Fonseca adesso è dietro Di Francesco

12
1058

ULTIME NEWS AS ROMA – È un 2020 senza sorriso per Fonseca, che alla 24 giornata di campionato ha addirittura due punti in meno rispetto alla disastrosa Roma del duo Di Francesco-Monchi.

Il tecnico portoghese ha provato a dare una scossa schierando una formazione inedita con Pellegrini e Mkhitaryan in mezzo al campo e con Veretout tenuto inizialmente in panchina. La scelta ha in parte pagato dal punto di vista difensivo – Pau Lopez ha sventato con una gran parata una delle poche ripartenze concesse all’Atalanta – ma la produzione offensiva dei giallorossi è stata del tutto insufficiente: «Non posso dire nulla di negativo sull’atteggiamento e sul coraggio della squadra. La partita – il commento di Fonseca – è stata decisa da dettagli, abbiamo fatto difensivamente una buona gara, non lasciando all’avversario molte occasioni da gol. In questo momento è importante lavorare sulla testa dei giocatori, dopo il primo gol la squadra ha passato un momento difficile. Quando abbiamo recuperato la palla non abbiamo fatto come preparato».

L’allenatore ha ripetuto quasi in fotocopia le dichiarazioni rilasciato dopo il ko con il Bologna, puntando nuovamente il dito sull’aspetto mentale: «Penso che fisicamente la squadra stia bene. Non è un problema fisico, ma mentale. E difficile spiegare i gol presi, siamo in un momento in cui ogni tiro è gol. Con questa prestazione penso che possiamo fare meglio, sono fiducioso che torneremo alla vittoria. Questa settimana abbiamo fatto bene per cambiare questo andamento».

Nessuno a Trigoria vuole gettare la spugna, in primis lo stesso Fonseca: «Mancano 14 partite, credo sia possibile arrivare in Champions, è difficile, ma in questo campionato molte squadre perdono molti punti«. Gasperini, autore dell’ennesima stagione di rilievo alla guida dell’Atalanta, ha seguito la scia delle parole del collega giallorosso sulla lotta al quarto posto: «Non sono convinto che sia uno scatto definitivo, ci sono 14 partite ancora che sono veramente tante. Abbiamo acquisito convinzione che possiamo giocarcela e molto dipenderà da noi. Il vantaggio sulla Roma non è definitivo perché è una squadra forte ma in noi c’è la convinzione che possiamo terminare davanti. Sicuramente abbiamo un bel vantaggio sul settimo posto».

(Il Tempo, F. Biafora)

12 Commenti

  1. E che cosa poteva fare Fonseca con questa squadra ? Ieri giocavano in 5 contro 11. Peres giocava foto no a poco fa nella serie b brasiliana, Fazio inesistente, Perotti inguardabile, Kluivert sempre fumoso ma nulla più, Spinazzola un grosso punto interrogativo, Minkiatari che l’hanno preso a fare?

    • Scusa eh, ma chi ha accettato questa campagna acquisti?
      Avete criticato Garcia perché ha parlato chiaro ai tifosi, lo avete ridicolizzato.

      Spalletti è stato un uomo intelligente, e s’è dato, capendo quello che sarebbe accaduto da li a breve. EDF, ha avuto come unica colpa quella di accettare alcune cose che non possono accadere nel pallone – lo scambio Salah-Schick, Alisson-olsen. Perché questo discorso non dovrebbe valere per fonseca?

      Vai in conferenza e dici le cose come stanno: il presidente non ha un euro, mi hanno dato questi calciatori, faccio quello che posso.

      Io non ci posso credere. 13 o quanti punti sono Dalla lazio. La Roma che rincorre l’atalanta. E qualcuno parla ancora di grande presidenza.

      Petrachi che prende più di Paratici. Invece di fare l’isterico in conferenza stampa, perché non ci parla delle brillanti operazioni di mercato? Perché in conferenza stampa nessuno gli ha fatto notare che i soldi usati per comprare i calciatori sono di più? perché non ci spiega la sua incapacità di piazzare calciatori? Facile così

  2. MA CACCIATE VIA QUESTO INCOMPETENTE DEL CAVOLO!!!!
    Ancora non ha capito nulla del calcio in Italia, che aspettiamo che retroceda la Roma per cacciarlo???!!!

  3. Inutile prendersela con l’allenatore di turno, bisogna prende coscienza che la squadra è scarsa di suo, poi se a questa squadra togli Zaniolo, Florenzi e Diawara e li rimpiazzi con C.Perez (il meno peggio su cui comunque si può avere qualche aspettativa), Brunetto e Villar e inoltre regali 11 mln all’Atalanta x la riserva di Kjaer allora più che guarda all’Atalanta devi aver paura che quelle sotto non ti facciano la festa.

  4. se kluivert era fumoso gli altri erano ciminiere a cielo aperto, allora perché far uscire il meno peggio ? Fonseca è scarso e nella confusione più completa.

  5. Non sono d’accordo, il problema invece è proprio l’allenatore e questa situazione si ripete perché invece che prendere allenatori esperti e concreti, su consiglio di Baldini, si continua a scommettere tutti gli anni sull’allenatore e si perde, ovviamente, la scommessa. Comunque con una serie negativa così cospicua solo noi possiamo pensare di non cambiare allenatore. In qualsiasi altra squadra sarebbe già cosa fatta.

    • Gli allenatori esperti e concreti non ti ci vengono, hai incassato i no di Conte, Ancelotti e dello stesso Gasperini.
      Questa società aveva bisogno di un allenatore che accettasse questo tipo di campagna acquisti, l’ennesimo signor si, e hanno trovato Fonseca. Ormai cosa è il progetto Roma lo hanno capito tutti.
      Come ripeto non resta che sperare che la nuova proprietà porti un’aria diversa che attragga campioni e grandi allenatori. Per far questo è necessario far capire all’ambiente del calcio che qui si fa sul serio, non si gioca al supermarket dei calciatori, ma si tenta di costruire un gruppo vincente. A suon di soldi.
      Le chiacchiere stanno a zero.

  6. Con 10 ml di pagherò si compra ibanez, tribunaro dell’Atalanta e non si riesce a imbastire una trattativa per un terzino destro, sapendo che un punto scoperato della squadrao non si riesce a prendere un centrocampista dinamico oer dare il cambio a veretout, che serve come il pane da settembre. In tutto questo c’è gente che si entusiasma per la cavalleria rustiscana di Petrachi, perchè ha scoattato comd piace a noi romani, ma nessuno giudica il lavoro penoso fatto da questo ds, che è capace solo dì trasformare una conferenza stampa di 3 ragazzini(il rafforzamento da lui voluto e da fonseca rigettato, perchè non li fà giocare) in un regolamento di conti con la stampa, per difendere la sua posizioni da svariate gaffe e inadempienzie sul mercato. In questo scenario, io personalmente faccio grandissima fatica a dare eccessive colpe al tecnico, che è magari poco elastico, dogmatico si, ma onestamente stà ras hiando il fondo del barile con una rosa povera messa a disposiziobe, dal ds ben pagato, ma che a conti fatti, non è stato capace di dargli ingredienti necessari. Boccierei Petrachi perchè non ha dato ciò che serviva alla squadra e stà facendo solo il coatto antico, salverei fonseca perchè stà parando il cu.o a tutti i dirigenti. Date il materiale al portoghese, poi riparliamo.

  7. Ergo?A CASA,non ha amico nessuno dei suoi ragazzi,li affossa e li promuove senza nessuna psicologia.Grave difetto per il suo lavoro

  8. Bene,via Fonseca via Petrachi via Pellegrini via tutti.Il cervello complessivo dei tifosi merita il nulla e che il nulla sia.Paragonare la Roma di Di Francesco a questa di Fonseca vuol dire non ricordare l’1 a 7 con la viola o il pareggio di Cagliari in 11 contro 9 e non rendersi conto dell’ecatombe di infortuni che ha funestato fin qui la nostra annata.Poi se tra chi scrive e commenta c’è chi ne capisce di più di gente che vive e lavora tutti i giorni nel calcio vuol dire che il bar è meglio di Coverciano.Intanto lo stadio non s’è fatto e Pallotta se ne va,è in arrivo un altro che proprio la faccia del tifoso non ce l’ha e manco quella del Mecenate e che però nell’immaginario collettivo ci porta il bomber Paratici e chissà chi altro……

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome