FONSECA: “Non c’è spazio per la depressione, i ragazzi sono pronti a lottare. Nessun problema difensivo, i pericoli ce li creiamo da soli”

105
3336

AS ROMA NEWS – Dopo la sconfitta interna contro il Milan, domani la Roma tornerà in campo per affrontare la Fiorentina allo stadio Franchi. Mister Paulo Fonseca interviene oggi in conferenza stampa per parlare dell’impegno dei suoi ragazzi contro la compagine viola. Ecco le dichiarazioni dell’allenatore giallorosso:

Sky Sport: “Servono risposte nella fase difensiva contro la Fiorentina. Kumbulla e Smalling sono pronti per giocare titolari?”
“I numeri sono questi, la squadra ha preso più gol di quello che vogliamo. Ma dobbiamo capire l’organizzazione della squadra: quante volte il Milan ha creato occasioni pericolose? La squadra non ha permesso occasioni, siamo noi che creiamo problemi. Facciamo errori, perdiamo palla, e allora è lì che il Milan ha creato. E questo è successo anche nelle altre partite. Non possiamo sbagliare così, non è un problema di organizzazione difensiva. Su Kumbulla, è pronto e giocherà domani. Smalling sarà convocato, ma non ha la condizione per giocare 90 minuti”.

Sky Sport: “Terza partita in sei giorni. Il turnover può riguardare Mayoral?”
“No, lui giocherà domani. E’ vero che abbiamo avuto tante partite, ma con tanti problemi in difesa è difficile gestire Karsdorp, Spinazzola, Mancini, Cristante. In questa partita cambieremo due o tre giocatori”.

Gazzetta dello Sport: “Chi giocherà in porta?”
“Pau Lopez”.

Corriere dello Sport: “Quando si alza il livello degli avversari Mayoral non riesce a emergere. Il ragazzo non è pronto per le grandi sfide?”
“Non possiamo dimenticare che il calcio italiano è difficile per tutti gli attaccanti. Mayoral è giovane, ma ha buoni numeri. Il problema è che se segna va tutto bene, se non segna no. Non possiamo vedere le cose così. La stessa cosa vale per Dzeko”.

Il Romanista: “Può essere una soluzione stabile il 3-5-2?”
“Il problema è che abbiamo perso palloni e abbiamo fatto errori che non dobbiamo fare, permettendo agli altri di uscire veloci. Questo è il problema”.

Il Tempo: “Continua a pensare che far toccare tutti questi palloni al portiere sia un vantaggio?”
“Per me è importante che il portiere giochi con la squadra. La differenza per me è quando possiamo giocare e quando no. Se la squadra ha una forte pressione, non possiamo rischiare. Ma nel caso dell’errore di Pau Lopez, non c’era pressione. Ha sbagliato passaggio, è stato un errore. Stiamo lavorando tutti i giorni per migliorare”.

Ansa: “La squadra è quella che raccoglie meno da chi entra dalla panchina. Come mai? E’ un problema di atteggiamento di chi entra?”
“Sono numeri, non posso fare valutazioni così. Abbiamo creato molte situazioni da gol anche con quelli che sono subentrati. Dipende anche dal risultato, se l’obiettivo era fare gol in quel momento. Noi non abbiamo avuto molte partite in cui, quando il giocatore entra, l’obiettivo è cambiare risultato. Ma magari era difendere. Dipende dalle circostanze”.

Rete Sport/Centro Suono Sport: “Perchè vuole giocare sempre nello stesso modo anche contro le grandi? In certi casi non è un limite essere troppo riconoscibili?”
“Io non sono d’accordo con queste due domande, e vi dico perchè. Tutte le squadre hanno un’identità. Ci sono sette squadre che voglio entrare in Champions. Tutte hanno un’identità o no? Il Milan, la Lazio, l’Atalanta, il Napoli, la Juve, giocano tutte nello stesso modo. Non cambiano identità. Quello che cambia è la strategia all’interno della partita. Noi per esempio siamo una squadra che pressiamo alto, col Milan non l’abbiamo fatto, è una strategia. Ma l’identità non cambia, specialmente per le grandi squadre. Il modulo può cambiare, ma non l’identità. Se si cambia in base alle sconfitte, non si diventa grandi. Per me questo è chiaro”.

Roma TV: “Come ha visto i ragazzi?”
“La squadra ha sempre reagito bene, per me è sempre positivo. In questi giorni la squadra non è entrata in depressione, come molti fuori. Poi possiamo vincere o perdere, ma in questi giorni ho visto una squadra che ha capito cosa non abbiamo fatto bene e che è pronta per lottare. Non c’è depressione, forse fuori, ma qui la depressione non può entrare”.

Roma Radio: “La Fiorentina come è cambiata e che rischi presenta la partita?”
“La Fiorentina ha cambiato allenatore, e non è+ quella affrontata all’andata. Sono una squadra molto forte, hanno battuto la Juventus, ma non è stata molto regolare. Ma ha giocatori fortissimi, esce molto bene in contropiede. Non ho dubbi che sarà difficile per noi. Ma ho visto i miei ragazzi pronti a lottare per i tre punti domani”.

Giallorossi.net – A. Fiorini

Articolo precedente“ON AIR!” – CORSI: “Parnasi vuole fare causa a Friedkin? Una vergogna, giù le mani dalla Roma”, SAVELLI: “Classifica nettamente migliore delle previsioni”, PALIZZI: “Tra due partite le gerarchie possono essere nuovamente sovvertite”
Articolo successivoPRANDELLI: “La Roma? Sono convinto che potremo fare la partita, giocheremo a viso aperto”

105 Commenti

  1. Sarà anche un problema di mentalità, ma sugli errori individuali ha ragione da vendere. Nei primi 30 minuti di Roma-Milan ho smesso di contarli perchè si stava cadendo nell’indecenza e sotto quel punto di vista l’allenatore non può avere colpe, soprattutto perchè non è la prima volta che la Roma viene pressata fin dal primo minuto di gioco

    • Invece è sotto quel punto di vista che è colpa sua, questi erano “scarichi” ed incapaci a rispondere sul campo.
      Via questo pesce lesso perdente come pallotto.

    • Mi sembrano affermazioni presuntuose e superficiali. Fonseca mi piaceva di più quando parlava di meno.
      L’allenatore, dopo 2 anni, deve conoscere i suoi giocatori a perfezione. Non è un semplice spettatore come noi tifosi. È un professionista, un esperto strapagato. Non si può “sorprendere”se i giocatori fanno errori. Ne deve sapere tutti i limiti e metterli in condizione di sbagliare il meno possibile.
      Per esempio, deve dirgli che quando hai la palla sulla tua tre-quarti e non ti senti 100% sicuro di darla al portiere o a un compagno, se rischi di fartela fregare da un avversario a 20 metri dalla porta, va benissimo buttarla in tribuna!
      E deve dire agli altri che quando un compagno ha una palla che scotta, devono corrergli vicino per dargli una soluzione di passaggio semplice. Non vedo quasi mai ne l’una né l’altra cosa, mentre vedo sempre decine di palle perse male nella nostra metà campo.

    • è l’avversario che ti forza all’errore. il problema non si risolve dicendo ‘il milan non ha creato siamo noi che abbiamo perso il pallone’ e abbiamo preso gol. che discorso è? è stata la bravura dell’avversario che ci ha costretto a sbagliare come capita sempre contro grandi squadre perché lui costringe sempre i difensori a cercare la manovra da dietro anche con 2 uomini che pressano. se uno ragiona così o ha 3 difensori con la tecnica di Maradona o non farà mai il salto di qualità. Non siamo né in Portogallo né in Ucraina.

    • DTF,
      quese cose va bene se deve dirle De Rossi Sr. ai suoi giovincelli,
      se deve dirle l’allenatore della squadra con il terzo monte ingaggi della serie A c’è un problema serio di quoziente intellettivo nella rosa.

      “quando un compagno ha una palla che scotta, devono corrergli vicino per dargli una soluzione di passaggio semplice”- Ma sei serio? A chi? A Pellegrini?
      “Guarda Lorenzo, se vedi che a Villar se lo stanno a’ngroppà Kessie e Calahnoglu, non devi pensare che gli piaccia, ma devi andare a raddoppiare anche tu, anche se poi sudi e ti si spettina il ciuffo, ok?”.

      O magari dovrebbe dire agli attaccanti “se stai solo davanti al portiere, non gliela devi tirare necessariamente sugli incisivi, o provare un pallonetto improbabile che finisce a lato: si fa come Rebic.” O tu pensi che Rebic ha segnato perchè Pioli gli ha detto che doveva metterla all’angolo???

    • @Anto…
      OK ci posso pure stare a quello che dici, ma allora perche’ mette sempre uno come Pellegrini, tipo feticcio, se alla fine e’ come avere un uomo in meno a centrocampo, benche’ pettinatissimo…?
      Insomma, ce la possiamo girare e rigirare come ce pare, ma l’allenatore e’ troppo importante in una squadra (come selezionatore dei giocatori da mettere in campo, come tattico, e anche come insegnante di calcio che non si finisce mai di imparare, anche se giochi professionista in serie A…) per permettergli di scaricare tutte le responsabilita’ sui giocatori dopo partite del genere.

    • Su Pellegrini sono del tutto d’accordo con te.
      In certe partite è come giocare in 10.
      Almeno per Mayoral hai la scusa che Dzeko è infortunato.
      L’unica scusante è che vista la forma di Pedro ed Elshaa forse anche per Pellegrini
      non c’erano molte alternative come mezzala.
      Certo, lasciarlo in campo come mediano è un crimine, e su quello non si può dire
      neanche nulla al capitano perchè è come chiedere a Totti di giocare terzino.

    • @dtf ancora co sta falsa leggenda che Pellegrini non corre? Pellegrini contro il milan(per dirne una) è stato il secondo giocatore per Km percorsi nella Roma e il terzo in generale(dopo Mkhitarian e Kessie) e no, non li ha fatti camminando (anzi dei primi 5 giocatori per Km percorsi nella roma è quello che se ne è fatti dimeno camminando) ma correndo o addirittura sprintando. E non solo contro il Milan, in generale è il secondo giocatore per Km percorsi nella Roma a partita(sempre dopo l’armeno), il terzo è Mancini con quasi mezzo Km in meno a partita.
      Un altro luogo comune infondato? Ah si, è un giocatore molle che non difende/non mette il piede, terzo giocatore per palloni recuperati nella Roma, dopo solo Ibanez e Mancini, quindi sopra Veretout, Villar, e Cristante(e ricordo che 12 delle partite che ha giocato l’ha fatto da trequartista).
      Ma io dico, per lo meno parlare con condizione di causa quando si parla.

    • per Luciano: Pellegrini avrà pure fatto tanti km contro il Milan, ma gli avrà fatti a vuoto evidentemente….

    • Antonio mi puoi dire che li fà a vuoto e lo posso pure accettare(posso non essere d’accordo, ma quella è un opinione personale), ma dire che non corre, che non ci mette grinta, tigna o fatica è invece un’accusa che non trova alcun riscontro fuori dalla semplice chiacchera.
      C’è un motivo se si usano le statistiche per parlare di giocatori, ed è che le opinioni personali sono spesso fallacee e influenzate da aspettative e idee di un giocatore preesistenti.
      Pellegrini è uno di questi, un giocatore andante dal buono all’ottimo, con numeri molto buoni sia sulla trequarti che sulla mediana, che corre, che intercetta, capace di fare anche passaggi lunghi(uno dei pochi della squadra), e che cerca anche la giocata difficile.
      Poi ripeto, mi si può dire che non è un fenomeno di livello mondiale, ma nessuno(a parte Mkhitarian, Veretout e Zaniolo) in questa squadra lo sono.
      Poi mi diranno che lo difendo a spada tratta.
      E certo, è un giocatore che io reputo molto forte che la tifoseria (secondo me) attacca senza motivo vero.

    • stavo riflettendo sugli oltre 60 pollici alti che ti hanno messo.
      tanti errori individuali in roma milan, e tanti in altre precendenti partite, si sono smascherati da soli, allora la squadra è scarsa.

    • il problema e da condividere tra allenatore e calciatori, Fonseca ha tutti i giorni sotto gli occhi i calciatori e li allena perche’ poi possano avere un rendimento con adeguata personalita’ inoltre la combinazione tattica che vuole dare alla squadra ha delle negligenze sulle transizioni difensive e lo si nota dal numero di gol incassati perche’ la linea difensiva e’ troppo spesso costretta a scappare fino a portasi dentro l’area di rigore l’avversario.
      Poi che l’errore individuale ci sia non ve dubbio, rimane il fatto che troppo spesso avviane agli stessi calciatori, quindi c’e’ carenza di personalita’ o spesso il calciatore che sbaglia cerca linee di passsggio agghiaccianti, gli unici calciatori che hanno personalita’ e freddezza nel fare giocate con linee di passaggio difficili ma efficaci sono sono Ibanez e Villar.
      Rimane il fatto ed e’ una constatazione che se la cosa riesce a 2 calciatori su 25 e segno che sono malposte le idee tattiche dell’allenatore che continua a non capire che e’ possibile giocare al calcio anche impostando in diverse modalita’ ed ecco che in questo caso si evidenzia l’integrslismo di Fonseca.

      Non c’e’ molto da spiegare, i calciatori sono buoni e Fonseca che li allena male.

  2. Smetti di dire stupidaggini e aggiornati, sei deprimente, non riesci nel tuo lavoro e hai la faccia tosta di riprendere gli altri. Ma falla finita e vattene, fallito!

    • questo è il fallito che ci ha preso a pallonate con As. roma, Allison, manolas , fazio kolarov, naingolan, strotman , de rossi , perrotti, under , zdeko .
      avte pianto lacrime come meloni perche avevano dato il centrocampo divino e sto scemo de fonseca cia preso ripeto a pallonate vatte a rivede la partita .
      fine non ne parlo piu tanto qua siete come zitelle isteriche sotto co allegri che ce viene con ca .. dentro sta citta de matti
      dimenticavo chi giocava nello shaktar- pyatov,krivtoson, rakyc’ky,ismaily,butko,stepanenko,fred,marlos,taison,bernard,ferreyra
      se ne conosci 3 te do na medaglia e se me dici chi te portavi a roma al posto de quelli che ho scritto sopra

    • Certo, quell’anno l’eliminazione con lo Shaktar è stata davvero umiliante…

      Ah no.

    • Quello Shaktar era forte sul serio, non era una banda di sconsciuti ed erano tutti giovani. Pyatov, Rakitsky, Butko e Stepanenko sono giocatori di livello tuttora e hanno fatto tra le 30 e 90 partite in nazionale. “Aoh, e coll’Ucragna ce giocavo pur’io” potrebbe dire lo scemo di turno. No, ci giocano loro perché sono ucraini.
      Ismaily era un treno. I 4 brasiliani Fred (ora al Man Utd), Marlos, Taison e Bernard (Everton) erano in piena esplosione e c’hanno fatto una capoccia come un tamburo sia all’andata che al ritorno. L’unico bluff era Facundo Ferreyra, ma in quell’occasione anche lui era funzionale.
      Questo per dire che anche Fonseca, con giocatori decenti, può dire la sua.

    • julian il mio era un paradosso per dire che se non sei un buon allenatore cmq non vai da nessuna parte , io per conto mio sono stanco di vedere allenatori cacciati dopo neanche 2 anni voglio vedere un lavoro completo di un allenatore per 4/5 e poi giudicarlo a q eul punto posso dire se è una pippa o no , basta guardare inzaghi so 6 anni e gasperini 5 qualcuno pensa che con gasperini dopo 20 allenamenti gia gicoheremmo come fa adesso l atalanta ?? se è cosi ve consiglio un ricovero immediato a villa arzilla .
      Quanto durerebbe qua gasperini??? per me se finisce l anno è grasso che cola
      ciao

    • Siakolisi,
      lo Shaktar non c’ha buttato fuori per miracolo, e solo grazie al gol fuori casa.
      Abbiamo preso a pallate Chelse e Barcellona e pure il Liverpool al ritorno quell’anno,
      ma lo Shaktar no, senza l’alluce di Brunetto salutavamo.
      Al ritorno se non erro ebbero il 65% di possesso palla, noi facemmo solo 3 tiri in porta,
      e la differenza di rosa era davvero ampia.

    • quello shaktar ( che peraltro abbiamo eliminato) ci ha fatto un solo gol in 180 minuti. Ha giocato bene solo 45 minuti a casa sua. Più che dire che c’ha preso a pallonate io direi che è stato incartato persino da Di Francesco che tutto sto genio non è.

    • quanto siete monotoni e noiosi,Gasperini l’avrei voluto vedere con pallotta se durava 5 anni quando puntualmente ti smontano la squadra ogni anno,detto questo Friedkin nonostante sacrifici la resa a Fonseca più competitiva della stagione precedente.

      Fonseca se non centra la CL. non credo proprio che resti

    • @Anto, si vede che deve essere un destino legato a Brunetto perchè allora se in Roma-Spezia non serviva l’assist a Pellegrini al 92°, avevamo già smesso da un mese e mezzo di discutere sulla sua adeguatezza……..

    • Leo 59, Fred, Bernard, Marlon sono ed erano giocatori fortissimi… Poi ricorda che noi avevamo Di Fra che non è proprio un fenomeno. Ed infine, ti ricordi il gol di Dzeko? Ti ricordi la difesa di Fonseca a centrocampo? Dzeko si è fatto 50 metri da solo…. E poi, caro Leo, Fonseca ha provato a rifare il gioco dello Shaktar l’anno scorso ed è stato preso a pizze in Italia.
      Non basare il tuo giudizio su Fonseca solo su una partita… Perché allora ti potrei ricordare tremila disfatte che ha subito….

    • @nonymous , veramente i gol erano 2:
      abbiamo perso 2-1 all’andata.
      2 gol come quelli segnati da noi.
      L’abbiamo incartata al Chelsea, al Barça, ma allo Shaktar proprio no.

      E con Dzeko più giovane, Nainngolan, Manolas, Strootman, Alisson….

    • Forza Roma diciamo che concordo su di francesco ma è possibile che qua non ce UN ALLENATORE DICO UNOOOO che possa rimanere 3/4 anni e far vedere se è bravo o no ?? non è possibile che come ho ripetuto a cantilena difrancesco non va bene , ranieri è er fettina, zeman bollito ecc ecc ecc , ricordo una delle rome piu belle con garzia quanto è durato 2 anni e ricordo perfettamente che sui forum romanisti si diceva ” non è bono tira solo sta palla a jervi la roma non ha un gioco ecc ecc” quindi detto papale papale e non è riferito a te chi ca..zzo volete de allenatore allegri e venga allegri ma con sta squadra allegri vince o rimane al palo ?? e aggiungo a me come gioca la roma quest anno mi piace ha perlomeno una sua identità, poi percarità sbaglia anche fonseca come ognuno di noi ma non mi sembra il peggiore di tutti quelli nel campionato italiano anzi sono convinto che se gli dai la juve e levi pirlo quest anno rivinceva lo scudo pure con l inter di conte..
      finisco dicono perche vince conte si è fatto comprare sto mondo e quell altro siete sicuri che er poro fonseca non vinceva anche lui con quella squadra , quindi lasciatelo lavorare a fine anno se avra fatto male lo cambieranno e sopratutto tifate roma che qua si tifa piu che il ” mio pensiero si giusto ” piuttosto che la roma
      Forza Roma

    • @ leo, concordo. qust’anno, a parte 3 partite (napoli, lazio e 2° tempo con l’atalanta) mi sembra una squadra che abbia sempre comandato il gioco e sia stata condannata solo dagli episodi (molti) e da errori arbitrali (molti).

      ricordiamoci che siamo senza difensori centrali, senza ricambi a centrocampo e con l’attaccante più forte infortunato. nonostante questo abbiamo vinto due volte in europa legue e giocato alla pari con il milan. io penso che il gioco sia buono, ma gli errori individuali non possono incidere per giudicare la qualità di un allenatore.

    • Leo allora sei un trollone per non dire altro,dammi un motivo valido perché Friedkin debba far rimanere Fonseca se non entra in CL quando è stato un allenatore che ha trovato, secondo la tua opinione Dan Friedkin ha preso la Roma solo per non farla fallire È benefattore disprezza gli introiti,non è ambizioso e viene dalla montagna del sapone? Boh

    • po esse che so trollone vedevo la roma de Peiro de pizzabballa quindi :9 cm te la faccio una domanda , Allegri dice che non viene chi prendi?? sarri cacciato da chelsea e dalla juve perche guardiola non penso venga klop idem chi prendi di allenatore se non viene Allegri???
      Nomi plz e che siano meglio di fonseca perche come se dice se devo anda peggio me tengo ciccio mio
      buona serata

    • …Losi, Scaratti,Allora a scanso di equivoci siamo coetanei…solo un nome: Spalletti

    • Ma fattela tu una vita… se trovi monotone le parole di Fonseca si vede che sei prevenuto… dice cose molto interessanti… prova rileggere bene… forse riuscirai a comprendere meglio le sue parole…

  3. Ottime risposte avrai sempre il mio sostegno… meno male.. pensavo fossi stato tu a dire a Pau di passarla a Calabria

    • Molti tifosi pensano sia uno schema imposto da Fonseca… come sbagliare passaggi facili facili a centrocampo o in uscita dall’area di rigore…

  4. Se ti presenti con Fazio in una difesa a tre anziché cercare una alternativa di modulo e modo di giocare, vuol dire che di colpe ne hai anche tu caro Fonseca, e non poche.
    Se poi ti presenti con Pellegrini in campo che tutto sta dimostrando tranne che essere un giocatore valido, senza dare la possibilità a Perez di giocare dopo l’ottima prova di coppa, il cerchio si chiude in modo definitivo…, negativamente naturalmente.
    Daje Roma!!!!!!!!!!!!

    • roma giallorossa sono d’accordo con te sul modulo e sul fatto che contro le grandi siamo in inferiorità numerica a centrocampo, non far giocare pellegrini per perez che ha giocato bene solo con il braga, però mi pare troppo.
      In ogni caso, a parte Fonseca, che non confermerei solo per Allegri, la squadra ha grosse lacune.
      il portiere 2 terzini, serve anche la riserva di spinazzola, se giochiamo a 4 i difensori ci sono, una punta forte forte, e poi dipende dal modulo. in ogni caso continuo a ripetere che serve una riserva per il francese e per me il nome giusto è nandez, bisogna cacciare i soldi per ottenere qualcosa e, credo con i giocatori in esubero si possa ricavare qualcosa e/o proporre uno scambio al cagliari. Per la punta non saprei chi prendere francamente.

    • Certo,
      ha messo Fazio per scelta sua, non perchè mancavano 3 centrali sui 4 titolari si subito.
      Ripeto, prendi il Milan, togli Tomori, Kjar e Romagnoli, e vediamo che combinano.
      Ma pure la Juve senza Deligt, Chiellini e Bonucci,
      o l’Inter senza Skriniar, De Vrij e Bastoni,
      o la Lazio senza Acerbi (gli altri so’tutte pippe, basta Acerbi…).

    • Non ti permettere sa!!!! Se c’è una cosa che Fonseca non ha mai fatto è dare le colpe ai ragazzi!!! Non ha mai fatto scarica barile, li ha sempre protetti. Stavolta però ha usato parole giuste che potrebbero stimolare la squadra ad avere maggiore attenzione e sicuramente più precisione in queste situazioni di gioco. Sei soltanto prevenuto… ma secondo te, Fonseca ha detto ai ragazzi che contro il Milan bisognava sbagliare qualsiasi passaggio possibile e immaginabile??? Prova a metterti nei suoi panni… in settimana vede la squadra concentrata e “sul pezzo”… probabilmente in allenamento questo tipo di giro palla in uscita dall’area di rigore viene sempre bene con appoggi millimetrici e con buona velocità… poi scendono in campo e iniziano a fare errori su errori in appoggio, sul fraseggio, sui rilanci… eddai su, un po’ di onestà intellettuale non ti farebbe male eh…!!

  5. Che poi se i giocatori giocano la palla dal basso anche in situazioni di pressing non penso sia una scelta individuale. Piuttosto penso che tu gli dica di fare così e l’anno scorso hai pure spiegato che se si salta il primo pressing si hanno più possibilità di creare azioni pericolose perché gli avversari sono in inferiorità numerica. Quindi dici la verità piuttosto che girarci attorno: la costruzione dal basso è una mia scelta e i giocatori sbagliano perché tutti giocatori commettono errori. Però se questi errori accadano 2 volte in attacco non segni, se accadono a centrocampo puoi rimediare ma se sbagli nella costruzione dal basso e gol al 90%. Soluzione? Prepara la partita in 2 modi diversi o meglio impara a farli alternare come fa conte con l’inter. Sia la costruzione dal basso che i lancio lunghi sono funzionali in base ai tuoi giocatori ma anche in base agli avversari. Ergo, dattè na svegliata che il campionato è finito. Forza Roma e speriamo che tu abbia imparato dagli errori. P.s. no avremo una rosa stellare ma non siamo nemmeno così scarsi

    • tutti ottimi allenatori. peccato che nessuno abbia pensato di andare a fare un corso e prendere il brevetto.
      che peccato, avremmo un’ampia scelta…

    • Caro adiba, non è che per capire che pau lopez entra in difficoltà sotto pressione serve un brevetto da allenatore. Il giocatore questo è. E con questo devi giocare. Quindi, mi spieghi a che serve il tuo commento? È come dire che non posso commentare sulla qualità della frutta perché non sono un contadino.
      Ti faccio un altra metafora, tutti sanno il cioccolato è buono ma se lo metti sulle polpette fa schifo. Ecco fonseca mette la cioccolata ( costruzione dal basso sotto pressione) sulle polpette( il povero pau lopez, che tra i pali è anche abbastanza bravo).

    • @Lazialechetristezza: in realtà, il cioccolato può essere ben usato in ricette con la carne, ed anche con polpette; c’è una salsa messicana a base di cioccolato (mole poblano) che si mangia proprio con la carne…

    • Mio caro Realista questa mi mancava 🤣🤣🤣. Mi hai rallegrato il pomeriggio, ora vado a cercare 🤣🤣

    • Lazialechetristezza scusa eh, ma la costruzione dal basso prevede che il portiere allarghi il gioco o sui due centrali che si allargano o sul mediano (Veretout o Villar) che va incontro e che puntualmente appoggia a sua volta sul laterale di fascia. Pau Lopez non fa né una né l’altra cosa… la rinvia senza essere sotto pressione, invece di appoggiarla al compagno, sul piede di un avversario posizionato sulla nostra trequarti. Cioè, già hai sbagliato a non affidarti ai tuoi difensori, almeno cerca di lanciare sta palla nell’altra metà del campo!!!! Un errore che ha causato una concatenazione di eventi negativi che hanno portato al goal. Mancini avrebbe potuto fare poco su Rebic perché era fuori posizione visto che si era allargato per dare un’alternativa di scarico a Lopez.
      Magari in allenamento va tutto bene, se poi nei primi 10 minuti di partita la squadra si dimentica di essere formata da calciatori professionisti (ad un certo punto ho pensato che perdessero i palloni apposta… era inconcepibile quella mole di errori) Fonseca che deve fare??? Sostituirli tutti non è possibile…

    • Ciao Valentino, concordo con quello che hai detto ma quando parlo di ‘sotto pressione’ intendo dire che se i giocatori a cui pau dovrebbero passare la palla sono marcati lui va in tilt. Inoltre, senza dzeko fonseca gli avrà detto di non rilanciare lungo perché sarebbe palla persa. Così pau, che evidentemente non è un fulmine di guerra, prova a buttarla in una zona morta sperando che ci arrivino prima i nostri. La cosa migliore è quello che ho visto nel secondo tempo, squadra che sale e terzino che scende a sorpresa per prendere il pallone. Questa potrebbe essere l’unica soluzione plausibile

    • Questa è la critica meglio articolata di tutto il sito… complimenti eh!

    • A Giò come stamo messi co Haaland? Quanno arriva a Fiumicino ce vai te o Allegri co la machina sua a prennelo?

  6. Caro mister, c’è l’hanno tanto lei. L’hanno presa di scarto. Dopo i rifiuti di 4 allenatori sulla carta più forti di lei, e venuto con uno scudetto vinto, dove per lei non conta, ma quando lo vinceva lucescu ne tessvsno lodi. Continuano a massacrarla, vogliono la sua testa, per mascherare o per non ammettere sarebbe da laziali ammetterlo, che questa squadra è scarsa. Formata da 4/5 giocatori di livello, di cui u o è da pensionare, uno è fuori per infortunio, né rimangono 3, un po poco per raggiungere il quarto posto. Il resto è una Vagonata di pippe formata da giocatori che non possono proprio più giocare i serie a, da sopravvalutati, e da giovincello tutti eredi di campioni del passato. Ed infatti caro mister l’anno scorso ha condotto la macchina a 8 punti dalla Quarta, e quest’anno come finirà? Ora in molti, non tutti a dire il vero, pensate che sono laziale, se dico queste cose quando dovevamo vincere lo scudetto sono laziale, non scappi. Oppure sono solo un povero romsnista, povero, non uno di quelli col pedigree, che si è stufato della mazzate continue, e vede la sua squadre con un occhio più lucido, che mi porta al lontano 17 giugno 2001, stavolta ho ricordato la data dell’ultimo scudetto.

    • Questa squadra è scarsa dici. Mi dici i 4/5/6 giocatori di livello di milan, atalanta, lazio e napoli?

    • caro anonimus, no do giudizi sulla mia squadra guardando le altre squadre, mi attengo alle classifiche. il quarto posto è l’obbiettivo primario. lo scorso anno lo abbiamo mancato per 8 punti. quest’anno il distacco per ora e di molto inferiore, sono convinto chw questa sqaudra sia ancora scarsa, e che arrivare quarti sia molto difficile, ma questo non vuol dire che me lo auguri, come molti sostengono, e se arriveremo quarti chiederò scusa e ne saro felice.

  7. “quante volte il Milan ha creato occasioni pericolose?” – Un botto Fonsè, se dopo 25 minuti stavamo 3-0 per loro toccava pure sta zitti. Ringrazia che Ibra una volta stava in fuorigioco di mezza gamba e l’altra ha voluto scoatta’ col colpo di tacco.
    C4220, io a questo l’ho sempre difeso, ma se nega l’evidenza butto l’ancora pure io.

    • Julian, però non ha detto che il Milan non ha avuto occasioni:
      “quante volte il Milan ha creato occasioni pericolose? … siamo noi che creiamo problemi. Facciamo errori, perdiamo palla, e allora è lì che il Milan ha creato.”
      E in effetti se vedi le occasioni dei primi 20 minuti sono tutte create da nostri errori,
      non da loro schemi, tipo il passaggio di Fazio a Lopez con Ibra a 4 metri.
      Che poi per me mettere Fazio è stato comunque un errore,
      perchè era meglio Karsdorp con Peres sulla fascia, è un altro discorso,
      ma l’osservazione del mister è corretta.

    • E menomale che c’è Anto!!! Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire eh!!!
      A JulianB eddai… se famo errori che manco in interregionale che deve fare il povero Fonseca se non mettersi le mani nel ciuffo??? E’ la prima volta che rimprovera la squadra, era pure ora direi… mi piacerebbe (per modo di dire) commentare una volta tanto un goal degli avversari lodando l’azione da capogiro che ha lasciato imbambolati i nostri con tocchi di prima e scambio di posizioni da urlo… e invece no… c’è sempre il nostro zampino sui goal degli altri… forse, l’unica squadra che ci ha veramente messo sotto col gioco è stata l’Atalanta nel secondo tempo di Bergamo… in tutte le altre sconfitte c’è sempre un nostro errore nel goal degli avversari… e non credo proprio che Fonseca li alleni a perdere palloni sanguinosi al limite dell’area di rigore…

    • Anto, secondo me – come dicono i vecchi – è una questione di lana caprina.
      Se commetti errori è perché gli avversari ti costringono a commetterli.
      Ogni gol, ogni occasione nasce da una interpretazione imperfetta della fase di gioco difensiva, se tutto fosse perfetto – come dicono quelli bravi – sarebbe sempre 0-0.
      Se in impostazione non riesci a districarti è perché l’avversario ti sta marcando a dovere e perché sei scarso tatticamente.

  8. Quando I giocatori commettono errori individuali che non dipendono dal gioco e’ colpa loro, quando invece le partite gliele risolvono con prodezze individuali che non dipendono dal gioco di squadra si prende i meriti e allora va tutto bene!
    In sostanza lui non sbaglia mai…..

    • Ma che te stai a inventa’???? Ma quando mai Fonseca ha incolpato un suo giocatore per un errore??? E’ la prima volta che accade… una critica giustissima direi… ma te pare normale che in allenamento fanno i fenomeni e in partita le ballerine???

  9. quello che mi meraviglia è che dopo due anni con questo allenatore , senza un minimo di gioco , solo passaggi all’indietro,per arrivare in porta ci si arriva dopo 20 minuti,a volte fanno il primo tiro in porta dopo 70 minuti, e se si fa gol solo per l’invenzione del singolo,presi a pallonate da tutte le grandi…un personaggio che solo a vederlo in faccia, invece di darti la carica ti smonta….nonostante tutto leggo che c’è ancora gente che lo difende a spada tratta, una domanda viene lecita so lazziali o forse vedono le partite in modo diverso?….mha questi sono i misteri di Roma.

    • tu non le vedi le partite. la roma è una delle squadre che tira più in porta…
      ed ha fatto anche un bel numero di gol.
      ha preso molti gol contro, portiere inadeguato, inesperienza ed infortuni.
      La cosa che si può rimproverare a fonseca è, casomai, di voler fare un gioco che richiede un sangue freddo e automatismi molto elevati e quando mancano si diventa vulnerabili.
      se continuiamo a seguire questa strada tra qualche partita la macchina sarà oliata e dovrebbe funzionare meglio.
      si spera.

    • O forse siamo quinti a due punti dal quarto posto e a 3 dalla Juve con una rosa che non vale la metà dei gobbi?

    • Ma a questo je risponnete pure? mah… …

    • Senza un minimo di gioco??? Fanno il primo tiro in porta dopo 70 minuti?? La statistica dice che siamo la squadra ad aver segnato più goal nei primi 15 minuti eh!!! Ma forse ti riferivi al terzo anno di Garcia??
      Davide One hai ragione… però a sta gente che parla (evidentemente senza grandi basi calcistiche) a vanvera dicendo baggianate qualcuno lo deve far notare… hanno pure un po’ scassato…

  10. Come al solito Fonseca scarica sulla squadra i suoi errori.
    Per far partire il gioco dal basso hai bisogno dei TITOLARI e se sei costretto ad impiegare Fazio non puoi prendertela con lui se non è abituato a giocare in prima squadra.
    Come anche se impieghi fuori ruolo Cristante in difesa perché non hai giocatori non puoi prendertela con lui se commette errori (premesso che secondo me nella difesa a 3 non saprei dire chi tra Smalling o ibanez sia meglio di Cristante come centrale).
    Il problema è che la difesa a 3 l’hai fatta l’anno scorso solo per liberare Spinazzola e Kasdrop di compiti difensivi, ma visto che Kasdrop è molto migliorato rispetto all’anno scorso (come Spina) Forse la difesa a 4 la potresti anche provare (es. Spinazzola e Verotout asse sx e diawara e villar centrali e kasdorp-elsharawy a dx) con due attaccanti davanti (miki e dkeko)…in attesa di Zaniolo.
    Per me la Roma ha un organico di buon livello (come non se ne vedevano da tempo a Roma) che con un altro allenatore potrebbe dare risultati migliori.

    • Ma chi ce va in campo ???? anche se sbagliasse due errori di formazione te pare giustificabile quella prestazione?????? eddai su per favore oooh!
      Un altro allenatore… una altro allenatore .. poi un altro allenatore … e poi un altro allenatore… so passati 20 anni ma la colpa è de Ballotta de Spalletti de Totti de De Rossi de Rossella de Luis Enrique della Samp del Lecce de Baldini e Di Francesco , di Edin , di Kolarov….
      La colpa è popo dei TIFOSOTTI BLA BLA BLA , L’UNICA COSTANTE !!!!

      DAJE MISTER! SOTTERRALI!

      ps: non ce l’ho con te in particolare eh

    • Come al solito??? Ma quando mai Fonseca ha dato colpe ad un suo giocatore per una partita persa??? Qui veramente iniziamo a rasentare il ridicolo!!! Dite cose a caso per partito preso… Boh!!!

    • David quando giochi con squadre al tuo livello come il Milan l’allenatore conta, infatti quando giochiamo contro squadre di livello tecnico inferiore non sbagliamo.
      Valentino tutte le partite sbagliate contro le grandi Fonseca dice che la squadra ha mollato ..Vatti a rileggere le sue interviste passate..
      Quando vince è merito suo se perdiamo è colpa della squadra..insomma modello avvocato di Proietti “qui se li incul..mo qua te se incul..o”..
      Cmq daje che forse ci danno il punto del verona..

  11. Formazione x domani.
    Cristante-Diawara a centrocampo;
    Veretout alla nainggolan;
    Faraone a sx, Pedro a dx;
    Miki falso nueve.
    Allenatore Spalletti.

  12. Non è questione di depressione, è questione di fare tesoro degli errori e non ricaderci e seguire un filo logico nelle cose che si fanno.
    Se lei, in emergenza, prova veretout quinto a destra col Braga e karsdorp braccetto a dx è perchè stà anche facendo una prova per il milan, perchè veretout ha passo e interdizione per tenere le salite di hernandez e allo stesso tempo tiene rebic con karsdorp dietro, altrimenti quella formazione col braga non la fà, così tanto per provare una cosa. Ha visto che l’esperimento col Braga è abbastanza riuscito, capisco che il Milan non è il braga, ma in piena emergenza col braga ha avuto risposte positive, usi quel modulo all’inizio che delle risposte gliele ha date non ha molte scelte, perchè col Milan che è un big-match s’inventa Fazio-Cristante e fà un salto nel buio, provando un qualcosa con il massimo coefficente di difficoltà, può darsi che si perda uguale ma almeno è partito da una base che aveva dato risposte positive non provando l’azzardo, non ha senso.
    Si tratta di fare le cose seguendo un filo logico, gli esperimenti si fanno è normale, lei ha sempre giocato a 4 e da un anno gioca a 3 è una conseguenza che ci siano esperimenti ma li deve fare quando ce la possibilità di farli, le lo ha fatto col braga perchè c’erano le condizioni, e perchè doveva essere anche in funzione del milan.
    Non può presentarsi in conferenza stampa alla fine di ogni big-match e dirci qualcosa non ha funzionato e se ne semo accorti, ma lo deve capire lei il perchè.
    Magari le partite vanno lette prima anche in funzione delle qualità dell’avversario e lavorare per smontare le certezze dell’avversario, noi le esaltiamo a volte, se lasci a CR7 lo spazio di fare quello che vuole ti punisce, lo stesso se lasci a Hernandez una prateria ti fa a fette.
    Anche nel corso della partita si può provare a cambiare l’inerzia o provare contromosse, non c’è bisogno di aspettare 65’/70′.
    Gli errori non sono dovuti solo a nostre mancanze si fino a un certo punto, perchè dipende sempre da chi hai davanti, il Parma e il crotone certe cose te le fanno fare e ti riescono col Milan no perchè c’ha altri giocatori che sò più forti di quelli del parma, non è che c’è tanto da inventarsi, se vede che devi provà altro quando affronti quelli forti o di pari livello tuo ma devi studiarla prima la cosa non seduta stante e inventamo al volo.
    Lavorare vuol dire poco se non s’impara dagli errori stessi e usciamo sempre sconfitti in un big-match, significa che si lavora nella direzione sbagliata.
    Ovviamente ci sono anche limiti della rosa, però non è che mò tutti allenano il city o il bayern o il psg e hanno tutto a disposizione, anche perchè al mister non gli si chiede di gareggiare contro quelli e neanche con un inter o juve ma con squadre che più o meno ci sono di pari valore o leggermente superiori.

  13. Te credo se continui a voler giocare dal basso pure contro le squadre più forti di te, quando hai in campo un massa di scarsi, perderemo sempre. Ve prego datemi un Simeone o simile, voglio vincere col 30 per cento di possesso e 3 tiri. Dopo 10 anni de gente che vuole insegnare calcio palla a terra con scarsoni in campo ce lo meritiamo.

  14. La depressione?….è vedere lui in panchina che non sa quanti cambi si possono fare e quanti ne ha fatti.
    La depressione?….è perdere il derby senza un tiro in porta.
    La depressione?…..è prendere gli schiaffi sempre come si alza l’asticella.
    La depressione?…..è ancora leggere di gente che crede in questo merluzzo.

  15. ma se vedi che l’organizzazione del gioco che vuoi fare, mette in difficoltà i giocatori, prova a cambiare no? il compito dell’allenatore è quello di semplificare le cose ai giocatori. se tutti i difensori vanno in difficoltà un motivo ci sarà. purtroppo fonseca non conosce un piano B e si andrà avanti fino a maggio con questi alti e bassi, non ce niente da fare.

  16. Sig. Fonseca ma se i pericoli ce li creiamo da soli…ci sarà un problema difensivo non crede? Queste dichiarazioni mi fanno quasi più rabbia di quando vedo la Roma giocare in quel modo.

  17. Ho appena letto un articolo in cui Klopp affermava che ad un allenatore bisogna dare del tempo, anni per trasmettere alla squadra e ai calciatori una serie di cose. E questo conferma la mia idea, secondo me cacciare Fonseca è un errore. Ha dei limiti, è vero ma anche la squadra ha evidenti limiti, ed è anche sotto organico. Serve tempo. Poi si sa, il tifoso della Roma sarebbe pronto a far esonerare anche Guardiola per un anno senza trofei.

    • Aggiungo, puoi anche esonerare Fonseca e prendere Allegri (improbabile) ma se non mandi via una serie di calciatori dopo un anno sei al punto di partenza.

  18. Secondo me la società deve fare una scelta:
    1) se sei intenzionato a puntare su un calcio fatto di possesso palla e costruzione dal basso tieni Fonseca ma devi comprare dei giocatori adatti. La Roma ha molti palleggiatori ma non è detto che siano così forti da poter fare questo tipo di gioco. In particolare servono difensori e portiere di piede sopraffino che a me pare la Roma non abbia.
    2) se non hai le potenzialità economiche per costruire questo tipo di squadra allora è meglio puntare su un modo diverso di giocare meno difficile e più utilitaristico. Con conseguente cambio di allenatore.
    In effetti sono 10 anni che la Roma punta ormai su allenatori che vogliono giocare al tiki taka, ma abbiamo mai avuto giocatori in grado di farlo ? Gli unici anni in cui abbiamo raggiunto buoni risultati sono stati con Garcia e con Di Francesco che però verticalizzavano molto di più utilizzando Dzeko come pivot per poi far partire la squadra in velocità.

    • Secondo te I soldi ci stanno? Secondo me no… La rosa rimarrà di questo livello più o meno, quindi tanto vale puntare su un allenatore più bravo o meglio adatto

    • Direi che possiamo mettere Villar in porta, se serve uno che gioca il pallone in maniera sopraffina, che ce frega se un portiere deve pure usare le mani per parare? Allora ditelo che siamo su Scherzi a parte, no?

  19. Non entro questa volta nel merito delle frasi del MISTER, che secondo logica in molti punti fanno acqua a “partite vedute”, ma mi limito ad una considerazione di carattere generale: 200/300 commenti a raffica oggi sull’articolo di Balzani su Leggo, e su quell’altro che riassumeva le posizioni di (se non erro) 4 testate. Tutti sul nulla declamato dagli esperti. Infatti, se non FONSECA non mente, MIRANTE si accomoda in panchina (giustamente) e MAYORAL gioca (altro che falso 9…) resta PELLEGRINI che personalmente, pure lui, per me andrà in campo. Sono curioso di vedere i 2 o 3 che secondo il Mister non partiranno dall’inizio. Personalmente continuo a votare perché MIKY e VERETOUT tirino il fiato mercoledì. Perdere per iperattività l’armeno (che anche quando non é al massimo é molto importante) e JORDAN che mi sa ne ha saltato solo una, ad oggi, sarebbe pessimo. E poiché la formazione non l’hanno presa mai, faccio sommessamente notare che una marea di utenti sul sito saprebbero argomentare di calcio più, ad esempio, del malcapitato Balzani…

  20. Abbiamo affrontato il Milan senza 3 difensori centrali sui 4 utilizzati sino a quel momento.
    Un po’ come se l’Inter avesse perso DeVry, Skrinijar e D’Ambrosio e avesse giocato in difesa con Bastoni, Ranocchia e Vecino.
    E sfortuna nella sfortuna avevano pure Dzeko out.
    Non possiamo valutare la prestazione contro il Milan senza tener conto di queste cose.
    Certo ho visto in quella partita ancora scelte che non ho condiviso, ma invito tutti ad avere pazienza prima di chiedere la testa dell’allenatore.
    Anche a me ispira molto più un’Allegri o uno Spalletti, ma credo che i conti vadano fatti alla fine.
    Mi ero ripromesso di rivalutare il tecnico con test più probanti.
    Quello col Milan, considerate le nostre assenze, non lo è stato.

  21. e niente mister te ne devi annà,qui al massimo un anno ,un anno e mezzo e poi via….t hanno “sgamato”pure a te…..sò bravi!!

  22. Caressa,la scorsa volta,ha detto una cosa su cui concordo,quando Fonseca parla a fine partita sembra che parli di un’altra squadra,non della sua. Ogni volta sembra più un cronista che l’allenatore. Il Milan non ha creato occasioni? Il Milan ha pressato bene e ci ha messo in difficoltà. Fonse’,se non perdi palla e non commetti mai errori le partite finiscono 0 a 0 ,ma che discorso è? Conosci i giocatori che hai a disposizione? Kumbulla non ha l’impostazione come migliore qualità,Cristante e Pellegrini hanno sempre perso molti palloni e non ne recuperano molti,Villar è uno che riesce ,di solito,anche ad uscire palla al piede dal pressing avversario,certo che se ne ha 3 addosso … Occhio che da adesso in poi ti bloccheranno tutti Spinazzola perché l’hanno capito anche i sassi che la Roma sviluppa il gioco principalmente sull’asse Spinazzoka-Mhkitaryan. L’ho visto nervoso,sbaglio,?

  23. L’anno scorso Kumbulla era il miglior difensore della serie A… Quest’anno è una pixxa… Bonucci con Allegri era il migliore in Italia, ma al Milan era un brocco… L’organizzazione di gioco conta molto nel risaltare le doti di un giocatore. Se un giocatore non ha soluzioni è più facile che sbagli o se non ha adeguata copertura è più facile che faccia errori. Ma tanto per questo fenomeno e per i suoi seguaci, la colpa è sempre dei giocatori…
    Ma come è possibile che squadre scarse riescano a battere le big e noi non ci riusciamo nemmeno per sbaglio… Ah già, colpa di Pau Lopez…

  24. Nessun problema difensivo, se il Milan prende un pallone a 45 metri dalla porta e con un solo passaggio arriva al tiro per Zorro non esistono problemi difensivi. Quindi si va avanti così sino alla prossima rete subita causa delirante concetto della costruzione del gioco dal basso. Roba da non credersi!

  25. È l’allenatore che si adatta alle caratteristiche dei giocatori e non viceversa (Allegri dixit).
    La sua intervista è su youtube.
    Se fai palleggiare Fazio e Lopez quando sono sotto pressione, la colpa è tua… Se vuoi Sergio Ramos, offriti al Real… Lo sceicco a Roma ancora non è venuto…

  26. Sarò noioso, ma mi ripeto: le statistiche esistono e sono utili perché sono neutrali, non vanno per simpatie o antipatie. Non tutte le voci sono utili, ma alcune sono illuminanti, per esempio queste due:

    1) 13 gol incassati per errori individuali non forzati.
    2) E’ la squadra che subisce meno tiri su azione ed è penultima per tiri concessi. A fronte di questo però prendiamo un fracco di gol e siamo terzultimi per tasso di conversione dei tiri in gol (dietro solo a Crotone e Spezia).
    3) Contro le grandi addirittura il 23% dei tiri subiti si trasforma in gol (8% contro il resto).
    4) Per quanto riguarda le azioni pericolose e gli expected goals siamo invece al quarto posto con una percentuale di realizzazione più o meno in linea con le big.

    Da questo quadro si evince che esiste un problema strutturale innegabile. Qualcuno potrebbe leggerlo come un sintomo di sfiducia nei confronti di quello che si propone. Alcuni giocano col timore di sbagliare.
    Ma se giochi con tale stato d’animo, pure senza pubblico, allora vuol dire che non sei da grande squadra. E certi errori non sono degni neanche di un giocatore di categoria inferiore.
    Può essere che il tecnico non gli infonda la fiducia necessaria per certe sfide, ma gli strafalcioni si sono visti anche con avversari abbordabili. Solo che con questi, di solito, riesci comunque a portarla a casa, mentre contro le grandi no.
    Di certo Fonseca non è immune da difetti: non varia mai il modulo durante la partita, raramente interviene già all’intervallo (o prima) quando le cose non vanno per il verso giusto.
    Insomma, una toppa difficilmente riesce a metterla nei casi avversi. Questo è Fonseca nei suoi pregi e difetti. Se non avesse dato un gioco, difficilmente riusciremmo a costruire efficacemente come invece facciamo. I suoi problemi risiedono nella flessibilità e intuito durante la partita. E’ certamente possibile trovare uno meglio di lui, ma non lo è sostenere che sia il peggio che si possa trovare.

  27. Però mister …se una componente dell’identità è di questa squadra è fare pressione alta,per quale motivo cambiare strategia contro una grande??? Se i giocatori non hanno abbastanza energie in determinate partite perchè scarichi da impegni precedenti allora metta il pulman davanti alla porta e riparta in contropiede …e poi zio fester…quando si crossa dalle fasce la squadra deve occupare con più uomini l’area…ogni cross va a ramengo così… Va be dai,aspettiamo il faraone e Zaniolo …chissà in un bel finale….

  28. …sempre senza voler entrare nel merito delle frasi di FONSECA (che sono comunque figlie di integralismo sommato ad una certa presunzione giovanile alla “sostiene pereyra”, tanto per omaggiare il suo Paese, e all’incapacita’ credo ormai assodata nel muovere i pezzi sulla scacchiera a partita in corso) mi chiedo, per restare dentro il GRA, ma la LAZIO (l’anno scorso classificata in Champions e per molte settimane ADDIRITTURA ad immaginare lo scudetto, e quest’anno già ci ha preso a pallonate…) secondo qualcuno qui ha una rosa davvero così piu’ ricca e migliore della nostra? Lasciamo perdere…

  29. CORAGGIO MISTER!
    Non ti abbandonerò!

    #FronteUnicoRoma
    #HastaLaVictoria

    • Ps:

      Pseudo-Romanisti… Popolo di chiacchieroni, allenatori e top player da divano.
      Mammamia… La rovina della Roma.

      MISTER FAI STO MIRACOLO 🙏

      #FRONTEUNICOROMA
      #HASTALAVICTORIA

  30. Ci portate un allenatore che fa calcio pane e acqua senza strafottismi da tikki takka dei noantri? orizzontalizzazioni inutili ed errori su errori nella trequarti nostra?
    Basta co sti pallottieri , giocano tutti alla stessa maniera, monomodulari, come Di Francesco.
    Poi me tocca legge del manager Lusitano che dice che in panchina ce sta l’allenatore più forte al mondo e che sta in contatto col Real! Sarei per la prima volta ultracontento che un membro dello staff faccia le valigie per cambiare squadra, ovviamente dopo quell inetto Di Monchi!
    Speriamo se lo pia il Real così indeboliamo una concorrente in Europa, visto che in sti anni abbiamo fatto vincere l’iradiddio in inghilterra grazie al prestanome de Boston!

  31. Ho già avuto modo di rilevare in commenti precedenti come l’uscita dal basso dell’azione riservi delle incognite dovute agli errori del singolo al pressing dell’avversario e a una gestione disattenta. Il vantaggio è che il pallone giunge per così dire molto più pulito tra i piedi dei ns. calciatori d’attacco. Nel primo tempo come mister Fonseca ha rilevato la maggior parte delle occasioni da gol dei rossoneri sono state dovute ad una cattiva interpretazione di questo dettame tattico . Di converso in quello stesso primo tempo piuttosto sottotono la squadra giallorossa si è presentata praticamente da sola davanti a Donnarumma in ben quattro circostanze non facendo gol per puro caso. Nessuno degli utenti del sito ha valutato che ciò e potuto accadere grazie ad uscite fatte con le giuste modalità. Ovvio che ci si debba soffermare sugli errori commessi ma allo stesso tempo si devono valutare i grandi benefici offensivi che se ne ricavano e che ci hanno portato a vincere molte gare….

    • Ma che dici? ma non li vedi che non hanno fiducia in questo pesce lesso? ma come è possibile che ancora credete a quest’illusione del bel gioco? Bastaaaa
      Sono stufo di vedere perdere la Roma in tutte le occasioni che contano.

  32. Il punto non è che gli allenatori qui durano 2 anni o 10.il punto è che se ne sono avvicendati tanti xche semplicemente erano sbagliati. Ripeto.. Baldini aveva la fissa x certi tipi di allenatori che evidentemente in Italia non funzionano. A meno che non gli dai una squadra di campioni cosa che la Roma non può fare(dai a Fonseca messi Neymar Suarez Iniesta.. O anche ad EDF.. Al posto dei vari Dzeko mayoral under Kluivert pellegrini ecc.. E sicuro la Roma era al pari dell inda se non più su). Ma purtroppo in questi anni abbiamo perseverato con il solito errore. Ecco xche non dobbiamo più ripeterlo.

  33. A Zorro le parole se le portano via il tempo…Sei mediocre come allenatore come una buona parte della squadra composta prevalentemente da pippe al sugo …

  34. Visto che per sua ammissione siamo noi i depressi e non i suoi calciatori, se ne deduce che dobbiamo aspettarci che contro la Fiorentina dimostrino quello che afferma. Domani è domani ahahhahah Forza ROMA

  35. L ujico depresso è Fonseca che porta depressione ! C è la cura giusta il suo esonero e partenza da Fiumicino con il primo che va lontano da Roma e Trigoria

  36. Ok, vedi di vincere domani, che non vengano fuori errori di approccio, errori di tocco, errori di mentalità, e mai errori del tuo gioco..
    Perché alla fine conteranno i punti e il quarto posto , tutto il resto solo bla bla bla…
    Sempre e solo forza Roma.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome