Dybala-Lukaku, ultimo ballo all’Olimpico

60
770

AS ROMA NEWSUltima partita stagionale all’Olimpico, ma anche, forse, l’ultima della coppia Dybala-Lukaku come tandem offensivo giallorosso davanti allo stadio romanista.

Contro il Genoa si va verso l’ultimo sold-out stagionale nonostante l’entusiasmo sia finito sotto le scarpe dopo gli ultimi risultati ottenuti dalla squadra. La Roma deve però ritrovare motivazioni e brillantezza per affrontare questi ultimi due impegni stagionali: c’0è un sesto posto da difendere a tutti i costi per poter ancora conservare una timida speranza di strappare una qualificazione alla prossima Champions.

De Rossi chiede ai suoi ragazzi un ultimo sforzo, e sa quanto avere Dybala e Lukaku in campo possa fare la differenza: il belga ci sarà, e nonostante qualche critica domenica “rischia” di entrare nella storia giallorossa, perchè con 21 gol eguaglierebbe le reti segnate da Montella e Batistuta al primo anno in giallorosso. Per lui però queste sembrano essere le ultime apparizioni in giallorosso: il suo ritorno al Chelsea appare la strada più probabile per via dei costi esorbitanti che richiederebbe il suo riscatto.

Incerto però anche il futuro di Dybala: senza Champions, è difficile sapere cosa deciderà di fare l’argentino, che a luglio potrà liberarsi con “soli” 12 milioni di euro. Intanto però la Joya fa sapere che domenica contro il Genoa sarà in campo nonostante i fastidi che continua ad avvertire all’adduttore. Già oggi è atteso il suo ritorno in gruppo.

Fonti: Leggo / Gazzetta dello Sport / Il Messaggero

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteCalciomercato Roma, Di Marzio: “Accordo definito con Ghisolfi. De Rossi firmerà un triennale e avrà un ruolo centrale sul mercato”
Articolo successivoROMA-GENOA: arbitra Manganiello, Paterna al VAR

60 Commenti

  1. La dirigenza romanista non ha ancora capito che non bastano un paio di star per fare una squadra vincente. Non siamo a Hollywood, che chiami De Niro e Al Pacino e vinci l’Oscar. Servono pure altri attori, meno famosi ma altrettanto utili per una trama vincente.
    Fuor di metafora, servono giocatori di gamba, giovani, forti e veloci.

    • Da come ho capito e leggo. La produzione Friedkin non prenderà più gli AL Pacino e i DE NIro. Tutti in campo e correre… giustamente rimaniamo con Favino e Mastrandrea…

    • E noi tifosi non abbiamo capito che i Friedkin sono americani e per gli americani tutto è un show per fare soldi. Dalla politica, allo spettacolo, allo sport, alla beneficienza, ecc.ecc.
      Per carità i presidenti mecenati alla Viola o alla Sensi non esistono più, ma avere una presidenza americana significa questo.
      Diverso per esempio è invece avere gli arabi. Loro spendono e non devono guadagnare col calcio, ma il calcio gli serve solo per reinvestire i proventi del petrolio (e di altre attività innominabili per la verità….)
      Vedo poca luce in fondo al tunnel, siamo destinati a vivacchiare, magari a livelli molto superiori di quelli della vecchia Rometta, ma di titoli ne vedremo col contagocce.

    • Solo gli americani che vengono a Roma sono così.. quando vanno in Inghilterra costruiscono squadre forti, non si presentano davanti ai tifosi inglesi (..) con Shomorudov o facendo passare Solbaken come il novello Halland..
      Colpa nostra che siamo diventati morbidi (sul calcio come su altre cose per la verità). Abbiamo contestato i Viola ed i Sensi, ma ora agli americani perdoniamo tutto anche prenderci in giro continuamente ed in maniera aperta.
      DDR lo ha ammesso nelle sue interviste che hanno preso lui mica perché era il migliore allenatore su piazza o per i risultati con la SPAL, ma solo per l’icona che era.
      Ed hanno preso Mourinho quando sapevano benissimo che non potevano dargli i suoi giocatori avendo visto i conti finanziari al momento dell’acquisizione della società e sapendo che stavano trattando con la UEFA la sanzione per violazioni delle regole del FPF.
      Mou era uno specchietto per le allodole e quando si è stufato del ruolo chiedendo investimenti perché il lavoro di Pinto era ogni anno peggiore lo hanno cacciato e preso DDR.
      Daniele è il novello Eusebio Di Francesco, eternamente grato della occasione che accetterà tutto .. speriamo di sbagliarci..

    • @Rod sono americani anche i proprietari di: Bologna, Fiorentina o Venezia… ma il loro approccio mi pare un po’ diverso. La verità è che esistono americani con la consapevolezza di essere impreparati e si affidano a collaboratori esperti (Sartori, Pradè) ed altri che preferiscono gli yes men e gli algoritmi…

  2. La peggior Yuve di sempre quest’anno ha comunque centrato il quarto posto e alzato un trofeo. Lo ha fatto di fronte all’Atalanta di “Pep” Gasperini, data da tutti per strafavorita, cosa che infatti era (tra le due rose non c’è paragone, oggettivamente, non approfondisco qui). Solo che non è che improvvisamente il lavoro di Gasp si sia sgonfiato e ridimensionato, come ho letto spesso nei commenti di jeri, né quello di “Mou” Allegri si sia rivalutato di botto, le cose stanno ESATTAMENTE come stavano tre giorni fa.
    L’unica differenza l’ha fatta la cadenza degli impegni.
    L’Atalanta gioca ogni tre giorni da, credo, metà Febbrajo. La Juve gioca una volta a settimana da Agosto. Ecco come ha fatto il muro della Delinquentus a reggere, mentre il nostro si è squagliato.
    Footbal’s easy, vale sempre la regola del Rasojo di Occam.
    La finale di jeri, arrivando al dunque, è la dimostrazione che quando due settimane fa si diceva che la Roma avrebbe dovuto scegliere tra coppa e campionato, non si stava facendo il male della Roma, ma il suo bene. Adesso rischiamo di non centrare nessuno degli obiettivi, com’era facilmente preventivabile.
    Concludo sulla sportività insita in tale tipo di scelta: nessuno fa un discorso a priori da Settembre su cosa giocare e cosa no, ma arrivati in quelle condizioni alle semifinali di Maggio la scelta era tra suicidarsi o cercare di arrivare al meglio delle possibilità per la prossima stagione.
    Che Giove Pluvio ce la mandi bòna e si artigli un posto utile per aaGembio, sennò so’ dolori.

    • Normalizzare una semifinale di europea , come se fosse così semplice arrivarci ogni anno, è di una arroganza incredibile.

    • Dimentichi il piccolo particolare che quella semifinale era l’OBIETTIVO di questa stagione e il MOTIVO STESSO per cui vorresti scartarla in favore della prossima stagione nella quale potresti di nuovo ritrovarti a dover scegliere tra coppa e campionato. E immagino che anche nella prossima sceglieresti il campionato, col risultato finale che l’essenza del calcio, vincere i trofei, così non la raggiungi MAI.

    • Concordo pienamente su questo discorso della scelta. E paradossalmente la via più semplice per arrivare alla champion era proprio via europa league con la succulenta possibilità di vincere un titolo. Vista la partita di ritorno in Germania con la squadra fresca la finale l’avremmo guadagnata.
      Ora come dici tu c’è da sperare nella vittoria di Gasperino, anche se qui dentro (leggendo i commenti all’altro articolo sulla coppa italia) c’è chi si augura l’Atalanta perda. Della serie, la moglie taglia il….al marito per fargli un dispetto…..

    • Pretendere di fare il passo più lungo della gamba, è da arroganti.
      Se vogliamo mettere la discussione su questo piano, Dart12.

      Riconoscere che si sono fatti molti errori a monte e che ora le possibilità che si hanno sono X e non Y quindi che bisogna volare basso è invece segno di umiltà, secondo me.

    • @Sop, non sapevo che le semifinali fossero obiettivi stagionali.
      Pensavo che potessero esserlo cose che poi ti rimangono in saccoccia, come la vittoria della finale, che ti porta una coppa, o un posto in champions, che ti porta un certo tipo di introiti.
      Una semifinale mi è nuova.
      La strada più semplice per raggiungere la Champions era proprio il campionato. Nessuno, a inizio stagione, scommette sulla vittoria della Coppa, a parte forse, FORSE, il Real con la Champions. Tutti gli altri giocano la Coppa cercando di arrivare in fondo con le forze che hanno, sapendo benissimo che una partita storta, sfortunata, può compromettere tutto il tuo percorso europeo. E basare le possibilità di accesso alla Champions sulla lotteria della Coppa è… quantomeno ingenuo, o improvvido.
      Quest’anno, invece, a fine Aprile sapevamo già che anche con il quinto posto in campionato saremmo andati in Champions, ed era molto più facile difendere il quinto posto, che vincere una coppa dove, peraltro, dentro c’era ancora il Liverpool (a proposito di serate storte che possono compromettere il cammino europeo).

    • @Rod. Veramente sarebbe il marito che se lo taglia per far dispetto alla moglie. Cmq tutto dipende se saremo ancora sesti quando la talanta, il cui mister mi sta moooolto surca’, incontrerà il Bayer. Perché se la vittoria dei bergamaschi dovesse significare lazie in gembion allora divento crucco e tifo pure Frinpong pong (li m…cci sua).

    • Idi, se la Champions è un obiettivo, la prospettiva dell’anno successivo qual’è? Vincere lo scudetto? Niente di più lontano. Vincere la Champions? Niente di più fantascientifico. L’obiettivo è quello di fare una squadra abbastanza forte da poter qualificarsi di nuovo alla Champions per l’anno successivo. Cioè quello che abbiamo fatto con Pallotta? C’è solo uno di quegli anni che passerà alla storia della Roma?

    • @Idi: se pensi di rigirarla con la dialettica hai sbagliato candeggio. L’obiettivo stagionale è vincere e indovina: per vincere la coppa tocca vincere anche la semifinale. E quando sei in semifinale, l’obiettivo che tu a quel punto abbandoneresti, si fa molto vicino e probabile.

    • Il nucleo storico è sempre lo stesso, oltre il 5 posto non ci arrivi.Ho letto che era da oltre 60 anni che non facevamo così male con le cosiddette grandi.
      Paghiamo un girone di andata pessimo, e non credo, che snobbando l’europa, saremmo andati in champions.Bisogna essere realistici: la qualità media della rosa quest’anno è peggiorata.
      Avevi un bonus con la semifinale , e te la sei giocata male all’andata.
      Secondo me , banalizzare l’approdo in una semifinale , considerando anche la nostra storia, è completamente sbagliato.

    • @Dart12, ma l’hai vista, la rosa della Juve?
      @Sop l’obiettivo stagionale del Torino era vincere lo scudetto? O cercare un piazzamento UEFA? Il Torino ragiona sulle forze che ha e dovrebbe farlo anche la Roma. Peraltro, ripeto, era una valutazione contingente, non strategica, relativa a fine Aprile. Il fatto è che le cose sono andate ESATTAMENTE come molti avevano previsto, e cioè che per correre su due fronti siamo rimasti che preghiamo di restare sopa la ladsie (sopra la ladsie, rendiamoci conto), sperando che tizio perda e caio vinca per salvare il salvabile. Ma malgrado le cose siano andate come era stato ampiamente previsto, qualcuno continua ad intignare dicendo che non è vero. Oh, cosa vuoi che ti dica, hai ragione tu.

      @chico, capisco l’obiezione, ma credo sia sbagliata la conclusione. L’obiettivo è incasssare i soldi della Champions anche in virtù della nuova riforma e crescere un passo alla volta. Chi propone ricette miracolose di vittorie in due anni, per me, è solo un pifferajo, non funziona così se parti da dietro e sei un club medio. Il Napoli per vincere uno scudetto ci ha messo anni di mercato molto attento, evitando di bttare 100 milioni per Shomurodov et similia. Il Bologna è arrivato terzo son un percorso simile, avendo dietro Sartori, non Monchi.
      Quindi sì, l’obiettivo primario è quello, il piazzamento Champions. Questo non toglie che si provi a vincere la coppa, ma abbiamo visto anche l’anno scorso che basta un Taylor di turno per fartelo sfumare, e se tu hai puntato tutto su quello, poi, cosa fai?
      Passi corti e prudenti…

    • E’ sport, si gareggia e si prova a vincere, quando abbiamo battuto il FeyeNo io ho goduto, quando abbiamo rifilato 4 pere a De Zerbi io ho goduto, quando abbiamo vinto a Milano ed abbiamo affrontato il ritorno in 10 e siamo passati io ho goduto. Lo sport è competizione, è agonismo si partecipa per provare a vincere, altrimenti cosa si gareggia a fare? io sono orgoglioso che la Roma ci abbia provato fino al 2 a 0 ai crucchi. Non andiamo in champions ok, sono amareggiato ok, ma sono orgoglioso che la mia Roma ci ha provato e non fa figure di melma come gli sbiaditi, che fanno finta di partecipare e godono sulle disgrazie altrui.

    • Ma se tu hai due gratta e vinci a disposizione per quale motivo dovresti buttarne via uno?
      La Roma per arrivare in semifinale di EL ha speso energie e vincere una finale valeva trofeo e Champions e in campionato orbitavi in classifica per un posto in Champions.
      Non puoi fare una scelta se non hai la certezza matematica che hai centrato l’obbiettivo.
      Una squadra forte deve avere una rosa che ti consenta di alternare i giocatori tra titolari e riserve senza evidenti crolli tecnici, fisici e tattici. La Roma semplicemente questo non ce l’ha ed è uno dei suoi grandi problemi oltre alla qualità dei singoli giocatori.
      Se Dybala lascia lo farà per soldi della Champions gliene frega il giusto ma di certo non è a corto di titoli e in Europa difficilmente troverebbe lo spazio che ha alla Roma.
      Per il resto se il nuovo DS insieme a DDR riusciranno a creare tanti Svilar allora avremo sicuramente delle chance, se ci troveremo con l’ennesima rosa rattoppata e last minute sarà lo stesso film.

    • @Idi La Juve, nel suo insieme, è più forte della Roma. In campionato sono tre anni (non consideriamo la penalizzazione) che si qualifica in champions. E invece noi?
      Siamo arrivati ad Aprile vicini alla corsa champions, semplicemente perchè avevamo giocato solo con le piccole.
      Non hai vinto uno scontro diretto con chi ti sta sopra in classifica, e pensi di avere una squadra forte? e non siamo neanche, ad oggi, qualificati in Europa League, potremmo ritrovarci in Conference.

  3. Dybala potrebbe anche rimanere,ma bisogna partire dal presupposto che può giocare solo una partita a settimana… Se ne gioca dueMa è una mia opinione si rischia sempre di perderlo per due settimane ,minimo.Non so se il gioco valga la candela….

    • Oppure, farlo entrare nei secondi tempi, all Altafini, alla Massaro… Dybala è un leader, un fuoriclasse, un trascinatore, io non mi priverei MAI di uno così, me lo tengo anche di cristallo…nei miei occhi c è sempre la sua cavalcata di Budapest… ECCEZZIONALE…😍

    • quante caxxate si leggono…..e quante se ne scrivono pur di non ammettere di non sapere…..tanto la responsabilità è di altri.

    • mah…la posizione rispettiva dei due è molto diversa.
      Rinunciare a Dybala è un discorso subordinato a una complessiva strategia di mercato efficace e sostanziosa, che, nel caso, imporrebbe delle scelte quando si sia delineata e creato un organico che non sia senza né capo né coda. Semmai tutto questo ci sarà (se non ci sarà, sarebbe meglio tenerlo, sapendo che può giocare spezzoni o solo 2/3 delle partite, e soprattutto senza far diventare la squadra “a regime” dipendente da lui).

      Lukaku è già al termine del suo rapporto con noi. Forse ci sarà una telenovela, come lo scorso anno, ma la Roma ha troppe priorità da affrontare per chiudere nella fase iniziale del mercato. E in ogni modo, comunque vada, ha bisogno di un’altra punta di peso accanto, sia per sostituirlo sia per, tavlolta, affiancarlo all’occorrenza (in realtà una punta di prospettiva + un’ala offesinva che salti l’uomo).

  4. L’entusiasmo è calato più che per i risultati per il modo in cui sono arrivati, per una squadra troppo stanca nelle partite decisive a causa della mancanza di ricambi di qualità durante l’arco della stagione. Poi perdere con Atalanta e leverkusen ci può stare sopratutto quest’anno, certo non camminando in campo e facendosi prendere a pallonate. Sul finale di stagione ho un sentimento contrastante meglio andare in Champions per il fascino di giocare notti europee contro club stellari oppure meglio fare l’Europa league dove dopo totthenam e Chelsea siamo i grandi favoriti ? I friedkin per il bilancio scelgono la Champions ma Atalanta e leverkusen sono l’esempio come anche il Bologna se spendi bene puoi spendere anche poco e fare grandi squadre bisogna solo evitare colpi stile Renato sanches troppo rischiosi per un bilancio come quello della Roma. Io personalmente punterei a vincere l’Europa league probabilmente.

  5. Il problema non sono Dybala e Lukaku.
    Sono i Kasdrop, i Celik, i Baldanzi, gli Abraham, tutto il nostro centrocampo titolare troppo lento, gli Smalling a fine carriera, gli Ndicka troppo lenti, i Zalewski..
    Insomma una Presidenza che ha costruito una squadta da sesto posto e che continuerà a farlo.
    Quindi tifosi potete rinnovare l’abbonamento anche il prossimo anno e ritrovarvi con una squadra da sesto posto oppure lanciare un messaggio..
    Se vi va bene così poi non lamentatevi di Ghisolfi, di DDR (che affronterà scontri diretti a viso aperto contro le big andando incontro a sconfitte)..
    chi è causa del suo male pianga se stesso.

    • Asterix,
      dovresti sapere come la penso sui Friedkins, ma dovresti anche sapere che rinnoverò il mio abbonamento senza alcun indugio.
      Quelli come me seguono e tifano la ROMA, non i giocatori, gli allenatori o – peggio ancora – i proprietari/presidenti, a prescindere dai risultati o dalle aspettative di inizio stagione.
      Né credo che disertare lo stadio possa portare a chissà quale cambio di passo da parte dell’attuale proprietà. Vi sono altri metodi per far percepire, eventualmente, il nostro malcontento. Pallotta se lo ricorda bene…
      Sempre forza ROMA.

    • ma tu Ghisolfi lo conosci ? sarebbe come se io che non so chi sei dicessi che sei stupido……bastaaa con questo ….Nun è da Roma …..poi quando lo sono non puoi più prenderli.Umilta’ …..tutti gli impiegati frustrati sono CT e DS…..ma tutti i Ds non sono impiegati.

  6. ieri la Juve ha demolito la “MAGICA” Atalanta difendendosi con una cattiveria incredibile e ripartendo con degli strappi incredibili….. Parliamo però della stessa Atalanta che 3 giorni fa per 70 minuti ci ha calpestato in un modo imbarazzante…… Morale della favola va bene i 3/4 attori famosi in campo, ma come ha già anticipato Mr Derossi a questa squadra servono giocatori di Gamba che poi in queste partite contro squadre fisiche fanno la differenza.

  7. 1) stringiamo i denti per le ultime due partite e pensiamo solo a questo, 2) siamo positivi: i giocatori passano, la maglia resta per sempre, 3) speriamo che il nuovo DS ascolti meno la ‘piazza’ (ammesso che esista sta piazza e che non sia piuttosto la fantasia di qualcuno che sta piazza se l’è costruita nella sua testa e ne ha fatto un feticcio) ma ascolti soprattutto la sua competenza e bravura. se vengono i risultati poi sta ‘piazza’ seguirà felice e contenta, 4) ci servono giocatori full time e una rosa ampia. dunque non mi strapperò le vesti se dybala andrà via. per il resto a una società che entrata da poco servirà tempo per vincere. non è un segreto. L’atalanta, che ha perso già la coppa italia, e non solo una volta, ha cominciato questo processo molto tempo fa e solo oggi ne coglie i risultati (ma ancora 0 tituli). 5) con lo stadio di proprietà se ce lo faranno fare, questo processo sarà più rapido 6) i giocatori che ti fanno fare un salto di qualità in questo senso, giovani, rapidi e tecnici, moderni, (copiando il Bayern L. o la stessa Atalanta, sono in grado di investire 15 o 18 milioni sull’unghia per un giovane promettente. serve liquidità. Ce l’abbiamo? moltiplichiamo questo per i potenziali 5 acquisti che la roma dovrebbe fare e ci rendiamo conto delle difficoltà che avremo. magari se siamo fortunati, ci capita un parametro zero che vale oro, allora diventano 4 acquisti. tra i 60-80 milioni?

  8. Balbo Fonseca valevano 10 volte questi
    l’erede di Totti (cristo li perdoni per la bestemmia), e il nuovo Batistuta (sorvoliamo) non mi mancheranno

  9. Asterix capisco il tuo sfogo, ma io aspetterei prima che razza di squadra viene allestita ed eventualmente aspettare che combina prima dare adito a critiche. Il mercato inizia ufficialmente a giugno e non sappiamo ancora ufficialmente che Coppa giocheremo il prossimo anno. Magari pazientiamo un po’ prima di sparare a zero e dare sentenze. Sarà che sono abituato a fare i conti all’ultimo e onestamente non me la sento di condannare questo o quello. Sembra che quest’anno poi il FFP non sia così asfissiante e ci sia più possibilita di spesa….Sembra. Comunque sia ,per come la penso io,bisogna avere solo un ò di pazienza ( e noi romanisti ne siamo cintura nera 6° DAN)….

  10. Le qualità di un campione: La tecnica, il cervello, il fisico, il carattere, se li hai tutti e quattro sei zlatan ibrahimovic, se ti manca il fisico sei Dybala, se ti manca tecnica e cervello sei Mancini, se ti manca, fisico e carattere sei Pellegrini, se ti manca cervello e carattere sei Leao, se ti manca tecnica cervello e carattere sei Karsdorp, naturalmente se poi hai una tecnica disumana cervello e carattere puoi anche avere un po meno fisico e allora sei Messi.
    Nel calcio di ieri la tecnica e il cervello erano tutto per essere un campione ( Rivera , Baggio) oggi non basterebbero, ci vuole anche fisico e carattere e da qualche anno il profilo ideale del calciatore è: grande fisico , grande carattere, un po di cervello e discreta tecnica , ecco, se la nuova Roma si formasse con una decina di questi profili ( tra titolari e riserve) allora poi anche i Dybala e i Pellegrini ne trarrebbero vantaggi.

  11. Ci saranno abraham e shomurodov il prossimo anno, la coppia acquistata da pinto nel primo anno quando si è dato 7,5 per il suo non lavoro sul mercato. A centrocampo la coppia pellegrini e paredes. Solo coppie scarse dal centrocampo in su.

  12. tutto ciò è il frutto della assoluta mancanza di programmazione, di un direttore sportivo non qualificato come tale, improvvisato, di scelte a sensazione di tecnico e giocatori a fine carriera o eternamente infortunati scelti da un algoritmo….
    “il pesce puzza sempre dalla testa” hanno ragione i pescatori…… spero che a breve la Roma sia ceduta in mani arabe molto più facoltose di imprenditori cinematografici e alberghieri avventurieri….. silenziosi e assenti…..

  13. Se Dybala gioca e sarà in una forma decente, possiamo battere il genoa. Altrimenti sarà durissima anche con i grifoni. Corrono, sono spensierati e non regaleranno niente. La Roma delle ultime partite avrebbe sofferto con chiunque e ha fatto fare un figurone (anche superiore al reale valore delle squadre incontrate) a tutti. Temo molto gudmunsson e frendrup, ad averceli in questo momento

    • Il Genoa non sarà facile (Gudmunsson da acquistare) e dopo ci sarà un Empoli che potrebbe essere in piena lotta per non retrocedere giocando in casa sua. Facciamo attenzione.

  14. Via entrambi : costano troppo per quello che hanno reso.

    Con una ROMA Low-Cost possiamo raggiungere gli stessi obbiettivi ma a

    metà prezzo, e la UEFA sarà contenta e magari dopo ci lascia in pace.

    Finché non correggiamo gli errori di PALLOTTO e’ meglio non farne altri.

    Obbiettivi modesti ad un costo modesto senza fare ALTRI debiti, che PALLOTTO

    ne ha già fatti abbastanza (per non vincere un caxxo) e ora siamo ROVINATI per

    colpa SUA di LUI che e’ stato

    IL PEGGIOR PRESIDENTE DELLA STORIA DEL CALCIO.

  15. I Fredkins ci capiscono poco di calcio e ancora non hanno capito che la figura più importante in una società di calcio è il DS . Marotta dove va vince , a prescindere dall’allenatore e dal nome della squadra ed anche della situazione societaria, Giuntoli vederemo ma sicuramente dopo Napoli allestirà una Juve di alto livello. I DS di Atalanta e Bologna sono i veri artefici del successo di queste squadre , d’altro canto anche gli allenatori li sceglie il DS e quando a deciderlo è la propietà ,vedi De Laurentis, nasce il casino. I Fredkins con Mourinho sono stati sfortunati , perchè il nome c’era, ma poi dopo il nome come allenatore si è mostrato datato , però gli hanno messo vicino Pinto, PESSIMO, che gli ha preso quasi tutti pipponi, sicuramente se Mourinho si poteva prendere solo giocatori che diceva lui non dico tanto ma in campionato due posti in classifica li scalava e forse, sempre forse, si vinceva anche la seconda coppa.
    Adesso vedremo con DDR e Ghidolfi se nascerà un’armonia che gli permetterà di fare una bella campagna acquisti. Certo è che con tutti i pipponi che dobbiamo vendere se ci concentriamo sulle uscite e non sulle entrate ci ridurremo a fine campagna acquisti ad acquistare i nomi del piano B. C. D…perchè quelli del piano A se li sono già presi altre squadre.

  16. Ripeto tolto San Svilar, Mancini,paredes,dicka, Angelino,il resto si può vendere ma se il prossimo anno a posto di due campioni arrivano due x e me devo vedere la presentazione ancora pellegrini e cristante oltre alle famose pippe già lo dico adesso di mandarli in Texas . Vendi Dybala ok non riscatti Lukaku ok ma devi prendere David e koopmaiers e non devo vedere più chi ci ha fatto arrivare 6e 7 cioè il capitano ecc ecc .

  17. io pretendo la vittoria nelle prox due partite, anche se non dovesse valere la champions! finire sotto la lazio è una cosa inaccettabile. Anzi dovesse accadere io manderei via ddr.

    • Finire sotto la Lazie è inaccettabile, su questo non è che hai ragione di più. La mia speranza è che basti domenica. Se i pigiamati perdessero o al più pareggiassero, battendo il Genoa saremmo sesti matematici. Quindi la partita con l’ Empoli nemmeno servirebbe e sarebbe lo scenario migliore perché con o toscani alla disperata ricerca di punti come al solito i nostri davanti ad una squadra aggressiva andrebbero in liquefazione. C’è gente come pellegrini, Cristante, elsha ma anche gli stessi Lukaku e Dybala che di foga agonistica rasentano lo zero.

  18. Per me dentro entrambi o sarà un clamoroso ridimensionamento. Se devo scegliere tra i 2 tengo Lukaku. Rispedire abraham al mittente per big rom (seee magari ce cascano).

  19. secondo me bisognerebbe confermare la squadra di quest’anno, comprando due centrocampisti, un terzino destro, uno sinistro e una punta veloce e che segni pure qualche gollonzo ..
    naturalmente bisognera’ restituire Kristensen, Huijsen, Sanches, Azmoun, tenere Lukaku, e cedere Karsdop, Zalewski, Belotti ..
    parlerei chiaro con Solbakken a meno che non sia evidente a tutti gli esperti che e’ una gran sega .. ma per me non lo e’ ..

  20. Metto a disposizione gratuitamente un cambio posto Tribuna Tevere solo over 65 per Roma Bologna a cui non potrò presenziare per intervento chirurgico. Chi è interessato scriva prima di sabato. Poteva essere l’ultima volta che avrei visto Dybala e Lukaku? Tutto rimane legato alle ultime due partite e non solo.
    Li ringrazio entrambi per le volte che mi hanno fatto esultare questa stagione.
    Forza Roma

  21. Lukaku non è stata la sua migliore stagione ma quando mancava con per Dybala si sente e si vede in campo. Si danno via ok ma mi prendi due di pari valore .

  22. peccato che l inizio di questa stagione abbia oscurato l attacco, difficilmente avremo sulla carta un attacco così, è stato un piacere big rom

  23. Prendiamoci 3 punti contro il Genoa e quantomeno rimaniamo sopra i sorci formellesi, almeno è anche ora di tornargli sopra dopo questi anni ad aver dovuto subire anche questo oltre ad una classifica di m**da sotto la zona Champions.

  24. Non e’ vero che non hanno i soldi…fanno affari in tutto il mondo….produttori cinematografici , alberghi a 8 stelle in partnerchip con Toyota una piccola compagnia aerea no l’ aereo di lotito…2 squadre di calcio e tante altre cose….Stanno al livello del presidente del Tottenham 252 uomini piu’ ricchi del Mondo….Va bene cosi, non so scemi mi dirai se devono sbriga’ a fare lo stadio e daje….

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome