla nostra Roma , è un piacere vedere le partite ora !!!!
    saranno anche contenti i Laziesi che abbiamo fermato una loro concorrente al 9 posto !!!! OH NOOO SPIAZEEEE …. come godo , Grazie Roma mi riempi la vita

  5. Dopo 4 stagioni e mezzo e du’ allenatori passati, de cui uno stra-titolato, te viè er dubbio che er materiale umano de sta squadra è quasi tutto da buttà ar cesso. Poi ariva lui, belle bello, e vedi na squadra trasformata. Allora te cominci a chiede; ma è lui che è n’fenomeno o erano brocchi l’antri due? Erano brocchi li giocatori o so’ bravi ma nun se riuscivano a esprime caa lingua portoghese?
    Fino a mo’, tutto perfetto. Ma li conti, come sempre, se fanno a la fine…

    • Piano. Tutto qui. Adesso è bene, molto bene. Ma piano. Ne ho visti molti, piano…
      Forza Roma, sempre!

  6. Si può solamente dire bravo a DDR che ha dimostrato che la squadra non era scarsa, e che si può giocare un gran calcio. Vincere e convincere divertendo il pubblico e gli amanti del calcio.

    Grazie mille Daniele ci hai ridato orgoglio e dignità.

    FRS

  7. Incredibile, ha rivoltato questa squadra in poche settimane,ha trasformato diversi giocatori primi tra tutti Pellegrini e Paredes, ti voglio bene Danieli’

  8. Perdonate la lunga assenza dallo scibile calcistico.
    A tal proposito, mi rinfreschereste cosa è accaduto nelle ultime 24 ore… DI BELLO???

  9. grande DDR!
    non immaginavo fosse così bravo anche nel legger la partita e cambiare giocatori nei tempi giusto o modulo in corsa, essendo “inesperto”, mi sta sorprendendo!!
    fortissimamente ROMA

  10. grandissima prestazione
    sono rimasto impressionato non solo dalla squadra ma anche come Daniele ha cambiato in corsa nel secondo tempo passando alla difesa a 3.
    Il goal annullato per fuorigioco poteva togliere certezze.invece la squadra ha reagito bene

  11. I numeri sono numeri. ora abbiamo l’allenatore con la mentalità vincente che credevamo fosse mourinho. grazie mou per tutto. ma ora abbiamo un grandissimo allenatore. di cui non conosciamo i limiti…. chissà. forza Roma!!!

  12. Solo una parola Chapeau !!!!! per la Vittoria ma ancora di più per l’atteggiamento sino al 94°
    Non mi ricordavo più una partita della Roma con annessa ” sofferenza ” sino al fine 😅
    Il mio 💛❤️ Ringrazia !!!!!
    Daje Daniele Daje Ragazzi
    Anche oggi Settore Ospiti Encomiabile!!!!👏👏👏👏Grazie a chi non fa mai mancare il proprio sostegno e supporto, con mille sacrifici, anche in Trasferta….Chapeau anche a voi !!!!!
    Daje Roma !!!!!💛❤️

  13. Era da anni che non vedevo una Roma inalenare tante vittorie e stare tranquillo contro le squadre di livello inferiore, vedremo contro il Brighton a cosa possiamo ambire quest’anno.

  14. Grazie Mister!!
    Da quando abbiamo DDR la Roma segna molto di più ed ha un gioco molto migliorato.
    Daje Roma mia 💛❤️

  15. Chapeau!!🌞❤️respect pleace!!!!!
    Grande mister,
    É evidente che da quando hai rimesso
    i piedi dentro Trigoria, si é ripreso a parlare
    concretamente di calcio, al contrari dei tuoi
    predecessori che dedicavano tanto tempo parlare dei loro problemi e per proteggersi il cxxx
    fomentavano polemiche psicologicamente controproducenti per un gruppo di lavoro composto da ottimi professionisti.
    Daje, grandi!!!!!

  16. prima di definirli fortissimi, devono fare queste prestazioni contro Fiorentina Atalanta Lazio etc, poi FORSE si può giudicare davvero la rosa.
    perché al netto dello zero calcistico precedente, squadre come Monza, Cagliari e simili VANNO battute di inerzia.
    Roma con voglia di giocare rispetto a prima, semmai.
    Pellegrini è l’esempio.
    ma per essere forti devi giocare alla pari con i forti.
    non contro i Monza.

    • Ti ricordo che il Monza, quella squadra che tu definisci scarsa ha strapazzato i rossoneri. Prima ti lamentavi perchè non si ottenevano punti con le piccole, adesso affermii tutto il contrario. Solita vergognosa ipocrisia. Salutame lotirchio!

    • Forse ti sei dimenticato che fino a due mesi fa, ci prendeva a pallonate pure la Cremonese, squadra di serie B. Scendete dal trespolo… La guerra è finita da un pezzo

  17. Molto bravo a impostare, a leggere la partita e a cambiare la squadra se occorre.
    Ha portato entusiasmo in un ambiente in cui qualcuno non girava più con la stessa voglia di prima.
    Nel calcio se non corri, se non ti sacrifichi, se non copri il compagno che sbaglia non c’è modulo che tenga.

    Io sono Mourinhano mafin dal primo momento ho sperato che De Rossi facesse quello che sta facendo.

    A quelli che ancora buttano melma su Mourinho vorrei dire che in questo momento la Roma è a pieno organico mentre sia all’inizio campionato, sia durante, molto spesso siamo stati strettissimi con i giocatori.
    Per dire: un Dybala così continuo in questi due anni non lo abbiamo mai visto.
    Zalewsky praticamente non gioca più. Spinazzola è tornato in buone condizioni.
    Pellegrini è tornato quello di due anni fa.

    Con questo non voglio però negare che il gioco messo in mostra da De Rossi sia più piacevole anche di quello dei momenti migliori della squadra di Mou.
    E non lo so, se con il gioco che bada in primo luogo a chiudere la difesa di Mourinho non avremmo in realtà sofferto di più in queste partite. Probabilmente si, perché vincere aiuta a vincere e segnare ti fa sentire forte.

    Era in qualche modo un “mistero” il perché la Roma liberasse il suo potenziale offensivo solo quando eravamo in svantaggio e non per andare NOI in vantaggio.

    Oggi vediamo i centrali che si sganciano. Con Mourinho li vedevamo solo quando eravamo sotto, o a palla inattiva.

    E’ vero onestamente però che vediamo anche pericolosi sbandamenti in difesa.
    Spero che continui il pizzico di fortuna fino a che non si saranno registrati certi meccanismi.

    C’è stato un momento nel primo tempo in cui la difesa si era aperta come burro e un giocatore del Monza aveva un’autostrada verso la porta. Non l’ha sfruttata e bene così. Ma lo sbandamento era pauroso.

    Ma forse è anche l’atteggiamento psicologico positivo, che costringe gli avversari a temerti e starsene chiusi, piuttosto che quando sei tu a restare dietro e di fatto li inviti a prendere coraggio.

    Non lo so.
    Bene così, comunque. E’ bravo DDR a leggere la partita e a mettersi a tre quando occorre. Chiudendo gli spazi.
    E però anche a tre loro hanno avuto buone occasioni, a difesa schierata.

    In alcuni ruoli continuiamo a non essere eccellenti, c’è poco da fare.

    • wtf Mourinho si è autosepolto nella melma con il suo non gioco, con le sue ruffianate, con il suo denigrare i calciatori per pararsi il deretano e con la sua uscita di scena infantile e imbarazzante (diciamo che c’è da mettere in dubbio la sua salute mentale)… La resa e la condizione della rosa dipende dal lavoro in campo, non è una cosa casuale …

    • ciao , se Mourinho ha avuto un sacco di giocatori con infortuni muscolari sarà sicuramente stata colpa anche della sua gestione scellerata con una preparazione fatta nel giardino di casa sua a 45 gradi, allenamenti sbagliari e pretesa di tutti che facessero i mediani a rincorrere e basta.

    • Se è vero come è vero che in alcuni ruoli siamo sicuramente perfettibili, come d’altronde il 99% delle squadre di A esclusa forse l’Inter, è altrettanto vero che adesso lo spartito rende meno evidenti le falle e si compensa con la maggiore qualità in altri giocatori e zone del campo che prima veniva inspiegabilmente castrata da un atteggiamento passivo e rinunciatario contro ogni avversario possibile, fosse anche dei bassifondi di classifica.
      Quando prima eri tu a dovere rincorrere gli avversari in ogni zona del campo e sperare solo nella giocata del campione perché la trequarti avversaria era deserta di maglie amiche, adesso sono loro per buona parte di gara a preoccuparsi di limitare le tue bocche di fuoco e i pericoli che arrivano da ogni angolo.
      Hai fatto caso a quanti giocatori della Roma erano in area in occasione del gol annullato a Cristante, come la presidiavano?
      Prima bastava raddoppiare, se non triplicare su Lukaku e Dybala e non dovevi preoccuparti di altro. Adesso devi tenere gli occhi aperti su El Shaarawi, Pellegrini, Cristante, la fase offensiva è sempre supportata da almeno cinque o sei giocatori.
      Ho ricominciato a vedere anche qualche schema studiato sui calci d’angolo, le punizioni, insomma tutto ciò che dovrebbe essere armamentario scontato di una squadra e una buona squadra tutto sommato.
      E anche la condizione fisica è evidentemente migliorata, si riesce a fare un buon pressing alto, finalmente organizzato, si riescono a contendere le seconde palle.
      Non si piange più su quello che non si ha ma si cerca di sfruttare al meglio quanto di buono c’è, e ce n’è anche in questa squadra, porca miseria se c’è.

  18. Certo che abbiamo alcuni giocatori fortissimi, difatti la risolvono sempre loro.
    Dybala se prende continuità è un calciatore meraviglioso, speriamo di vedere presto al top pure Lukaku.
    Perciò vediamo di tenerceli stretti e inserirne un paio di altri almeno per essere davvero competitivi.

    • Perciò chiarissero gli spolliciatori, cos’altro vorrebbero? Che li facessero andare sostituendoli col giovane di prospettiva?
      Tra l’altro vedo che DDR viene elogiato da alcuni Nick che ai tempi di pallotta, sostenendo la linea di epurazione dei Romanisti portata avanti dal fruttarolo, lo attaccavano volgarmente affinché se ne andasse o fosse cacciato.
      Indegne banderuole a servizio. Ma non si vergognano? Denigravano ogni calciatore che sapevano pallotta volesse plusvalenzare e insultavano il Capitano, cosa che fanno pure oggi.
      Con DDR e i Romanisti sempre, oggi come allora.
      Daje Daniè, intanto portaci in Champions.

  19. Mister adesso i suoi giocatori stanno correndo un po di più e fanno i croos da fondo campo, così arrivano anche i goal quello che è sempre mancato ai nostri giocatori prima. A calcio si segna molto di più giocando portando la palla a fondo campo e crossare per le punte. Dai sempre così💛❤️🇮🇹

  20. grande De Rossi, apprezzo la menzione a Celik, che personalmente, magari sbagliando, reputo il terzino destro più decente che abbiamo…
    sa fare entrambe le fasi, è diligente… sarei curioso di vederlo dopo 3/4 partite di fila quando raggiunge un livello di autostima accettabile…..

    • Chi non lo avesse mai capito Celik è un terzino da difesa a 4 che nella difesa a 3 non può rendere in egual modo. Il meglio di sé lo aveva dato al Lille campione di Francia di quell’anno in una difesa a 4 e ora si sta rivendendo quel tipo di giocatore. Come alternativa Celik potrei tenerlo dato che è completamente nostro a patto che mi danno un titolare di livello

  21. Innanzitutto, bisogna fare i complimenti a Daniele De Rossi per ciò che sta facendo; senza se e senza ma.
    Ricordo quanti insulti ho dovuto leggere nei suoi confronti, su queste pagine, quando ancora giocava ed era il Capitano della Roma…
    Ora come allora, grazie Danielino, sei il nostro vanto.

    Ricordo anche gli insulti, molto più recenti, all’indirizzo di Lorenzo Pellegrini.
    L’ho difeso – insieme a pochi altri – anche quando il campo parlava nettamente a suo sfavore, fino a renderlo non più difendibile…
    Poco più di un mese fa era praticamente un ectoplasma.
    Ora posso dire che in 62 anni non ho mai assistito ad una metamorfosi così netta e repentina come quella attuale di Pellegrini. Da rospo a principe in un batter d’occhio, come nelle favole…
    Ne deduco che era imprigionato dall’incantesimo del Mago cattivo.

    • Lo ricordo benissimo KAWA, l’ho scritto sopra anch’io.
      Insultavano pure il Capitano e lo fanno ancora oggi.
      E denigravano volgarmente ogni plusvalenzato in pectore dal fruttarolo.
      Miserabili.

    • Se insinui, come sembra che tu faccia, che Pellegrini prima si tirasse indietro e giocasse male volontariamente, ti stai accodando al gruppo degli insultatori di Lorenzo.
      Pellegrini giocava male perché tutta la Roma giocava male e faceva 2 tiri in porta a partita, quando mai li avrebbe dovuti fare 5 gol ?

    • Non sarà perché lui, insieme a qualcun altro, giocava “contro” Mourinho, come tante volte è successo nella ASRoma, purtroppo? De Rossi ha cambiato approccio, ma a volte ha giocato anche “come” Mourinho. Al netto delle differenze tra gioco offensivo e gioco difensivo, si può essere d’accordo o no (Inzaghi, Allegri, El Cholo e anche Ancelotti prediligono e privilegiano una fase difensiva accorta, e un gioco di ripartenze) Pellegrini per un anno e mezzo abbondante, insomma dopo la Conference, da quando è cominciato il FPF, ha cominciato a fare errori madornali inspiegabili: cadeva spesso, sbagliava passaggi elementari a due-tre metri di distanza dal compagno, se si trovava davanti alla porta la mandava fuori o in faccia al giocatore avversario, spesso non passava la palla a Dybala e nessuno lo capiva perché, non tentava mai di saltare l’uomo… insomma una involuzione inspiegabile per uno che Mourinho pubblicamente aveva detto di volerne almeno tre. Rinascite miracolate io pure con più di 50 anni di Roma non le avevo mai viste.

    • Roba da matti. L’arrampicata sugli specchi è lo sport più praticato da queste parti.
      Ci sono dei fuoriclasse assoluti.
      Pellegrini fa adesso cose che gli sono riuscite anche con Di Francesco e Fonseca nei purtroppo rari momenti di salute. Mai riuscite invece con Mourinho nemmeno in quelli.
      C’è solo da sperare che la salute lo assista, perché adesso almeno il gioco lo assiste.

  22. Questa è una squadra importante i valori ci sono eccome… per il prossimo anno va bene risolvere il discorso terzini ma… c’è la questione Lukaku che non verrà riscattato..se la Roma azzecca il sostituto (sempre che Abraham non venga rilanciato) è una squadra che può andare lontano. Azmoun è forte ma non mi dà l’idea di poter essere il titolare

    • Se si và in Champions Lukaku va tenuto, vedessero come fare, punto.
      Dybala nemmeno lo dico.
      E vanno presi i terzini di livello, anche Angelino non sa difendere, non conosce la diagonale, viene bucato pericolosamente, scavalcato.
      Poi il centrocampista che doveva essere Sanches, mai pervenuto.
      Senza plusvalenzare i migliori cresceremmo nettamente.

  23. 18su 21, io non c avrei scomesso un centesimo. Grazie DDR per avermi ridato la gioia di guardare la mia magica. 1000 volte grazie
    💛 Forza Roma ❤️

  24. La Roma ha cambiato totalmente modo di giocare.. Ora c’è più palleggio, una squadra più alta, che cerca di superare la pressione palla al piede..

    Questa sera ho visto azioni di livello veramente alto.. Anche se poi abbiamo sprecato..

    La mano del mister è evidente.. E chi lo nega è in malafede..

    DDR e sempre stato un leader.. E nel calcio internazionale da più di 20 anni.. Lo possiamo davvero considerare inesperto?.. Sarà anche un ruolo diverso.. Ma ha lavorato con tantissimi allenatori.. Ed è sempre stato un ragazzo intelligente.. Capello, Lippi, Spalletti, Ranieri, Luis Enrique, Conte.. Metto solo quelli più importanti..

    E tra questi ci sono nomi davvero importanti.. Chi per gioco, chi per fase difensiva..

    Per il resto… Daniele parla di rosa fortissima.. Ma lo pensa veramente??.. La Roma è una buona squadra.. Ma ha delle mancanze..

    Il punto è questo.. Il leader davanti alle telecamere protegge i suoi ragazzi.. Il leader si mette davanti a loro.. E li considera i migliori al mondo.. Anche dopo un errore..

    Poi però quando sono soli, lontani dalle telecamere se li incul@… Questo fanno i leader..

    E lui si sta comportando così.. Si prende le colpe, protegge i suoi ragazzi che sono fortissimi.. E cerca di portare avanti un idea di calcio.. Che però può cambiare durante la partita..

    Per me è questo che dovrebbe fare un mister.. Aldilà dei risultati.. Il comportamento deve essere questo..

    Sei poi parliamo dei risultati e quasi perfetto per ora.. La squadra segna tanto.. Vince quasi sempre..

    E parliamo di un allenatore entrato in corsa.. Che non ha fatto la preparazione.. Non ha potuto fare amichevoli per provare.. Non ha chiesto calciatori..

    Insomma.. Bravo a Daniele per ora.. È se Lukaku non si divora il 3 a 3 contro l’Inter.. Sarebbe stato perfetto..

    Forza Roma..

    • Dimentichi un fattore importante per Danielino. Lui ha la grande fortuna di avere un padre che faceva l’allenatore. Qualcosa vorrebbe pur dire

  25. Daniele sta ricucendo ciò che si era lacerato. Questo richiede lavoro costante e il supporto di tutti. Angelino crescerà come tutti quelli che hanno avuto bisogno di tempo per inserirsi. Daje!

  26. Mi piace pensare che … nella ” lista degli invisibii” citata con orgoglio dal mister,ci siano anche i ragazzi che curano attraverso le immagini ( oggi li chiamano match analyst) ogni dettaglio delle squadre avversarie .

    Ragazzi ” silenziosi”, ecco invisibili, ed è anche a loro che faccio i complimenti, perché sette partite su otto non te le porti a casa così… in abbonamento,e nel computo finale ci metto la sfortunata gara con la grande indel (anche lì gliela stava incartando) se non fosse per il cadeau dell’arbitro su acerbi e le nostre disattenzioni … ci scappava il colpaccio.

    È un ruolino di marcia impressionante.

    Davvero i miei complimenti .

    Chapeau!

  27. Caspita raga! Anche la prossima giornata per scontri diretti non scherza perchè mentre noi giochiamo con la Fiore il bologna e la bergamasca se la vedranno con le strisciate😄

  28. dove sono quei tifosotti da 2 soldi che 2 settimane fa sentenziavano “l’atalanta sta 4 punti sopra con una partita in meno” ? ora speriamo in un bel pari 1 a 1 col bologna e poi mettiamo la freccia!

  29. Daniele… Mister… direi che oggi anche i più scettici debbano ricredersi. Tutto subito pensavo che i nostri avessero solo avuto il moto d’orgoglio classico di quando si cambia tecnico, ma da quanto ho visto solitamente dura solo 3-4 partite. A quante siamo? 7 vittorie su 8 se ho contato bene? Ormai il “momentum” penso sia esaurito, questa è almeno in buona parte farina del tuo sacco. Quindi complimenti. Mi hai sinceramente stupito in positivo.
    Lo so che questo è un ritmo impossibile da mantenere con costanza… ma finché dura, daje così!!!!

  30. la Roma non è il Real cioè non puo buttare la palla avanti e vedere cosa succede,però con un sistema di gioco che esalta i giocatori puo giocare a calcio e lo sta facendo.Sfido chiunque a dire che una squadra con Pelle,Dybala,Lukako Faraone,Spina, Paredes….non possa giocare a calcio.Ci sono dei limiti ma a pallone si gioca….in presisone,sulla corsa…con un compagno in movimento che detta il passaggio si chiama lavoro sul campo….
    DDR come altri coach è un allenatore da campo …..poi ci sono i spacial i gestori di campioni…
    Ci ha dato lustro 2 finali,ci ha fatto salire nel racking e noi gli diciamo grazie x sempre e di tutto….adesso però giochiamo anche a pallone….e prendiamo gli altri a pallonate…..

  31. Tutto bellissimo, ma in difesa puntualmente se scordano qualcuno libero….oggi c’erano questi…ma se lo fai con le grandi te purgano.
    se Daniele riesce a sistemare pure sti svarioni direi che può darci tante gioie…

    • In difesa ci sono problemi, si gioca troppo la palla nella nostra area anche quando i giocatori sono pressati dagli avversari… Il portiere qualche volta dovrebbe in quelle situbazioni ripettine lanciare lungo.Ho visto errori clamorosi fatti dai nostri in difesa e vanificati fortunatamente dagli attaccanti del Monza .. Sulle palle aree soffriamo molto, troppo… Si è visto con il Torino ( gol preso di testa) e ieri( gol mancati di testa da parte dei giocatori del Monza). E infine dobbiamo recuperare più palloni a centrocampo… lo fa solo Bove quando gioca e Cristante quando gioca più avanzato… L’unico fuori categoria è Dybala… È un piacere vederlo giocare quando sta bene fisicamente..

  32. Ok viste le 7 partite in campionato, il cambiamento di modulo, mentalità, giocatori che magicamente sono rinati e trascinano la squadra, è i nuovi acquisti quasi inesistenti(angelino troppi errori difensivi, baldanzi poco impiegato e hujsen riserva della difesa) possiamo affermare che il problema era sua maestà mourinho? Colui che diceva che la squadra era scarsa, colui che portava la squadra a essere presa a pallonate dalle medio piccole e che non faceva un tiro in porta con le big, ci aveva addirittura convinto che il problema fossero i giocatori e gli arbitri, colui che se vinceva si vinceva gli ultimi 10 minuti buttando 4 attaccanti in campo quando aveva fatto una partita a contenere chiunque, blocco basso difensivo, 532 e zero spinta offensiva, lukaku solo in mezzo al nulla a ricevere improbabili lanci lunghi, giocatori titolari spremuti come limoni, Pellegrini mediano di contenimento e paredes che da regista nn aveva a chi dare la palla perché nessuno faceva movimento offensivi senza palla? Quando si perdeva si perdeva per gli arbitri, per i giocatori scarsi rispetto alle medio piccole che erano addirittura più forti di noi, che faceva una partita buona e dieci indecenti? Non è lesa maestà dire che era mou il problema è i fatti lo confermano. Qui sembra si abbia paura a dire che era lui il problema.. Ma in realtà è così!

  33. Per De Rossi da parte mia solo Complimenti e zero commenti. Al momento una media punti impressionante ed anche bel gioco in modo equilibrato e se si concede qualcosa all’avversario è normale, tutte le squadre concedono sempre qualche occasione agli avversari.
    Chiedo solo una cosa a Danielino : Continua così e non fermarti !!!

  34. Bisogna dire una cosa importante… L’evoluzione di questa squadra ha due sfaccettature, la prima è De Rossi , che in molti non credevamo, io compreso, ha il merito di mettere ordine in campo restituendo i veri ruoli a determinati giocatori, saper cambiare modulo in circostanze di difficoltà e dando euforia e convinzione a giocatori che erano stanchi dei metodi precedenti, la seconda è che l’infermeria si è svuotata e abbiamo recuperato gente importante, ma soprattutto….non abbiamo più quella catena di infortuni continui e numerosi, forse dovuti ad un allenamento poco dinamico o chissà , fatto sta che adesso abbiamo una panchina importante, la Roma , è stata l’unica squadra che ha messo in difficoltà l’Inter , a parte 20 minuti del secondo tempo…. altrimenti….se ci fosse stato Svilar , non avremmo perso sicuramente…

  35. Ok viste le 7 partite in campionato, il cambiamento di modulo, mentalità, giocatori che magicamente sono rinati e trascinano la squadra, è i nuovi acquisti quasi inesistenti(angelino troppi errori difensivi, baldanzi poco impiegato e hujsen riserva della difesa) possiamo affermare che il problema era sua maestà mourinho? Colui che diceva che la squadra era scarsa, colui che portava la squadra a essere presa a pallonate dalle medio piccole e che non faceva un tiro in porta con le big, ci aveva addirittura convinto che il problema fossero i giocatori e gli arbitri, colui che se vinceva si vinceva gli ultimi 10 minuti buttando 4 attaccanti in campo quando aveva fatto una partita a contenere chiunque, blocco basso difensivo, 532 e zero spinta offensiva, lukaku solo in mezzo al nulla a ricevere improbabili lanci lunghi, giocatori titolari spremuti come limoni, Pellegrini mediano di contenimento e paredes che da regista nn aveva a chi dare la palla perché nessuno faceva movimento offensivi senza palla?

  36. Incredibile che le vedove di Catenachino ancora parlano…pure non volessimo vedere numeri punti e goals, è proprio il fatto che ogni giocatore sa perfettamente cosa fare quando ha la palla e ancora di più quando la perde che fa tutta la differenza del mondo. Prima solo isterismi e egocentrismo. Lobotomizzati.

  37. I tifosi sono troppo euforici… Dimenticano che ancora non siamo quarti in classifica e che abbiamo un turno tosto in Europe League… Ci sono ancora difetti da smussare. Possiamo dire che simo sulla buona strada ma il percorso è ancora lungo e strapieno di insidie e di trappole…

  38. Aggiungo che Catenachimo diceva che si perdevano di media tre trasferte su quanto perché i giocatori non avevano personalità fuori dall’ Olimpico…di queste ultime due con lui almeno se ne perdeva una o due, perché se ti rintani in aereo con chiunque questo succede…ridicolo.

  39. C’entro io Kawa, Vegemite ha tutto il diritto di di non fare nome cognome, anche perché mi accusa di una cosa che mi è estranea, io non gufo.
    Le uniche due accuse rilevanti, perché Boniek per me rimane uno yes man UEFA, sono che ho detto che sia Pellegrini come capitano in carica che De Rossi sono omuncoli in quanto non erano presenti alle esequie di Giacomino Losi, ma ho pure aggiunto che chi era presente a Roma in quel giorno dei calciatori della Roma e non c’era ai funerali, mi fa ribrezzo. Compreso Bruno Conti.
    Questione di sensibilità e di valori che se Vegemite sottovaluta, non ci posso fare niente.

    • Ma che cosa temi? Esprimiti una volta tanto🤣🤣🤣🤣A parte il fatto che non si capisce che cosa scrivi.

    • te credo..nn arriva mai il mio post completo..😁 dicevo: dacci un taglio oro Nobis.. anche a me è dispiaciuto del funerale di Lodi,ma guardiamo avanti..Noi..🤣🤣🤣⚡🥊🥊🥊😉🎼🎼🎼🤫

    • Sei un tuttapposter, del genere chi muore giace e chi vive si dà pace, vero? Neanche il cognome esatto ma vergognati. Senza sapere che sghignazzare sulla morte non porta bene, né a te né a quel Franz che ultimamente si accolla ai miei commenti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome