Giudice sportivo, Roma multata per i cori contro i napoletani. Due giornate a Rapetti, nessuna sanzione per Karsdorp

28
986

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Il Giudice Sportivo Gerardo Mastrandrea, assistito da Stefania Ginesio e dal rappresentante dell’Aia Carlo Moretti ha comunicato le decisioni assunte.

Per quanto riguarda la Roma, 15mila euro di ammenda al club “per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, intonato per due volte, al 38° del primo tempo e al 22° del secondo tempo, un coro insultante di matrice territoriale nei confronti dei sostenitori della squadra avversaria; per avere inoltre suoi sostenitori, al 34° del secondo tempo, indirizzato un fascio di luce-laser in direzione del portiere della squadra avversaria“.

Da segnalare la terza sanzione per Ibanez e Smalling, la seconda per Cristante e Mourinho, tutti ammoniti nel corso di Roma-Napoli. Infine, due giornate di squalifica per il preparatore atletico giallorosso Stefano Rapettiper avere, al termine della gara, assunto un atteggiamento minaccioso e intimidatorio nei confronti di un calciatore della squadra avversaria rivolgendo allo stesso un’espressione offensiva e cercando il contatto fisico con il medesimo, impedito solo dall’intervento di altri tesserati della propria società“.

Nessun provvedimento per Rick Karsdorp dopo il confronto con l’arbitro Irrati al termine di Roma-Napoli.

Articolo precedente“ON AIR!” – CORSI: “E’ la Roma a non essere all’altezza di Mou, non il contrario”, ROSSI: “Con Dybala e Wijnaldum sarà un’altra squadra”, FERRAZZA: “Pellegrini non ha presenza scenica, deve diventare personaggio”
Articolo successivoStadio Roma, il nuovo ministro dello Sport: “Si deve fare e si farà, così ci assegneranno gli Europei 2032”

28 Commenti

    • bello schifo no ecco perchè me stanno sul c… e perche sto calcio fa schifo a comincia da uno che fa i tamponi falsi sotto covid che se lo facevo io ero al gabbio a fini alle plus valenze dove vedrai che neanche li multano
      Forza Roma e basta e pure na conference gli fà venire la bile , napuleeee zeru tituli pure quest anno vedrai a marzo spallettone

    • quelli non sono di matrice “territoriale”. sono marci totali.
      Premesso poi che l’abitudine di offendere Napoli e napoletani nella maggioranza dei campi é uno degli aspetti più squallidi di questo paese fronte stadio, alla fine certi provvedimenti si traducono in vantaggi per alcuni e danni per altri. Un poco come gli insulti razzisti ai neri, cori da curva come tanti ma eletti a dignità di terribile reato sempre da stangare, che di razzista poco hanno in sostanza, mentre altri che mettono in dubbio l’onorabilita’ e l’umanità di ogni avversario (qualunque sia il colore della pelle), rimangono, appunto, cori da zona franca pallonara al limite della goliardia…
      I manifestini su Anna Frank dei laziali, o gli striscioni su Hjsay e Bella Ciao, siamo sicuri che non abbiano avuto la curva chiusa solo perché c’è Lotito, o perché sono tutti inetti quelli preposti ai provvedimenti conseguenti?
      A meno che il Vesuvio e le sue invocate eruzioni siano sulla carta molto più gravi dell’omaggiare il Nazifascismo… più volte visto in diversi campi.
      Del resto diversi che insultano un nero, ad esempio, o gli tirano una banana… sono spesso talmente “razzisti” che dopo deveono fare i conti accusati di spreco con la compagna di vita, che è, magari, Danai Gurira o sua parente stretta 😉

    • Concordando con quanto detto da @SardegnaGiallorossa (S1967) come si possa ancora credere in una Giustizia Sportiva che rimane impassibile di fronte a svariati episodi eclatanti io proprio non lo capisco Sfregio ad Anna Frank, Insulti allo Stewart di Colore, Manichini impiccati al Colosseo, Cori antisemiti di Nilanisti e Veronesi … Il tutto fatto passare come semplice “goliardia” Piccole multe applicate alla leggera e via come se nulla fosse La sentenza sui Tamponi è stata la Pietra Tombale che li ha seppelliti. P.s: Quello del Giudice Palamara non è stato solo un caso “isolato” ma un mal costume che vige da tempo in Italia.

    • Gerardo Mastrandrea è colui che ha scagionato il Napoli nel Gennaio del 2013 dall’accusa di responsabilità oggettiva per la mancata combine di Sampdoria-Napoli (2010)

    • potrebbero ma non lo faranno perchè gente cme me che non vive a roma confida nel fatto che sarebbe ora di andare nei palazzi e non aggiungo altri..romani romanisti de roma…e che caxx….na visitina un giretto in vespa no eh?

  1. Il bello che i giornalai tutti a stigmatizzare il comportamento di Karsdorp a fine partita qsi a volerlo espellere a furor di popolo quando si capiva chiaramente che ad aver accentuato i toni fosse stato proprio Irrati…visto in diretta…ma nn ero in malafede
    Poi i fischi dei napoletani per valdisseri? lì si provo vergogna x il genere umano, se così si possono chiamare quei tifosi che hanno fischiato..lì niente..una vergogna razzismo al controrio..piuttosto che dare la i soldi in multa la roma dovrebbe devolvere quei soldi per l’educazione civica nelle scuole.

    • Purtroppo i cori beceri contro i ragazzi stroncati da incidenti stradali non sono codificati, invece i cori di “discriminazione territoriale” sì. È inutile aspettarsi una multa per quei fischi: pur essendosi dimostrati decerebrati e imbecilli, i napoletani non hanno violato nessuna regola né norma, quindi le basi per una multa non ci sono.
      Un po’ come un giocatore che anziché restituire il pallone prende palla e segna, per intenderci. È un figlio di buona donna, a essere gentili, ma dal punto di vista regolamentare è intoccabile perché non ha infranto nessuna norma.

    • Allora io sono un legislatore, quando faccio una norma, devo mettere in conto tutte le possibili situazioni in cui il malcostume , il becero, la volgarità, deve essere punito in ogni sua forma.
      Il purtroppo cari mio, mi fa più incazza.. del fatto che la norma non prevede sanzioni.
      Pure Vesuvio lavali col fuoco non prevedeva norme , poi e’stata introdotta. Quindi , se vi fosse una stampa vera, farebbe una campagna per fare aggiungete anche i fischi per queste situazioni nella norma.
      Ma tutto tace.
      Perché tengono altro a cui pensare, come scassare la minch** sul gioco, a Mourinho. A Zaniolo…
      Ma ti domando , la norma non prevede sanzioni per i fischi ai morti, ma per “romano basta*** si. Mi spieghi perché non vengono bastonati per questo?
      Perché chi deve ascoltare e’napulegno..e quindi…

  2. E daie… Siamo alle solite.. I cori razzisti territoriali, non belli per carità, turbano la suscettibilità del giudice sportivo e dei poveri napoletani, viceversa i fischi alla memoria di un povero ragazzo strappato alla vita appena maggiorenne sono evidentemente per lo stesso giudice un qualcosa da ignorare, in questo caso non c’entra il tifo o la fede sportiva ma solo il rispetto e la dignità umana, sconosciuta evidentemente a questi individui che non chiamo bestie perche sarebbe offensivo nei confronti degli animali notoriamente molto migliori di noi..Inizio davvero a provare un certo ribrezzo per questo paese, non aggiungo altro se non un abbraccio ideale al ragazzo ed alla sua famiglia… Sempre forza Roma!

  3. Ricapitolando: Multati di 15mila euro per cori contro i napoletani e uso di “Un fascio di luce – laser” (Addirittura: Chiamate gli X-Files😅) Due giornate di squalifica per il preparatore atletico giallorosso Stefano Rapetti meno Tutto sommato A Karsdorp gli è andata piu’ che bene Penavo peggio. I fischi dei Napoletani contro l’immagine del figlio di Valdiserri?! Gesto deprecabile ma Non punibile I cori intonati a Firenze e gli insulti volati tra Barone e Marotta?! Quisquilie. Sarà…

    • Per quanto riguarda il comportamento dei tifosi fiorentini però ti do pienamente ragione, ogni volta che succede qualcosa ci sono di mezzo loro…

  4. Ah ecco …

    Quindi si scopre che dopo aver riversato sul buon Karsdorp ettolitri di bile ed ortaggi in tutte le salse,in realtà, il sor irrati sventola in faccia il cartellino rosso al sor Rapetti , perché in un momento di follia e con la centralina che subisce uno sbalzo di tensione… si scaglia contro quel povero (lozano) innocente essere umano .

    Magari poi si scopre,anzi si omette, che sia stato proprio il sor lozano,da stinco di santo ,ops pardon, da buon peperino quale è ad aver innescato il parapiglia .

    Ma ahimé, quel galantuomo di irrati, ormai era già nelle vesti di sceriffo e nel suo delirio d’onnipotenza,in un duello rusticano con il biondo Rick .

  5. I cori sul Vesuvio fanno parte del tifo degradato, ma sono pur sempre una cosa da stadio circoscritta allo stadio, non importa più niente neanche ai napoletani di cori del genere.
    Ma fischiare la morte di un ragazzo, mentre camminava sul marciapiede, per mano di una povera alcolizzata è una cosa un po’ ignobile, non capisco come si possa arrivare a fare una cosa del genere.
    E poi c’è da dire una cosa i napoletani che stavano domenica a Roma, non erano i temibilissimi ultrà, quelli non gli hanno fatti neanche partire da Napoli, erano persone normali, paciocose con gli occhiali ciccioni, almeno tutte le volte che la tv gli ha inquadrati hanno dato questa impressione e allora come gli viene in mente a persone slegate dalla logica del tifo degradato, di fischiare quel povero ragazzo scomparso

  6. Concordo in tutto con Luca Roma. Comunque, in questa Repubblica delle Banane ci sono figli (caciottari e pulcinella) e figliastri (cioè NOI).

  7. Cmq l’odio tra Roma e Napoli fa schifo. Ormai c’è un odio e un disprezzo che vanno oltre il calcio e non fa onore a nessun tifoso. Sui siti della Roma si legge giustamente dela vergogna nel fischiare addirittura la morte di un ragazzo, sui siti dei napoletani si legge della vergogna pepetrata a più riprese sul povero Ciro morto ammazzato e su altri striscioni vomitevoli. Quindi ognuno si fomenta in base alla propria appartenenza e da odio nasce altro odio. E’ una situazione spregevole e ridicola, considerando poi che potrebbero essere due tifoserie vicine e unite nella “lotta” (civile) contro juve milan e inter, e invece sembrano i capponi di Don Abbondio che si beccano mentre vanno al macello, in una gara a chi sotterra di più la morale.

    • Dopo la morte di Antonio De Falchi,
      hai idea di cosa furono capaci di scrivere
      sui loro striscioni?

      Uno non lo dimenticherò mai.
      Neanche di schifo si può parlare
      in questo caso.

      Non lo cito per rispetto verso la sua famiglia.

      Chi c’era a quel tempo se lo ricorderà.

      FRS💛💖🐺

  8. i fischi dei tifosi Napoletani alla memoria di Valdiserri invece sti caxxi. Quelli vanno bene. Se fai il giudice o sei imparziale o cambi mestiere!

  9. ingiusti.-sportiva di mer… CALCIO MARCIO. Ed a napoli il marcio e’ di casa. Il cui stadio per me resta SAN PAOLO.

  10. w i fischi contro il figlio di valdiserri da parte dei napoletani?…..nulla… poi si predica la giustizia sportiva……senza parole

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome