Dybala, Lukaku, El Shaarawy, Kristensen, Ndicka e gli altri: tutti i giallorossi convocati dalle nazionali

16
418

NOTIZIE AS ROMA – La pausa per gli impegni delle nazionali è alle porte e cominciano ad arrivare le convocazioni che riguardano anche diversi giocatori della Roma.

Il Belgio ha inserito in lista Romelu Lukaku per gli impegni contro Serbia e Arzebaigian, mentre la Danimarca ha chiamato Kristensen per le gare con Slovenia e Irlanda del Nord, valide per le qualificazioni a Euro 2024.

Stessa sorte per Celik con la Turchia, che affronterà Germania e Galles, e Zalewski, che torna in nazionale maggiore: l’esterno vestirà la maglia della Polonia per gli impegni contro Repubblica Ceca e Lettonia.

Convocazione anche per Rui Patricio, convocato dal ct portoghese Roberto Martinez per le sfide contro Liechtenstein e Islanda. Tra i giocatori che lasceranno Trigoria c’è anche Evan Ndicka, il quale è stato convocato dal ct della Costa D’Avorio per le gare contro Seychelles e Gambia, valide per le qualificazioni al Mondiale del 2026.

Parte invece con la Nazionale azzurra U21 Edoardo Bove, convocato dal ct Carmine Nunziata per gli impegni contro San Marino e Irlanda. Per quanto riguarda la nazionale maggiore invece, Spalletti ha chiamato solo Cristante ed El Shaarawy, lasciando a casa Spinazzola, Pellegrini e Mancini.

Convocazione anche per gli argentini Leandro Paredes e Paulo Dybala: i due sono stati chiamati dal ct Scaloni per gli impegni dell’albiceleste contro Brasile e Uruguay validi per la qualificazione al prossimo mondiale.

Giallorossi.net – F. Turacciolo

Articolo precedenteGiannini: “Il derby condiziona il match precedente. Ecco perchè Mourinho ha massacrato i giocatori nello spogliatoio…”
Articolo successivoE’ l’ora del derby, Mourinho prepara la sorpresa

16 Commenti

    • Giusta osservazione Nando. Aggiungo che Kristensen per assist fatti e rigori procurati, è il miglior terzino destro dei tre a disposizione, a differenza di quel che dice qualche fenomeno.

      L’antipellegrinismo ha raggiunto un limite assurdo. Leggo che Spalletti ha deciso di lasciare a casa Pellegrini: ma come si fa a convocare un calciatore infortunato? Mistero.

  1. Un sacco di nazionali, ma siamo scarsi e non abbiamo giocatori per non parlare dei campioni del mondo, ma però abbiamo il number one, qualcosa non mi torna, meditate gente, meditate …….

    • un sacco di nazionali si, ma a parte l’argentina gli altri giocano in squadre che non arriveranno nemmeno ai quarti di finale….ma che state a dí😂

  2. Però quando quando abbiamo preso Kristensen come numeri aveva 24 gol e 42 assist, numeri più bassi solo di Hakimi e Dumfries che però ha giocato più partite. Comunque qui all’attivo ha 3 assist vincenti, il gol contro il Monza dove lui ci aveva messo lo “zampino per primo” colpendo di testa il pallone per Azmoun il cui tiro è stato respinto, quindi il gol di El Shaarawy, più un rigore procurato in favore della Roma, Kristensen ci ha fruttato 5 gol quindi.
    Poi, su eventuali defaillances bisogna fare una riflessione perché mi sembra di vedere bocciature o difficoltà d’inserimento, di numeri da parte di giocatori che altrove hanno fatto bene o benissimo, il dubbio riguarda proprio il gioco di altri rispetto al non gioco e mancanza di schemi di Mou che non giova a calciatori normali ma fa bene solo ad una squadra strapiena di top players.

  3. Daje che forse a sto’ giro je la famo a vince n’a partita co la “Frutta mista der Nord”…!
    PS: ho volutamente usato il suo lessico, ma a Nico Giraldi n’do stai?

  4. abbiamo il 70% dei nostri giocatori che sono nazionali nei loro rispettivi paesi , quindi tanto pippe non dovrebbero essere .
    quindi mi chiedo ,ma come mai sono chiamati a giocare in nazionale in partite molto importanti,quali le qualificazioni agli europei ,ma quando sono nella loro squadra di club,in questo caso la nostra Roma , diventano tutti mosci ,svogliati , insomma delle pippe .
    posso capire e ammettere che anche se nazionali , non sono tutti dei Ronaldo dei Maradona etc ,ma non sono neanche calciatori dilettanti quali a volte sembrano ,con tutto il rispetto per chi gioca in quella categoria .
    che ne pensate ??

    • Come già detto in precedenza non si può essere cosi’ scarsi da farsi (quasi) sottomettere, qualcosa sotto c’è. Preservarsi per le rispettive Nazionali, potrebbe essere una motivazione.

  5. Ma com’è sta storia? Per le Nazionali stanno tutti bene??? A partire da Peter Parker (Dybala)… Non c’è più un infortunato! Poi, come per magia, quando rientrano l’infermiera si riempie un’altra volta… Chi con la pubalgia, chi con gli adduttori, chi col mal de panza… “Me fa male il dito”… Ma ANDATEVENE aff…. Magnacci che non siete altro! E magari giocano pure male il Derby per preservarsi con le Nazionali!

  6. Concordo con quanto detto da @Se Svejamo o NO. Occhio al derby, “alcuni elementi” sarebbero de snobbarlo per le rispettive nazionali. Se si pensa a come hanno giocato contro lo slavia il rischio c’è tutto!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome