E’ una Roma last minute

70
1280

AS ROMA NEWS – La Roma si salva ancora una volta all’ultimo minuto, proprio quando l’orlo del precipizio sembrava a un passo. Il gol di Abraham fa esplodere di gioia l’Olimpico, e alla fine è festa giallorossa, ma di motivi per esultare ce ne sono pochi. 

La squadra conferma tutti i suoi limiti, sempre più evidenti. L’approccio alla sfida col Vitesse è stato molle e superficiale. I calciatori, forse convinti di poter gestire l’uno a zero della gara di andata, giocano col pilota automatico inserito.

Il primo tempo è una noia assoluta: gli olandesi non ci provano più di tanto, complice anche la loro pochezza tecnica. La Roma gestisce la partita senza volersi sporcare le maglie, pensando all’impegno di domenica contro la Lazio. Ma la scelta si rivela errata.

Nela ripresa infatti il Vitesse trova il jolly di Vittek che rimette il discorso qualificazione in perfetto equilibrio. A quel punto Mourinho capisce che è necessario fare dei cambi: fuori Maitland-Niles, Vina e Veretout, dentro Karsdorp, El Shaarawy e Cristante. La Roma si riassesta e comincia finalmente a spingere un minimo sull’acceleratore.

Quando basta per creare dei problemi al Vitesse, che comunque in contropiede riesce a spaventare Rui Patricio. Nel finale la spinta giallorossa si concretizza: è il minuto novanta quando El Shaarawy mette un cross dentro l’area, Karsdorp sbuca alle spalle della difesa olandese e serve con precisione Abraham che di testa spedisce il pallone in porta.

Il volenteroso ma modesto Vitesse deve arrendersi. Ai quarti ci va la Roma, che oggi alle 15 conoscerà la sua prossima avversaria nel cammino verso Tirana. Restano in corsa tutte le formazioni migliori: dal PSV al Leicester, dal Marsiglia all’ormai noto Bodo/Glimt. Arrivare fino in fondo non sarà poi così semplice come pensano in tanti.

Giallorossi.net – A. Fiorini

Articolo precedenteConference League, oggi i sorteggi. Ecco tutte le possibili avversarie della Roma nei quarti
Articolo successivoRoma, un mercato portoghese dal sapore Special

70 Commenti

  1. Partita cambiata da Elsha con la sua grande qualità.
    Squadra stanca mentalmente più che fisicamente.
    Cmq turno passato e questo era l’importante.
    Certo ora ai quarti l’asticella si alza.

    • Mah, io ho visto una squadra che quando avrebbe dovuto accelerare per recuperare lo svantaggio, non è riuscita a fare 1 trama degna, ma solo palle buttate in mezzo e gran confusione, e infatti ne sono usciti fuori ZERO tiri in porta fino al 90′.
      E avevano di fronte il Vitesse.
      Esemplare la partita di capitan nullità, che ha sbagliato ogni pallone, compreso quello che ha causato la ripartenza dello 0-1. Squadra da smantellare e rifare (eccetto Rui, smalling, e Abraham)

    • Mi dispiace dirlo, non a te Rod, la tua analisi è reale, però basta, dico veramente basta, avete rotto le ⚽⚽ sempre nel criticare, ormai il campionato è finito, godiamocele queste serate di coppa, noi che possiamo farlo, le squadre dei campioni se la sono presa in der cul, noi, così dismessi, con una manica di seghe, ancora siamo VIVI! Adesso si pensa al derby e credetemi, questa manica di seghe ci renderà orgogliosi, ma lo sai “quanti ne moreno de sbiaditi se succede, l’ inverosimile!” 😂🤣😂 💛🧡❤️ DAJEEEE ROMA DAJEEEE 💛🧡❤️

    • Ma che me devo gode, Pellegrini che è un cesso ambulante? Ma fai giocare Bove che fa più bella figura

  2. Non caschiamo nel trappolone di spararci sui piedi da soli.

    La Roma ha fatto la partita che doveva fare: addormentare, giocare a ritmi bassissimi, e se poi esce il golletto reagire. Io non sono scandalizzato dall’andamento del match. Bravissimo Wittek a trovare el gol del siglo, dopodiché è ripartita la Roma, che ha rischiato solo sulla ciavattata di Grbic. Dentro le partite bisogna esserci e i risultati non si scrivono ai sorteggi leggendo il nome dell’avversario. Domenica c’è una partita vitale, cosa dovevamo fare, vincere 4 a 0 spettacolo&champagne?

    Il problema (certo che ci sono, i problemi, chi lo nega!) è un altro, e cioè che per ripartire non puoi prescindere da un Karsdorp.
    Credo sia sotto gli occhi di tutti: questi non stoppano, non rischiano e sbagliano qualsiasi passaggio. In queste condizioni è impossibile applicare qualsiasi schema. La disamina di Mou a fine partita (riascoltatela) è perfetta, quindi sa benissimo dove deve intervenire. Ci sono, secondo me, cause diverse. Miki non regge 90 minuti, purtroppo. Zaniolo ci devi scommettere su e fargli fare i suoi errori, giusto fischiarlo ma lo spunto lo ha. Però se sei costretto a schierare quei due terzini e se Veretout non gioca te col pallone, dai venti metri, non esci.

    Le buone notizie sono due: la prima, che c’è una piccola base su cui lavorare e migliorabile. La Roma non comprerà 6 calciatori forti a Giugno, ma se ne metti un paio questa estate e un paio più avanti (come hanno sempre detto di voler fare), dopo aver sfoltito, c’è la possibilità di costruire qualcosa.
    La seconda è che se continui a segnare al 90esimo, significa che hai recepito qualcosa dello spirito di Mou, sennò non vai a ficcare la palla dentro la porta avversaria all’ultimo respiro.

    Certo, anche Domenica l’allenatore dovrà cercare un coniglio in fondo al cilindro, sennò soggazzi.
    Per i sorteggi vanno bene tutte, alla fine io vorrei il Leicester così il dente ce lo leviamo subito e certi gufi la smettono di dire che che tanto finché non lo incontriamo è come se non giocassimo.

    P.s.: Bodo win again!

    • Spararci sui piedi magari no, ma neanche far passare la tesi che la tattica fosse esattamente quella. Perché se il “golletto”, come lo chiami tu, lo prendevi 10 minuti più tardi oppure non pareggiavi all’ultimo istante, ti saresti dovuto sottoporre a una mezzora di micidiali e rischiosissimi supplementari.
      Sarebbe stato di gran lunga preferibile cercarlo noi il golletto, il prima possibile, senza ovviamente rischiare troppo ma nemmeno rinunciare completamente a giocare.
      A quel punto ti saresti potuto tranquillamente chiudere senza sudare più di tanto e approfittare degli inevitabili spazi che loro avrebbero dovuto concedere.
      Io francamente di buone notizie, oltre il passaggio del turno, non ne vedo. E anzi mi atterrisco quando penso che questa squadra non può fare a meno di due come Karsdorp e Cristante, che ci mettono sempre tutto quello che hanno e che mi tengo pure in rosa, ma certamente gente che vale non più del sesto posto in campionato e molto probabilmente neppure una vittoria in questa Conference League.

    • Non so che dire idi mi trovi pienamente d’accordo con te. Neanche io sono scandalizzato dalla partita della Roma anzi, è l’unica partita da 3 anni a questa parte, che la manovra difensiva funziona. Secondo me contro il vitesse hanno fatto le prove generali per il derby e soprattutto hanno fatto delle prove per una tattica difensiva. Anche le varie percussioni di kumbulla smalling e ibañez mi sono piaciute. È stata una partita, dal punto di vista difensivo molto soddisfacente. Ma comunque abbiamo problemi a centrocampo ragazzi ce sta poco da fa e le mezz’ali non possono fare il lavoro di un mediano. Lo abbiamo visto ieri sera. Ovviamente miki è miki per carità ma è pure vero che dopo miki chi ce metti a fa il motorino?

    • @UB40, quello che dici è vero. Ma anche lì, cambia poco. Cercare il golletto significava alzare i ritmi subito e sapere già che il Vitesse si sarebbe chiuso a riccio e ripartito in contropiede. Dovevi usar el’apriscatole, chissà quando segnavi.
      La sostanza è che l’hanno preparata con: ci adattiamo a quello che succede, cerchiamo di risparmiare al massimo le energie.
      Quando abbiamo preso goal i cambi erano già pronti. Quindi gli scenari, probabilmente, erano già stabiliti.
      – se prendi goal subito hai tutta la partita per raddrizzarla, alzando il ritmo ed eventualmente facendo entrare i migliori a inizio ripresa.
      – se prendi goal entroil 65esimo fai entrare i migliori e la chiudi.
      – se prendi goal alla fine fai i cambi all’inizio dei supplementari.

      Dopo a me sembra ovvio che il rischio c’è, ma il rischio te lo devi prendere, se sai che hai una rosa corta e col fiato corto, e Domenica hai “quelli là”.
      Non deprimiamoci sempre oltre il necessario, la situazione è quella che è, ma intanto siamo ancora lì, a differenza di altri che l’unica cosa che possono fare è venire a farti le pulci sul Vitesse, perché se dovessero parlare della loro squadra…

    • Io Vina lo proverei a centrocampo come interdittore e lo toglierei definitivamente dalla fascia

      E’ incredibile l’acquisto ( seppur in prestito ) di Niles

    • Mh e per quale motivo viña incontrista a cc?? Ci abbiamo provato co niles ricordate come è andata?

  3. Dichiarazioni di Mourinho ieri sera :
    “La squadra ha dei limiti a diversi livelli”
    “Facciamo tanti errori tecnici che poi sembrano tattici”
    Tradotto: è una squadra di pippe e non è colpa mia.
    Allora, un discorso del genere non lo dovrebbe mai fare nessun allenatore ed invece lui ad ogni partita lo ripete per autoassolversi.
    Ma potrei pure capirlo se hai giocato contro il Real Madrid, ma hai pareggiato al 90° in casa contro il Vitesse! Il Vitesse vi rendete conto di come siamo caduti in basso ?
    Per il Derby poi già ha messo le mani avanti: Sarri e i giocatori della Lazio stavano fumando mentre noi giocavamo.
    È troppo furbo ma a me non mi frega. Alla fine i nodi verranno tutti al pettine vedrete se sbaglio.

    • Mourinho purtroppo ha ragione. Ogni partita è costellata di incredibili errori tecnici e di caratteristiche individuali non compatibili con il tipo di gioco che si vuole fare.
      Anche ieri ci sono stati una marea (troppi!) passaggi e scelte sbagliati. Così non si costruisce niente.
      Poi, sul piano individuale:
      – Zaniolo da un lato gioca per dimostrare a se stesso di essere ancora un giocatore, dall’altro è in difficoltà con il ruolo. Lui da il meglio da esterno con la palla in profondità dove può correre, dribblare, rientrare, tirare o servire. Così da seconda punta è sacrificato.
      – El Shaarawi è un’ala, un esterno di attacco. Con questo modulo, quando gioca, sta venti-trenta metri indietro. E’ chiaro che non può sviluppare tutte le sue potenzialità. Quando si è “alla disperata” sul finale di gara, che gli schemi saltano e lui si proietta più in avanti, nel suo ruolo naturale, è chiaramente più incisivo.

    • Ciao Franco, pensa te che però ieri, come giustamente diceva Mou, lui stava lì a commentare il passaggio del turno, mentre la realtà è che un altro allenatore, il giorno prima, sbroccava perché avevano preso 3 schiaffoni con il Villareal. Il Villareal! Pensa te come sono caduti in basso.
      Ripeto, non ci facciamo mettere nel sacco dagli altri.

      Mourinho non si è autoassolto, l’intervista va ascoltata tutta. Ha detto la verità. Ieri pippone assurdo sulla sua uscita su Lewandowski, ma ragazzi, il problema è proprio quello, che in rosa hai gente che non è Lewandowski, fa due partite buone e CREDE DI ESSERE come Robert. Quindi parte a battere cassa. O poi si permette il lusso di “staccare la spina”.
      A questi qua gli va ricordato ogni due secondi che non sono Lewandowski.

      Sul derby, sappiamo bene che Mou alza i toni e la battuta su Sarri è fatta per quello, per innervosire. Che dobbiamo discutere pure su quello?

    • @Fabio
      sì ma non è lui che deve dirlo a noi, lui è quello che deve fare qualcosa, intervenire, rimediare, organizzare, preparare: caspita l’allenatore è lui, quello deve fare

    • commento condivisibile…
      l’allenatore fa parte integrante della squadra e dovrebbe essere lui il primo a prendersi le responsabilità e a mettersi in discussione, dovrebbe essere lui a plasmare la squadra e dare un gioco in base ai giocatori che ha, gioco che purtroppo la Roma non ha. E’ troppo facile vincere con i campioni.. L’allenatore deve essere un valore aggiunto come per l’allenatore del Vitesse (le cui doti tattiche con giocatori sconosciuti, sono state esaltate da Mourinho). E’ chiaro che sono felice che la Roma vinca, ma così non si va lontano… Sempre Forza Roma

    • Franco,
      vedo che la vostra campagna anti-Mou va avanti a gonfie vele; state facendo proseliti. A quale scopo ancora non è chiaro…
      Io, invece, da modesto Romanista, spero che il 25 maggio alzeremo la famosa coppanfaccia.
      In faccia a te, a Luchetto e ai vostri simili, compreso ballotta, ovviamente.
      Spiacente, ma a chi tocca nun se ingrugna.

    • @Kawa, purtroppo non siamo noi antiMou a fare proseliti, ma le prestazioni indegne che vediamo 3 partite si e una no…tu ieri sera sei uscito dallo stadio contento? per il passaggio del turno certo, ma dimmi che era questo che sognavi a giugno 2021…tu non hai 15 anni e di calcio ne hai visto quanto me, se non di più: ti sembra possibile pararsi il deretano dietro presunte carenze tecniche della tua rosa, quando di fronte avevi una squadra che in Italia sarebbe in serie B? tu ci hai visto della volontà tattica nel rischiare di prendere seriamente due gol da gente che è veramente, loro si, scarsa tecnicamente? vuole tempo? glielo diamo, ma io pago per ogni singola partita che vedo, e se quello che vedo mi fa schifo, e ieri abbiamo fatto schifo, ho il coraggio di dirlo…non ingoio il bicchierone di merxa solo perchè parla San Mou da Setubal…Spero di vincere la Conference? ovvio, ma essendo ateo ai miracoli non ci credo, ma credo nel lavoro e nei risultati, e li siamo molto molto carenti ad oggi. Poi spero come detto altre volte, di avere il poster di Mou in camera da letto tra 2 anni, ma per quello che vedo oggi, non lo metterei neanche al gabinetto…

    • Idi il Villareal ha vinto da pochi mesi l’Europa League, è 20° nel ranking UEFA, non è il Vitesse, quello che non realizzate è la pochezza della squadra con la quale abbiamo pareggiato ieri sera.

    • Fai il boro e sfotti il Villareal fresco vincitore di una Europa League, un qualcosa che qui manco col binocolo abbiamo visto, stesso Villareal che ne farebbe 3 pure alla Roma e ti farebbe stare zitto tornando a casa con la coda tra le gambe.

    • criPtico,
      ormai ripetiamo a oltranza le stesse cose… A cosa serve?
      Anche ieri sera ho lasciato uno spicchio di paradiso sugli spalti dell’Olimpico, a causa delle bestemmie che ho tirato…
      Come sai non risparmio certo le critiche a chicchessia, e Mourinho non gode dell’immunità.
      Ma pensare che il fallimento di José Mourinho possa rappresentare un fatto positivo per l’ASRoma è semplicemente folle. Chi lo auspica non vuole il bene della Roma.
      Ti invito a fare un semplice esercizio: togli Mourinho e guarda chi resta. Visto? Te gusta? Credo proprio di no.

    • @Kawa, il problema è che se oggi tolgo Mourinho, ho tolto il nulla…è lo zero assoluto su una panchina. Nessun allenatore che alleni oggi in serie A, con questa rosa, avrebbe fatto peggio di lui, questo te lo posso scrivere col sangue. Abbiamo assunto un tagliatore di teste o un allenatore? almeno se avessi Cioffi in panchina, potrei dire che abbiamo uno scappato di casa, mentre qui ne ho uno che passa per essere un genio, e ieri hai tirato giù ancora bestemmie, che se non era Grbic, ma un Verde qualunque, stavamo fuori. Io non auspico che Mou fallisca, perchè per me ha già fallito…io auspico che la proprietà apra gli occhi e capisca di aver fatto la caxxata del secolo a prenderlo con questa rosa a disposizione. Tu credi veramente che a luglio questo avrà la rosa che dice lui? perchè se non è così, sarà un altro anno di agonia pari pari a questo…

    • Mourinho ci parla della pochezza tecnica dei giocatori che ha a disposizione, adducendo questo come causa del brutto gioco che esprime la Roma. Ma Mourinho sa benissimo, e chiunque abbia fatto un corso allenatori, che i giocatori devono interiorizzare i movimenti dei compagni ed essere preparati a quelli dell’avversario di turno. Interiorizzare i movimenti dei compagni (ed i propri) è indispensabile per poter creare una scioltezza di gioco che ti permette di guadagnare quella frazione di secondo che può mettere in difficoltà l’avversario. Ovviamente giocatori come Totti, Maradona, addirittura Giannini, non ne avevano bisogno, tanto era alta la loro qualità, una classe che non si allena, ci si nasce. Meno è la qualità più è necessario giocare “a memoria”, è necessaria una grande applicazione. Sentite ieri sera cosa dice lo stesso Mourinho parlando del Vitesse: “…Qualche volta c’è tendenza a dire che questi sono scarsi, che hanno poca qualità ma dico la verità, io non conoscevo questo allenatore, ma è bravissimo. Se una squadra gioca così è perché è bravo l’allenatore…”. Che cosa vi dice questa affermazione di Mourinho? Poi alla fine abbiamo superato il turno ed ho pianto di gioia, ma Mourinho non mi è piaciuto. FR

    • E quindi adesso a rinfacciare che il Villareal non è il Vitesse. Lo so anch’io (a parte che l’anno scorso ce la siamo giocata, con MUTD e Villareal), ma La Ggiuba non è la Roma e vengono fatti fuori da Porto, Lione e Villareal da anni, no dal City. Ma soprattutto, perché trovarne sempre una? Lo so che è lo sport preferito a Roma, ma ragazzi, voi oggi riuscireste a farvi perc*lare anche da, che so, un laziale, o un milanista che ha preso quest’anno più schiaffi in Europa che la Roma in dieci! Stavamo a piagne per il pareggio di Garcia cor BATE Borisov, ma noi avanti e il Milan sul divano a vedersi l’Europa League da eliminato… E se l’allenatore dà l’alibi ai calciatori (Fonseca) va cacciato, e se l’allenatore li mette con le spalle al muro (per farlo devi dirlo urbi et orbi, no dentro lo spogliatoio) va cacciato… e giù valle di lacrime.
      Ao, amo vinto, stamo ai sorteggi, domani pensamo ar resto. Mai ‘na gioia è pure una forma mentis eh…

      E basta co’ sta storia Cioffi meglio di Mou, che è semplicemente RIDICOLA! Cioffi fa giocare bene (nzomma) i suoi anche perché ha una squadra con un certo senso. Ma come lo fate il centrocampo della Roma? Dai su… Abbiamo Miki, Pellegrini, Cristante e Veretout che sono tutti centrocampisti offensivi, non ci sono interdittori, né registi, è arrivato Oliveira e la prima cosa che ha detto Mou è “Sì, buon giocatore, a centrocampo fa un po’ tutto tranne il regista” e che deve fa sto poraccio?

  4. È così, c’è poco da aggiungere.
    Diciamo che questa capacità di restare in partita fino al 90° è uno dei pochissimi segnali di miglioramento mostrati da questa squadra. Per il resto, una pochezza disarmante.

  5. Pultroppo é una Roma che non se po vede
    Ce stiamo a rifare con l’aglietto per carita se penso che sta banda di scappati di casa domenica affrontano il derby me vie un brivido
    Una cosa vi si chiede una soltanto abbttete il nemico con qualsivoglia mezzo gli ologrammi vanno abbattuti non so dire come vedendo voi giocare ma la parola d’ordine dev’essere chiara a tutti abbattiamoli
    Che vinca che petda la lazio é na merxa
    Sempre forza magica Roma

  6. È stata la solita Roma bruttissima nel gioco largamente nsufficiente con giocatori sopravvalutati Pellegrini Zaniolo Vina Niles inguardabili ma anche Miki ed Abraham non pervenuti fino al 90….il Vitesse una squadra mediocre è diventata il Real grazie all’ostinazione di Mourinho di fare giocare Pellegrini ed altri suoi cocchi

    • Io trovo Pellegrini un giocatore sopra la media e Zaniolo pure
      dico come la vedo io
      Zaniolo e Pellegrini pero’ non possono giocare insieme

  7. una squadra che non si può vedere…sia nel gioco (che non ha), sia fisicamente……ha ragione quel giornalista che ha detto che è la più brutta roma di sempre….

  8. Era certo che ci saremmo qualificati e che l’avremmo fatto senza fare una partita memorabile. Abbiamo una rosa costruita talmente male che risulta impossibile non solo vincere la coppa ma già passare il prossimo turno. Una rosa che non è degna di Mou ma che vale più di pinto. Pertanto abbiamo una rosa che non può competere per alcun risultato, 4° posto compreso (ammesso che sia da considerarsi un obiettivo visto che non si vince nulla di concreto). Purtroppo non si vince con le chiacchiere ma sul campo, altrimenti pinto avrebbe vinto più di Mou.

  9. Anche nei recenti malinconici anni passati la Roma riusciva a segnare con diversi giocatori, lo scorso anno che ritengo un anno altamente deficitario avevamo Veretout in doppia cifra, c’erano i gol di Mikitharian, Mancini e Cristante…ora la squadra è talmente involuta che segna solo Abraham. Può essere che tutti gli altri abbiano dimenticato come si faccia? O forse non c’è più uno straccio di schema che metta i giocatori davanti alla porta? Ogni partita al fischio di inizio c’è sempre quella speranza di veder scoccare una scintilla, qualcosa che renda piacevole la visione della partita e puntualmente dopo pochi minuti ci si rende conto che è buio pesto. Zaniolo può essere questo? Veretout può essere questo? Pellegrini (con tutti i suoi limiti) può sbagliare tutti i passaggi? Mikitharian ha fatto delle cose degne di Diawara ieri, possibile? Sicuri che sia solo un problema di incapacità tecnica?

    • Chico,
      sicurissimi.
      Posso farti una lista enciclopedica di giocatori che hanno brillato 2-3 stagioni e basta,
      a Roma e Dovunque.
      Per cui Veretout sia questo ci sta davvero,
      e può valere anche per Zaniolo (anche se penso a lui si debba dare ancora 1 anno per un giudizio).
      Per Miki è un discorso anagrafico: non può reggere 90 minuti ogni 3 giorni.
      Primo tempo ottimo infatti, poi in calando.

      Pellegrini: e quando mai non sarebbe stato questo scusami?
      Due mesi in autunno? Vero.
      Anche Villar, Darboe, Pau Lopez, Under, per due mesi sono sembrati campioncini…
      Pellegrini ha buoni piedi e buona corsa, e basta.
      Spesso corre a vuoto, sbaglia una quantità infinita di palloni (come Florenzi),
      non si trascina mai dietro la squadra, spesso non si propone per il passaggio.
      E’ un discreto giocatore, ma non per un team di alto livello.
      Cosa che adesso non siamo per cui ci sta benissimo in rosa, ci mancherebbe.
      Ma è questo qui.

    • Ci serve Guardiola per vedere quella sega di Pellegrini fare un passaggio decente ?

      La ROMA di Mazzone giocava pure peggio di questa ma aveva :

      Aldair : campione del Mondo
      Giannini : centrocampista SERIO.
      Balbo : attaccante di ruolo ed esperto (sempre in doppia cifra)

      Gli altri erano seghe ma almeno si impegnavano : la differenza la fanno i giocatori, e non solo la tecnica ma anche i valori UMANI cioé erano UOMINI no bambocci viziati come ste merxe che ci tocca guardare da anni.

      Ora abbiamo seghe in difesa, seghe a centrocampo e attaccanti giovani e inesperti o con ruoli strani : esterni che non segnano mai, trequartisti messi a centrocampo perché i centrocampisti “di ruolo” come cristante e pellegrini non sanno fare NULLA.

      Il tutto condito da una mancanza di rispetto per i tifosi e per la maglia : idioti tatuati, bambocci viziati, pipponi che si credono fenomeni e gente che si impegna SOLO quando vogliono un rinnovo di contratto e una volta ottenuto non fanno piu’ niente (pellegrini e’ l’emblema di questo schifo che ci tocca vedere : da mo’ che dico che doveva essere il PRIMO ad essere venduto una volta insediatasi la nuova Società, ma niente : lo facciamo capitano a sto cesso indegno mannaggialamaxonna….)

      La squadra e’ PESSIMA : un branco di seghe indegne che non si impegnano neanche.

      La peggiore da 30anni, quella di Carlos Bianchi la batterebbe 10-0 a questa : l’unico che sa fare il mestiere suo qua e’ Rui Patricio, gli altri so tutti apprendisti, principianti e amatori.

      Questo e’ quello che ci ha lasciato PALLOTTO dopo DIECI ANNI di NIENTE.

      E poi tocca legge che l’ Allenatore Piu’ Vincente al Mondo e’ il problema…

  10. autogol clamoroso di mourinho che in conferenza stampa dice che l’allenatore del vitesse è bravissimo, quindi col suo gioco ha messo in difficoltà la Roma.
    caro mister, il vitesse ha 11 pippe in campo ma l’allenatore con delle idee riesce a farli giocare bene.. tu invece non avendo la capacità vuoi undici fenomeni da 70 milioni per provare a vincere…. ti prego dimettiti!!!!

    • Andrea hai perfettamente ragione, ma Mourinho, che non è uno stupido, dice quella frase perchè secondo il suo punto di vista, ED E’ QUELLO CHE IO NON CONDIVIDO, la Roma attuale ha altrettante 11 pippe al livello del Vitesse.
      Quando lui fa i complimenti all’allenatore del Vitesse lo fa da pari livello capito la finezza?

  11. La nota positiva è che abbiamo passato il turno 💪💪💪…. Nonostante……. giochiamo da far pena….. E cmq non ci arrendiamo mai……

    Ieri sera mi son dovuto far du cannoni in più…. E nonostante tutto… La ROMA 💛❤️è l’unica società (italiana) che negli ultimi anni è arrivata ai quarti di ogni competizione europea……
    Abraham ha superato il record di Montella e Batistuta 💪💪💪💪💪….. La ROMA 💛❤️segna in Europa da 22 partite consecutive (altro record)…….
    Nonostante giochiamo male male… Mettiamo piccoli mattoncini per essere la migliore squadra italiana in Europa…….

    Vorrei affrontare il bodo o lo Slavia…..
    Per il prossimo anno… Servono ingenti capitali per migliorare la qualità della ROMA 💛❤️.

  12. Zaniolo non può fare la seconda punta perché non prende un pallone spalle alla porta e si muove sempre male. Mi piacerebbe vederlo nel 3 5 2 interno dx nel centrocampo a 3 con Shomurodov accanto ad Abraham ad aprirgli la strada per entrare da lontano. Pellegrini poi ieri inguardabile, meglio Miki in questo momento.

    • non può fare la prima punta, non può fare la seconda punta, non può fare la mezzala.
      mi spieghi cosa può fare zaniolo ?
      ha ragione quel giornalista che ha detto che l’unico ruolo che può fare adesso zaniolo è il difensore, ma in panchina

  13. Tra gli altri problemi, i due esterni che hanno iniziato la partita erano proprio fuori forma (scarsi). Karsdorp e Elsa con la Lazio. Comunque come dice Mou noi siamo ai sorteggi altri sono fuori.

  14. il primo tempo visto che gli avversari hanno deciso di non giocare, anche noi ci siamo presi un tempo di allenamento in vista del derby.
    cosi facendo siamo poi caduti nella trappola dell’avversario che ha sfruttato la prima occasione in 70 minuti.

    se la Roma volesse diventare una squadra di livello , deve tenere :

    Abrham
    Kumbulla
    Smalling
    Rui Patricio
    Karsldorp
    spinazzola
    el sharawi
    Mikitarian

    poi terrei anche ,zalesky bove felix e vina

    il resto tutti da vendere

    • Io spero di no. Spero che il Bodo ne peschi una forte e venga eliminato, se per disgrazia lo incontrassimo, tornerebbero i fantasmi del passato e i nostri se la farebbero sotto prima ancora di scendere in campo.

    • se fosse come pensi tu: inutile parlà de Roma… se siamo ologrammi de che vuoi discute?
      Le cose vanno affrontate: Bodo (proprio per le paure che c’hai te) oppure Leicester.
      Stamo qui a fa’ caciara tutti i giorni e poi se la famo sotto per il Bodo oppure per i Leicester?
      Dimo… famo… quarti posti, scudetti, champions, coppe… co’ chi li vuoi vince, contro le squadre degli scappati da casa?

    • giocare in inverno in quel campo in sintetico , lo vorrei fortemente evitare.
      il Bodo lo incontrerei volentieri solo in Finale

    • Giochi dove devi giocare, campo, previsioni del tempo, anno, segno zodiacale, tavola delle maree… ma fate i seri per favore!
      Tutto il giorno a discute: questo è da Roma, quello non è da Roma, e poi se preoccupamo perché bisogna giocare d’inverno sul campo sintetico… le scuse le trovamo tutte. La UEFA potrebbe farci una Coppa appositamente per NOI: in primavera con non troppo sole, se gioca quando non c’è vento, erbetta tagliata tipo biliardo e torneo con partecipanti: San Marino, Città del Vaticano, Squadra Nazionale Attori, Nazionale Cantanti, Squadra dei VV.FF.
      Bisogna CRESCERE… CRESCERE e se piji la svejia in Conference ma te pare che puoi ambire a più del 7° od 8° posto in campionato? Se prendi la sveglia c’hai una nuova realtà da affrontare nel prossimo anno e te prepari da adesso.

  15. Mou è l’anticalcio , lo è stato anche allenando super campioni, la Roma è proprio brutta brutta ma io continuo a ritenere che da questa rosa seppur costruita male qualcosa di buono si può cavare, non certo vincere lo scudetto ma giocare a calcio

    • con queste pippe tutti diventano anticalcio . abbiamo cambiato 10 allenatori.
      ora per fortuna abbiamo sostituito un broccolaro con le visioni …ma dobbiamo smantellare una squadra da lui presa . per l’ennesima volta.

    • Preferisco battere il Liverpool 4-2 in semifinale di Champions che pareggiare 1-1 col Vitesse agli ottavi di Conference.
      Ma sò gusti. A molti non piacciono i broccoli.

    • pietro, mi vuoi dire forse che con gli altri allenatori vedevamo tutto questo? Questa è in assoluto la Roma più brutta degli ultimi anni , forse della storia

  16. E’ una Roma che gioca male. Gli esterni bassi sono improponibili. Zaniolo è in palese difficoltà e Pellegrini è fuori condizione. Regge la difesa grazie a Smalling e Kumbulla che sono in forma e poi in attacco risolve Abraham. Troppo poco e se per ora la situazione non ha preso una piega brutta il futuro rischia di essere buio. La Conference League è un obiettivo ma ora il livello aumenta e poi in campionato oscilliamo tra il 5 e 8 posto ma il rischio è proprio quello di finire fuori dall’Europa. Mou ha ragione che ci sono mancanze tecniche ma deve far giocare meglio la squadra. Quest’anno sarà un caso ma la Roma decente l’abbiamo vista solo contro l’Atalanta dove la squadra ha giocato bene con i reparti vicini tra loro. Ora servono prestazioni all’altezza altrimenti rischiamo una stagione incolore che mina poi l’entusiasmo dei tifosi. T.Pinto parla di un discorso triennale ma intanto pensi già da adesso al mercato estivo anticipando le mosse della concorrenza. Se per quest’anno noi tifosi ci accontentiamo sperando in qualche soddisfazione parziale credo che per il futuro ci aspettiamo una Roma di ben altra caratura.

    • La fregatura e’ nelle parole
      Progetto triennale vuol dire che almeno qualche progresso partita dopo partita lo debbo vedere
      Ogni santo fine settimana mi siedo davanti alla TV e per cinque minuti spero di vedere una crescita nel gioco
      Poi realizzo che non e’ cambiato niente rispetto alla settimana precedente e fra poco abbiamo terminato un terzo del progetto

  17. tiago pinto è il genere di compratore che su ebay invece di usare paypal ricarica la postepay del venditore. che regolarmente lo bidona. tremo a sapere che questo signore gestira’ il prossimo mercato in entrata.
    per il resto cedere pellegrini zaniolo veretout e tutti gli altri sopravvalutati indegni .
    Ritocchi? adeguamenti???? Cambiate maglia, Roma appartiene a noi tifosi.

  18. Una squadra di pippx senza gioco e senza idee. Nessun giocatore salta l’uomo, ognuno pensa a fare il proprio compitino senza mai rischiare nulla. Anche ieri abbiamo fatto una figura pessima contro una squadra “modestissima”!!! VERGOGNOSI

  19. Come sempre conta solo il risultato, e non solo perché, come dice giustamente Mou, dice chi va al sorteggio e chi no.

    Il risultato riassume il 100% di ciò che è successo in campo: ci si può chiedere se sia ‘giusto’ sovrastare l’avversario e finire col prendere tre pappine come è successo alla Juve col Villareal ma è una domanda sbagliata. E soprattutto è una domanda che uno si può fare una, due o tre volte… ma non all’infinito: alla fine ti devi arrendere al fatto che descrivere il Calcio in termini di possesso palla, occasioni mancate etc… non fa prevedere l’esito finale. E devi cominciare a vederla in modo diverso.

    Facendo un’analogia con la guerra, Tolstoj sosteneva che le battaglie fossero vinte dalla differenza di spirito combattivo tra le due parti (lui parlava di Napoleone in Russia, ma noi potremmo pensare anche agli USA in Viet Nam, per esempio…).

    E quello che determina il risultato nel calcio, secondo me, è qualcosa di simile. Nessuna delle due squadre, logicamente, vuole perdere. Ma questo ‘non voler perdere’ deve fare i conti con le differenti abilità dei giocatori, col loro stato di forma, con le decisioni del coach, dell’arbitro, etc… e tutto questo non compare nelle statistiche di fine partita, ma ciò nonostante determina il risultato della partita.

    Alla lunga, chi capisce questo aspetto è un allenatore ‘vincente’ (ed è il palmares a dire chi lo è e chi non lo è…) e chi non lo capisce non porta a casa niente (o poco…).

    E io mi tengo stretto Mou… ciao a tutti 😊.

  20. Per il derby

    Patricio
    Karsdorp Mancini Smalling Vina
    Oliveira Bove Miki
    Zalewski Elsha
    Abraham

    Vogliamo vedere un po’ di calcio caro Mourinho, basta questa difesa a 5 e fuori chi non è in forma

    • Con quel centrocampo senza una difesa a tre ne prendi 5 il primo tempo e 5 il secondo

    • Sicilià…
      scusame eh, non è pe’ cattiveria, ma dopo avé letto la formazione che vuoi fa’ scende in campo al Derby te lo devo proprio dì:
      ma te – er pallone – l’hai visto solo in vetrina ar negozio d’articoli sportivi?
      Sarri smette de fumà se Mourinho lo affronta così, smette e va a piedi al Divino Amore!

  21. Più è grande l’esaltazione, maggiore sarà la delusione. A Roma si corre dietro a totem che gettano fumo negli occhi. Qualcuno prima di dormire la sera si fa un sorrisetto beffardo e pensa “vi ho fregato pure oggi”

  22. Purtroppo sono tutte partite fotocopia sonnolenza pura che si ravvivano solo gli ultimi 10 minuti, non so perché ma è così.
    Comunque siamo passati e questo era quello che contava, ma per favore cancelliamo subito questa partita

  23. Godiamoci il passaggio, Romina, Rometta, Romaccia è sempre la NOSTRA UNICA MAGICA ROMA che ci fa battere sempre e comunque il CUORE

  24. L’importante era passare il turno, la partita me la aspettavo così. Non appena le cose si sono messe male la Roma ha cominiciato a giocare (certo, al suo ritmo attuale) e ha risistemato le cose. L’unica cosa che ha rischiato è di andare ai supplementari e non sarebbe stata una bella cosa visto il derby incombente. Per il sorteggio, vista l’attuale condizione, sono da evitare per il momento Leicester e Marsiglia mentre ce la giochiamo con tutte le altre.

  25. IO li voglio incazzati e basta….voglio vincere il derby possibilmente bene con il Derby il gioco non serve, serve intensita’ e ritmo poi se i cambi ci danno la possibilita’ di vincere all’ultimo beh immaginate che succede a Lotito ed e’ il 5…. posto rega’, ora non servono polemiche serve tifare fino alla fine, poi gioco o non gioco i conti si faranno a luglio…. Daje Roma Daje

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome