Friedkin estingue il debito in anticipo

42
1950

AS ROMA NEWS – Continua l’opera di ristrutturazione finanziaria della Roma da parte della famiglia Friedkin, scrive l’edizione odierna de Il Tempo.

Dopo il delisting del titolo dalla Borsa, i proprietari del club giallorosso sono pronti a effettuare un’altra importante operazione: l’estinzione del bond da 275 milioni di euro emesso nel 2019. Una decisione che emerge dal documento emesso dalla Borsa del Lussemburgo che spiega come il club giallorosso sia intenzionato a ripagare in anticipo gli investitori istituzionali che avevano aderito all’offerta, rispetto alla scadenza prevista per il 2024.

Il rimborso del bond avverrà il prossimo 27 ottobre, giorno in cui la Roma riscatterà tutti i 275 milioni di euro di obbligazioni in circolazione. Il prezzo di rimborso comprenderà il 101,28125% dell’importo principale dei titoli, pari a 266.572.250 euro e interessi non pagati pari a 4.383.925 euro.

La Roma pagherà i suoi investitori se e solo se avrà sottoscritto un nuovo bond o prestito bancario, utile a liquidare il vecchio debito e sufficiente per una nuova iniezione di liquidità nelle casse societarie.

Da Trigoria fanno sapere che il rimborso avverrà sicuramente, sottintendendo come ci sia già un nuovo accordo. A condizioni migliori? Di importo superiore a 275 milioni? Dettagli che non è dato sapere poiché “è troppo presto per parlarne”, ma le motivazioni sono di facile deduzione.

Tra un settlement agreement da rispettare, un bilancio da risanare – e un allenatore da assecondare – i Friedkin sono obbligati a percorrere tutte le strade economico-finanziarie che possano riportare la Roma ad essere una società con i conti a posto.

Fonte: Il Tempo

Articolo precedenteCoppa Italia, il Genoa elimina la Spal di De Rossi: saranno i liguri ad affrontare la Roma negli ottavi
Articolo successivoMexes: “Spalletti il miglior allenatore in assoluto. Con una piccola Roma mise paura alle grandi d’Europa”

42 Commenti

    • praticamente Rom,i Friedkin ristruttureranno ANCHE il Bond, con un tasso d’interesse migliore, aperto 3 anni fa’ dal broccolaro tuo

    • In realtà l’articolo non spiega bene cosa accadrà. Ovviamente ristrutturare il debito della ROMA è una priorità, farlo con un altro debito, però, dipende dalle condizioni. Certo, non si può chiedere a dan di saldare 3 piotte di tasca sua dopo tutto quello che ha messo e la fiducia nella proprietà è scontata per come sta andando la loro gestione. Questa, insieme con l’impianto di proprietà, è la partita più importante per lasciare la dimensione di mezzo e mezzo che ci attanaglia da troppo e diventare quello che ROMA merita.

    • Ma anche noi tifosi dobbiamo fare la nostra parte… FORZA ROMA! 💛❤️🐺🐺🐺🏆DAJE ROMA DAJE! 💛❤️🐺🐺🐺🏆Dobbiamo unirci e fare fronte comune, basta polemiche! DANE REGA’… 💛❤️🐺🐺🐺🏆

    • Realisticamente parlando questa non è una novità. Anche Pallotta (rischio di farmi dare del nostalgico, lo so) operò varie ristrutturazioni del debito per ottenere tassi di interesse più favorevoli (non è che fosse stupido o autolesionista fino a quel punto).
      Semmai ci sarebbe da interrogarsi una volta di più sui fantasmagorici meccanismi del FFP partorito dai cervelloni dell’Uefa, che non consentono di conteggiare come voci attive le eventuali iniezioni di denaro sotto forma di ricapitalizzazioni, mentre va bene quello che ti arriva da un bond, cioè un debito sul quale dovrai sborsare interessi passivi.
      E’ tutto veramente fantastico…

    • UB, per il ffp ci puoi mettere i soldi per estinguere un debito, è la stessa cosa dei versamenti tutti i mesi, per sostenere il costo della società

    • @UB40 Hai scritto quello che molti non capiscono o (peggio) fanno finta di non capire. Con tutto il male che si possa dire di Pallotta, a mio avviso, si deve sempre riconoscere il (tanto) male che ha fatto, ma nache il (poco) bene che eventualmente ha fatto: il meccanismo di rifinanziare un debito sostituendolo con un altro negoziato a migliori condizioni, non è una idea balenata, infatti, soltanto ai Friedkin, ma appunto usata da tutti gli investitori… però sempre oggettivamente parlando, e molti anche qui sotto, non lo hanno capito o (peggio) fanno finta di non capirlo, ad iniziare dal titolista dell’articolo, che non si sta estinguendo un bel niente, ma solo sostituendo un debito con determinate condizioni, trattato dalla precedente proprietà, con un altro debito, con condizioni sicuramente più vantaggiose, trattato dalla attuale proprietà.

    • Alessandro, la cosa interessante è che da quest’anno c’è il fondo uefa per estinguere i debiti bancari, a tasso 0. la Roma collabora con la uefa per scrivere le regole del prossimo fiar play, sta sotto settlement agreement, si spera che accederà al fondo. manca un anno solo del debito di Pallotta, sono circa 100 milioni da restituire (forse meno, ma i bilanci non li pubblicano più) anche lo facessero in 3 anni, invece che una rata di 6 milioni al mese, ti ritrovi una rata da meno di 3. ed in più c’è il famoso aumento di capitale, coi soldi messi tutti i mesi che stanno accantonati li, e che va fatto entro dicembre. non la vedo nera per niente

    • ps: poi, ogni vittoria in EL è più d’un milione, se passiamo il turno sono altri soldi, che, se è vero che il Psg ci darà Wijnaldum a prezzo stracciato, li usi per Giggino, e abbassi un po’ il monete ingaggi, perchè gli metti lo stipendio col decreto crescita da gennaio e non da giugno. ci sono cosette che qua e la fanno brodo

    • sbinf, non so se ho capito bene, ma qui non si parla di estinguere il debito, semplicemente di una ristrutturazione dello stesso. Che significa saldare il pregresso ma anche aprire un nuovo finanziamento a condizioni migliori.
      Quello che intendevo dire io è che è singolare, se non proprio incomprensibile, è che, ai fini del FFP, i soldi che ti arrivano a seguito dell’emissione di un bond vengono calcolati come flusso di cassa positivo, quando in realtà stai generando un debito.
      Quando Pallotta ristrutturò lo stesso nel 2019, dal miglior tasso ottenuto “avanzarono” una trentina di milioni, se non ricordo male, che finirono nelle casse del club.

    • scusa Ub, ma dove lo vedi il positivo? prendi il finanziamento, e hai un postivo (soldi cash) e un negativo (il mutuo) che si equivalgono. se spendi soldi, il cash s’abbassa, il negativo resta li, e ci aggiungi il negativo dei soldi spesi.
      se spendi i soldi per lo più per pagare dirigenti e consulenze, crei un negativo che niente ha a che fare con la gestione di una squadra sportiva (Palotta), se poi non capisci che svincolare giocatori prima della scadenza, genera minusvalenze che poi devi coprire con delle cessioni, visto che tieni pure il monte ingaggi più alto di quel che dovresti, e che se vendi e compri venti giocatori a stagione, aumenti solo gli ammortamenti che ti si maniano tutte le plusvalenze, mandi la società a zampe all’aria (Sabatini).

  1. Ma allora non è vero quello che ha detto l’impiegato della società più lurida di tutto il calcio europeo che se fossimo in un paese non gestito dalla mafia sarebbe già sparita dalla circolazione da un pezzo.

  2. Qualcuno dimentica che la Roma è stata venduta ai nuovi proprietari per circa 600 milioni o forse più, ora praticamente la stanno saldando dopo aver liquidato Pallotta e soci appena acquistata poi accollandosi le pendenze ed ora finanziando l’importo a condizioni migliori del restante debito, tutto qui, ora si inventeranno che la Roma è della Banca 😂 poveracci complessati, il bello deve ancora venire, altro che malox

  3. Quando vi dico che questa e’ una società SERIA

    e quella di prima era invece ridicola… e’ per questi motivi qua !!!!!!

    Uno non e’ che vuole avere ragione per forza,

    mica sono un borioso idiota, IO :

    e’ la ragione a voler stare dalla MIA parte !!!!

    Non posso farci nulla se il mio verbo diventa sempre realtà.

    Io non c’entro niente : io sto all’oscuro… come Magnotta.

    Ma qua ogni caxxo di singola cosa da 2-3anni a questa parte

    conferma quello che vado dicendo da tempo immemore,

    e cioé che ora coi Friedkin andrà tutto meglio di prima

    perché ci hanno salvato dal fallimento a cui ci aveva condannato PALLOTTO

    ovvero colui che ci ha portato solo miseria vergogna e dolore per

    un intero decennio (il peggiore della nostra vita, non dimenticatelo MAI)

    e che per questo e mille altri motivi verrà per sempre ricordato come

    IL PEGGIOR PRESIDENTE DELLA STORIA DEL CALCIO.

    • Qui dentro è pieno di nostalgici della vecchia società, a vario titolo, che provocano e scocciano l’anima. Come pure sui social. Poi se gli rispondi, ti bannano.

    • E appena scrivo qualcosa su questo argomento subito arriva l’ex dipendente col -1 pronto. Vai a lavorare vai

    • Non ci ha fatto fallire, ci ha portato a una semi di Champions, qualche secondo posto, ci ha consegnato a una famiglia seria e non svenduto alla prima holdin che passava, ha pure provato a fare lo stadio e non gliel’hanno fatto fare non per colpa sua. Le sue colpe le ha, ma è ben lontano da essere il peggior presidente della storia del calcio, basta con sta storia.

    • Forse sop e compagnia se scordano altri dettagli della gestione pallirchio, tipo il fucking idiots ai tifosi de curva e le continue prese per i fondelli prima del mercato (questo non lo vendo, e il giorno dopo venduto, con tanto di presa per cubo ulteriore del tipo “eh ma lo sapevate che a quella cifra lo vendevo”, accolta con giubilo e cori da stadio da più di uno dei fenomeni spollicioni di questo forum)

    • non ci sono nostalgici tanto meno lo sono, i giocatori li ha presi, è vero che li ha venduti ma dopo 4-5 anni.
      sappiamo tutti che il vero motivo è perché ha chiamato una piccola rappresentanza idioti.
      se questo è il peggio presidente pensa rosella sensì

    • Romano e romanista eccetera guarda che se al posto de Rosella Sensi c’era ballotta Totti e De Rossi te li scordavi, tutti e due venduti per il classico trentello. Quindi i fenomeni da tastiera pensassero loro a sta calmi invece di provocare

  4. Formello……ridente comune laziale costretto ad ospitare il soggiorno obbligato di una ” famiglia ” pregiudicata…..corrotta…..condannata….che ancora parla invece di stare muta e sperare nell’oblio . Come Sindaco chiederei i danni morali e materiali.

  5. tecnicamente tare è un poraccio che tenta di dare visibilità alla fattoria che gli paga lo stipendio…
    sminuendo le grandi del NS campionato in maniera davvero Naif perché qualcuno potrebbe chiedergli conto di quelle dichiarazioni

    PS:
    probabilmente l’albanese si è fatto scappare una verità di corridoio sul conto di Milan Inter e Juve… ma poi per eccesso di bile sangue ha provato a buttarci dentro la Roma e toppando alla grande anzi facendo l’ennesima figura caprina

  6. Sinceramente a me fregauncasso di Tare o chi per lui, a me interessa la Roma e devo riconoscere che questa proprietà è fatta di gente seria e competente, ogni mossa che viene fatta è studiata nei minimi dettagli e mai nulla è lasciato al caso.
    Io mi fido dei Friedkin e sono sicuro che ci daranno grandi soddisfazioni.
    Dobbiamo solo pazientare un attimo e dargli il tempo che occorre, d’altronde Roma non è stata fatta in un sol giorno.

    Forza Roma, sempre

  7. Stimo i Friedkin, apprezzo il loro lavoro, la loro serietà….
    Ma, dire che estinguono un debito creandone un altro magari maggiore… boohh..
    Finanza creativa..🤷😂😂😂
    💪🧡❤️

  8. Titolo:

    Friedkin estingue il debito in anticipo

    Svolgimento:

    La Roma rinegozia il debito a condizioni più favorevoli.

  9. Ormai ,a livello Abbocconi, si esulta per l’OPA andata in porto, per il modellino dello stadiolo di Pietralata,adesso per la trasformazione di un buffo in tanti piccoli buffi.
    Ma della squadra ,non se ne parla più? Di chi dovrebbe tirare e non tira,di chi dovrebbe segnare e non segna ?
    A questi tifosi della Finanza romanista,ricordo che al 3° anno di Pallotta,la Roma faceva la Champions league. Mò se la vedono su SKY.
    Ahummeteee 😱

    • ahahahahahahaha caro Zenone, quando affermi che al 3° anno der fusajaro facevamo la champions ometti di dire che le due milanesi arrivavano dietro pure alla Lazio, Napoli, Sassuolo etc etc….hanno vissuto il loro peggior decennio a parte le retrocessioni del Milan dei primi anni ottanta. solo la Juve faceva la Juve e infatti arrivavamo minimo a 15 punti di distacco.
      quindi se voi fa er saputo fallo bene, senza omettere particolari fondamentali.
      er fusajaro è stato e rimarrà il peggior bluff che abbiamo mai avuto al timone della nostra Roma

    • dilla tutta cameriere de Bostonne; il lasagnaro ha prelevato una asRoma da CL e l’ha rivenduta in Conference L.
      Sei un bluff come er broccolaro, stacce

    • Perché non ci parli anche dei primi due di Pallotta? O degli ultimi tre?
      Ti ricordo i risultati sportivi e finanziari anche di quelli oppure non c’è bisogno?

  10. Pallotta era partito bene, poi si e’ perso pensando che i guadagni superassero le spese. Poi per salvarsi voleva fare lo stadio per poi vendere con annessa societa’ e farci un miliardo, gli e’ andata male lui della Roma pensava solo per farci le giostre. Questo signore della squadra non gli importava, se poi i migliori li vendeva per coprire i debiti….Ancora pensate che era un benefattore…. i Fredkin sono un’altra cosa loro oltre che adorano Roma sono diventati romanisti con i fatti prossimo anno ancora meglio poi con Mourinho e’ cambiato tutto il resto so cazzate scritte per farci incavolare daje Roma

  11. ancora non comprendo questa divisione tra pro e contro Pallotta. Ormai fa parte del passato, si può dire che era uno speculatore? si certamente che non era tifoso ? anche . Però ha sempre mantenuto una squadra ultra competitiva, quando ha saputo di non poter più speculare ha smontato il giocattolo ( e comunque l’aveva pure detto che l’avrebbe fatto senza lo stadio). Dimenticate quell’era e pensiamo alla presente. Forza Roma 💛❤️

  12. sto diventando Friedkindipendente
    chi me li tocca potrei ucciderlo!
    sono orgogliosamente FRIEDKINIANO!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome