Gran Zaniolo. Doppietta, magie e stile: “Aveva ragione Capello”

75
5260

AS ROMA NEWS – Palermo è anche la casa dove, la stessa sera di quindici anni fa, settembre 2004, Daniele De Rossi mise per la prima volta la maglia della Nazionale. E onorò il debutto con il suo primo gol azzurro.

Ieri Nicolò Zaniolo ha fatto lo stesso, anzi meglio: non uno ma due gol, conditi con un assist a Immobile e una partita complessivamente straordinaria, al di là dell’«aiuto» dato dall’Armenia. Da predestinato, appunto. “Stasera ho coronato un altro sogno – ha detto poi Nicolò – e il prossimo sarebbe essere convocato per l’Europeo. In passato sono stato anche criticato, ma fa parte del gioco. Era un periodo in cui non stavo rendendo bene in campo, aveva ragione Capello. Il campo è sempre il modo migliore per rispondere alle critiche“.

Anche se quella di Zaniolo non era la prima apparizione ma la quinta, l’idea è stata la stessa trasmessa quella notte da De Rossi. La sensazione chiara, netta, di un talento che sarà un pilastro della Nazionale. Ma la vera sfida che ha vinto ieri sera Zaniolo è stata convincere definitivamente Mancini – ma non ce n’era bisogno – della bontà della scelta fatta a suo tempo: quando con la preveggenza che gli è propria da sempre, nel decifrare il talento dei giocatori, lo chiamò in Nazionale che doveva ancora debuttare in Serie A.

È stata dimostrargli che potrà essere non solo un suo aspirante titolare, ma pure uno dei «famosi» multiruolo a cui il c.t. pensa già ora, quando fa ipotesi di compilazione della lista dei 23 per l’Europeo: perché Zaniolo gli ha mostrato tutte e due le facce che il Mancio voleva vedere ieri sera, prima esterno offensivo e poi mezzala. Ha segnato un gol per ruolo, è piaciuto là e qua, davanti e un po’ più indietro. “Io mi trovo bene sia da esterno che da mezzala, gioco dove mi chiede Mancini. Io penso solo a giocare e a divertirmi“. E ieri sera a divertire, soprattutto.

(Gazzetta dello Sport)

75 Commenti

    • Non credo lo abbia preso monchi . Sicuramente l affare è stato concluso da qualcuno che scrive qui

    • Eh sì, immagino che ci saranno stati una valanga di commenti favorevoli, roba che all’epoca non lo conosceva manco la madre…

  1. Dopo gli europei, questo ragazzo sarà difficile tenerlo nell’attuale società. Quando offriranno la possibilità di vincere la coppa e gli scudetti, oltre un’assegno di 6/7 milioni annui, provate a tenerlo e non lasciarlo partire se ci riuscite. Inoltre aggiungete 100 milioni di plusvalenza, e ditemi voi questa società come potrà opporsi.

    • ….intanto sino ad un anno fa esatto, c’era ancora chi stramalediva Monchi per l’operazione con l’Inter….

    • Lo sanno tutti: Zaniolo l’ha preso Pradè su consiglio di Mascetti, dopo che Liedholm figlio era andato a visionarlo per conto di Pierpaolo Marino, cui era arrivata una soffiata di Perinetti, imboccato a sua volta da Moggi, che aveva trovato nel suo cassetto un appunto scritto da Carlo Mupo, cui era stata data una delega da Anzalone in persona.

      “Le vittorie hanno molti padri, mentre le sconfitte sono orfane”.

    • A ottobre 2020 metteranno la prima pietra per l’unico vero progetto ammeregano.

      Con questa proprieta’,i 100 milioni e forse piu'(di sicuro) di euri per Zaniolo,saranno gettate le fondamenta per il nuovo Stadium.

      Quindi,daremo il via,a una piena settimana di festeggiamenti, con le pagnotte di Lariano, le mortazze di Sacrofano e il rosso di Montepulciano…voi mette

  2. Risposta di classe, inusuale per un ragazzo di quell’età non ancora avvezzo ai perspicaci giochini della diplomazia, spesso sfocianti nella più pura ipocrisia. Zaniolo non si prende nessuna rivincita facile, Capello in realtà – come al solito – era stato capzioso nel suo giudizio, dimostra cervello, sta zitto, risponde sul campo e alla fine “dà la calla” all’ex tecnico, oggi imbolsito opinionista al servizio del padrone (come al solito).

    Non sarei affatto sorpreso se dietro ci fosse la regia del padre, attraverso un consiglio inviato in modo fulmineo via WhatsApp subito dopo la partita. Sarebbe una garanzia per la crescita del giocatore.

    • Anchenfonseca forse gli ha dato la chiave di lettura giusta.
      Non ti offendere ma accettala comenuna eventuale critica costruttiva. Gli do atto che è migliorato parecchio nelle ultime settimane.
      Anche a me è piaciuta molto la risposta.

  3. Mai avuto dubbi su questo ragazzo:
    Alla facciaccia di tutti coloro che l’hanno sempre denigrato, sottovalutato e ritenuto un “bidone”
    Capello-Liquori-Mughini… e chi altri per loro, cambiate mestiere 👎👉🚾
    Compresi alcuni commentisti del Forum 😉
    Questo è solo l’inizio👌👍
    💛💖Forza Zaniolo💛💖

  4. Un plauso a Mancini, che è riuscito a creare un gruppo giovane, entusiasta e talentuoso.
    La conferma che il manico, comunque, conta. I prossimi Europei ci diranno qual è il vero stato di salute del calcio italiano. L’immagine lasciataci dalla Nazionale di sVentura era oggettivamente troppo brutta per essere vera.
    Bravo Nicolò, nostro orgoglio.

    • Ciao Kawa,mi riallaccio ad un tuo intervento di ieri dove sottolineavi che certa gente si prodiga nella rivalutazione del distruttore di Siviglia salvo poi dileggiare le nostre bandiere,Totti e De Rossi in primis ma anche Giannini,con interventi di sgradevole gusto
      Oggi ci risiamo, sono tutti padri putativi di Zaniolo ma nel momento della sua presentazione di questi “genitori” non ce ne era una che con la sicurezza odierna ci decantava le qualità del giocatore in questione;anzi,fino a poco prima erano convinti che i successi dell’ Inter nel settore giovanile fossero pilotati “dar palazzo” perché solo la Roma aveva ragazzi di qualità.
      Il loro spunto attuale non è la crescita di Nicolò ma L’ intento di denigrare il ninja.
      Che poi cosa strana…hanno rinnegato tutti,salah,Alisson,Pjanic,benatia,Manolas etichettandoli come traditori finiti in cerca di moneta;per monchi invece ciò non vale ma si cerca di incensarlo nonostante sia fuggito prima e sia stato ripudiato poi persino dal pallotta a loro carissimo.
      Quanto a Zaniolo,la speranza è che resti a Roma il più possibile e si affermi diventando decisivo.
      Totti se qualcuno avesse ascoltato carlos bianchi,esaltato da un utente qualche giorno fa,sarebbe finito alla Samp e chissà dove in seguito,poi probabilmente come successo con Peruzzi la sua classe se la sarebbero goduta per un ventennio gli altri.
      Visto che questa società ci ha insegnato che tutti hanno un cartello “vendesi” , aspettiamo che ci smentisca rendendo Zaniolo il simbolo della rinascita della Roma.
      Nelle non vittorie alle quali siamo stati abituati c’è da dire,ritornando a Nainggolan, che il belga a Roma ha collezionato solo secondi e terzi posti più una semifinale di champions da assoluto protagonista… auguro con tutto il cuore da tifoso a Zaniolo di superare i traguardi di Radja che però Non si può criticare a buffo senza un minimo di senso di appartenenza… infatti L’ olimpico gli ha tributato L’ ovazione che meritava smentendo le strane presenze che aleggiano sul web.

    • Fabianone, come al solito fuori tempo. Su On Air c’è la prova provata di chi nel forum già aveva capito tutto su Zaniolo nell’estate 2018. Sai, qualcuno che un pochino mastica di “pallone” (non di “calcio”, non è la stessa cosa, di quello – schemi, sovrapposizioni, scalate e altre palle, capisci te) le aveva viste le partite delle finali Primavera. Ma quelli per cui tutto ciò che fa la Roma è come un bruscolino nell’occhio, siete in parecchi qui dentro, come potevano capire l’operazione Radja all’Inter?

    • @Fabianone alias Guardiola:
      Di solito evito fortemente talune diattribe in quanto: sia non mi piace polemizzare su cose che ritengo alquanto inutili e sia non mi sento chiamato in causa Però stavolta su alcune affermazioni, sento di dover dissentire. La prima è quella riguardante le cessioni di Manolas, Salah, Allison, il Faraone, Pjanic…
      Se pur tale operazioni (come ho sempre ribadito) non mi hanno mai trovato favorevole, oramai persino i “sassi” sanno benissimo che son stati i suddetti a volersene andare, dopo aver ricevuto offerte migliori
      Mi sembra ovvio che se io guadagno 3 e mi offrono 5-10 quindici volte di piu’, cambio immediatamente aria Senza pensarci due volte Mettiamoci in testa una cosa: Non è piu’ ne il Mondo ne il calcio di una volta Oggi, si pensa si al successo ma sopratutto al guadagno e sfido chiunque a dimostrarmi il contrario
      Piccola appendice:
      Ricordo ancora la Fotografia di Allison in mezzo al campo dell’Olimpico – Figlioletta in braccio, giurava eterna fedeltà alla Roma Ma per favore…
      Voler insistere su taluni argomentazioni mi sembra alquanto ingiusto e da meschini
      Per quanto concerne Zaniolo – Intendiamoci: Non è che ci guadagni qualcosa nel difenderlo
      Fatto stà che (almeno sino ad ora), i fatti sembrano darmi pienamente ragione!
      Di sicuro, non avrei mai ceduto ne Lui ne Riccardi alla Rubens (o Celar e Bouah) per un Rugani.
      Poco ma sicuro Distinti saluti!

    • Ciao Fabianone, dopo l’abbuffata di ieri, oggi ho promesso a me stesso di non entrare in polemica (a meno che non mi ci tirano apposta…). Da domani, se servirà, riprenderò a martellare.
      Ero all’Olimpico, per Roma Cagliari, e l’ovazione per il Ninja è stata talmente sentita e spontanea, che ha lasciato stupito anche me. Il calore dell’Olimpico era tangibile e ha sancito, di fatto, l’ingresso di Radja nella Hall of fame. Alla società non resta che ratificare ciò che Roma ha stabilito.
      E’ sempre un piacere.

    • Scusa Amedeo ma qua non siamo su “on air“ quindi il fuori tempo proprio non sembro io.
      Aver detto “ mi sa che l’ Inter ha fatto una cretinata” non mi sembra da intenditore altrimenti non ci sarebbe stato il “mi sa”.
      Io Zaniolo lo conoscevo dall’ anno prima perché in famiglia ho un accanito tifoso interista che segue la primavera con moltissima attenzione… quindi non per mio merito e questo ci tengo a sottolinearlo.
      Onestamente non mi sento di dire che tu capisca di calcio ma questa resta una mia opinione senza pretese, se è questo che vuoi far intendere.
      Quanto alla provocazione che capisco di “altre palle” prendo spunto dalla risposta di ieri di orange al quale hai dato del” mortadellaro” , quello che pensi di me non interessa a nessuno, quello che sei lo dimostri scrivendo.
      P.s. Continua a rivalutare monchi insieme al tuo socio e denigrare Totti e De Rossi salvo poi farci le morali su come si tifa Roma che la cosa è credibile come Maurizio Costanzo con l’ addome di cr7.
      Ciao

    • Grande Kawa, le tue discussioni sono comunque sempre interessanti perché sai interagire senza cercare L’ insulto o il nemico immaginario come fanno i don Chisciotte pallottiani o i vecchi bacchettoni che galleggiano nel web.
      Pensa che ci vogliono far credere che l’ operazione Nainggolan fosse finalizzata all’ arrivo di zaniolo, è talmente vera la cosa che la maggior parte dell’ affare si è sviluppato su una base economica e che per bocca di perinetti Nicolò gli è stato offerto fino a 2 ore dalla chiusura del mercato ( in prestito ovviamente ).
      Loro sapevano già tutto, però hanno sempre detto che la primavera dell’ Inter è il settore baciato “dar palazzo” che ci rubava le vittorie visto che i migliori giovani sono sempre e solo quelli del nostro vivaio.
      Il mago forest in confronto a loro è un dilettante.

    • Caro El Flaco, per voi che volete evitare fortemente ma non riuscite, esistono dei fondamentali, puoi provare con un raspone. ForzaRoma e buona serata

    • la Hall of Fame…..mmmmh….se non erro, la Hall of Fame non l’ha ideata ‘sta Società….

    • Beh, di Fame ‘sta proprietà se ne intende… “Due lasagne al tavolo 4, daje!”
      Si fa per scherzare eh… oggi non sono polemico.

      p.s. Step, sei una spalla eccezionale. Te l’avevo già detto?

  5. Solo due considerazioni. La prima: non sarebbe meglio lasciare in pace Zaniolo (il discorso vale per tutti, compresi gli “addetti ai lavori”), e limitarsi a gioire della sua crescita senza anticipare il futuro? Seconda considerazione: la pausa per la Nazionale è finita (finalmente): ora, per noi romanisti, conta solo il BRESCIA!

  6. Devo fare un mea culpa,non credevo che Mancini sarebbe stato cosi’ bravo e soprattutto coraggioso,lanciando giovani di valore ed usando il bastone e la carota in maniera equilibrata.Credo che se ne gioveraì anche il nostro gioellino.

  7. Io con capello sarei stato molto più gentile e delicato.
    Gli avrei detto “Attaccate arca…” 😂😂😂😂
    Ha sbagliato Nicolò…

  8. Aspettiamo Paratici che va a scrivere sui menu dei ristoranti che la Juve prende Zaniolo a 30 milioni…
    e gli stamparoli? Che fino a ieri dicevano che la Nazionale non aveva risorse tra le fila dei giovani…solo perchè Zaniolo non è più Intertriste…
    Mancini è un signor allenatore lo dissi anche tempo fa, ricordo che con Osvaldo Schelotto Felipe Melo, Kondobbia, e Dodo arrivò quarto in Campionato con le regole vecchie , sennò aveva centrato la Champions con una squadra di mortiviventi…

  9. Sento già giustificazione di “tifosi” che lavorano in società che già preparano il terreno “impossibile trattenerlo. non è colpa della, società”, che hanno vissuto per due anni nella stessa “strada” di Monchi. L”Inter si rimprovera il fatto di non avere capito che era forte, altrimenti avrebbe fatto tutta la carriera lì. Qualcuno immagina che Sensi e Barella saranno venduti? Questa società è arrivata a lottare con Cagliari e ciociari, nonostante incassi più dai diritti TV perché ha venduto i forti che aveva.

    • (A Lollo, te sei er più furbo de tutti. M’hai svagato subbito, tutti l’artri nun c’erano arivati e pensaveno veramente ch’ero un tifoso della Maggica. Lavoro pe’ la Roma – lo dico solo a te, ma tiette la cica, me riccomanno nun fa er cicalone, nun lo dì a nisuno. Sono italo ammeregano, me chiamo Johnny Cucchiarone, vengo dar Bronxe, sono dell’EFFEBBIAI e faccio l’aggente pe’ conto de Palotta sotto copertura de ‘n’identità che ho rubbato sur webbe a ‘no scemo).

      Iuanderstend?

    • Non sei italoamericano. Sei uno dei 250 romani (su 300 dipendenti totali) che lavorano alla Roma. È inutile che la metti in burletta.

    • Ma allora “ci sei”!! Pensavo “ci facessi”.
      La cosa diventa preoccupante (per te).

    • Amedè, alias Johnny, so Johnny pure io. Me fai imboccà pure a me?
      vojo lavorà pe pallotta pure io. posso fa tutto quello che faceva zanzi, pe ditte.

    • caro Amedeo, i dipendenti della lazio, gli stagisti di zazzaroni, i leccamicrofono di Marione, pensano sempre che chi non la racconta come loro sia il dipendente di qualcuno.

      In questo caso l’onta sarebbe quella di lavorare per la AS Roma.

      pensa te che vergogna sarebbe.

      Io credo semplicemente che siamo finiti in una gabbia di matti virtuale.

      Virtuale la gabbia però, non i matti.

    • Adelmo ma la vuoi finire di fare le paternali. La squadra non vince nulla da 10 anni e se continua l’andazzo che a te piace (perché lavori per per loro e il cedolino ce l’hai, inutile continuare a prenderci in giro da soli, facendo i vaghi) è destinata anche per i prossimi anni a non vincere nulla neanche a livello nazionale nonostante si chiami Roma. Pure se lavori là noi siamo tifosi, abbi un po’ di comprensione

  10. Zaniolo si può anche vendere. Come hai detto giustamente pino non si può trattenere un giocatore di fronte alla prospettiva di guadagni più alti e maggiori probabilità di vittoria in un grande club. La Roma almeno ad ora non ne ha la forza economica!quello che vado scrivendo da tempo però è non svendiamolo x lo meno… Ripeto se il dortmund fa pagare i suoi gioielli tipo dembele o Sancho a caro prezzo.. Cioè sui 150 milioni circa xche noi dobbiamo regalarlo a prezzo di saldo? Con 150 milioni ci rifai tutta la squadra.

    • Per Zaniolo dobbiamo ringraziare Di Francesco. Monchi, parole sue, gli diede ascolto e mise Zaniolo nel calderone confezionando la sòla di mercato più grossa dai tempi di Luis Silvio.
      Secondo la logica aristotelica, se Monchi ha scelto Di Francesco e Di Francesco ha scelto Zaniolo, Monchi ha scelto Zaniolo.
      Semplice.

    • E poi ci sono i cani (quelli veri,che camminano su 4 zampe) che la farebbero sicuramente addosso alla base,del busto

  11. Che Zaniolo sia di gran lunga il migliore tra quelli presi da Monchi non ci sono dubbi fermo restando che lui, come dallo stesso chiaramente dichiarato nella trattativa con l’Inter nell’affare Ninja aveva chiesto Radu. A conferma dichiarazioni anche di Di Francesco. Monchi Zaniolo nanche lo conosceva; il primo a segnalarlo a Massara fu papà De Rossi che lo aveva seguito in Primavera quando ancora giocava nell’Entella. Monchi,per ora, merita complimenti solo per l’intuizione Kolarov perchè anche su Under e Kluivert occorrerà vedere quanto effettivamente varranno, per ora non più di 20/25 milioni ciascuno, poi speriamo.

    • “Mentre facevamo la trattativa per Nainggolan, avevamo fatto due richieste all’Inter: Radu e Zaniolo. Radu però era già stato dato al Genoa e l’Inter non voleva vendere Zaniolo: mica sono scemi. Però volevano fortemente prendere Radja e quindi dovevano pur cedere su qualcosa”

      Siamo d’accordo che l’acquisto di Zaniolo non era pregiudiziale all’affaire Ninja, ma da qui a sostenere che ‘neanche lo conosceva’ denota una certa forzatura solo per buttare fango su Monchi. Fermo restando che il DS nel complesso ha reso molto meno delle aspettative.

    • Le firme in calce sulla “operazione Zaniolo” le ha messe Monchi.
      Questi i fatti.

      Se poi credete veramente che uno col CV di Monchi si faccia dettare il Calciomercato da un Allenatore di 2nda fascia come DiFrancesco ao’, fate voi.

      Lo avete sempre detto voi che Monchi non prese calciatori funzionali per Difra.

  12. non solo “lavorano” alla Roma..ma oltre ad avere “amici”in redazione,coabitano co tutti quanti allenatori e giocatori della Roma,che guarda caso vanno a parlare proprio con loro..o con lui..ammazzate ahò..

  13. per l’ennesima volta vedo un trattamento speciale per certe firme..che possono dire di tutto mentre agli altri non viene consentito di replicare a dovere..tutto a prescindere però..eh eh

  14. siamo tutti tifosi della Roma..però qualcuno lo è più di altri..è soltanto l’alto senso della democrazia che mi pervade,oltre che a salvaguardare l’onore dei poeti,cantautori,sceneggiatori romani,orribilmente mutilati,dai neo Trilussa di quartiere,a far si che ,in anticipo ringrazio la gentile redazione,per avermi postato i miei pensieri,mentre ieri mi era stato negato.grazie..sempre a prescindere..però..

  15. E pensare che a Milano pagano 4 milioni l’anno a Spalletti per non fare niente, dopo che che gli ha fatto comprare Nainggolan e vendere per 4 spicci Zaniolo…
    grazie…Pelato…grazie…

  16. Adesso dopo questa intervista e dopo la prestazione di ieri ripartira’ l’asta dei giornalai di Roma su zaniolo alla juve come hanno fatto in estate ma se la sono tutti presa in der c@@o. Forza Roma

  17. Amedeo tu hai detto che hai avuto lunghe conversazioni con Monchi in cui lui ti diceva le cose interne alla Roma perché viveva nella tua strada. Ci sono tre possibilità. 1. Monchi è un fesso che racconta dati sensibili ad uno sconosciuto solo perché vive nella sua stessa strada (non ci credo. se fosse così non sarebbe un dirigente relativamente importante da anni) 2. te le ha raccontate perché lavori in società 3. inventi le cose. La 1 non è credibile.

    • infatti non è credibile affatto..è una vita che millanta conoscenze solo sognate..vabbeh i poeti hanno licenza di..esagerare..eh eh

    • Poeta? Guarda come piove a Roma?
      Dopo l’esibizione fatta con “Lella”di Lando Fiorini,queste son tutte lacrime.
      Che Riposi in Pace.

  18. Zaniolo è il più giovane giallorosso a segnare in nazionale; di più: è il più giovane giallorosso a segnare una doppietta in nazionale. Fare paragoni con De Rossi (che pure ha dato il meglio di sé in azzurro e si è gestito una lunga carriera) è per me estremamente riduttivo. Spero che Nicolò diventi il nostro capocannoniere in campionato e ci aiuti per la zona CL. Forza Roma!

  19. Ci sono alcuni frequentatori del forum che sembrano quelli che si taglianogli zebedei per far dispetto alla moglie.
    Se veramente siete tifosi della Roma godetevi questo Zaniolo e piantatela li con le accuse continue alla societa’
    Qualunque sia la dirigenza la Roma e’ la Roma, non se ne puo’ piu’ di un forum di contestatori per mestiere
    Avete detto la vostra opinione adesso basta
    Sarebbe giusto un intervento della direzione del forum nel senso di limitare in qualche modo gli interventi mensili personali

  20. A Pallotta …. nun ci toccare Zaniolo. Fatevi le plusva con altra gente. Vendi Alex Zecca, le sorelle, il ristorante a Boston ma non ci toccare Zaniolo.
    E un giocatore speciale, un giocatore generazionale. Uno che sara’ menzionato accanto a Baggio, Del Piero, Totti quando si parlera’ dei grandi del calcio italiano. Ti raccomando.

  21. In ogni caso per Zaniolo vi tocca ringraziare uno su cui sputate ogni giorno per difendere pallotto.

    O ringraziate Monchi o ringraziate Di Francesco : uno dei due vi tocca.

    Che deve fare il pallottaro ?

    Ringraziare il DS a cui si dà la colpa di aver smontato la squadra messa su da Sabatini significa smentire il mantra secondo il quale “Grazie a pallotto avevamo una squadra da finale di Champions poi e’ arrivato Monchi e ha rovinato tutto”.

    Che monchi sia stato messo qua da baldini (da cui pallotto non si e’ mai voluto separare) questo per il pallottaro non conta : pallotto ha sempre ragione perché e’ il padrone punto e basta. Guai a criticare il padrone, meglio prendersela coi sottoposti scelti dal padrone facendo finta che non li abbia scelti lui. L’ onesta intellettuale di un pallottaro e’ tutta qua.

    Allora meglio dire che e’ tutto merito di Di Francesco anche se lui era l’incapace che ha preso 7 pere a Firenze : perdere una partita e’ meno grave di smontare una squadra che non ha mai vinto nemmeno una Coppa Italia…

    Il tutto per non dire la VERITA’ : Zaniolo fa parte di quel 5% di giovani calciatori buoni che sono arrivati come consequenza di una politica societaria volta esclusivamente al player-trading e non al raggiungimento di risultati sportivi.

    Il resto erano tutte pippe, in pratica Zaniolo e’ l’eccezione che conferma la regola : la regola e’ che con la politica societaria di pallotto non si vincerà mai un caxxo.

  22. Caro Lollo, la spiegazione è molto semplice: in quella strada oltre a Monchi abitano e hanno abitato anche Di Francesco, Florenzi Elsharaawi, Aquilani, Derossi, Destro, Amantino Mancini, Scik, Taddei, Chivu più molti altri che non ricordo. Totti, come Cafu e Zago, ha abitato per qualche anno qualche centinaio di metri più in là.
    Ho sentito, e soprattutto “visto”, diverse cose. Ma mi sono sempre guardato bene dallo scriverle qui, per ovvi motivi.
    Le persone sono molto più ciarliere di quanto credi e, comunque, aprirsi o meno,
    dipende dall’interlocutore con cui hanno a che fare. E se permetti, io non sono un caxxaro qualunque.
    (Ho appena incontrato Florenzi: mi ha detto “che me saluti Lollo?)
    Ciao.

    • Amedeo ciao, quelli che tu hai nominato sono tutti calciatori, mentre Monchi è un dirigente ed è stato anche resposabile di un’area tecnica. Sono ruoli istituzionalmente diversi nella sfera della società. In primis perchè un dirigente conosce determinate situazioni ed ha accesso ad informazioni sensibili di un’ azienda che ai giocatori credo siano inibite. Io personalmente, ma stò parlando solo a nome mio, non dubito che tu possa essere entrato in amicizia con determinati calciatori che vivono nella tua stessa strada(beato te che hai i soldi per vivere lì) e che possano averti rivelato confidenze o quant’altro riguardanti il loro ambiente, conoscendo alcuni calciatori è possibile che si siano aperti. Ma per quanto riguarda un dirigente è un pò diverso. Amedè, un dirigente è a tutti gli effetti un resposabile di un ramo d’azienda, come ripeto, oltre ad essere a conoscenza di informazioni sensibili, deve avere le funzioni di amministrare del suo settore e lo deve guidare, una figura simile dovrebbe essere abbastanza irreprensibile e riservata su certi aspetti, che non significa essere schivi, quella è una questione caratteriale, se è un tipo socievole un saluto o un chiacchiera veloce del più e del meno ci stà, ma non può fermarsi per strada a parlare con un vicino di casa e raccontargli le problematiche dell’azienda, ma scherziamo veramente. Ma che roba è dai. Se così fosse mi verrebbe da chiedermi in che mani eravamo. Scusa, ma per quanto possa aver criticato l’operato di monchi su certe operazioni, ma a me ha sempre lasciato dal punto di vista etico una buona impressione, ti dirò a volte anche troppo onesto per una realtà come quella italiana, fatta di molti corridoi nascosti, botole dialettiche, provocazioni in cui noi italiani siamo maestri. Ammenochè certe rivelazioni non te le abbia fatte il giorno in cui stava ripartendo per tornare a siviglia definitivamente, allora potrebbe anche essere, non sarebbe il massimo della professionalità ma, non essendo più un dipendente della Roma, potrebbe essersi voluto sfogare, umanamente è comprensibile, dopo l’alterco in aeroporto ad oporto.

    • Io abitavo in via Alfredo Fusco a Balduina quando ci abitava Falcao con Pato e mamma Azise.Posso testimoniare che nel palazzo accanto ci viveva Amedeo bimbo

    • @Samurai
      Non so se Amedeo abbia parlato con Monchi, e nemmeno mi interessa. Ma sotto casa mia c’era la sede di una società di medie dimensioni, il proprietario (che tra l’altro conosce l’AD dell’azienda dove lavoro io) l’ho incontrato spesso… e posso confermarti quanto ha detto Amedeo:
      “Le persone sono molto più ciarliere di quanto credi e, comunque, aprirsi o meno, dipende dall’interlocutore con cui hanno a che fare”

  23. ah dimenticavo..rifate gli stop sotto casa perchè Lima,Peres,e altri ti hanno abbattuto il portone..eh eh daje lupi..

  24. Ho letto tutti i post.
    Quanto sono (mi ci metto anche io per dovere d’umiltà) diventati brutti i tifosi della Roma.

    Ma forse è’ sempre stato così… solo che adesso con i social tutto si manifesta molto più intensamente .

  25. anche un lettore appena rimbalzato su queste pagine si accorgerebbe che è in atto una vera e propria propaganda da parte di qualcuno, (non casualmente) allergico ad ogni parere di natura tecnica.
    Come dissi a suo tempo, ormai le sentinelle virtuali esistono in diversi contesti…
    un applauso a chi non si abbassa a certi livelli

    * FREEDOM *

    • * FREEDOM * si riferisce ai Fedayn….
      Sei pure tu del Quadraro come me.
      Avrai conosciuto Roberto Rulli.
      Salutami “Macario”

  26. Ciao Samurai, ti rispondo molto volentieri. Sono abbastanza cresciuto da non andare in brodo di giuggiole alla vista di un calciatore, Totti compreso. Ormai per me è la normalità. Ho avuto un sussulto solo un paio di volte, con Nakata dopo Juve-Roma del 2001 e con Cassetti il giorno dopo il derby da lui deciso.
    Ieri ho scritto del pensiero di Monchi su un calciatore ceduto (solo quello) e subito pare si sia scatenato l’inferno. D’altronde la cosa è facilmente desumibile, non stiamo parlando di chissà che di clamoroso. Non aggiungo altro per ovvi motivi, perché a quanto pare la maturità non alberga in un social, dove pure scrive gente attempata. Dico solo che quando ci si incontra tutte le mattine e ci si saluta, un minimo di confidenza fra persone adulte e responsabili si instaura. Non devo dare spiegazioni a nessuno, se non che personalmente sia in buona fede, e lo dimostra il fatto che Monchi è andato via più di otto mesi fa e io ne ho parlato solo ieri, perché tallonato da un utente che voleva fare il fenomeno. (Di queste cose gli utenti del sito che mi conoscono di persona ne erano già al corrente, ma anche loro sono stati corretti e non hanno divulgato nulla. Con la Roma di mezzo noi tifosi, se siamo tali, abbiamo il diritto di essere responsabili).
    Ho sbagliato a parlarne e non tornerò più sull’argomento.
    Un saluto.

    • Amedeo penso che tu abbia fatto cosa saggia a non divulgare, ma questo perchè tu sei stato corretto, poi sei grande abbastanza per sapere ciò che si deve fare. Mi permetto di suggerirti di prendere una chat per ciò che è, per quanto la società si stia virtualizzando, ancora il mondo reale si lascia preferire. Tornando al discorso ti chiedo se secondo te è normale che un dirigente di quel livello, ti parli delle sue problematiche in seno all’azienda o ti racconti anedoti dei suoi dipendenti(calciatori), a prescindere da quanto lui si possa fidare di uno che conosci da un tempo relativo, per quanto possa ispirarti fiducia…per me no, anche perchè stiamo parlando di una società che è di fatto una multinazionale, non una srl o una sas e non dovrebbe accadere neanche lì. Poi non metto in dubbio che uno straniero alla prima esperienza in assoluto fuori da siviglia, in un paese come l’italia affine solo come lingua, ma diametralmente opposto nell’onestà intellettuale, nella cultura, possa avere momenti di difficoltà e si sia confidato, però sei lautamente retribuito anche per questo Amedeo, per reggere le pressioni e i momenti dove pensi di non farcela, sennò ti tiri fuori prima. Altrimenti la Roma prende il dirigente della ditta che diceva @divano’s e buona notte, ma ne conosco molti anche io di quel genere li, ma nessuno è un dirigente di un’azienda con un volume d’affari simile alla Roma. Su un lavoro non sei pagato solo per le tue capacità tecnico/professionali, lo sai meglio di me, ma anche per tenere un comportamento adeguato e più cresce il livello della società, più i manager che ne costituiscono l’organigramma devono essere validi, ma validi anche come atteggiamento. Non voglio essere crudo ed è sempre più facile giudicare quando si è fuori che dentro una vicenda, ma soprattutto se lavori in una struttura americana, che è solitamente piramidale, devi essere sempre performante, devi fare molta attenzione al contesto e ai comportamenti, non c’è grande margine per i sentimenti o le incertezze, vogliono risultati e professionalità. Vabbè comunque ormai Monchi è andato via, per il bene di tutti vista la situazione che si era creata, auguriamoci che i suoi lasciti almeno in parte si possano riapprezzare. Ciao e buona serata.

  27. I patetici tentativi di rivalutare Monchi strumentalizzando l’acquisto di Zaniolo (zero merito di Monchi) la dice lunga su cosa sono certi utenti. La Roma di Monchi è stata un colossale fallimento, lo dicono i fatti, Monchi ha allestito una rosa non pronta e piana di adattati, ha fallito nel caso Mahrez, Schick e Mancom per citare alcuni esempi, tutto il resto è teatro.

  28. come scrivevo gl’ieri ad un’altro romanista mi trovo sempre più distante dall’odierno modo di essere tifosi dove neanche in una buona notizia o momento positivo di un nostro calciatore si riesce a lasciar fuori le proprie battaglie personali… l’ha preso Monchi ma non l’ha scelto ma sti caxxi l’importante è che adesso sia il presente della ASRoma… addirittura si cercano confronti invece di essere soddisfatti che sia il più giovane romanista a segnare un doppietta in Nazionale, una Nazionale che come già scritto da qualcuno è riuscita a diventare un gruppo macinando risultati positivi e nonostante Mancini riesce ad essere anche simpatica (anche se non era difficile dopo Ventura)…
    in questo momento abbiamo uno Zaniolo che tutta Italia ci invidia e che può diventare un titolare non solo nella ASRoma ma anche in Nazionale, dandogli la possibilità (come stimoli) di crescere al mejo… uno Zaniolo che risponde intelligentemente ad un allenatore, che se si deve valutare il suo palmares nessuno al momento potrebbe rispondergli, ma che soprattutto risponde sul campo… adesso tocca rimanergli vicino per non farlo cascare sotto il fuoco incrociato dei media e del palazzo, come sono aumentate le prestazioni sono aumentati i gialli, nella speranza che ci sia qualcuno che sappia consigliarlo bene nel resistere alla pressione della piazza…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome