Dottor Jekyll e mister Pellegrini: da Magnifico a “sopravvalutato”. E il futuro…

47
2312

AS ROMA NEWS – A dicembre scorso Lorenzo Pellegrini era considerato nell’ordine: Lorenzo Il Magnifico, il nuovo capitan futuro della Roma e uno dei più forti centrocampisti italiani da blindare con un contratto lungo e senza clausola rescissoria.

A metà febbraio, invece, radio e web a tinte giallorosse, oltre ad averlo valutato come peggiore in campo contro l’Atalanta, l’hanno etichettato come sopravvalutato.

Il centrocampista, l’unico romano e romanista rimasto a Trigoria, sembra essere diventato per molti la cartina di tornasole dei problemi della Roma. Sotto accusa non tanto per errori specifici, quanto per il fatto che non faccia “mai la differenza”. E il rinnovo contrattuale nessuno lo pretende più.

(gazzetta.it)

47 Commenti

    • Vedo che c’è ancora chi si ostina.. Vi svelo un segreto.. Mi resi conto che era un giocatore MEDIOCRE sia umanamente che tecnicamente, quando in CL, l’anno della semifinale, battê una punizione defilatissimo a sinistra dove salirono TUTTI i compagni…e lui provò il tiro in porta tirando la palla in un luogo improbabile anche a volerlo.. La prima cosa che pensai fu ma questo cia i ferì da stiro al posto dei piedi poi capii in un nanosecondo che aveva provato il tiro e subito pensai ma CHI SI CREDE DI ESSERE? La terza fu…questo è proprio in un MEDIOCRE.

    • Ah, mi sono scordato di sottolineare che dovevamo RIMONTARE cosa che aggravò ancora di più la sua posizione ai miei occhi…
      MEDIOCRE

  1. Non deve giocare….il peggiore in campo da 6 partite…..non deve giocare se ne sono accorti pure i muri ma Fonseca no…
    Non deve giocare piu’

  2. Lorenzo, non ti preoccupare gli idioti popolano il mondo e quello dei tifosi e sostenitori solo se vincono, ne sono l’esempio piu limpido. Hanno una memoria di un ucellino, circa 8 grammi

  3. Prima le colpe erano di Totti, poi di DDR, poi di Florenzi mo di pellegrini, quando la vera pietro dello scandalo sta a Boston con connessione Londra …dopodomai lo capiscono !

  4. Pellegrini e’ stato esaltato per via alcune di partite giocate in maniera migliore di altre ma in realta non e’ mai stato in grado di prendere la squadra per mano e fare la differenza. Mai la parola sopravalutato si adatta cosi a un giocatore, io lo ricordo quando era al Sassuolo era la stessa cosa,e’ di un’ incostanza unica, non e’ sicuramente scarso,ha i mezzi tecnici per farsi valere ma non li mette in mostra che raramente e anche fisicamente lo vedo alquanto poco affidabile.In questa fase della sua carriera lo vedo difficilmente titolare in una squadra di vertice, che abbia chance di vittoria per un titolo.Forse bisognerebbe pensare seriamente quale possa essere il suo futuro nella Roma….

    • Stefano come dissi tempo addietro è un buon giocatore quando tutto và per il verso giusto, se c’è da tirare fuori le castagne dal fuoco non puoi chiedere a Pellegrini quello che non è nel suo DNA. Lui può essere il titolare di una squadra di metà classifica, non può essere il leader di una squadra che ambisce ai vertici. In un big team lui, può essere un giocatore della rosa, partendo dalla panca o da titolare in incontri morbidi, ma se gli chiedi di trascinare la squadra quando le cose vanno male non è Pellegrini in giocatore che ha la tempra per farlo, a volte sembra anche un pò disincantato. Ha una discreta tecina, una buona gisione di gioco, ma caratterialmente e anche dal punto di vista fisico ha enormi limiti, che a quest’età non può più migliorare, la dimensione di Pellegrini ormai è questa. Ripeto ipoteticamente in un big team, può essere un buon contorno, ma non può essere un buon arrosto. In questa Roma che è da 5/6 posto a mala pena può fare il titolare. Qualcuno sia qui in chat che dal vivo lo confronta ad Aquilani, ma sinceramente non direi che ci sono punti in comune, è un confronto nettamente a favore di Aquilani, magari Pellegrini valesse Aquilani, fisicamente, tecnicamente e come tempra Aquilani era nettamente superiore, fino all’infortunio era una grande giicatore, non scherziamo nel confrontarli.

    • Pollice arto pe Samurai. Alberto Aquilani, ar netto dei muscoli de seta, sarebbe diventato ‘n campione. Uno che ha fatto arza’ ‘n piedi er Bernabeu. Gran rimpianto.

  5. è la solita menata alla romana: bastano 3-4 partite ben fatte che a Roma diventano Campioni…, fuoriclasse…, contratto a vita…. Invece sono i soliti magnaccioni che svaniscono col primo sole di primavera!!!
    prima che bravi calciatori bisogna trovare persone con le palle! Gente che (detta alla Spalletti) “raspa” in terra, che ha voglia, volontà e carattere!!
    FUORI TUTTI !!! V I A A A !!!! ovviamente ad iniziare da Petrachi e Fonseca!

  6. Madonna che padre ragazzi!!!!
    Ma come si fa a passare da 100 a 0 e viceversa per ogni volta che non si vince..
    Che stress sto calcio così… che cogl☆☆ioni

  7. Cose di Roma. Sempre le stesse.
    Schizofrenia tifoide.
    Se solo avessero una vita, certi tifosi…
    Pellegrini è un ottimo calciatore. Deve ancora maturare ma quello che ha fatto vedere lascia intuire un bel futuro an he in nazionale.
    È i tifoidi li vogliono distruggere.
    Perché non hanno una vita…

    • Deve ancora matura’? Ma tu te ricordi Xavi, Iniesta, Fabregas, Zidane, Totti a 24 anni? Zaniolo ce n’ha 20, ha fatto tre vorte più de Nullegrini già.

    • Il problema è usare due pesi e due misure: under tacciato di essere uno scarso e pellegrini un ottimo giocatore.

      Questo è il problema.

      Io trattamento di determinati giocatori che non lo meritano.

      Pellegrini oggi ha dimostrato solo di essere un giocatore che azzecca un partita su 6-7 partite e i dati lo certificano in quasi 3 anni di Roma.

      Per il prox anno sei sicuro di voler puntare su un giocatore che se non fa assist è sempre insufficente?

  8. Pe me Nullegrini è ‘n gran paravento nonché gran sopravvalutato. Nun ho gradito dall’inizio a pretesa daa clausola (perché ripeto fino a nausea che er mitico Otelma nun po’ ave’ fatto tutto da solo) pe torna’ a casa dopo du’ anni ar Sassuolo, mica ar Madrid. Dovresti solo che esse felice a 21 anni.
    Poi nun me piaciono manco e sue dichiarazioni, sempre banali, sempre troppo politically correct, sempre cor tono da scolaretto secchione.
    Soprattutto a fa’ fede so’ e prestazioni: campa de rendita dar go’ de tacco ar derby, mai decisivo, mai sufficiente in una gara dai contenuti agonistici importanti. Esce solo, e manco sempre, su gare de velluto, tipo er Parma de Coppa Italia o a Fiorentina a tera dell’urtimo Montella. Casca come na pera matura ar primo contrasto. Pastore co ‘n’anca sola è dieci vorte mejo.
    Faccio presente che a me me piacerebbe gioca’ co 11 romani ‘n campo, ma manco sto a regala’ niente a nessuno, de Testaccio o Sarajevo che sia. E Nullegrini è solo ‘n damerino borioso pe er momento, e so’ quasi 24, nun è ‘n pischello.
    Vole 3 mijoni pe facce a grazia de toje a clausola? Ma anche no, grazie. Anzi, a trovallo quarcuno che a paga.

    • Bo, sarà, ma io non ho detto che è un campione, ma un ottimo giocatore.
      Vedremo, se son rose fioriranno…

  9. Adiba,dopo 5 campionati di serie A e 118 presenze,direi che Pellegrini di tempo per maturare ne dovrebbe avere avuto a sufficenza…..

  10. Per me è un discreto centrocampista e nulla più. Ben lontano dai mostri sacri Falcao, Giannini e Totti. Decisamente da non strapparsi i capelli se dovesse partire.

  11. Il discorso pellegrini è molto semplice: pellegrini arriva a Roma e fa un anno e mezzo disastroso, fino al derby dove lo gioca da trequartista e convince.

    5-6 partite positive per poi ricadere nell’anonimato.

    Comincia quest’anno in maniera buona, per poi infortunarsi.

    Gioca pastore e la differenza si vede, sia per la qualità che per la sostanza: migliore in campo, l’argentino , per quasi tutte le partite che gioca per palloni recuperati e per la qualità che mostra in campo.

    Si infortuna pastore e ritorna pellegrini: qualche assist ma prestazioni negative.

    Comincia un 2020 da incubo, sbagliando TUTTE le partite che gioca, offrendo prestazione che oscillano dal 4 al 5 ( false le pagelle che escono in giro, pompate dai soliti lecchini romani e romanisti ).

    Dopo quasi 3 anni di Roma si conferma un giocatore scostante, inconsistente in mezzo al campo.

    In questa città si è offesa gente come miralem pjanic perché era scostante e si idolatra un normalissimo giocatore che a volte ti azzecca la partita.

    Conti io a credere che tra pellegrini e zaniolo ci sono 3-4 categorie di differenza per qualità e sostanza.

    Il prox anno deve essere zaniolo il trequartista, non pellegrini.

  12. Pellegrini unico dono passeggio filtrante se non pressato per il resto manca di coraggio nei contrasti non ha il tiro nello specchio o meglio come diceva qualcuno il tiro dello zero a zero , punizioni sulla barriera o alle stelle calcio d’angolo non ne parliamo , insomma che aspettano a dargli la 10 ?

  13. Ecco,Pellegrini è uno di quelli che,se messo in un altro contesto,secondo me,renderebbe di più,sicuramente non è uno che può prendere per mano e tirare fuori dalle difficoltà una squadra per di più mediocre,ma temo che se lo avesse Conte lo valorizzerebbe.Comunque,come per Florenzi ed anche più vale il discorso,prima di lui c’è una bella fila da sbolognare

  14. nel girone d’andata usciva dal campo elogiato da tutti, basterebbe rispolverare le apposite pagelle.
    Era destino che diventasse un bersaglio mobile, soprattutto per chi ama gli “affari” di questa pseudosocietà…
    spero che il futuro riparta da lui

  15. Pellegrini è giovane, ha tecnica e visione di gioco ma al momento difetta palesemente di carattere e condizione.

    Voglio ricordare a tutti che la Roma avrebbe due giocatori per ruolo a centrocampo, ma più di una volta abbiamo dovuto schierare Mancini mediano…
    Chiunque rientri da un infotunio deve per forza accelerare i tempi perché nel frattempo se ne è rotto un altro e così non si finisce mai la fase di rodaggio e infatti riusciamo a tenere il campo solo per metà partita…

    Che alcuni giocatori siano davvero scarsi non ci piove (tipo Santon, Juan Jesus, Cristante, Bruno Peres, Kalinic, …) ed è sicuramente stato un errore ridursi ad averli come uniche alternative, ma anche noi non possiamo paragonare chiunque a Totti: siamo stati dei privilegiati ad ammirarlo in campo per 25 anni, ma i giocatori della sua classe si contano sulle dita di una mano per ogni generazione di calciatori.

    Lorenzo è Lorenzo: non ti fa(rà mai) vincere le partite da solo, ma nel giusto contesto è un ottimo elemento.

  16. Vorrei dire a tutti i laziali che scrivono su questo forum, che non è sufficente scrivere … “tera, erore” o usare l’articolo “er ” per non farci comprendere che sono sotto mentite spoglie a spalare melma qua

  17. Alie’, t’ho capito, c’hai ‘n debole pe sto giocatore. Capita, pure a me. Te invito solo a ripercorre’ serenamente caa testa tua quante, e soprattutto quali partite, ha giocato più o meno bene ‘n du’ anni e mezzo. E valuta se se po’ permette de chiede 3 mijoni.
    Magari potrebbe mijora’ se va in un posto ndo je fanno capi’ subito che nun ha fatto gnente e nun è nessuno. Roma forse nun è er posto adatto, si nun te chiami Conti, Totti o De Rossi.

    • per me non sono poche, anzi…
      sono sempre stato puntuale a sottolinearne le buone prestazioni anche con Di Francesco, non passate sotto i riflettori perchè un po’ avulso dal tabellino marcatori. Ha la sana attitudine di giocare verticale sfornando assist al bacio, dote che può sfruttare soltanto se i compagni eseguono certi movimenti (quanto rimpiango El Shaarawy…). Fuori posizione come incontrista rischia il cartellino al primo contatto. Perciò ieri (ed in altre occasioni) l’avrei schierato a ridosso di Dzeko.
      Dieci secondi dopo il raddoppio atalantino si sono scatenati barbaramente tutti contro di lui, omettendo che l’intera difesa era rimasta a guardare. C’è addirittura chi chiude un occhio con Bruno Peres, per larghi tratti idoneo per la Serie B cinese…
      in sostanza, considerando il crollo psicofisico circostante risulta difficile giudicare uno come Pellegrini.
      Non mi presto a gettare il bimbo con l’acqua sporca…
      soprattutto quando sto preparando le lasagne aliene per cena

      PS: stasera segnerà il danese-romanista Eriksen

  18. Quando le cose nn vanno si cerca sempre un capro espiatorio quest anno Florenzi poi ora Pellegrini ma nn passa a nessuno il pensiero che la Asroma nn ha un allenatore all all’altezza dove contro dico mica col Canicattì ma con una signora squadra e con un signor allenatore e cioè l atalanta di fatto ha fatto scendere la squadra senza un centrocampista e durante le campagne acquisti sempre a cercare gli uomini di fascia mai a cercare centrocampisti di valore

  19. Pellegrini va benissimo nel ridimensionamento attuale. NON È’ ADATTO AD UNA SQUADRA CON AMBIZIONI MAGGIORI. Sarebbe riserva nelle prime 4 squadre della classifica (sfido ad asserire il contrario). Non ci sono soldi ? Già un Bonaventura qualsiasi sarebbe migliore nel ruolo. La clausola da 30 mln. in realtà è il suo giusto prezzo, ma c’è qualcuno disposto a pagarla?

  20. Gli stessi che criticano Pallotta sn gli stessi che hanno criticato Sabatini e Spalletti cn i quali ora saremo sicuramente a parlare d’altro, sn gli stessi che davano del laziale a Sabatini e a dire che prendeva le stecche, a criticare Spalletti perché nn faceva giocare Totti a 40 anni, pagliacci avete ottenuto quello che volete cioè lo sfascio, siete peggio dei giornalisti e dei laziali e vi ho detto tutto. Forza Roma sempre

  21. Secondo me siete un pugno di ingrati cambia bandiera che sparate opinioni opposte su un giocatore una partita si e l’altra pure. Pellegrini non sarà Totti, ma è uno dei migliori giocatori della nostra squadra.
    Vi consiglierei di tifare lazio, almeno sarete felici dei gol settimanali di immobile e delle prestazioni di alberto.. finché durano

  22. Per me è sempre stato mediocre,ma non ci vuole molto per capire,basta vedere i suoi movimenti. Sempre in affanno in cerca di idee,mentre un campione gioca semplice é naturale. Lui ha i piedi fucilati.
    Non deve più giocare,quando la squadra non gira meglio giocatori di quantità.

  23. Magnifico per quella parte di tifoseria. Che ha detto all’addio di Totti: “vale più stasera che na finale de Champions” o “no Totti no party, senza di lui non rinnoverò l’abbonamento” ecc ecc. Su pellegrini ho detto tutto, e i fatti sembrano confermarlo a 30/40 mln si può vendere e non sentiremo la sua mancanza.

  24. Il problema non è l’antiromanita’, ma l’eccessiva romanità. Se Pellegrini era di Casal Pusterlengo, non si sarebbe stata nessuna diatriba.

  25. Sta facendo di tutto per cacciarlo via da Roma,pensando che al suo posto verà CHI ? Chi? chi?…
    Pellegrini è un fior di giocatore in mezzo a un conttorno di brocchi…Alla sua età,tanto per fare un paragone più che azzeccato,Giancarlo De Sisti non era forte come lui,alternava partite sì e partite no,prima di essere ceduto alla Fiorentina. Però ricordo perfettamente che nessuno a Roma metteva in dubbio la sua classe cristallina e la sua geometria tattica.
    Per cui io PROCLAMO che Pellegini deve essere il pilastro su cui fondare la Roma del futuro.

  26. L’errore come al solito lo commettono i Cesaroni :la Roma non è una squadra che punta al vertice, per cui, pellegrini essendo un buon calciatore, può giocarci benissimo.

  27. Zeno ‘,Picchio De Sisti a 17 anni ha esordito in prima squadra, a 18 da riserva a contribuito alla vittoria in Coppa delle Fiere 61,a 25 ha vinto da titolare l Europeo 68,a 26 colla Fiorentina lo scudetto 69,a 27 secondo a Mexico 70.E sicuramente in tutta la sua carriera finita a 35 anni ad alti livelli ha sbagliato meno passaggi che Pellegrini a 24.

  28. Se qualcuno andasse a leggere i miei commenti soprattutto in tempi non sospetti quando tutti lo dipingevano come il nuovo astro nascente,io scrivevo togliere la clausola .. na siete pazzi magari qualcuno ce casca e ce da 35 pippe per sto scarsone mi sono beccato una marea de pollicioni giù scommetto dagli stessi che adesso fanno fuoco e fiamme contro di lui… IPOCRITI

  29. È destino dei calciatori cresciuti nel settore giovanile giallorosso essere più degli altri al centro del mirino della critica della tifoseria . Da loro ci si aspetta sempre qualcosa in più che dagli altri e che riescano sempre a togliere le castagne dal fuoco. Quando ciò non accade sono inevitabili furiosi attacchi. Il sottoscritto ha spesso tirato le orecchie al ragazzo per alcune prestazioni deludenti o per giocate del tutto incomprensibili ma nel contempo ne ho apprezzato la crescita professionale . Adesso che le cose vanno piuttosto male non me la sento di prendere parte alle esequie sportive di Lollo Pellegrini ma anzi lo invito a lavorare ancora di più in allenamento e a ritornare a farsi apprezzare per le sue qualità . E sono certo che lo farà…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome