Friedkin: “Roma, vengo per vincere”

140
29162

AS ROMA NEWS – “Non voglio illudere i tifosi, ma sono animato da grandi progetti: nel più breve tempo possibile regaleremo ai tifosi giallorossi il quarto scudetto che sognano dal 2001“. Parlando con i propri consulenti, Dan Friedkin, il nuovo patron della Roma, non ha fatto mistero di puntare in alto.

“Eredito da James Pallotta una grande società calcistica, lui non ha avuto fortuna nonostante il grande impegno e la passione che ha profuso. Spero di essere assistito dalla sorte“. E poi dimostra di aver già preso contatto con quella che sarà la sua nuova realtà: “I tifosi giallorossi sono meravigliosi, dedicano il loro cuore alla squadra, speriamo di ripagarli nel più breve tempo possibile. Da 19 anni la città è a digiuno di scudetti, voglio che possa tornare a gioire prima possibile“. 

Friedkin è entusiasta e si lascia andare a promesse importanti: “Voglio vincere non solo in Italia. La squadra giallorossa non ha mai vinto una Champions League, pur essendoci andata vicino, adesso è giunto il momento di vincerla e iscrivere il proprio nome in Europa. Chiedo di continuare a seguire in massa la squadra, a non far mancare il loro incoraggiamento, le soddisfazioni arriveranno“. Parole che sono musica per una tifoseria a digiuno da undici anni, ovvero dall’ultima coppa Italia vinta nel 2008.

Pallotta si trincera nel silenzio:“Non posso parlare. Lo farò più avanti“. Non potrebbe essere altrimenti. Le parti hanno raggiunto un’intesa che ora va soltanto ufficializzata passando attraverso un’opa. Tuttavia i dovuti e rigorosi step economici, lasciano spazio alle persone che Friedkin lo conoscono.

Ora che la notizia dell’imminente acquisizione della società è di dominio pubblico, Friedkin non ha potuto più nascondersi. “Sono felicissimo di venire a Roma“, ha risposto nelle ultime ore a chi gli chiedeva dalla Capitale a che punto fosse la trattativa, confidando poi di “voler essere presente, per poter lasciare un segno”.

Dan ama Roma e ha già imparato a conoscere la Roma (“Ha ampi margini di sviluppo”, ha confidato). In incognito, come un tifoso qualsiasi, assistendo in passato ad un paio di gare dei giallorossi all’Olimpico. Con Pallotta si conoscono da tempo. Inevitabile negli Stati Uniti quando gli interessi economici s’incrociano. Oltre agli interessi legati al cinema e alle sue catene alberghiere, essere in Italia gli permetterà di vivere da vicino la Ryder Cup nel 2022 (è un appassionato di golf). Nel lavoro, è un proprietario che delega. Ama circondarsi di un team molto forte (quello attuale sfiora le 200 persone), ognuno con una mansione specifica in un determinato settore della galassia di famiglia. Chi ha imparato a conoscerlo negli ultimi due anni, lo definisce “un americano con il background europeo“. Non potrebbe essere altrimenti: oltre all’Italia ha vissuto anche in Svizzera.

(Il Messaggero, R. Dimito)

Articolo precedenteEuforia come sempre fuori controllo
Articolo successivoDan a muso duro per Tor di Valle

140 Commenti

  1. spero tanto sia così! le promesse sono incoraggianti, ma in questa pazza possono facilmente diventare un boomerang.

    Almeno ha avuto il buon senso di dire “il prima possibile”, non specificando il tempo necessario!

    PS sono comunque d’accordo quando dice che la precedente gestione è stata anche sfortunata.. Speriamo che però in po’ di c….

    • Più che sfortunata è stata boicottata, sia dalla triade del nord che dai mercenari romani vassalli delle strisciate.

      Ma il carico da 50 ce l’ha messo la raggi, perché ora lo stadio sarebbe già funzionante se i geni concittadini non l’avessero eletta nonostante i nefasti proclami antistadio.

      Ora sono preoccupato, qualcuno si è già segnato ciò che ha detto friedkin, ovviamente fra poco spunteranno i virgolettati “vinceremo lo scudetto molto presto e pure la Champions league” per poi rinfacciarglielo l’anno prossimo in perfetto stile antipallotta.

    • Buon anno Adelmo e completamente concorde sulla tragedia Raggi per Roma e per la AS Roma. Senza di lei e il suo insostenibile movimento avremmo già visto lo Stadio in avanzato stato lavori e sicuramente Roma un pò meno devastata e quantomeno con una speranza. Da Friedkin non mi aspetto niente di eccezionale almeno fino a quando non si avrà certezza sullo Stadio ma semplicemente che punti a costruire una squadra solida che con pochi ma mirati ritocchi annuali (non necessariamente campioni) ma soprattutto trattenendo gli elementi più giovani e di ottimo livello quali,su tutti, Mancini, Pellegrini, Zaniolo e Lopez, punti a competere veramente ogni anno per scudetto e trofei (il vincerli poi è un altro discorso che dipende da altri, innumerevoli fattori che prescindono da investimenti o effettiva forza).

    • Caro Romano, affinché il tuo, ma anche il mio e di tutti, desiderio si realizzi, Friedkin deve trovare il modo di pompare 150 mln annui nel fatturato della Roma. Per circa la metà può farlo tramite sponsor legati alla proprietà. E ci attendiamo senz’altro che lo faccia, altrimenti cambia poco. Se avessimo lo stadio era fatta anche per il resto. Così? Speriamo che possa fare giochi di prestigio alla Suning, ma non mi sembra “the american way”. Vediamo, perché lo stadio, nella più ottimistica delle ipotesi, lo vedi tra tre, quattro anni…

  2. Ma questi come fanno a sape quello che avrebbe confidato sto friedkin ai consulenti??? Va be speriamo sia davvero la volta buona per cominciare a vincere qualcosa di importante e non la coppa coca cola che ha vinto la Regione poco fa..forza magica roma

  3. I wish you a merry Friedkin
    I wish you a merry Friedkin
    I wish you a merry Friedkin
    And a Happy New Year

    Benvenuto Mister Friedkin e buon lavoro.
    Un caro augurio di Buon Anno a tutta la Resistenza anti Ballotta. Sarà un 2020 bellissimo….

    Eheheheheheheheheh

    • spero nel 2020 tu possa trovare anche altro da fare, che so’ lavorare…uscire e farti una vita…accudire qualcuno o qualcosa…non romperci ancora con i tuoi banali proclami sarebbe già un passo avanti, per te!!!

    • Grazie fred,

      speriamo che il tuo augurio possa diventare realtà.
      Per il resto, se non ti piaccio non sei obbligato a leggermi. Ci sono migliaia di utenti che fanno al caso tuo.
      Buon 2020!

    • Sai, si tratta soltanto di igiene mentale, Pallotta sembra essere ormai storia e i tuoi post contro la sua persona non hanno davvero più senso, tutto qui! Per il resto, auguri sinceri!
      Forza Roma, sempre!

    • Fred, qui gli unici che devono trovarsi lavoro sono quelli che vengono pagati per scrivere su questo forum.

    • Amici nn vi demoralizzate c’è ancora da fare,se abbandoniamo adesso potremo vincere la e.l. e sarebbe di Pallotta.
      Teniamo duro (Oh duro?) Ancora qualche mese poi saremo davvero liberi

    • Buon anno a te compagno/camerata partigiano (a scanso di equivoci, non so di che colore sei…cmq io sono apolitico)…è stata una lunga battaglia contro questi disinformatori laureati in tuttologia, per quanto mi riguarda dura dal primo giorno in cui Unicredit ha insediato Di Benedetto poi continuata con Pallotta, ma alla fine la nostra amata città Eterna ROMA con Dan Friedkin avrà una proprietà VERA facoltosa, capace e spregiudicata.

      Buon anno a tutti voi semplici e passionali tifosi della Roma (che il Signore ci salvi dai tuttologi perbenisti prezzolati!!!)

  4. È chiaramente impossibile che Friedkin abbia detto “è arrivato il momento di vincere la Champions”
    Se lo è inventato questo simpaticone del Messaggero.

    C’è un salto di qualità rispetto a come hanno trattato Pallotta:
    – Pallotta veniva interpretato “creativamente” approfittando del fatto che su 60 milioni di italiani l’inglese lo capiamo in 200
    – a Friedkin gli stanno cominciando a mettere in bocca cose che di sicuro non ha mai detto.

    Se Friedkin non riapre i negozietti del “Magna Magna” entro l’estate ne vedremo delle belle da qui ad un anno, altro che Pallotta……

    • Tu fai parte dei 200 che lo capiscono ? Bene, abbiamo l interprete ufficiale del forum. I Concetti espressi da Pallotta , parlando poi di calcio , non erano così complicati i fatti non hanno bisogno di traduzioni.

    • Io nemmeno mi stupirei più di tanto se ignorasse che abbiamo vinto l’ultimo scudetto nel 2001. Tanto meno sapere che “i tifosi giallorossi sono meravigliosi”. O che sia venuto in incognito (tanto, chi l’avrebbe riconosciuto?) a vedere un paio di partite all’Olimpico. E che, guarda caso, “sarà presente”.
      Ecco, caro Mr. Friedkin, benvenuto a Roma (sempre cmq in attesa di comunicato). Spero che tu già abbia a fianco qualcuno che possa farti identificare in fretta da chi guardarti: questa è la città che da oltre 2000 anni liscia il pelo ai potenti per godere di più nel momento del tonfo.
      Accanto alla gloria e alla bellezza imperiture convive un’anima meschina ed accattona, di servi pronti a servire il padrone in cambio di un osso (fatti spiegare cos’è la cucina del quinto quarto), ma ancora più veloci a tramare contro di te se glielo negherai.
      Questo medley di “virgolettati” che tu non hai certamente mai pronunciato ti siano di monito, per sapere cosa ti attende: se vorrai negargli l’osso hai solo una chance, essere talmente forte da potergli schiacciare la testa. Ti auguro di esserlo…

    • Non vedo l’ora di vedere il tuo nuovo nick, senza polemica voglio capire come ti ricicli. Tipico atteggiamento degli “itaglioti romani e romanisti” che insulti ogni giorno.

    • Quello che dimo qui non conta una cippa…..lo stadio saluterà degnamente il precedente….e accoglierà il nuovo con la speranza che sia meglio ……
      A domenicaaaaa

    • Concordo al 200% con Masetti.
      Possibile che nel terzo millennio, con tutte le fake news che girano, nessuno si chieda un attimo “quando lo ha detto? dove lo ha detto? a chi lo ha detto?”
      Dove, come, cosa, chi, quando è perché erano le regole del giornalista.
      Dimito è solo un pifferaio, non gli andate appresso.

    • solito presuntuoso tuttologo “lo capiamo in 60″…eppoi hai visto mai che se, come dici tu, riaprono i negozietti le cose non vadano meglio??? In fondo la tua Italia è il paese del magna magna e solo in quel caso le cose vanno bene (chiedilo ai tuoi colleghi che ti hanno preceduto nel vomitare insulti ai Sensi che ricevevano 4 spicci dai negozietti di Caltagirone).

  5. Sono le scontate parole che le schiere di Abbocconi vorrebbero sentirsi dire dal nuovo presidente.
    Peccato per loro che Dimito,in quanto a panzane, è uno che se la batte alla grande con De Cicco…

  6. Te voglio credere e ti sostengo!…Il bello e’, che non ci prendo neanche un’etto de prosciutto! Niente di niente!!!

    Forza Friedkin!!! 🙂

  7. Articolo zeppo di virgolettati, uno si aspetterebbe dichiarazioni pubbliche e invece sono confidenze fatte ai suoi conoscenti o “a chi gli chiede”. Direi che l’articolo riporta per lo più le elucubrazioni del giornalista e nessuna dichiarazione di friedkin. Quindi se le promesse andassero disattese toccherà prendersela col sig. Dimito. E lo chiamano giornalismo

  8. questi virgolettati lasciano il tempo che trovano… aspettiamo conferenza di presentazione a trigoria.
    sulle promesse e sulla sorte, lasciamo stare. serve un programma serio, credibile e soprattutto strutturato per la continuità nel tempo

  9. Amore mio di un Presidente Mr FRIEDKIN ❤️,ci fai già sognare, onore a te presidentissimo MR FRIEDKIN ❤️, Noi ti amiamo e ti adoriamo, firmato : I VERI ROMANISTI, forza roma forza curva sud forza Friedkin mio presidentissimo MR FRIEDKIN, cucu’ cucu’ e ballotta non c ‘ è piu’ 😊❤️

    • Ci basta che non si cedano i giocatori più forti, considerato che mettendo insieme alcuni, ma solo alcuni, di quelli ceduti dal fruttarolo ora avremmo Alisson, Emerson, Rudiger e Salah coi quali potremmo vincere lo scudetto con la pipa in bocca…

    • @Dario credice… Con Samuel, Totti, Batistuta, Montella etc. etc. abbiamo dovuto aspettare l’ultima giornata, la Roma di Liedholm glie ne hanno rubati 2 prima di vincere, alla penultima… FORSE se la Roma prendesse Ronaldo, Messi, Mbappè, Griezman e avesse DIO come portiere FORSE riuscirebbe IN ITALIA, a vincere con 3 giornate di anticipo, ma non di più perchè gli Orsato, Rocchi, Pairetto etc. etc. sono sempre gli stessi e rendono conto sempre agli stessi… NON a caso Collina dopo ritirato è dovuto andare all’estero e Agnolin è stato allontanato dal mondo arbitrare, infatti sono stati (coi loro difetti) gli unici arbitri con le OO non sempre a “servizio di…”. Storica la litigata e il DASPO di Blatter su Agnolin perchè non aveva “aiutato” gli Stati Uniti a qualificarsi al mondiale e gli aveva fischiato un giusto rigore contro.

    • Salah al posto di zaniolo, Emerson al posto di Kolarov, e rudiger al posto di smalling o mancini.

      Perché si gioca sempre in 11, te me sa che la pipa te la sei ingoiata.

      Basta con le vedove, bisogna tifare questa Roma, sennò sei un ex tifoso.

    • Muflo’, me sa che te er carcio giusto allo zoo, l’hai visto, considerato che metti Zaniolo e Salah nello stesso ruolo. Emerson a Kolarov se lo mangia proprio, visto che attacca e difende come un treno in PL, non in un torneo di livello modesto come la A. E Rudiger farebbe il terzino destro, come ha spesso fatto con noi. Lascia perde, me sa che te e er carcio sete du’ linee parallele, destinate a nun incontrasse mai.

  10. Sia Step by Step “ROMA CLUB JAMES PALLOTTA” che Blouson Noir Fucking Idiot – NO INFAMI NO CESARONI

    avete rotto il ca@@o con questa rivalità, state diventando ridicoli , perché non pensate a tifare la Roma e basta ??? Sempre forza Romaaaaa

    • Beh detto da uno con questo Nick… tifare la Roma lo faccio costantemente da 29 anni direttamente allo stadio, ma sono sempre disposto a prendere lezioni di tifo da quelli più bravi di me.
      Tipo te ad esempio…

      Infine non ho rivalità io e non so di chi tu stia parlando.
      Buon 2020!

    • Tottino , penso che la migliore medicina per accomunare una tifoseria “matura” sia quella di vincere. Roma non è una piccola provincia dove basta partecipare per sentirsi appagati. Diciamo che per una piazza che rappresenta la capitale del mondo ( D Italia lo giudico riduttivo ) con circa 4 milioni di abitanti ( almeno 6 milioni se contiamo turismo e clandestini) la bacheca dei trofei avrebbe dovuto avere un contenuto diverso. Prima della globalizzazione, le potenzialità imprenditoriali di Torino e Milano ci hanno visto fare da zerbino ai potenti di turno del ns paese ( Agnelli e Berlusconi e prima Moratti padre e poi figlio ) oggi, finalmente, se ben sfruttate, le potenzialità della ns città possono fare la differenza. Come direbbe un famoso Boss di Gomorra “ c ha ripiammo tutto quello che è nuostro “ 😂😂😂😂

  11. Ecco…”Trincerati” nel silenzio… E rimanici per sempre Presidente dei miei stivali… Anzi… Ex Presidente… Faccia da beota! Qualsiasi cosa tu voglia dichiarare dopo, è nulla! Proprio come te! Un NULLA! Benvenuto Friedkin! Portaci dove meritiamo di stare! È successo per diverse Squadre Europee… Vedi il M.City… P.s.g…. Da 0 a 1000… Speriamo sia la volta buona! È finito un incubo! Inizia un altro sogno… Che mi auguro diventi realtà! Forza Roma! Dajeeeeee!

  12. Non posso che divertirmi quando ti leggo , mi ricordi Biscardi che interrogato dal Pm rispose che uno come lui non si poteva prendere sul serio. W Friedkin durerà per te come per molti altri una stagione , mi aspetto che a fine Gennaio dopo non aver acquistato nessun Gambione inizieranno le prime levate di scudi.

    • Aspettate tutti che la gente si lamenta, io mi auguro che nessuno abbia da ridire perchè la nuova proprietà rinforzi la squadra, ma a tutti sembra interessare altro…

  13. Tutto questo “ENDORSEMENT” verso Friedkin da parte del Messaggero, mi suona strano.
    Cmq vedo che DAN ha letto il mio commento..,
    ” i tifosi giallorossi sono i migliori e i più belli del mondo.. ”

    Non amo particolarmente gli americani, ma meglio loro che i cinesi o sceicchi di terz’ordine.

    Sono fiducioso e questa Roma sta ingranando, con i due gioielli che rimarranno in giallorosso, basta indovinare qualche acquisto…. aspettiamo le mosse di DAN.

  14. Come nuovo presidente che cosa doveva dire che era venuto per perdere? Secondo me si e’allargato un po’ troppo nei proclami di vittoria, non considerando che poi i tifosi le promesse se le legano al dito, e come con Pallotta pronti a rinfacciarle nei momenti critici. Comunque visto che siamo abituati a vivere di sogni e illusioni, accettiamo le sue parole come un’augurio per il futuro, con la speranza che ben presto si tramutino in fatti concreti, e con la semplice constatazione che se non si vince una coppetta neanche con questo allora e’ giustificabile il fatto di dedicarsi a altri sport!

  15. Aggiungo ora ai grandi presidenti della Roma, che per me sono stati Dino Viola e Franco Sensi, anche Dan Friedkin e non mi sbaglio. Passione e amore è il segreto e Friedkin ha entrambe le cose-
    L’anno prossimo cominceremo con lo scudetto….ho fretta, ho troppi anni.
    Dan sbrigati!

  16. l’articolo di dimito è un parto della sua fantasia . per vere dichiarazioni di friedkin bisogna solo aspettare una dichiarazione ufficiale .

  17. Benvenuto al nuovo presidente. Pallotta lascia ed è un bene per tutti a prescindere se abbia fatto bene o male. Non ci sarà mai una visione comune su questo. Certamente non son o parole ufficiale queste è friedkin deve stare in guardia dal promettere successi in preda a facili entusiasmi perché questa tifoseria ricorda e non perdona più. Spero che non ripeta gli errori di Pallotta e investa fortemente per vincere davvero.

    • Ad esempio, io con uno che si esprime come Tottino non potrei avere niente in comune.. neanche la Roma..

    • Lassa perde…è na battaija persa in partenza: “mai discutere con uno stupido. Ti porta al suo livello e ti batte con l’esperienza.

    • E lassa perde soprattutto quelli che citano convinti che le citazioni non riguardino mai loro. E’ na guera persa.

    • E soprattutto mai discutere con colui che cita, soprattutto quando il tipo è profondamente convinto (chissà perché) che la citazione non riguarderà mai lui. Lassa perde… è na guera persa.

  18. E’ molto singolare che in questo forum ci sono tifosi a cui dispiaccia che abbiamo una nuova proprietà, che sembra essere ambiziosa.
    Si rimpiange il mediocre pallotta che altro non ha fato che speculare sulla roma, i benefici del suo operato li ha visti solo lui che si rimpinguato il portafogli, noi tifosi non abbiamo visto nulla se non le illustre cessioni.
    Fatevene una ragione la mediocrità è finita.
    Veleggiamo verso ambiti traguardi che non sono i record di twett.
    Per i nostalgici ci sono molti voli per boston, possibilmente con biglietto di sola andata.

    • Caro Andrea, se tu leggessi senza distrarti , capiresti che tutti quelli che hanno difeso Pallotta in questi anni invece di entusiasmarsi per Friedkin aspettano semplicemente il suo operato. Per quanto mi riguarda penso che i due imprenditori si equivalgono, l’unica speranza è che qualcuno della sua famiglia sia più presente a Roma. Se fosse venuto El Khelaifi avrei stappato champagne, per Friedkin attendo sicuro che migliorerà la ROma come ha fatto Pallotta, ma altrettanto sicuro che rispetterà il FP finanziario, quindi non arriveranno mai calciatori come Mbappe’, Griezmann etc etc.

  19. Regà, mettetevi in testa che niente di quello che è scritto nell’articolo è vero, per favore, aspettiamo le interviste ufficiali, non cominciamo ad accollare promesse e obiettivi ad uno che ancora non ha messo piede a Roma. E soprattutto, metteteve in testa che tutto quello che esce dal corriere dello sporc è fuffa.

  20. Questo è il periodo più bello. Ognuno può fargli dire quello che vuole senza immediate smentite. Può sognare i migliori giocatori e le coppe più prestigiose. È come il sabato del villaggio.
    Quando arriverà domenica e arriverà, ci ricorderemo che c’è anche il lunedì subito dopo. Ma ora avanti così. Tutti felici. Forza Roma.

  21. Nessuno rimpiange Pallotta ( al quale vanno i nostri Ringraziamenti), purtroppo ci sono giornalisti da strapazzo che alimentano il fuoco con dichiarazioni e promesse del nuovo Presidente senza alcun fondamento…. Se si inizia così stiamo freschi

  22. …a signo’ so tre etti e mezzo , che faccio levo o lascio?… certo che mo se fa dura per i Pallottiani Inginocchiati , stanno a realizza che mo nun arrivano più i bei prosciutti e salamelle…fatevene ma ragione ve tocca ricomprallo co i sordi vostri…Forza Roma

    • Stai affermando l’esatto contrario di quello che è accaduto a Roma negli ultimi 7 anni, Pallotta che non redistribuisce mozzarelle e prosciutti ai poveracci dell’etere e per questo viene massacrato quotidianamente.

    • Magari fossero salamelle fabrizio68. 234 impiegati, 25 dirigenti, 62 collaboratori tesserati, centinaia e centinaia di somministrati, secondo te il pallotta boy che riempie i social è un tifoso medio?
      Questi sono dei poveretti che con le armi sociali hanno cercato di difendere disperatamente la rendita di posizione acquisita in anni e anni di lavoro sporco, subdolo, linguacciuto.
      La difesa dell’orticello prevedeva necessariamente la guerra al tifoso dotato persino di cervello. Considerato una colpa grave da Baldissoni e Co.
      Hanno goduto per un po’, ma ti assicuro che ora stanno disperati, non sanno più da che parte sta il nemico.
      Con il cambio societario i poveretti non si troveranno più davanti lo spaventoso nemico social, ma dovranno iniziare a guardarsi le spalle dal nemico reale, ovvero il compagno di merende, il vicino di banco, l’amico fedele che sta dentro Trigoria.
      Per la propria sopravvivenza faranno a gara a chi pugnalerà per primo.
      E’ in atto una guerra intestina fabrizio.
      Si salvi chi può.

  23. Frittatina al tavolo 7
    Puzza quattro abbocconi al tavolo FOCENE
    Mi fa scompisciare sta cosa, che se arriva un nuovo proprietario a noi, che veniamo tacciati di essere filo-societari, ci dispiaccia.
    Noi(io) saremo comunque filo-societari.
    A prescindere da PALLOTTA. Invece mi fa ribrezzo questo entusiasmo senza motivi
    Su uno che manco e’ancora arrivato e non si sa, se arriva.
    Un cretino scrive un articolo , senza uno straccio di prova, che Friedkin abbia fatto queste dichiarazioni, e il fessacchiotto di FOCENE e’tutto eccitato, forse perche ‘e’convinto che tornino i prosciutti?
    E poi gli Abbocconi siamo noi?
    1991-2001 gli altri vincevano,compreso il Vicenza,faceva le finali di coppa italia( Ancona) vincevano trofei europei Lazio e Parma, e noi? Dico e noi?
    Un misero 4 posto 97-98 col tanto perculato Zeman
    Quello fatto da Pallotta e i suoi uomini. Dal 2012 ad oggi. E’ORO.
    OROOOOO….
    Chi tiene meno di 20 anni lo capisco
    Chi tiene la mia età, No!
    Chi sta in malafede ( o e’un lazziese infiltrato)
    Gli dici: avete letteralmente scassat o….
    Sta pazziella di apostrafare con abbocconi,Cesaroni e pallottole l’avete iniziata voi.
    Sta pazziella di rinfacciare le cose,l’avete iniziata voi
    Quando la Roma vince sparite, ed alcuni giustificano con : ehhh ma noi stavamo allo stadio, non avevano tempo per scrivere
    Poi, stranamente quando la Roma perde, il tempo per scrivere esce…
    Ah, appena qualcuno vi rinfaccia qualcosa , inizia subito il GNI GNI TENGO LA LIBERTÀ…oppure partono minacce e insulti…
    Complimenti x i complimenti. …

    • Dio ti benedica Gaetano…fossero i romanisti di Roma come quelli di Sarno. Felice anno nuovo fratello!

    • Devi veni’ allo stadio….le chiacchere non tengono……la Roma va sostenuta….che sei filo societario solo a parole

    • Eccone un altro…”devi anna’ ao stadio”. Mo’ faccio il coatto anch’io: IO sono stato presente a tutti gli appuntamenti fatidici, belli e brutti, da 45 anni a questa parte. IO c’ero ad Ascoli-Roma, Roma-Atalanta (fattele spiegare queste due se sei giovane), Roma-Torino di C.I., Roma-Juve, Pisa-Roma, Roma-Dundee, Roma-Liverpool, Roma-Lecce, Juve-Roma, Roma-Parma. E altre centinaia. Ho preso le sassate contro la macchina e le suppellettili dai balconi. Dal 2007 non vado più, per motivi che ho tante volte esposto. Basta come patente di “vero romanista”? Tu c’eri? Che ne sai tu degli impedimenti che può avere uno che per giunta vive in un’altra regione? Lui è certo più romanista di te e me messi insieme, perché sopporterà cristianamente di essere circondato ogni giorno da elementi “ostili”. Più facile per noi o per lui essere romanisti?
      E no, “deve anna’ ao’ stadio”. E poi parlano di patenti…

    • Gli auguri sono ricambiati.
      Per il resto, devi sapere, Spadroma, che io tifo ROMA dal 1981-82, e fino a settembre 2000 (Roma-Atalanta 1-1 coppa italia) avevo visto allo stadio, solo 3 partite . Ascoli-ROMA 1-1 era il 6 gennaio del 1992.
      Cagliari-ROMA 0-2 con doppietta di FONSECA e Salernitana-Roma 2-1.
      In base al tuo ragionamento,cosa avrei dovuto fare? Suicidarmi ? Ma tranquillo ho messo nel mirino la partita col Genk…

    • Mai portare al suicidio i palotti boys. La loro presenza è un modo rapido ed efficace per aumentare la nostra autostima. Dio li benedica.

    • Fessacchiotto sarei te, non io di certo, modera il linguaggio ballottese che io manco ti leggo, se sei nervoso perche il tuo padrone ballotta er perdente de focene se ne annato so problemi tuoi e dei ballotesi, mo c è MR FRIEDKIN, e se non te va bene te ne poi anna sempre o a focene o a Boston, quindi forza grande roma, forza curva sud ❤️ e io che sono un signore ti faccio pure gli auguri Di buon anno, Pensa se gia al primo anno di Friedkin vinciamo un trofeo, ci sarebbe da ridere AlmEno per 5 _6 anni

    • Ballotta ? Padrone ? Nervoso ? Pensi veramente che tutti quelli che hanno difeso Pallotta usino i tuoi confusi collegamenti neuronali ? Per quanto mi riguarda, ma leggendo il forum, penso che alla maggior parte di Noi Cesaroni (e me ne vanto) interessi l’ As Roma. E’ arrivato Friedkin , W Friedkin e speriamo possa far meglio di Pallotta. Tutto il resto sono tue e vostre paranoie ossessive dovute ad altro.

    • Le chiacchere stanno a zero ….che sei stato a tutte la più importanti…mejo pe te….la più importante è la prossima….devi veni’ allo stadio altrimenti…..rimangono qui

  24. Nemmeno se mi dicesse che oggi a Roma c’è il sole e fa freddo crederei al corriere di zanzaroni.

    per inciso: quanto sopra non ha nulla a che vedere con friedkin e/o pallotta, ha ache fare solo con questi pagliacci della stampa romana.

    Se Friedkin si insedia e ci regala giocatori, tenendo quelli buoni, è indice che fa sul serio più di centomila proclami vero o falsi che siano.

    Buon anno a tutti i romanisti che scrivono su Giallorossi.
    Sia nella vita personale, sia, ovviamente, in quella di tifosi!!

  25. Soddisfatto che tale passaggio sia giunto ad una conclusione positiva Come già detto, prolungare oltre sarebbe stato controproducente Per quanto concerne Pallotta, avevo immaginato che sarebbe andata a finire cosi’ Oramai l’aria per lui era diventata intollerabile Risultati negativi, scelte sbagliate, “Stampa”,
    etc etc hanno contribuito in maniera pesante Senza contare i Social, i quali hanno avuto sicuramente un impatto devastante sulla sua permanenza L’importante era voltare pagina e ricominciare Mi auguro solo che questo cambiamento porti un pò di serenità in un ambiente fortemente diviso
    💛💖Friedkin – Petrachi – Fonseca💛💖
    💛💖 La nuova era ha inizio💛💖
    💛💖Buon anno a tutti💛💖👌👍

  26. Ah, qualcuno mi spieghi, facendomi pure un disegnino, perche ‘sono ignorante forte, quale e’la differenza tra perdere 4 derby in un anno (98-99) e il 7-1 di Firenze?
    E vogliamo parlare di quelli che rimpiangete, ( dopo averli riempiti d’insulti, il Povero PAREDES veniva chiamato senza @@) che non furono capaci di eliminare il LA SPEZIA? la colpa era di PALLOTTA? GARCIA? O di quelli che stavano in campo?
    Chi ci voleva? Per fare un tiro in porta? Maradona?
    Per questo siete ridicoli ed in malafede

    • Dopo i 4 derby in un anno e un altra annata poco soddisfacente di Zemanlutto, il grande Franco Sensi prese Capello, Montella, Assuncao e dopo un anno deludente rilanciò con Emerson, Samuel e Batistuta. T’è piaciuto ‘sto disegnino? O te devo spiega’ pure che arrivò lo scudetto?

    • 2a puntata…e poi s’è dovuto vendere Emerson,Samuel,Cafu, Assuncao ,Chivu,Zebina,Batistuta e dare Capello alla Juve , perchè stava sull’orlo del fallimento,Lui e la Roma….
      a Bambolo,la storia non è a spicchi,come un clementino…

    • è la prima volta che scrivo su questo forum
      Scrivo per sostenere il pensiero di Gaetano, vi siete scordati quando fischiavate Emerson Palmieri quando lo facevano alzare dalla panchina per farlo scaldare per entrare, ora lo dipingete come il miglior terzino della Premier…
      Che dire col senno di poi sono tutti bravi 🙂

    • Già Dario ma sotto la gestione SENSI abbiamo lottato pure per non retrocedere.
      94-95
      96-97
      2004-2005

    • Terzo atto: dopo avere venduto Samuel, Emerson e il resto ha vinto due Coppe Italia e una Supercoppa italiana, arrivando tre volte secondo. Aripijate Bombolo, fatte er biglietto pe’ Leeds e parti, te stanno già ad aspetta’…

  27. Frasi inventate dal giornalaro di turno! Sennò sarebbero pure stupide!!! Aspetto le ufficialità. Il colmo poi è leggere che Pallotta parlerà dopo mentre Friedkin parla prima…..semmai è il contrario! Cosa c’è sotto?! Forza Roma e un applauso a Masetti (disamina da oscar!)

  28. Se avesse pronunciato queste parole sarebbe una cosa bella, ma trattasi della solita intervista di rimbalzo, lui avrebbe detto, altri avrebbero riportato, insomma il solito modo di fare giornalismo per poter vender qualche copia in più di giornale, visto che ormai i giornali non li vendono più neanche in quelle poche edicole che sono rimaste

  29. Sono così felice nel leggere certe tipologie di commenti che potrei anche regalare confezioni di Kleenex e Maalox ad alcuni utenti particolarmente bisognosi.

    Ne ho decine di confezioni. Chiedete pure.

    • Quali sono vostra grazia, quelle soperchiate (rimaste) dopo le gare con Chelsea,Barcellona ect.ect?
      Auguri di Buon Anno e un fortissamente ROMA che ti rimbomba per tutta casa

    • Giusto Domenico, addio Sarno
      Addio Pallotta
      E addio prosciutti pure col TEXANO

  30. L’ha detto! L’ha detto! L’ho sentito io! E mo se nun se move na foja pe’ i prossimi 3, 4 anni so caxxi sua! Te dico popo che j’arzo na crociata che faccio tornà Pallotta!

    Ps. Dovessimo vincere qualcosa quest’anno, sarebbe merito di Friedkin o un trofeo postumo from Boston?

    Pps. Un applauso a Gaetano!

  31. Alcune considerazioni:
    1) Benvenuto Friedkin e buon lavoro. Occhio che le promesse non mantenute qui a Roma ti inimicano la piazza. Sarai giudicato, così come avvenuto per Pallotta, sulla base dei trofei che saprai portare.
    2) Grazie Pallotta, per aver comunque incrementato l’immagine internazionale della Roma e capito che era il momento di farsi da parte perché non avevi piu le potenzialità per farci fare il definitivo salto di qualità
    3) Un abbraccio a tutti i fratelli giallorossi, che questa nuova presidenza possa metter d’accordo tutti e unirci di nuovo sotto il segno delle vittorie, anziché dividerci come avvenuto sotto questa presidenza
    4) Un esortazione però, teniamo i piedi per terra. La nostra storia di fallimenti ormai ci ha imparato a non fidarci e a non credere mai. Quando è arrivato Pallotta lo abbiamo tutti inneggiato come l’americano che ci liberava dalle truppe sensiane, non facciamo lo stesso errore. Prima vedere cammello poi pagare…..
    Buon anno a tutti.

  32. Ottime premesse, zero invece agli insulti di qualche decerebrato (non insulto mai ma con voi adesso lo farò anch’io) che non accetta l’opinione altrui (massima solidarietà in questo senso a Blouson che continuamente viene offeso da volgari bifolchi, vi dovreste vergognare). Zero anche a chi nel 2020 e dopo una gestione fallimentare dal punto di vista di vista calcistico ci viene a parlare di triade del nord, arbitri, fantasmi e poteri forti, cose per quanto mi riguarda incommentabili ed infantili, alla fine si vince con i campioni e la Juve li ha sempre avuti in grande abbondanza, guardatevi bene come è stata gestita la roma senza voglia di vincere, ogni qual volta ti avvicinavi scientificamente ti vendevano 3 pilastri. Che non succeda mai più, che questo sia un nuovo inizio per la storia giallorossa.

    • Grazie Dark,

      in fondo ci sono abituato e mi mancherebbero anche gli insulti.
      La cosa che mi fa sorridere è pensare alle stesse parole magari dette face to face.
      Ma non pensiamo a questo, pensiamo al futuro della nostra ASR 1927.
      Un saluto.

    • Dark Dog, commento solo questa tua affermazione: “…arbitri, fantasmi e poteri forti
      …cose incommentabili e infantili…”. Dopo le 10 vittorie iniziali di Garcia, pareggio con il Torino con un rigore clamoroso negato a Pjanic (era lo 0 – 2) e rigore inesistente a favore loro. Sarebbe stata l’undicesima. Lì ci hanno fatto capire che che non si poteva/doveva.
      IO NON DIMENTICO.

  33. pallotta ormai è il passato; i signori nostalgici sono pregati di ammainare vessilli e bandierine.
    Friedkin è il futuro della ASRoma, speriamo radioso! Sono giorni di festa per i Romanisti; musoni e rosiconi, se proprio non ce la fanno a gioire, si facciano un po’ da parte.
    Olè olè olè olè olè olè olà, Olè olè olè olè olè olè olà

    • Ciao Kawa, scusami ma se non “posso” esser orgoglioso dei secondi posti e delle semifinali, figurati se posso gioire per un passaggio di proprietà.

      Sicuramente son più fiducioso rispetto al passaggio Rosella – Di Benedetto, ma credo che la linea di Friedkin sarà più o meno quella attuale…

      Forza Roma!

    • Ciao Anacronistico, sono orgoglioso di essere Romanista a prescindere dai presidenti e dai risultati. Ti trovi? Sulla “linea Friedkin” (anche detta linea SiegFried) avremo tempo di discutere. Intanto, nel clima già festoso di suo, è calata questa ottima notizia che rinnova la nostra speranza in un futuro migliore… Buon anno nuovo, amico mio.

    • Mi trovo sì con quel che dici. Proprio per questo non mi piace veder sminuite alcune ottime annate, tutto qui!
      Ricambio gli auguri di buon anno (giallorosso)!

  34. In questo ultimo giorno del 2019, nel mezzo di tanto giusto fermento per l’attesa di quello che sarà, prevedibilmente, un nuovo decisivo passo per la crescita della società che abbiamo nel cuore, è inevitabile, almeno per me, tornare a ciò che stavamo vivendo un decennio fa. La stessa spasmodica attesa, ma con aspettative e timori ben diversi dagli attuali.
    Dopo l’illusione Soros e il terribile rischio Fioranelli, si prospettava un pignoramento della As Roma da parte di Unicredit, detentrice del debito accumulato dalla controllante Italpetroli, da tempo in agonia. Non una bella prospettiva, nemmeno troppo dignitosa. Personalmente ero timoroso e diffidente, poiché le banche tendono a preoccuparsi di recuperare il capitale e in fretta, senza andare troppo per il sottile. Per cui vedevo palesarsi il rischio concreto di un salto nel vuoto. Sappiamo come è andata.
    Voglio dare atto ad Unicredit di aver rispettato il bene morale che è l’AS Roma e la passione dei suoi tifosi; credo abbia ricevuto delle proposte economiche anche migliori di quella arrivata da oltreoceano. Ma credo e voglio pensare che ci sia stata anche una riflessione sul trattamento da riservare a quello che non è un semplice immobile. Unicredit, Pallotta e soci ci hanno sdoganato da una realtà limitata ai confini nazionali, forse neanche quelli, avviando un processo irreversibile di internazionalizzazione del brand e di crescita sotto moltissimi aspetti. Non è cresciuta la bacheca in rapporto, anzi per nulla. Si sarebbe forse potuto fare di più, se sulla strada non ci fossero state una politica e una burocrazia stantie e maleodoranti. Con cui avrà a che fare anche il nuovo proprietario. Che miracoli non potrà farne se tutte le parti in causa non remano nella stessa direzione.
    Io, comunque, non baratto per nessuna ragione al mondo la nostra odierna speranza con la “goppanfaccia” e le altre mirabolanti vittorie di qualcun altro. Io voglio e spero che noi daremo presto seguito a quel Roma-Barça. Cosa che gli “altri” non osano sognare nemmeno in cartolina…
    Buon anno a tutti!

  35. Spero che Pallotta gli abbia spiegato, fra le tante cose, come funziona il calcio in Italia.
    Da bravo americano ha iniziato con i proclami 😴

  36. Gli insulti dei ballottesi, da sempre motivo di vanto, sono ormai perfino musica celestiale per le mie orecchie.
    Accogliere bene il nuovo Presidente Mr. Friedkin sarebbe un atteggiamento ruffiano? No, è perfettamente naturale tantopiú dopo una quasi decennale gestione a cefali e zucchine.
    Da ruffiani sarebbe difenderlo a dispetto dei santi se si dovesse comportare come ballotta, ma questo è il momento per essere ottimisti.
    Perché ballotta finalmente se n’è andato.
    Buon 2020 a tutti i Romanisti.
    Forza Mr. Friedkin.
    FORZA ROMA

  37. Frasi capziosamente messe in bocca al nuovo proprietario dell’As Roma senza alcun tipo di verifica e al solo scopo di creare aspettative enormi presso la tifoseria giallorossa . Il solito giornalismo fetido di una Citta’ come questa da tempo immemore abitata da galoppini e portaborse di potentati locali …

    • Non è giornata, Robbo1.
      Oggi è il giorno per credere che il.nuovo proprietario dell’AS Roma non abbia bisogno di galoppini, portaborse e lustrascarpe giacché saprà parlare coi fatti; e al cospetto dei fatti nulla conterà.
      Purtroppo è ballotta ad aver prodotto solo chiacchiere sterili, ossia il nulla, e arruolato uno stuolo di avvocati delle cause perse per difendere tale nulla.
      Inutile rigirare la frittata, ballotta se ne va con zero titoli, una gestione tuttaltro che virtuosa nonostante le plusvalenze compulsive e senza stadio, suo unico obiettivo.
      E ti dico che lo stadio si farà, non a Tor di Valle e senza la ballotta city attorno ma si farà.
      Credimi come quando, ormai un paio d’anni or sono, dissi che ballotta a Roma non l’avremmo più visto.

    • Aspetta Ila’…te do ‘no sgub…manco Friedkin lo vedremo più. Scommetti?

  38. Ma, fateme capi’! Chi è che insulta? I cosiddetti Cesarini non hanno da prendere malox o robe del genere, perché son gli unici che hanno goduto mentre chi rosicava era altrove. I pianti non son mai, e ripeto mai, venuti da questa parte, o sbaglio?! Blouson cerca di fare sue frasi che conosce bene, perché erano quelle che più si è meritato. Noi tifavamo ed abbiamo apprezzato l’indiscutibile eredità di Pallotta, sottoscritta anche dal subentrante Friedkin, e appoggeremo sempre e sereni il neo Presidente. Sicuri che ha un compito ben più facile del primo, anche questo indiscutibile: i 7 anni per lo Stadio se li è sfaciolati Pallotta, in quanti avrebbero avuto la sua pazienza? Quest’anno magari si vincerà qualcosa, e me lo auguro di tutto cuore, ma, eventualmente, andrebbe ascritto a Pallotta, o no?! Gli umori altalenanti non sono del sottoscritto, perché ho espresso sempre una logica di pensiero, il mio, appunto. Da “altre parti” si è solo palesata una schizofrenia malata, dove si è regolarmente passati da un “gne, gne” a un “puffnghe’, puffnghe'”…qualcuno ricorda altro? Quindi Blouson caro (si fa per dire), stai più attento tu a quello che scrivi, perché è molto facile, che alla prima occasione ti ricoprirsi di ridicolo come hai fatto fino ad oggi per 7 anni, che x tanti mandati presidenziali sono stati irraggiungibili (altro dato incontrovertibile!!!). L’ho scritto il primo giorno e lo ripeto: morto il Re, W il Re! Grazie Pallotta e forza Friedkin

  39. Il messaggero!… Basta per dire che questo articolo nemmeno andrebbe considerato?… Che molte frasi potrebbero essere invenzioni del giornalista?… Crederò alle parole ufficiali una volta che tutto sarà ufficializzato, queste sono frasi che magari Friedklin non ha mai detto e magari neanche conosce alcune cosette che il giornalaio ha menzionato, aspettiamo un altro po’… Ormai manca poco.

  40. E ce chi mette pure i pollici versi all’ultimo post di Masetti…! Ma nu ve vergognate?! Eccoli i laziesi!!! E intanto oggi Vitek compra i terreni di Parnaso…questo perché Friedkin sarebbe così scemo da pagare cotanto la Roma e “senza Stadio” scrivevano i giornalari……….. E, chiaramente, Pallotta non c’entra nulla con lo Stadio! Eh già, tutto merito del miracolo Friedkin! Forza Preside’ (Friedkin), la tavola è stata apparecchiata, ed alla grande, diamo inizio alla festa. P.S. il mangiare di cui sopra è roba per tifosi. La dieta dei “magna magna” rimarrà invece la stessa che “favoriva” Pallotta… Forza Roma

    • Amici miei, io sul mio dispositivo ho un filtro per la pubblicità che rimuove anche i cosiddetti “like”. Ho le necessarie competenze per “whitelistarli”, ma non lo faccio. Lo ritengo un giochino da bimbiminkia che nulla aggiunge; anzi, distrae e basta. Senza contare che, con non molta fatica, si può mettere sù uno scriptino che, manipolando le sessioni del browser, permetta di sparare decine di like o dislike. Ma preferisco occuparmi di cose più serie…

  41. ma non c’erano i dazi nel commercio con l’america? ahahaha a giusto li paghiamo noi a loro, infatti sono dieci anni che viviamo di slogan proclami di vittoria e di proclami di dignità perduta e non ancora restituitaci. Sparlotta disse la stessa cosa 10 anni fa ed eccoci alla porta del 2020 a fare i conti su quanti campioni abbiamo svenduto camuffando gli affari opportunisti di taluni per FPF!!! ora arriva un altro americano ripartendo dagli stessi slogan e spero che il 2020 possa portare a questa società finalmente il posto che meritiamo, quanto meno per la sopportazione che abbiamo avuta negli ultimi dieci anni a tollerare gente come baldissoni,baldini,sparlotta e monchi!! Forza Roma ed auguri a tutti di felice anno nuovo!!!

  42. Dovendo escludersi che si trovasse nascosto dietro il distributore d’acqua nella sala riunioni dove Friedkin ha incontrato i suoi collaboratori esternando i suoi propositi sulla ASR, dato che mancano allo stato comunicati ufficiali, si può concludere che il cronista s’è semplicemente preoccupato di mettere insieme le frasi di circostanza che ci si attenderebbe in occasione del passaggio di proprietà di una società sportiva.
    Un colpo al cerchio e uno alla botte, riconoscere quanto ha fatto il venditore e promettere un ulteriore salto di qualità. Rispetto a Jimbo, che evidentemente l’ha ben indottrinato, Danny ha frenato sulla tempistica. I tifosi sono bestiole strane, se il proprietario si impegna a conquistare un trofeo a una data scadenza poi non se n’esce, deve assolutamente mantenere la parola. Eppure, non siamo inclini a concedere altrettanto credito, non siamo estremamente rigorosi nel pretendere, quando il tizio della banca ci propone l’investimento sicuro e redditizio, o quando il venditore di macchine ci giura che mai e poi mai ci darebbe la fregatura.
    Jimbo che si allontana in campo lungo su un paesaggio del Massachussets con la scritta FINE, ha commesso parecchi errori, di comunicazione e di affidamento su personaggi sbagliati, nel senso che non hanno reso all’altezza delle aspettative: i Monchi, i Di Francesco, per certi versi anche i Baldini. Tutti costoro ci hanno messo del loro, perché se abbiamo sempre detto che Jimbo non capisce un’acca di calcio, per forza si deve affidare a qualcun altro che ne capisca. Però Monchi ha sofferto di schizofrenia nello spendere soldi non suoi, Di Francesco (che comunque disponeva di un organico non scarso) si è incaponito su un gioco improduttivo, peraltro osteggiato dagli stessi interpreti; Baldini ha dato qualche suggerimento come fosse oro colato, ed invece era piombo.
    Non che altri non ci abbiano messo del proprio, eh, e mi riferisco a certi giocatori che più che correre e tirare pedate al pallone remavano un po’ contro, oltre ai due capitani cui era stata garantita una posizione di responsabilità e visibilità, ed invece si son rivoltati mordendo come vipere.
    In ogni caso, se in bacheca langue solo un bonsai in parte lo si deve anche al fatto che la Società non è mai stata contigua ai ‘poteri forti’ nel calcio. Di certo tutti questi anni non abbiamo ricevuto alcun vantaggio, tutt’altro. E’ verissimo che una squadra vincente dev’essere superiore a qualsiasi genere di avversità – materializzatasi p.es. nella figura di un tal Alexander-Arnold, per citare il caso più clamoroso – e la Roma, semplicemente, purtroppo non lo è stata.
    Ora noi incrociamo le dita sul fatto che il fiuto affaristico di Danny sia da cane da tartufo. Credo anch’io che il marchio crei appeal e possa sfruttarsi più e meglio. Piaccia o non piaccia, gli utili portano visibilità e successo, e investimenti per la crescita.
    Adesso si ricomincia, e speriamo tutti si sollevi finalmente l’asticella.

  43. Non vogliamo la Luna ma almeno non essere costretti continuamente a sanguinose cessioni: e aggiungendo un paio di tasselli ogni anno, e non cedendoli, che si costruisce una squadra realmente ambiziosa. Basterebbe questo, unito al rispetto dei tifosi, che non vanno presi in giro, per essere soddisfatti e fare un grande e reale passo in avanti. Ps: Pallotta chi? Lui passa (per fortuna), la Roma resta.

  44. iniziano i soliti virgolettati riportati da fonti sicure… sicuramente ci sarà del vero o del falso ma quello che conta sarà quello che ci dirà all’ufficializzazione del passaggio (liberazione per alcuni) della proprietà, quando parlerà da Presidente o Proprietario della ASRoma… ma poi conteranno i fatti, che spero sia con una serie di gesti di discontinuità nel modo di gestire la ASRoma dell’ultimo decennio… partendo da dichiarazioni chiare e realiste dove ci metta la faccia e non twitterini o interviste preconfezionate sempre maleinterpretate o da topolini d’ufficio che fanno circolare ipotesi… ma soprattutto una discontinuità nel tenere i più forti, anche adeguandogli contratti, e magari non comprare solo giovani plusvalenze ma anche giocatori pronti a dare subito il contributo alla squadra… magari non un Mbappè ma un Benzemà l’anno per integrare e rinforzare costantemente la squadra affinchè al primo passo falso del vertice tu possa approfittarne… infine spero si sia informato bene sull’ambiente con uomini di fiducia che l’informino che purtroppo nonostante un’annetto d’ambientamento, dove spero anche qui ci sia discontinuità e non si faccia un ripulizio della vecchia gestione ma gradualmente si cambino gli uomini chiave lasciando anche le foto di Pallotta a Trigoria, l’ambiente e i tifosi sono ormai saturi di 10anni di Pallotta e non si avrà la stessa pazienza avuta con lui… se sarà un Pallotta 2.0 lo vedremo già alla sessione estiva di mercato e come per tutti non saranno risparmiate critiche o contestazioni, nessuno l’ha costretto a cacciare centinaia di ml, di conseguenza le aspettative non possono che essere alte… non altissime ma alte…

  45. Cmq sia, si chiude la presidenza pallotta (ma, più in generale, la prima esperienza americana cominciata nel 2011); il bilancio è: zero titoli. Non c’è altro da dire. Addio, Pallotta e, visto che ci hai guadagnato, grazie di niente.

  46. Per favore, non parlate più dei “poteri forti” o la faccio finita, non se ne può più. Si investano i danari forti ed i poteri forti scompariranno e poi i poteri forti per fermare la Roma di Pallotta? Ma mi faccia il piacere, manco l’hanno considerata, la Juve (che veniva dalla B) creava e questo sfasciava, passerà alla storia per aver fatto a gara contro la logica del calcio a venderli tutti.

  47. Sciabbolone la Roma di Garcia è arrivata a sei miglia di distanza dalla Juve quell’anno, se non erro 14 punti, dunque la Juve quell’anno avrebbe vinto per i poteri forti? Ti ricordi come ci hanno sfondati allo Stadium? Ma per cortesia, ridicoli.

    • Ti ricordi pure come ci hanno “sfondato” l’anno dopo? Ah no, è vero, lì non ci sfondò la Juve…

    • Ricordano solo ciò che fa comodo loro, come il fatto che la prima Roma di Garcia mollò di proposito le ultime 3 partite a giochi fatti, perché stremata, altrimenti i punti di differenza sarebbero solo stati 5/6, guarda caso quelli sottratti dagli arbitri fra Torino, Sassuolo e Bergamo. Come anche la partita di Rocchi, che frenò una Roma lanciatissima (sette vittorie al via) coi Capitani che trasmisero al resto del gruppo tutta la loro atavica, e giustificata dai fatti, frustrazione. Vogliamo dire dei 4 punti di differenza che non permisero alla squadra di Spalletti di agganciare la Juve, differenza dovuta a palesi aiuti arbitrali (clamoroso un rigore decisivo col Milan al 98′)?
      Masetti, qualcuno qui dentro finge di essere romanista, credimi, e francamente la cosa è diventata particolarmente odiosa.

  48. Gent.mo sig.Friedkin e gent.ma consorte (tra l’altro archeologa) oltre allo stadio se vi occupate anche di ROMA città , chiederei uno status mondiale; ,per salvarla dall’ abbandono , siamo patrimonio mondiale , visto i politici che si sono avvicendati ci hanno degradato la caput mundi ,siate mecenati della ns città tiratela fuori da sto degrado , e’ un mio sogno e un augurio per voi ve ne sarei grato, grazie

  49. R. Dimito “ Parlando con i propri consulenti”. Ma c’eri te li ad ascoltare? No. Allora? Scrivi novelle, no fatti cosi’
    giustifichi lo stipendio. Aspettiamo i comunicati officiali e commentiamo su quelli. Il resto? Storia. È storia che si può incrementare il valore dell’assetto di un club di seria A senza vincere nulla. Quindi le qualificazioni di CL che portano capitale sembrerebbero più decisive della coppetta. Forza Roma e buon anno a quasi tutti💛❤️💛❤️💛❤️

  50. fine anno di buon auspicio, se la Roma vincente è un sogno per tutti i tifosi romanisti lasciamo che
    la nuova società trasformi il sogno in realtà.
    Tanti auguri a tutti i fratelli romanisti , Buon anno

  51. La vergogna dei pallottesi è veramente infinita, ora vanno a fare le pulci a Franco Sensi, uno che ha vinto uno scudetto, due Coppe Italia e due Supercoppe italiane, paragonandolo a un fruttarolo che ha vinto in otto anni il trofeo bonsai con il Real Madrid. Non sono mai stato un esegeta di Sensi, ma attaccare colui che insieme a Viola ha fatto grande la Roma nel dopoguerra credo sia il massimo dell’infamia, solo dei formellesi possono arrivare a tanto!

  52. Siete talmente repressi immagino per motivi privati che avete inventato
    una guerra che non esiste, ” la guerra dei pallottesi a Friedkin ” è pura invenzione da parte di chi per anni ha sputato sull’operato di Pallotta. Chi invece lo ha criticato per alcuni comportamenti ma soprattutto elogiato per il grande lavoro fatto in questi anni , oggi spera semplicemente che Friedkin faccia meglio di Pallotta e chi ci porti ad alzare coppe il prima possibile.

  53. ESPN (un pochino più affidale del fake giornalista di questo pezzo) “The Financial Times reported on Monday that a consortium led by Friedkin was set to buy Roma for €750 million ($840m), including debt, a record valuation for a Serie A team“. Se viene è un record nel nostro campionato. Quindi Pallotta ci capirà poco di come vincere la coppetta ma chapeau come deal maker.

  54. Se va in porto avremmo alzato l’asticella anche come club dove i campioni potrebbero venire anche per rimanere e vincere. Auguri a quasi tutti noi.

  55. Chiellini o Sergio Ramos con noi sarebbero stati delle sciagure, sempre espulsi, eppure sono o sono stati tra i difensori più forti degli ultimi 10 anni. A me tifoso romanista quest’anno mi mancano due punti contro il Cagliari, il rigore di Mancini è scandaloso (a DeLigt tutto ok invece), per non parlare degli arbitraggi a Bologna e Lecce, dove la squadra è stata più forte anche dell’arbitro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome